Creato da: percezionialterate il 19/10/2005
Quando si hanno solo sensazioni, percezioni ed impulsi, il mondo è arcaico. Quando aggiungi la capacità di formare immagini e simboli, il mondo appare magico. Quando aggiungi concetti regole e ruoli il mondo diventa mitico. Quando emergono capacità riflessive formali, il mondo appare razionale. Con il pensiero sintetico integrato si vede il mondo esistenziale. Quando il sottile emerge, il mondo diventa divino. Quando emerge il causale l'io diventa divino. Quando emerge il non duale, il mondo e l'io sono realizzati come lo Spirito uno. Ken Wilber

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

andy571volandfarmlorteyuwtoorresaminsterr999SdoppiamoCupidogamzatti.vmgrechudoppiorum0maredolce72
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
«  

 

Post n°10 pubblicato il 10 Dicembre 2005 da percezionialterate
 

Martedì mattina (03:00 am) la polizia ha sgomberato le tende del presidio a venaus picchiando selvaggiamente donne e pensionati... sono state colpite persone con le mani alzate, gente comune, non c'era nessuno squatter.
Il vicequestore Sanna aizzava le forze "dell'ordine" da una ruspa, gridando: "UCCIDETELI UCCIDETELI".

Giovedì mattina una folla di 50MILA persone è tornata in valle, ha abbattutto le reti dei cantieri e ha formato un nuovo presidio.
Nonostante la gente fosse davvero molto arrabbiata gli scontri sono stati marginali, gli stessi manifestanti gridavano di non lanciare sassi, di non macchiarsi della stessa infamia di chi 2 giorni prima aveva sgombrato quei luoghi. Alcuni si sono addirittura messi davanti ai carabinieri per proteggerli da eventuali sassate o dall'ira generata dalle precedenti tensioni. Questa è CIVILTA'.

Io ero li, durante tutto il giorno è arrivata una sola ambulanza per le forze dell'ordine, perchè un poliziotto si era fatto male al polso, probabilmente per aver dato qualche manganellata.
Tornato a casa alla sera sento ai TG che erano stati ricoverati 17 agenti... Sono rimasto ALLIBITO, è una presa in giro.
anche i 1000 estremisti sono una presa in giro, tentano di far sprofondare questa lotta nel torto. Ma il torto marcio ce l'hanno loro.



berlusconi, prodi, lunardi, rutelli continuano a dire: LA TAV SI FARA'.
La valle risponde: "SARA' DURA!!!!!!!!!!!"



I nove luoghi comuni


1. SENZA LA TORINO-LYON IL PIEMONTE SAREBBE ISOLATO DALL'EUROPA

In realtà il Piemonte è già abbondantemente collegato all’Europa e soprattutto attraverso la Valle di Susa. In questa valle esistono già due strade statali, un’autostrada e una linea ferroviaria passeggeri e merci a doppio binario. Esiste perfino la cosiddetta autostrada ferroviaria (trasporto
dei TIR su speciali treni-navetta). Sono tutte linee di collegamento
con la Francia attraverso due valichi naturali (Monginevro e
Moncenisio) e due tunnel artificiali (Frejus ferroviario e
autostradale). Il tutto in un fondo-valle largo in media 1,5 km ! A
fatica ci sta anche un fiume, la Dora Riparia, che di tanto in tanto va
in piena



2. LE LINEE FERROVIARIE ESISTENTI SONO SATURE

In realtà l’attuale linea ferroviaria Torino-Modane è utilizzata solo al 38% della sua capacità.
Le navette per i TIR partono ogni giorno desolatamente vuote. (Ma sono
state riscoperte e prese d’assalto nel periodo di chiusura del Frejus
per incendio). Il collegamento ferroviario diretto Torino-Lyon è stato soppresso per mancanza di passeggeri. E il flusso delle merci -previsto da chi vuole l’opera in crescita esponenziale -è invece sceso del 9% nell’ultimo anno!



3. LA TORINO-LYON E’ INDISPENSABILE AL RILANCIO ECONOMICO DEL PIEMONTE.

In realtà è’ vero il contrario. Togliendo risorse (è tutto denaro pubblico) alla ricerca, all’innovazione e al risanamento dell’industria in crisi profonda (Fiat e non solo), il TAV sarà la mazzata finale all’economia piemontese



4. Il TAV TOGLIERA’ I TIR DALLA VALLE

In realtà tanto per cominciare, i 10/15 anni di cantiere necessari a costruire la Torino-Lyon porteranno sulle strade della Valle e della cintura di Torino qualcosa come 500 camion al giorno (e alla notte) per
il trasporto del materiale di scavo dai tunnel ai luoghi di stoccaggio.
Con grande aumento di inquinanti e polveri. Finita la apocalittica fase
di cantiere e realizzata la Grande Opera, chi ci dice che le merci
passeranno dall’autostrada alla nuova ferrovia? Anzi. I
promotori dell'opera e recenti studi di ingegneria dei trasporti ci
dicono che solo l' 1% dell'attuale traffico su gomma si trasferirà
sulla ferrovia
. Bel vantaggio



5.I VALSUSINI SONO EGOISTI. NON PENSANO AGLI INTERESSI DELL’ITALIA.

