IL MASTINO NAPOLETANO INDAGA PER TRUFFA E PECULATO AI DANNI DELLA REGIONE BASILICATA

Post n°201 pubblicato il 27 Giugno 2009 da giucar09
Foto di giucar09

"TELA DEL RAGNO" LA NUOVA INCHIESTA DEL PM WOODCOCK

SANTOCHIRICO E MASTROSIMONE INDAGATI

POTENZA - Sono stati iscritti nel registro degli indagati della procura di Potenza il mese scorso. Gli investigatori - indaga il pool investigativo del pm Henry John Woodcock - sospettano che abbiano truffato la Regione Basilicata. Le accuse sono di truffa e peculato. Gli indagati sono due consiglieri regionali: Vincenzo Santochirico del Partito democratico e Rosa Mastrosimone dell'Alleanza dei democratici di centro. Negli atti dell'inchiesta, denominata Tela del ragno, ci sono le trascrizioni delle telefonate tra Rosa Mastrosimone e l'ex presidente della Provincia di Matera Carmine Nigro.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

PROCLAMATO LO STATO DI AGITAZIONE PER IL 22 GIUGNO

Post n°200 pubblicato il 18 Giugno 2009 da giucar09
Foto di giucar09

QUESTIONE "AGILE": SINDACATI CHIEDONO UN INCONTRO CHIARIFICATORE

POTENZA - I segretari generali e quelli di categoria della Cgil, Cisl e Uil in una lettera hanno sollecitato un incontro al presidente di Eutelia Samuele Landi, al presidente della Regione Basilicata Vito De Filippo, al direttore generale di Agile, Antonio Buongiorno ed alle segreterie nazionali dei sindacati in merito alla questione di Agile. Nella lettera i sindacati dichiarano: “Avendo appreso dagli organi di stampa che in data 16 giugno 2009 Eutelia avrebbe perfezionato la cessione alla società Omega del 100 per cento delle proprie attività industriali in ambito IT, avvenuta attraverso la vendita di Agile ad Omega Spa, le Organizzazioni sindacali regionali di categoria e le Confederazioni regionali chiedono al presidente di Eutelia, Samuele Landi, un immediato incontro per conoscere il reale stato di tale procedura. Forti – prosegue la lettera - sono le preoccupazioni che investono i lavoratori Agile di Basilicata, soprattutto in funzione dell’imminente scadenza del contratto in essere tra Agile e l’Ente Regione.
Riteniamo inoltre che il presidente della Regione Basilicata debba urgentemente convocare un tavolo di confronto per chiarire tutte le eventuali ricadute che potrebbero derivare dalle nuove situazioni.
Le Organizzazioni sindacali – continua ancora la lettera - denunciano anche l’ennesimo ritardo nel pagamento degli stipendi che assume livelli non più tollerabili. Per sostenere l’avvio del confronto e il rispetto degli accordi, si proclama lo stato di agitazione e si indice una prima ora di sciopero per la giornata di lunedì 22 giugno”.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

IL NUOVO INQUILINO DI VIA RIDOLA: EFFICIENZA - EFFICACIA - PERSEVERANZA

Post n°199 pubblicato il 18 Giugno 2009 da giucar09
Foto di giucar09

SI E' INSEDIATO IL NUOVO PRESIDENTE DELLA PROVINCIA FRANCO STELLA

Matera - Franco Stella ha preso possesso del suo ufficio di presidente della Provincia di Matera. A lasciargli spazio il presidente uscente Carmine Nigro che gli ha consegnato simbolicamente le chiavi della Provincia davanti a gran parte del nuovo consiglio provinciale e a molti esponenti politici di spicco e sindaci del Materano. «Certo si può fare meglio e di più ed è questo il mio auspicio», ha annunciato Nigro, «Lascio - ha aggiunto al momento del commiato - una Provincia in perfetta salute dal punto di vista dell'efficienza amministrativa e della tenuta dei conti al punto che con il bilancio varato a fine maggio l'ente sarà in grado di mettere in campo investimenti per circa 50 milioni. Ma soprattutto - ha sottolineato - affido a Franco Stella una struttura completamente rigenerata, senza incrostazioni che ne possano rallentare i percorsi operativi, ricca di competenze e professionalità di alto livello qualitativo”. Stella dal canto suo si è detto pronto ad iniziare «subito a lavorare». Molti i ringraziamenti di rito e poi uno slogan che dovrebbe racchiudere l'impegno delle prossime settimane: «efficienza, efficacia e perseveranza saranno le nostre parole d'ordine in un territorio che ha bisogno in questo momento più che mai di essere sostenuto e la Provincia cercherà di svolgere al meglio il suo compito.Avvierò al più presto, già oggi o al massimo domani, i primi incontri con i partiti per arrivare alla nuova squadra di governo». Nell'aula consiliare Stella ha avuto il primo contatto con la maggior parte dei consiglieri presenti e con una buona parte di curiosi e di personale dell'ente che ha detto di voler incontrare al più presto come uno dei suoi primi atti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

