Il mondo dei libri

Ogni lettore, quando legge, legge sé stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che è offerto al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in sé stesso. [Il tempo ritrovato-Proust Marcel ]

 

LETTURA IN CORSO

ATTENZIONE

LETTURA IN CORSO

periodo di vacanza!

 

AREA PERSONALE

 

PROSSIME LETTURE

Prossime letture

vacanza!!

 

LIBRI

 

NUOVE PROPOSTE

La 5°vittima

di Antonio Invernici

Proposta da Green100

"Mal di pietre"

di Milena Agus

Proposta da Rossobarricato

"L'Amico ritrovato"
Fred Uhlmann"
proposta da Gifree70

 

NUOVE PROPOSTE PARTE 2A

"Il condominio"
di James Graham Ballard
Proposta da
MarcoRm0

"Terrore dopo la festa"
di Roberto Calcagnile
Proposta da
Bobthewriter
"Racconti bastardi"
di Antonio Giugliano
Proposta da
Wo_land

 

APOLOGIZE

 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

ENZO BIAGI

Le verità che contano, i grandi principi, alla fine, restano sempre due o tre, quelli che ti ha insegnato tua madre da bambino

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

VEDI BENE

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.

 

ULTIMI COMMENTI

Car games have been around for a long time and over the...
Inviato da: adrian
il 14/12/2011 alle 16:04
 
Car games have been around for a long time and over the...
Inviato da: adrian
il 14/12/2011 alle 16:04
 
Car games have been around for a long time and over the...
Inviato da: adrian
il 14/12/2011 alle 16:04
 
Car games have been around for a long time and over the...
Inviato da: adrian
il 14/12/2011 alle 16:03
 
Car games have been around for a long time and over the...
Inviato da: adrian
il 14/12/2011 alle 16:03
 
 

ANTI TROLL!!!!

immagine

 

DACIA MARAINI

Se amando troppo
si finisce per non amare affatto

io dico che l’amore è una amara finzione

quegli occhi a vela che vanno e vanno su onde di latte

cosa si nasconde mio dio

dietro quelle palpebre azzurre

un pensiero di fuga

un progetto di sfida

una decisione di possesso?

la nave dalle vele nere

gira ora verso occidente

corre su onde di inchiostro

fra ricci di vento

e gabbiani affamati

so già che su quel ponte

lascerò una scarpa, un dente e buona parte di me

 

LIBRI

 

NAZIM HIKMET

Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l'ho ancora detto.

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

PUBBLICITÀ

immagine

 

 

« CLASSIFICA LIBRI ULTIMO MESESALONE LIBRO 2008 - BOIC... »

GOMORRA - ROBERTO SAVIANO

Post n°17 pubblicato il 02 Marzo 2008 da Roxy_rox
 

Gomorra, di Roberto Saviano e' un libro inusuale. Lo definirei un’analisi approfondita della camorra italiana. A tratti forse romanzata ma sicuramente uno scritto importante per capire come ‘il sistema’ (nominata tale dallo stesso scrittore) è organizzato ed in quali rami opera.

Scopriamo che il sistema non sono ha un’organizzazione formidabile dove non esiste una struttura centralizzata di una o più famiglie che controllano il territorio ma utilizza una forma di lavoro più simile al franchising. Le famiglie ci sono sempre e si occupano dei grandi affari ma poi per la produzione ad esempio dell’abbigliamento ‘tarocco’ viene delegata l’organizzazione alla piccola imprenditoria e naturalmente 'le famiglie' garantiscono il credito finanziario a tutta questa rete di nuovi piccoli impresari.

Saviano ci fa vedere uno spaccato della nostra Italia schifosa ed imputridita da interessi personali, dove le persone si scannanno per la bramosia di potere. Dove non importa se le proprie terre vengono inquinate da rifiuti tossici che nessuno vuole. Parla di persone che con il denaro coprono e mettono a tacere tutto, che sanno giocare sporco fin dai primi passaggi con assunzioni ‘pilotate’ e appalti truccati e ci fa capire che il sistema è ovunque intorno a noi. Il meccanismo funziona perfettamente arrivando a controllare appalti pubblici e privati ed il contrabbando delle commesse tessili del nord per la produzione delle grandi firme della moda.