In realtà attraverso la Valle di Susa, attualmente, passa già il 35% del totale delle merci che valicano le Alpi!
Lungo l’Autostrada del Frejus passano circa 4.500 TIR al giorno, contro
i 1.500 del Monte Bianco, in val d’Aosta, dove il numero dei TIR è
stato limitato per legge.



6.LA TORINO-LYON PORTA LAVORO AI PIEMONTESI

In realtà come già sta succedendo per tutte le infrastrutture in corso, si tratterebbe di lavoro precario, per mano d’opera in gran parte extracomunitaria. Inoltre le ditte appaltatrici si porterebbero tecnici e operai dalla loro Regione (ditte e buoi dei paesi suoi). Per i comuni della Valle di Susa e della cintura di Torino arriverebbe invece un bel problema: la mafia.
Turbative d'asta sono già state individuate per la fase di sondaggio
geologico a carico di uomini politici piemontesi e non... figurarsi per
la realizzazione dell'opera!



7.LA LINEA E’ QUASI TUTTA IN GALLERIA. CHE MALE FA?

In realtà fa malissimo. Il tracciato prevede una galleria di 23 km all’interno del Musinè, montagna molto amiantifera. La talpa che perforerà la roccia immetterà nell’aria un bel po’ di fibre di amianto. Invisibili e letali. Il vento le porterà dappertutto. Il foehn le porterà fin nel centro di Torino. Respirare fibre di amianto provoca un tumore dei polmoni (mesotelioma pleurico) che non lascia scampo. L’amianto è un materiale fuori legge dal 1977. Scavare gallerie in un posto così è illegale e criminale. E ancora: il
tunnel Italia-Francia di 53 km scavato dentro al Massiccio dell’Ambin
incontrerà (oltre a falde e sorgenti che andranno distrutte) anche
roccia contenente uranio
. E ancora: una linea in galleria si
porta appresso tante gallerie minori, trasversali a quella principale.
Si chiamano gallerie di servizio, o più simpaticamente, ‘finestre’. Ce
ne saranno 12! Con altrettanti cantieri, tutti a ridosso di centri
abitati. Sarà un inferno di rumore, polvere, camion avanti e indietro
per le strette vie dei paesi, di giorno e di notte, per 15 anni almeno.
E ancora: la perforazione di tratti montani così lunghi vicino
a centri densamente abitati potrà prosciugare le falde idriche e gli
acquedotti, come accaduto per le gallerie TAV del Mugello,
oggetto di processi per disastro ambientale. E ancora: la viabilità sarà stravolta. Verranno costruiti sovrappassi in corrispondenza di ogni cantiere.
Forse queste nuove strade saranno calcolate come compensazioni
all’impatto ambientale dell’opera? (per averne una vaga idea, farsi un
giro sull’autostrada Torino-Milano osservando i guasti della tratta TAV
Torino-Novara).



8. QUEST’OPERA FA BENE ALL’ECONOMIA, PERCHE’ METTE IN MOTO CAPITALI PRIVATI

In realtà il costo stimato di 20 miliardi di euro è tutto a carico della collettività. Tutto denaro pubblico, ma affidato a privati, secondo la diabolica invenzione del general contractor. Garantisce lo Stato Italiano. Nessun
privato ci metterà un euro, soprattutto dopo l’esperienza del tunnel
sotto la Manica che ha mandato in fallimento chi ne aveva acquistato i
bond
. I tantissimi soldi che servono a quest’opera verranno tolti alle linee ferroviarie esistenti (già disastrate), a ospedali, scuole,
e a tutti i servizi di pubblica utilità, e allo sviluppo delle energie
rinnovabili destinate a sostituire il petrolio. E ancora: è già
previsto che la nuova linea ferroviaria Torino-Lyon avrà altissimi costi di gestione e che sarà in perdita per decine e decine di anni.
E ancora: nonostante la maggior parte del tracciato sia in territorio
francese, il governo italiano si è impegnato a sobbarcarsi il costo dei
due terzi della tratta internazionale (Borgone –
St.-Jean-de-Maurienne). Tanto paghiamo noi.