IL CENTRO-SINISTRA VINCE AL PRIMO TURNO CON IL 52,5 PER CENTO

Post n°198 pubblicato il 11 Giugno 2009 da giucar09
Foto di giucar09

FRANCO STELLA E' IL NUOVO PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI MATERA

MATERA - Il candidato del centrosinistra, Franco Stella (Pd, Verdi, lista Stella, Ps, Popolari Uniti, Sinistra per la Basilicata) è il presidente della Provincia di Matera con il 52,5 per cento di voti, contro il 29 per cento del candidato di centrodestra Giuseppe Labriola (Pdl, Udeur, La destra, Fiamma Tricolore, Popolari Liberali). Il dato è riguarda tutte le 229 sezioni scrutinate. Vincenzo Ruggiero (Udc) si è attestato al 6,6 per cento. Rosa Mastrosimone dei Democratici di centro al 5,1 per cento. Saverio D'Amelio (Mpa) 3,7 per cento. Leonardo Pinto (Grande lucania) 2,4 per cento. Domenico Martino (Unione cattolica) 0,8 per cento.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

GIORGIO NAPOLITANO:"SERVE PIU' COESIONE"

Post n°197 pubblicato il 02 Giugno 2009 da giucar09
Foto di giucar09

2 GIUGNO 2009 "FESTA DELLA REPUBBLICA"

IL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE NAPOLITANO

ROMA - "Basta guardare alla realtà senza paraocchi per vedere che c'è bisogno, come ho detto e non mi stanco di ripetere, di più coesione nel paese dinanzi alla crisi ed alle tensioni che scuotono il mondo", ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel discorso televisivo in occasione della Festa della Repubblica. La coesione, ha sottolineato, occorre anche in vista del G8 e "per prendere finalmente la strada delle riforme necessarie al Paese ed al suo sviluppo". Napolitano ha ricordato che in occasione dell'emergenza terremoto "l'Italia si è ritrovata unita" come anche nel celebrare il 25 aprile "giorno della liberazione dal nazifascismo, del ritorno alla pace, libertà ed all'indipendenza" come pure "nel rendere omaggio alle vittime del terrorismo, delle stragi, della violenza politica di ogni colore; nel ricordare con gratitudine gli eroici magistrati ed appartenenti alle forze di polizia caduti nella lotta contro la mafia". Sono, sottolinea, "segni di unità del Paese attorno a valori di democrazia e di solidarietà propri della nostra Costituzione; segni di unità tanto più importanti quanto più sono aspre le contrapposizioni politiche ed istituzionali, soprattutto in periodo elettorale". A tutto ciò bisogna opporre una maggiore coesione nel Paese "anche in vista dell'importante, grande incontro internazionale che si terrà il mese prossimo all'Aquila e costituirà per l'Italia un impegno ed un'occasione di straordinario rilievo". Occorre più coesione sociale e nazionale "specie per prendere finalmente la strada delle riforme necessarie al Paese ed al suo sviluppo, nel rispetto dei diversi ruoli istituzionali, nel libero e civile confronto tra le diverse opinioni". "Sono convinto - ha concluso Napolitano - che sia questo un auspicio diffuso tra gli italiani.- Di certo è il mio augurio nell'interesse della Repubblica che oggi festeggiamo perché dal 2 giugno 1946 con essa si identifica la nostra patria".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