Il libro è scorrevole. Mi sono piaciute le descrizioni del porto di Napoli e non mancano storie divertenti sui boss come quello che racconta di un 'capo famiglia' che si fa costruire una villa identica a Toni Montana in ‘Scarface’, molto divertente anche la parte dove lo scrittore indica i vari ‘soprannomi’ usati per identificare i malavitosi.

Trovo che Roberto Saviano sia uno scrittore con un coraggio straordinario. Oggi fa parte del gruppo di ricercatori dell’Osservatorio della camorra e l’illegalità e collabora con vari giornali come ‘il manifesto’ e ‘il corriere del Mezzogiorno’.

Da vedere i vari articoli apparsi su Nazioneindiana.com

Frase preferita: “Quando vado al molo di Bausan ho la sensazione di vedere da dove passano tutte le merci prodotte per l’umana specie. Dove trascorrono l’ultima notte prima di essere vendute. Come fissare l’origine del mondo.”

“Tutti quelli che conosco o sono morti o sono in galera. Io voglio diventare un boss. Voglio avere supermercati, negozi, fabbriche, voglio avere donne. Voglio tre macchine, voglio che quando entro in un negozio mi devono rispettare, voglio avere magazzini in tutto il mondo. E poi voglio morire. Ma come muore uno vero, uno che comanda veramente. Voglio morire ammazzato".

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/persemprelibri/trackback.php?msg=4210944

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
rossoebarricato
rossoebarricato il 03/03/08 alle 08:14 via WEB
Gomorra mi è piaciuto, anche se è un reportagr formato libro. Il concetto che sottende a tutta la cronaca è che dobbiamo immaginare il sistema economico del nostro paese come una specie di corpo umano alimentato da un sistema sanguigno ... e ciò che scorre nelle vene e nelle arterie è una mescolanza di lecito e di illecito ..... e che ci sono punti in cui questo sangue viene infettato ...e pinti in cui viene pulito .... e organi sani e altri in cancrena. Ma qualunque cosa avvenga in un punto di questo sistema/corpo, non può non avere conseguenze su gli organi vicini, non può non propagarsi attraverso la circolazione del sangue/denaro. ..... e anche le "nostre" cose di tutti i giorni, i nostri acquisti più normali, spesso sono infetti ..... contagiati da questa patologia a cui non si vuole applicare una terapia .... che non può essere una semplice amputazione!!
 
 
Roxy_rox
Roxy_rox il 03/03/08 alle 09:47 via WEB
Ciao Rosso!! sì fa effetto pensare che anche nella nostra vita di tutti i giorni possiamo arrivare a toccare questa 'infezione' e magari diventare a nostra insaputa anche i 'portatori'. E' certo che nn so fino a che punto si possa fare qualcosa in tempi brevi ma qualcosa già si sta facendo certo la 'terapia' è lenta ma spero definitiva!!
 
green100
green100 il 03/03/08 alle 09:28 via WEB
Sono sincero, a me non è piaciuto molto, e proprio perché troppo romanzato, un libro di denuncia, non lo deve essere, (ovviamente per il mio gusto), deve darmi: dati, numeri e nomi. Non voglio essere frainteso, e sottolineo il massimo rispetto a Savino per il CORAGGIO, e per quanto ha descritto. Dico spesso che è facile parlare male qui al nord della mancanza della denuncia, ma chi di noi ne avrebbe il coraggio davvero se vivesse in un contesto come quello descritto? Per quanto riguarda la Camorra, io credo che semplicemente quando lo Stato viene a mancare, o è comunque rappresentato da persone come quelle che conosciamo, l’uomo non può far altro che adattarsi e creare un sistema come quello che lui descrive, e l’uomo tendenzialmente non è buono…… Il libro resta davvero scorrevole e ben scritto, e mi ha pure “divertito” in alcuni punti.
 
 
Roxy_rox
Roxy_rox il 03/03/08 alle 09:55 via WEB
Ciao Green, guarda che in realtà nel libro viene evidenziata la capiilarità del sistema. Per esempio il discorso dei rifiuti tossici è anche grazie a lui se le forze dell'ordine stanno indagando. I nomi delle famiglie ci sono e saranno anche conosciuti ma scriverli e dichiararli pubblicamente ti mette in una situazione non esattamente facile. Per quanto riguarda lo Stato forse come era stata scritta in una lettera aperta a Saviano forse una copia del libro andrebbe spedita ad ogni persona che è in una posizione di responsabilità.
 