9. CHI E' CONTRO LA TORINO-LYON E' CONTRO IL PROGRESSO

In realtà è vero il contrario. Il progresso non deve essere confuso con la crescita infinita. Il territorio italiano è piccolo e sovrappopolato, le risorse naturali (acqua, suolo agricolo, foreste, minerali) sono limitate, l'inquinamento e i rifiuti aumentano invece senza limite, il petrolio è in esaurimento. Progresso
vuol dire comprendere che esistono limiti fisici alla nostra smania di
costruire e di trasformare la faccia del pianeta
. Progresso
vuol dire ottimizzare, rendere più efficiente e durevole ciò che già
esiste, tagliare il superfluo e investire in crescita intellettuale e
culturale più che materiale, utilizzare più il cervello dei muscoli. Il
TAV rappresenta l'esatto contrario di questa impostazione, è un
progetto vecchio e ormai anacronistico, che prevede una crescita
infinita nel volume del trasporto merci
(che poi saranno i
rifiuti di domani), privilegia come valore solo la velocità e la
quantità, ignora la qualità, ovvero se e perché bisogna trasportare
qualcosa."



IL MOVIMENTO NO TAV


---------------------------------------------------------------------------------



IMPORTANTE:

IL 17 DICEMBRE CI SARA' UNA MANIFESTAZIONE A TORINO, VI PREGO DI DARCI UNA MANO, CON LA VOSTRA PRESENZA!



Sono le azioni che contano.
I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni -
(Mohandas Karamchand "Mahatma" Gandhi)


ATTENZIONE!

LA MANIFESTAZIONE DEL 17 è STATA ANNULLATA, ci sarà al suo posto un incontro con
Dario Fo, Beppe Grillo e Marco Paolini al parco della pellerina.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenti al Post:
sweetitti
sweetitti il 13/12/05 alle 13:59 via WEB
siamo sul tosto qui vedo... beh credo di non essere in grado di commentare questo post :-( vi auguro di farcela!!
(Rispondi)
 
sonofortunata
sonofortunata il 15/12/05 alle 20:34 via WEB
ce la faremo vedrai! :)
(Rispondi)
 
Makataimeshekiakiak
Makataimeshekiakiak il 17/12/05 alle 00:38 via WEB
Il salento è con voi,ragazzi. Avete raggiunto un punto importante,il governo è stato costretto alla fine a sentire la voce dei cittadini e dialogare con voi, ora non mollate e fermate quest'orrore. Jk
(Rispondi)
 
 
percezionialterate
percezionialterate il 17/12/05 alle 03:22 via WEB
che tristezza, se non avessimo fatto tutto questo non avremmo avuto uno straccio di dialogo con i politici... L'unica cosa che hanno saputo dire è stata: La tav si farà! avevano una consapevolezza dell'impatto ambientale e dell'aspetto economico che rasentava il ridicolo per un progetto da 20 miliardi di euro. Dopo mesi di proteste furiose hanno iniziato a pensarci... Penso che "il portafoglio" e i propri interessi convincano molto infretta questi individui... ...poi qualcuno la chiama democrazia... è solo un gioco, un gioco per convincere noi fessi, destra o sinistra cambia solo il colore, tenteranno di convincerci e basta... a loro quello interessa, gli ideali son tramontati, ora ci sono solo più battaglie per aver un posto da commediante nel teatro di palazzo chigi. Scusate lo sfogo. Cmq non molliamo... grazie salento, grazie all'Italia che riflette con la propria testa!
(Rispondi)
 
Makataimeshekiakiak
Makataimeshekiakiak il 17/12/05 alle 23:58 via WEB
Purtroppo la politica per ora è questa, si può solo sperare di trovare altra gente con il vostro coraggio e disposta a difendere non solo la propria regione (cosa sacrosanta,non vorrrei essere frainteso) ma anche la propria nazione da ignobili mestieranti capaci di coltivare solo interessi economici senza riguardi per i loro elettori. Si ricordano di noi solo quando c'è campagna elettorale. Aboliamo questa classe politica e iniziamo a prendere le decisioni della nostra nazione noi tutti assieme! Jk
(Rispondi)
 
obellaciao
obellaciao il 21/12/05 alle 16:13 via WEB
I miei complimenti per il tuo blog. Lo linko immediatamente! CIAO!!
(Rispondi)
 
toorresa
toorresa il 24/03/09 alle 13:47 via WEB
tetraphenylborate, prophage, soma online cheap free shipping bridgework, bluepoll, levitra without a prescription sappy, ritodrine, soma cheap shadowing, piedra, cheap soma physocephaly, anteprostate, cialis pharmacy pipamperone, deoxygenize, buy cialis prescription kitcat, traumatology, cialis discount generic tadalafil prediastolic, macroorchidism, levitra online lauraceae, tetradynamia, cheap generic cialis ribosuria, gush, buy soma carisoprodol without prescription zingiberales, supply, us levitra neologistical, chylophoric, levitra purchase paripinnate, gelatigenous, soma overnight molossus, hyposthenic, levitra vardenafil turbinal, gaidic, buy cialis generic price
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.