ASSEMBLEA DEGLI AGRICOLTORI A SCANZANO ALLA PRESENZA DEL SEN.BUBBICO E DEL SOTT.RIO BUONFIGLIO

Post n°196 pubblicato il 01 Giugno 2009 da giucar09
Foto di giucar09

VITI: QUASI PRONTI GLI ATTI PER LA RICHIESTA DELLO STATO DI CALAMITA' NATURALE PER I GRAVI DANNI ALL'AGRICOLTURA PROVOCATI DALLA GRANDINE

SCANZANO J.CO - La Regione Basilicata sta predisponendo tutti gli atti per chiedere quanto prima lo stato di calamità. Per questa ragione funzionari regionali, con la massima celerità, sono in giro per le campagne e le aziende agricole al fine di misurare i danni e perimetrare le aree colpite dalle avversità atmosferiche. Lo ha annunciato l’assessore regionale all’Agricoltura, Vincenzo Viti, nel corso di un’affollata assemblea svoltasi nell’aula consiliare del Comune di Scanzano Jonico alla presenza del Sottosegretario alle politiche agricole alimentari e forestali, on. Antonio Buonfiglio, del sen. Filippo Bubbico, e dei sindaci di Scanzano Jonico e di Montalbano, Salvatore Jacobellis e Leonardo Giordano. Durante la riunione Jacobellis e Giordano hanno chiesto ai rappresentanti del governo regionale e nazionale di essere uniti per risolvere quanto prima il problema dei danni in agricoltura causati dalle recenti avversità atmosferiche al fine di rimettere in moto l’economia delle aziende e del territorio. “Il governo – ha detto Buonfiglio – potrà agire in due modi: se la situazione risulterà ordinaria allora si interverrà con le provvidenze previste dalla legge 102 del 2004; se invece, dalla declaratoria risulterà una situazione di eccezionale gravità emetteremo provvedimenti che vanno oltre questa legge”.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

IL DIRETTORE GENERALE DELL'ASM INVITA I CITTADINI A NON AFFOLLARE INUTILMENTE I PRONTO SOCCORSO

Post n°194 pubblicato il 01 Giugno 2009 da giucar09
Foto di giucar09

GAUDIANO: AL PRONTO SOCCORSO SOLO CASI URGENTI

MATERA - Il direttore generale dell'Asl di Matera, Vito Gaudiano, ha invitato i cittadini a rivolgersi al pronto soccorso dell’ospedale della città “solo in casi di assoluta necessità”. Gaudiano ha spiegato l’appello con la “situazione diventata insostenibile” degli accessi al pronto soccorso dell’ospedale Madonna delle Grazie, dove “si è arrivati in media, negli ultimi tempi, a oltre 100 casi al giorno e di questi il 50 per cento è costituito da casi non urgenti”. Lo stesso dicasi per il PSA di Policoro dove la situazione, a seguito della struttura alquanto precaria, più delle volte, è assolutamente insostenibile e in alcuni casi pericolosa per l'incolumità degli operatori sanitari.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

IL DIRETTORE GENERALE DELL'ASM AVREBBE IMPEDITO AL PARLAMENTARE DELL'ITALIA DEI VALORI L'INGRESSO ALL'OSPEDALE DI STIGLIANO

Post n°193 pubblicato il 30 Maggio 2009 da giucar09
Foto di giucar09

On.le BELISARIO: GAUDIANO "UN MONARCA"

STIGLIANO - «Se la sanità lucana non funziona al meglio dipende anche dal fatto che qualche dirigente si comporta come un monarca». Lo denuncia il presidente dei senatori dell'Italia dei Valori, Felice Belisario che in una nota ha raccontato un episodio accaduto venerdì mattina. «Il direttore generale della Asl di Matera, Vito Gaudiano - spiega Belisario - oggi ha cercato di impedirmi l'ingresso all'ospedale di Stigliano con il pretesto che io fossi lì per fare campagna elettorale. Il dottor Gaudiano dovrebbe sapere che un parlamentare della Repubblica ha libero accesso nelle strutture pubbliche come ospedali, carceri, addirittura nei centri di permanenza per i clandestini perché in ogni momento ne possa controllare il buon funzionamento. Io avevo addirittura informato la dirigenza dell'ospedale del mio arrivo nel normale orario di visita ai degenti, ma con l'arroganza che lo contraddistingue da anni Gaudiano ha provato a farmi fermare dal personale sanitario non avendo il coraggio di scendere di persona a spiegare i suoi motivi. Il comportamento del dottor Gaudiano è improntato all'assoluto disprezzo delle istituzioni e non può rimanere sotto silenzio. Inutile aggiungere - conclude Belisario - che all'ospedale di Stigliano alla fine sono entrato».