   
green100
green100 il 03/03/08 alle 10:54 via WEB
Sui nomi, lui li ha fatti,per questo è "sotto scorta", oltre che per essere un giornalista che già in passato aveva denunciato diversi problemi.Ho solo descritto come io sono abituato a vedere un libro denuncia, e questo non indica la verità assoluta, è anche vero che se lo scriveva come dico io probabilmente l'avremmo letto in 5, mentre così ha ottenuto una grande visibilità!
 
 
rossoebarricato
rossoebarricato il 03/03/08 alle 10:34 via WEB
Caro giovanotto .... provo a risponderti per punti: 1) dici che non ti è piaciuto, ma concludi: "...Il libro resta davvero scorrevole e ben scritto, e mi ha pure “divertito” in alcuni punti" ..... ma allora???? ; 2)è troppo "romanzato": secondo me se non fosse stato "romanzato" sarebbe stato ancora più difficile leggerlo sino alla fine .... a me sembra un giusto mix tra narrazione e cronaca; 3) dati numeri e nomi: non mancano! manca invece una presa di posizione rispetto alle attuali amministrazioni .... e questo con la giustificazione/scusante che il problema arriva da lontano ... da troppi anni di malgoverno ... GIUSTO!!! ma chi oggi governa quelle città e quella regione, o risolve o va a casa!!!!; 4) il fatto che lo Stato certe volte latiti, non può e non deve giustificare fenomeni di quel tipo (mafia, camorra e ndrangheta ...) ... anche in sardegna lo stato è stato spesso colpevolmente assente, ma la nostra cultura (seppur durissima e certe volte crudele) non ha mai concesso spazi liberi allo sviluppo di fenomeni pseudo-mafiosi .... per cui non è una scusante!! 6) ti chiedo scusa anticipatamente del mio impeto .... mi sono scordato che sei ancora in tenera età. ;-)
 
   
green100
green100 il 03/03/08 alle 11:24 via WEB
1)come ho scritto sopra il fatto che un libro non mi piaccia, non vuol dire che la tecnica di scrittura non sia assolutamente valida, e che alcuni passaggi, nonostante i temi, mi abbiano divertito, in pratica non metto in discussione che il Manzoni sia un bravo scrittore, ma “i promessi sposi” non mi piace 2)Come ho scritto sopra, probabilmente se lo scriveva come dicevo io l’avremmo letto in 5 e non sarebbero servite + di 300 pagine. 3) Anche qui io, anche per deformazione professionale, ragiono per tabelle e grafici fatturati, valore aggiunto, quindi per dati parlo proprio di numeri trasformati in Euro. 4) Io non giustifico la camorra, dico che qui al Nord, spesso si guarda sbigottiti situazioni come quelle descritte, mentre l’esserci dentro è diverso, e non dobbiamo parlare solo di latitanza dello stato, ma di coinvolgimento in tutto questo sistema, che rende il libro di Saviano ancora più coraggioso. 6)Tranquillo, e ovviamente non voglio essere offensivo, ho rispetto degli anziani, chiedi anche a Rox se non è vero…..ahhha.
 
     
green100
green100 il 03/03/08 alle 11:24 via WEB
A parte gli scherzi, ti sei sempre dimostrato una persona intelligente, e lo hai fatto anche ora, quindi non parto dal presupposto che volevi offendermi, ma leggo con attenzione quanto mi vuoi dire.
 
     
rossoebarricato
rossoebarricato il 03/03/08 alle 11:55 via WEB
Ma certo!!! ci si capisce sempre tra persone intelligenti .... eppoi mi sono informato bene su di te: mi dicono che ascolti sempre con attenzione le persone che che abbondano per età, esperienza e "capacità di persuasione" .... ;-) .... quanto all'apprezzare le letture, beh è un pò come degustare un vino: anche qui, accanto alle doti naturali, è necessario possedere la tecnica, aver maturato la giusta esperienza e amare ciò che si fà. ;-)
 
     
rox.rg
rox.rg il 03/03/08 alle 12:32 via WEB
Rosso.. affermazione troppo generica per sentirmi presa in causa ;) (anche perché sei tu il più maturo del gruppo mon ami!)
 
     
rossoebarricato
rossoebarricato il 03/03/08 alle 12:01 via WEB
..... e poi non è che il fatto di occuparsi di numeri, tabelle e di problematiche economico-finanziarie in genere sia un ostacolo al corretto approccio ai libri .... perchè se così fosse io dovrei essere già un perfetto analfabeta di ritorno!!
 