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

L'ASSESSORE VINCENZO VITI E IL DIRETTORE GENERALE QUINTO A SCANZANO PER UN TAVOLO TECNICO DI CONCERTAZIONE

Post n°192 pubblicato il 29 Maggio 2009 da giucar09
Foto di giucar09

GRANDINATA NEL METAPONTINO - AGRICOLTURA IN GINOCCHIO

REGIONE ISTITUISCE UN TAVOLO PERMANENTE

SCANZANO J-CO - Un tavolo politico e tecnico di concertazione permanente in agricoltura per affrontare con la massima determinazione i gravi problemi conseguenti alla violenta grandinata che si è abbattuta giovedì pomeriggio nel Metapontino. Lo ha istituito stamani, nel Municipio di Scanzano Jonico, l’assessore regionale all’Agricoltura, Vincenzo Viti, che ha incontrato con il dirigente generale del Dipartimento Agricoltura, Pietro Quinto, i sindaci dell’area, le organizzazioni professionali agricole, le Organizzazioni di produttori e gli operatori del settore. Il nubifragio ha interessato gli agri di Scanzano Jonico, Policoro, Marconia di Pisticci, Bernalda, Tursi ed altre aree provocando danni totali e permanenti a frutteti e la distruzione delle colture erbacee in atto. Va ricordato, inoltre, che già agli inizi di maggio si era verificato un evento atmosferico di altrettanta intensità che aveva causato danni ingenti alla stessa area e per il quale la Regione Basilica aveva chiesto al Governo lo stato di calamità. L’assessore Viti ha garantito un immediato monitoraggio da parte dei tecnici del Dipartimento Agricoltura che effettueranno sopraluoghi per riperimetrare le aree colpite ed effettuare la stima dei danni. Ha quindi annunciato una serie di azioni che interesseranno i parlamentari lucani di maggioranza e opposizione per coinvolgere i ministeri delle Politiche Agricole, dell’Economia e del Welfare cui sarà chiesto di supportare l’azione della Regione Basilicata. Inoltre Viti ha fatto presente che solleciterà i colleghi assessori all’Agricoltura delle altre Regioni affinché si metta in campo un’iniziativa comune tesa a ridiscutere la Legge 102/2004 che si occupa di calamità che non consente strategie organiche in caso di danni totali agli impianti arborei come quelli causati dalla grandinata di ieri. E’ stato inoltre concordato che la Regione chiederà una moratoria agli istituti di credito per le aziende agricole danneggiate. Infine l’assessore Viti ha incontrato i parlamentari del Pd Anna Finocchiaro, Maria Antezza Filippo Bubbico e Carlo Chiurazzi, in visita nell’area, interessandoli ad intervenire e a farsi portavoce verso i colleghi parlamentari auspicando un impegno comune di tutti i partiti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

L'ASSOCIAZIONE NAZIONALE MAGISTRATI AMMONISCE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

Post n°191 pubblicato il 29 Maggio 2009 da giucar09
Foto di giucar09

MAGISTRATI: "BERLUSCA BASTA CON GLI  INSULTI"

"La magistratura non intende lasciarsi trascinare in una contrapposizione politico-elettorale, ma ha il dovere di non assuefarsi a questi metodi e di dire basta allo stillicidio di insulti e invettive, che fa male al Paese e alle sue istituzioni". L' Associazione Nazionale Magistrati replica così agli attacchi alle toghe rilanciati a L' Aquila dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Il premier - dicono in una nota il presidente dell' Anm, Luca Palamara, il segretario Giuseppe Cascini, e il vicepresidente Gioacchino Natoli - "torna ancora una volta ad usare espressioni denigratorie nei confronti dell'ordine giudiziario nel suo complesso. Nelle prossime riunioni degli organi rappresentativi dell'Associazione nazionale magistrati, adotteremo ogni iniziativa idonea a tutela della credibilità dell'ordine giudiziario". I vertici dell' Anm vogliono però "richiamare fin d'ora le parole pronunciate appena qualche giorno fa dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nelle quali -dicono - ci riconosciamo pienamente: 'La politica e la giustizia, i protagonisti, e ancor piu' le istanze rappresentative, dell'una e dell'altra, non possono percepirsi ed esprimersi come mondi ostili, guidati dal sospetto reciproco, anziché uniti in una comune responsabilità istituzionale ( ) Chi svolge attività politica non solo ha il diritto di difendersi e di esigere garanzie quando sia chiamato personalmente in causa, ma non può rinunciare alla sua libertà di giudizio nei confronti di indirizzi e provvedimenti giudiziari. Ha però il dovere di non abbandonarsi a forme di contestazione sommaria e generalizzata dell'operato della magistratura; e deve liberarsi dalla tendenza a considerare la politica in quanto tale, o la politica di una parte, bersaglio di un complotto da parte della magistraturà". "Confidiamo che il monito del Presidente - concludono - trovi ascolto in tutti coloro che hanno responsabilità istituzionali".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

GASTONE CONFERMA LE ACCUSE AL PM WOODCOCK

Post n°190 pubblicato il 26 Maggio 2009 da giucar09
Foto di giucar09

TANGENTI ENI: L'INCHIESTA SI ALLARGA A MACCHIA DI LEOPARDO

POTENZA - I rapporti degli imprenditori De Sio con numerosi uomini politici e dirigenti di imprese, anche di livello nazionale, sono stati al centro dell’interrogatorio svolto oggi dal pm di Potenza, Henry John Woodcock, a un ex dipendente del gruppo imprenditoriale, Gerardo Gastone, testimone al processo per corruzione e associazione a delinquere scaturito da un’inchiesta del 2001 sulla gestione di appalti in Basilicata. L’inchiesta, coordinata da Woodcock, partì dalle rivelazioni dello stesso Gastone che oggi, nel corso dell’esame del pm – durato circa due ore – ha confermato quando detto in una precedente udienza sulle «concessioni di denaro» a uomini politici e sui «rapporti stretti» tra questi ultimi e gli imprenditori nella seconda metà degli anni Novanta. L’ex dipendente dei De Sio ha anche parlato di «doni costosi», acquistati in alcune gioiellerie e recapitati ai dirigenti di aziende di livello nazionale, richieste di “sostegno» per l’aggiudicazione di appalti pubblici in Val d’Agri e nel Potentino e di «buoni benzina» dati dall’impresa De Sio a ufficiali della Guardia di Finanza «per sapere quando sarebbero avvenuti i controlli o per evitarli».

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

TGR BASILICATA (1959 - 2009): 50 ANNI DI INFORMAZIONE REGIONALE

Post n°189 pubblicato il 25 Maggio 2009 da giucar09
Foto di giucar09

LA SEDE RAI DI BASILICATA FESTEGGIA I 50 ANNI

POTENZA - Due abbonati nel lontano 1954, 156 mila quelli attuali, uno share del 48 per cento per il Tg regionale delle 14.00 e un pubblico pari ad quinto dei lucani per ''Buongiorno Regione'', l'appuntamento mattutino partito il 19 gennaio scorso, anch'esso realizzato dalla redazione della Tgr della Basilicata nella sede di Potenza che compie oggi 50 anni. Un filmato racconta cosi' la storia di Rai Basilicata inaugurata il 25 maggio 1959. ''Nuovi sviluppi produttivi per le sedi regionali, per sfruttare di piu' il patrimonio delle sedi stesse'', ha detto a Potenza il consigliere Rai Alessio Gorla, durante la conferenza stampa per celebrare i 50 anni della sede lucana. All'incontro hanno partecipato il direttore della Tgr Angela Buttiglione, il capo ufficio stampa della Rai Giuseppe Nava, il responsabile abbonamenti Stanislao Argenti, il direttore della sede Rai di Potenza Alfonso Greco e il capo redattore della Tgr Basilicata Renato Cantore. Angela Buttiglione ha messo in risalto il lavoro svolto dai giornalisti delle sedi regionali sottolineando quanto ''Buongiorno Regione'' abbia confermato la vocazione di servizio pubblico della Rai. Secondo il consigliere Alessio Gorla ''straordinario e' stato il risultato raggiunto in Basilicata da questo format''.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