     
rox.rg
rox.rg il 03/03/08 alle 12:30 via WEB
tua sorella!!! (già sai per cosa Green!!)
 
     
green100
green100 il 03/03/08 alle 14:10 via WEB
Ma perchè mi devi sempre sgridare, alla mia tenera età questo porterà poi delle conseguenze nella mia crescita!!!
 
     
green100
green100 il 03/03/08 alle 14:11 via WEB
E poi lo ammetto, ci separa un'anno e mezzo circa, ma di un'anno bisestile!;-)
 
     
rox.rg
rox.rg il 03/03/08 alle 14:40 via WEB
seeeee ma quando mai?? mò guarda qui abbiamo il comico per ezzellenza... mò che figata!! c'abbiamo i Benigni della situazione. Anzi il Guzzanti mò che onore!!!... cmq la prox volta i commenti per la maturità di Rosso mettili qui invece di 'imboscarli' sul mio blog.. eheh
 
     
green100
green100 il 03/03/08 alle 16:27 via WEB
Ti vogliamo bene lo stesso!!!;-)
 
     
rox.rg
rox.rg il 03/03/08 alle 22:02 via WEB
anch'io vi adoro sempre. Buona notte Green e spero inserirai ancora un commento sul libro. bisous
 
rox.rg
rox.rg il 03/03/08 alle 15:40 via WEB
Curiosità: 'Non è il cinema a scrutare il mondo criminale per raccoglierne i comportamenti più interessanti. Accade esattamente il contrario. Le nuove generazioni di boss non hanno un percorso squisitamente criminale, non trascorrono le giornate per strada avendo come riferimento il guappo di zona, non hanno il coltello in tasca, nè sfregi sul volto. Guardano la tv, studiano, frequentano le università, si laureano, vanno all’estero e soprattutto sono impegnati nello studio dei meccanismi d’investimento. Il caso del film “Il Padrino” è eloquente. Nessuno all’interno delle organizzazioni criminali, siciliane come campane, aveva mai usato il termine padrino, frutto invece di una traduzione poco filologica del termine inglese godfather.'
 
federica150
federica150 il 03/03/08 alle 17:54 via WEB
Ce l'ho in casa da un pò, dopo questo commento mi viene voglia di iniziarlo
 
 
rox.rg
rox.rg il 03/03/08 alle 22:08 via WEB
Ciao Fede!!! sì merita comunque.. anzi ti segno un'altra parte del libro: '... quando iniziò a parlare la sua voce era rovinata da una raucedine strana, come quella che viene quando ti parli dentro per troppo tempo. Parlava con un tono rabbioso...' bisous di buona notte
 
flavita0
flavita0 il 04/03/08 alle 12:47 via WEB
L'ho comprato, lo sto leggendo ed è scioccante! A sconvolgere è che tutti sanno ma nessuno fa nulla! Probabilmente fa comodo così!
 
 
Roxy_rox
Roxy_rox il 04/03/08 alle 14:38 via WEB
vedrai che leggendolo vedrai anche che alcune cose le stavano già facendo (esempio per la storia della produzione dei capi per l'alta moda) certo è solo un sassolino in un lago torpido ma non è facile arrivare alle punte... secondo me ci vuole pazienza e tempo per debellare tutto ma a volte poi mi chiedo tutto cosa in fondo anche quando si parla di capitalismo o parliamo di qualsiasi forma di potere di certo nn sono tutte perbeniste e traparenti... purtroppo per noi chi è nei punti 'chiave' dei Paesi è sempre una persona e come tale ripropone anche i difetti e virtù di noi tutti. Bisous
 
maxtheche
maxtheche il 06/03/08 alle 12:28 via WEB
io che sono di napoli posso dirvi che la camorra nn è solo quella scritta in questo libro...è qualcosa che c è e nn puo mai andar via..è un cancro incurabile...e chi dice che si può sconfiggere io gli dico che si faccia un viaggetto a napoli viva per un anno qui..e vede che è praticamente impossibile ribellarsi e far qualcosa per evitarlo...
 