IL TAR DI BASILICATA HA FISSATO L'UDIENZA PER L'ESAME DEI RICORSI PER IL 24 GIUGNO

Post n°188 pubblicato il 22 Maggio 2009 da giucar09
Foto di giucar09

I BERNALDESI NON SI RECHERANNO ALLE URNE IL 6 E 7 GIUGNO

MATERA - A Bernalda le elezioni comunali non si svolgeranno il 6 e il 7 giugno: il Tar della Basilicata ha infatti fissato per il 24 giugno l’udienza per la discussione dei ricorsi presentati dai difensori delle due liste che, per alcune irregolarità nella presentazione, non erano state ammesse. Una delle due liste era del centrosinistra, con candidato a sindaco Leonardo Chiruzzi, mentre, per il Pdl, il candidato era Franco Prisco. Il provvedimento è stato confermato dalla prefettura. Non è escluso che dopo le elezioni ci sia la nomina di un commissario prefettizio. Il Tar,intanto, ha già rigettato un ricorso presentato dall’avvocato Pietro Di Taranto per conto della lista del centrosinistra,ritenendo che l’oggetto dell’impugnativa era un atto preparatorio del provvedimento di proclamazione deglie letti.Secondo il legale, “resta un atto impugnabile non trattandosi più di atto endo-procedimentale ma di un atto di chiusura del procedimento elettorale in quanto – ha precisato a Bernalda non si voterà piu”.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

NUCLEARE IN BASILICATA: LE MANI AVANTI DEL GOVERNATORE LUCANO

Post n°187 pubblicato il 21 Maggio 2009 da giucar09
Foto di giucar09

DE FILIPPO: " NO " AL NUCLEARE IN BASILICATA

POTENZA - «La Regione Basilicata ribadisce al Governo il suo «no alla costruzione di centrali nucleari e alla realizzazione, sul proprio territorio, del sito unico dello smaltimento dei rifiuti radioattivi». Lo ha detto il presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, al termine della Conferenza straordinaria delle Regioni. I provvedimenti messi a punto da Palazzo Chigi in tema di nucleare ed idrocarburi «sono nei fatti – ha osservato De Filippo – un’incursione indebita su una materia sulle quali soltanto le Regioni possono intervenire. Sulle tematiche legate al nucleare ed agli idrocarburi – ha ammonito il governatore della Basilicata – non è possibile sganciarsi da quanto previsto dal piano energetico nazionale, ambito sul quale le Regioni vorrebbero esprimere la propria opinione, soprattutto per quanto riguarda la scelta dei siti». De Filippo ha aggiunto che i disegni di legge sul nucleare e sui diritti regionali in materia di idrocarburi «espropriano platealmente competenze regionali con una incursione insopportabile su materie che riguardano l’ambiente e la gestione del territorio, di responsabilità, appunto, delle Regioni». De Filippo ha «contestato il metodo proposto dal Governo» e ha ribadito «l'assoluta e definitiva contrarietà della Basilicata a qualsiasi ipotesi di nucleare, sia con una centrale sia con l’individuazione del sito unico per le scorie. Ho chiesto alla Conferenza delle Regioni – ha concluso De Filippo – di avviare una costante azione di sollecitazione con il Governo affinchè le norme previste nei citati provvedimenti legislativi siano cancellate».

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

IN CIRCA CINQUE MESI VISITATI 854 PAZIENTI. 17 IN PRECEDENZA SOTTOPOSTI AD INTERVENTI DI CORONOGRAFIA

Post n°186 pubblicato il 19 Maggio 2009 da giucar09
Foto di giucar09

POLICORO: POSITIVO IL PRIMO BILANCIO DELLE ATTIVITA’ DELLA RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA ALL’OSPEDALE G.PAOLO II 

 