 
Roxy_rox
Roxy_rox il 06/03/08 alle 13:29 via WEB
ciao Max, grazie della tua testimonianza. Io nn sono di Napoli e forse per questo vedo la situazione con un filo di ottimismo in più. Penso sempre che anche il cacro peggiore può risolversi con una terapia...
 
miki98
miki98 il 13/03/08 alle 12:38 via WEB
UN POKO PESANTUCCIO NO ?? NON MALE PERò
 
green100
green100 il 14/03/08 alle 09:20 via WEB
Buon giorno, un'altra bella settimana da incubo, comunque verso il termine!!!!Sto cercando il nuovo libro, e devo trovarlo entro la prossima settimana, visto che Venerdì vado via qualche giorno e potrò sicuramente leggerlo!!!!
 
 
green100
green100 il 14/03/08 alle 09:21 via WEB
Rosso, Roxy tutto bene?
 
   
rossoebarricato
rossoebarricato il 17/03/08 alle 09:42 via WEB
Tutto bene .... stavo pensando che bisogna movimentare un pò il blog ..... proviamo a fare qualche post "intermedio" tra quelli mensili????
 
     
rox.rg
rox.rg il 25/03/08 alle 15:43 via WEB
per me è ok.. quando cìè qualcosa pronti via!!
 
     
Roxy_rox
Roxy_rox il 25/03/08 alle 15:52 via WEB
vedi la fretta.. volevo scrivere: 'quando c'è' qualcosa allora pubblicatelo (mi raccomando almeno un'immagine please) :)
 
MaRiDG70
MaRiDG70 il 19/03/08 alle 07:00 via WEB
BUONGIORNO :-) ....scusate so che non c'entra nulla...ma che bella gente che gira qui dentro..guardate il mio ultimo post!..e se ve la sentite esprimete il vostro pensiero..potrebbe essere utile...
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 23/03/08 alle 16:43 via WEB
Auguri per una serena e felice Pasqua...
Kemper Boyd
 
 
rox.rg
rox.rg il 25/03/08 alle 15:44 via WEB
Grazie Kemper!!! contraccambio anche se in leggero ritardo :)
 
gigia.68
gigia.68 il 24/03/08 alle 14:28 via WEB
Letto! Ciao, blog bellissimo! Buona Pasqua e Pasquetta!
 
 
rox.rg
rox.rg il 25/03/08 alle 15:45 via WEB
Grazie Gigia!!! contraccambiamo anche se in leggero ritardo!!! bisous
 
tuo_principe85
tuo_principe85 il 13/04/08 alle 15:23 via WEB
Ho letto il libro, non si puo’ dire bello perche’ l’argomento trattato e’ terribile, ma l’autore scrive benissimo e lo proporrei per un NOBEL. Roberto Saviano e’ l’erede ideale di Enzo Biagi. Bravo Roberto che ha avuto il coraggio di denunciare tutto con un libro che fa chiarezza su chi comanda in Italia… Ma lo Stato cosa fa ??
 
tuo_principe85
tuo_principe85 il 13/04/08 alle 15:27 via WEB
Qui trovi il blog con tutta la storia di Gomorra, prova a dargli un occhiata e fammi sapere! http://simonedimeo.blogspot.com Ciao e buona lettura!
 
 
rox.rg
rox.rg il 14/04/08 alle 11:56 via WEB
Anche a me piace la sua capacità descrittiva!!! Grazie del link andremo sicuramente a leggere! Mille bisous
 
federica150
federica150 il 16/05/08 alle 22:36 via WEB
Mi sono fermata a 1/3, non lo riesco a leggere.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
adrian il 14/12/11 alle 16:03 via WEB
Car games have been around for a long time and over the last couple of years, they have undergone several developments to enhance their appeal. This has been made feasible through online websites and while this is the case, several factors will need to be deemed before deciding to engage in this mode of play. For starters, as a player, it is crucial to state that several online sites offer these games. Most of them have an array of alternatives placed which permit the player to choose what appeals best to them. Car games Play Car games Truck games Racing games Car racing games Tractor games Monster truck games Drag racing games Stunt games Atv games Nascar games Dirt bike games Bike games Bmx games Motocross games Motorcycle games Car parking games Parking games Motorbike games Drifting games Driving games Jocuri pentru copii Jocuri barbie Jocuri barbi Jocuri de imbracat Jocuri pentru fete Giochi Giochi gratis Giochi gratis Giochi per ragazze
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: Roxy_rox
Data di creazione: 09/07/2007
 

BRODSKY

Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli.

 

CLICK HERE

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
 

PUBBLICIZZA IL NOSTRO BLOG: COPIA QUESTO POST!