POLICORO - Dal I Gennaio 2009 presso l’ambulatorio di Riabilitazione Cardiologica dell’Ospedale Giovanni Paolo II di Policoro, sono stati visitati 854 pazienti, a molti di essi sono stati anche eseguiti gli esami di ecodoppler, mentre 17 pazienti, che in precedenza erano stati sottoposti ad interventi di coronarografia, angioplastica o bypass presso l’Ospedale San Carlo, si sono sottoposti ai programmi di Riabilitazione eseguiti nella apposita palestra. Tutti hanno fatto registrare un miglioramento della resistenza ed un acquisita fiducia sul loro futuro. La struttura venne inaugurata alla fine dello scorso anno e subito  iniziarono le attività di day service. I lavori, realizzati con fondi regionali per un importo di circa 250.000 euro, riguardarono l’adeguamento dei locali dove era ubicata la Commissione Invalidi Civili. Vennero quindi realizzati degli ambienti idonei ad ospitare il servizio, comprensivo anche di palestra riabilitativa. Si provvide tra l’altro a revisionare l’impianto di climatizzazione, a realizzare quello relativo ai gas medicali ed a ristrutturare e rendere idonei tutti i locali. Le attività di day service vengono coordinate dal Dr. Angelo Lapolla, responsabile dell’U.O. in oggetto e medico dirigente del servizio di cardiologia diretto dal Dr.Berardino D’Alessandro. L’unità operativa semplice di Riabilitazione Cardiologica é dedicata a tutti i soggetti che hanno subito un infarto o comunque un evento patologico legato alla funzionalità cardiaca ed hanno necessità di effettuare attività di riabilitazione. I locali sono attrezzati per fare attività fisica, per effettuare controlli di telemetria, ecc… Nonostante già da qualche tempo l’unità operativa di Riabilitazione Cardiologia avesse iniziato ad erogare le prestazioni, la sua attività risultava ridotta proprio a causa della mancanza di locali idonei e molti pazienti erano costretti a recarsi presso l’Ospedale San Carlo di Potenza, così come in passato gli infartuati venivano trasportati a Potenza o a Matera per l’assenza a Policoro dell’Unità di Terapia Intensiva Coronaria. Ora i pazienti del metapontino ricevono l’assistenza necessaria e completa senza doversi spostare dal proprio luogo di residenza. La cardiologia insieme all’Utic ed alla Rianimazione rappresenta uno dei punti di forza del nosocomio jonico. Si tratta, come è noto, di un settore della medicina dove la questione tempo e la vicinanza del servizio specialistico è essenziale per salvare vite umane. All’inizio dell’anno il parlamento ha approvato e finanziato una legge per fornire tutti i luoghi pubblici di un defibrillatori cardiaco e formare personale anche non sanitario per il loro utilizzo.  Tutti  gli uffici sanitari dei comuni del meta pontino sono forniti di defibrillatori cardiaci e i medici di continuità assistenziale sono stati addestrati per il loro utilizzo.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

UNA LETTERA DI MINACCE E DUE PROIETTILI SCOPERTI DAGLI IMPIEGATI POSTALI DI POTENZA

Post n°185 pubblicato il 16 Maggio 2009 da giucar09
Foto di giucar09

MINACCE AL PRESIDENTE DE FILIPPO

POTENZA – Una busta contenente due proiettili e una lettera di minacce indirizzata al Presidente della Giunta regionale della Basilicata, Vito De Filippo (Pd), è stata trovata stamani nella sede principale delle Poste, a Potenza. Lo si è appreso nel capoluogo lucano. La busta, individuata dagli impiegati che stavano smistando la corrispondenza, è stata consegnata alle forze dell’ordine, che la stanno esaminando.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

L'ALTA ONOREFICIENZA ASSEGNATA DAL CAPO DELLO STATO GIORGIO NAPOLITANO

Post n°184 pubblicato il 13 Maggio 2009 da giucar09
Foto di giucar09

"CITTA' DI MONTALBANO JONICO" - IL TITOLO ONORIFICO CONCESSO DAL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

MONTALBANO JONICO - E’ stato consegnato al primo cittadino del Comune dl Montalbano Jonico, il decreto del presidente della Repubblica di concessione del titolo onorifico di città. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, con decreto del 2 aprile 2009, ha concesso, infatti, al Comune di Montalbano Jonico il titolo di "città". Questo titolo è stato rilasciato dalla più Alta carica dello Stato, a termine di un iter conclusosi in tempi ristretti, a seguito della richiesta del Consiglio comunale di Montalbano Jonico e del parere favorevole espresso dal Prefetto di Matera, Giovanni Francesco Monteleone. «Le peculiarità di ordine storico e artistico - si legge in una nota della prefettura-hanno motivato la concessione del titolo, che costituisce un importante riconoscimento alle aspettative della laboriosa comunità montalbanese. Nel pomeriggio di lunedì 11 Maggio 2009, il prefetto di Matera ha consegnato, presso il Palazzo dei Governo, sindaco del Comune di Montalbano Jonico il decreto presidenziale di concessione del titolo onorifico».