Vai al blog dei libri:

(immagine di Luca Guglielmo)


IL  MONDO   DEI  
LIBRI
(clicca)

 

JOSEPH ADDISON

La lettura è per la mente quel che l'esercizio è per il corpo.

 

ULTIME VISITE AL BLOG

gilles81onjimmivillotticiambellinocrisviba94Filo77dglrosariobresciac.byblosnovakkina93nicolaloverresimonemenchettiveronica86dgl1Aco9gianmascalasacconciatureflairgretayash
 

LIBRI COMMENTATI

"Gomorra"
di Roberto Saviano

"La cattedrale del mare"
di Ildefonso Falcones

 “Il piccolo principe”

di Antoine de Saint Exupérie

“La ragazza delle arance”

di Jostein Gaarder

 

Tolleranza zero

di Irvine Welsh 

"Il quaderno nero dell'amore"
di Marilù S: Mancini
Dolores Claiborne
Stephen King
Non ti muovere
di Margaret Mazzantini
 

FACEBOOK

 
 

LIBRI

 

A PROPOSITO DI FRANCIA..

Tu regarderas, la nuit, les étoiles. C'est trop petit chez moi pour que je te montre où se trouve la mienne. C'est mieux comme ça. Mon étoile, ce sera pour toi une des étoiles. Alors, toutes les étoiles, tu aimeras les regarder... Elles seront toutes tes amies.

 

CICERONE

 

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima

 

LIBRI

 

E COSÌ VORRESTI FARE LO SCRITTORE


Se non ti esplode dentro
a dispetto di tutto,
non farlo.
a meno che non ti venga dritto dal
cuore e dalla mente e dalla bocca
e dalle viscere,
non farlo.
se devi startene seduto per ore
a fissare lo schermo del computer
o curvo sulla
macchina da scrivere
alla ricerca delle parole,
non farlo.
se lo fai solo per soldi o per
fama,
non farlo.
se lo fai perché vuoi
delle donne nel letto,
non farlo.
se devi startene lì a
scrivere e riscrivere,
non farlo.
se è già una fatica il solo pensiero di farlo,
non farlo.
se stai cercando di scrivere come qualcun altro,
lascia perdere.
se devi aspettare che ti esca come un
ruggito,
allora aspetta pazientemente.
se non ti esce mai come un ruggito,
fai qualcos'altro.
se prima devi leggerlo a tua moglie
o alla tua ragazza o al tuo ragazzo
o ai tuoi genitori o comunque a qualcuno,
non sei pronto.
non essere come tanti scrittori,
non essere come tutte quelle migliaia di
persone che si definiscono scrittori,
non essere monotono o noioso e pretenzioso, non farti consumare dall'auto-compiacimento.
le biblioteche del mondo hanno
sbadigliato
fino ad addormentarsi
per tipi come te.
non aggiungerti a loro.
non farlo.
a meno che non ti esca
dall'anima come un razzo,
a meno che lo star fermo
non ti porti alla follia o
al suicidio o all'omicidio,
non farlo.
a meno che il sole dentro di te stia
bruciandoti le viscere,
non farlo.
quando sarà veramente il momento,
e se sei predestinato,
si farà da
sé e continuerà
finché tu morirai o morirà in
te.
non c'è altro modo.
e non c'è mai stato.

Charles Bukowski

 

UNA STORIA DI AMORE E DI TENEBRA – AMOS OZ

Capivo il suo dolore: papà aveva un rapporto quasi carnale con i libri. Amava toccarli, frugarli, accarezzarli, annusarli. Era infoiato per i libri, incapace di trattenersi, allungava subito le mani, fossero anche stati libri altrui. In effetti, i libri di allora erano molto più sexy di quelli di adesso: c’era di che annusare, accarezzare, tastare. C’erano libri con le scritte dorate sulla copertina che ancora profumavano, un po’ ruvide al tatto, così che dalle mani passava tutto un brivido sulla pelle, come quando si tocca qualcosa di intimo e inaccessibile, qualcosa che un po’ freme e trema, sotto le tue dita. C’erano poi libri con la copertina in cartone rivestita di stoffa, appiccicata con una colla dall’odore incredibilmente sensuale. Ogni libro aveva il suo odore segreto ed eccitante. A volte la copertina di stoffa si staccava un poco dal cartone, si scompigliava come una gonna sfacciata e che fatica non gettare l’occhio verso l’interstizio buio fra il corpo e il tessuto, non attingervi sentori da vertigine.

gentilmente offerto da Vaniapocket