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

BASILICATA ZONA FRANCA?

Post n°183 pubblicato il 13 Maggio 2009 da giucar09
Foto di giucar09

BENZINA MENO CARA IN BASILICATA? MA QUANDO? E A CHE PREZZO?

ROMA – Sarà istituito un fondo per la riduzione del prezzo alla pompa dei carburanti per i residenti nelle regioni interessate dall’estrazione di idrocarburi liquidi e gassosi: è il contenuto dell’emendamento all’art. 27bis del ddl sviluppo presentato dal senatore della Lega Nord, Piergiorgio Stiffoni, e approvato dall’Aula del Senato. «All’art. 27bis – ha spiegato Stiffoni – si istituisce questo fondo incrementato dal 7% al 10% dell’aliquota di prodotto corrisposta annualmente dal titolare di ciascuna concessione di coltivazione per le produzioni di idrocarburi liquidi e gassosi, ottenute in terraferma a decorrere dal 1 gennaio 2009. Con l’emendamento approvato – ha aggiunto – sono stati estesi i benefici del fondo anche alle regioni ove vi siano attività di rigassificazione anche attraverso impianti fissi off-shore. In buona sostanza – ha osservato Stiffoni – sono interessate le regioni Veneto per la presenza del rigassificatore di Porto Tolle e la Basilicata per quanto riguarda le estrazioni petrolifere». Il gettito aggiuntivo derivante dall’applicazione di tale disposizione, e ipotizzando che la produzione di idrocarburi per l'anno 2009 risulti analoga a quella registrata nell’anno 2008, risulterebbe pari a circa 60 milioni di euro, che andranno a beneficio principalmente degli abitanti della Regione Veneto. «Con questo provvedimento – ha concluso Stiffoni – verranno forniti a tutti i residenti un apposito tesserino sul modello di quello già in uso da anni in Friuli per la riduzione del prezzo degli idrocarburi alla pompa»

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

92° GIRO D'ITALIA

Post n°182 pubblicato il 12 Maggio 2009 da giucar09
Foto di giucar09

L'AMICO PETACCHI IN MAGLIA ROSA

VALDOBBIENE - Nel finale della 3/a tappa del 92/o Giro d'Italia di ciclismo, è sfrecciato Alessandro Petacchi. Lo spezzino, sul traguardo di Valdobbiadene, patria del Prosecco, non ha avuto rivali e si è aggiudicato nettamente lo sprint, calando uno storico bis sulla ruota del Giro d'Italia del centenario. L'unico in grado di tenergli testa, il britannico Mark Cavendish, è rimasto attardato a causa di una caduta (nella quale non è comunque rimasto direttamente coinvolto), logico quindi che Ale-jet gli abbia soffiato maglia rosa e primato in classifica. Lo spezzino non indossava la casacca di leader della classifica generale del Giro d'Italia dal lontano 2003 anno in cui il giro toccò anche la città di Policoro (Matera), in pratica dall'edizione targata Gilberto Simoni.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

PARTE LA CAMPAGNA ELETTORALE PER IL RINNOVO DELL'AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE

Post n°181 pubblicato il 09 Maggio 2009 da giucar09
Foto di giucar09

SETTE CANDIDATI PRESIDENTE PER LA PROVINCIA DI MATERA

MATERA - Sono sette i candidati alla Presidenza della Provincia di Matera per le elezioni amministrative del 6 e 7 giugno: lo si è appreso all’ufficio elettorale allestito nel Palazzo di Giustizia, dove sono state presentate 18 liste. I candidati alla Presidenza della Provincia di Matera sono Franco Stella (sostenuto da Pd, Lista Stella presidente, Partito socialista, Verdi, Popolari Uniti, Sinistra per la Basilicata, Rifondazione comunista e Italia dei Valori), Giuseppe Labriola (Pdl, Fiamma Tricolore-La Destra, Movimento per l’Italia, Udeur e Popolari Liberali), Vincenzo Ruggiero (Udc), Rosa Mastrosimone (Alleanza democratici di centro), Saverio D’Amelio (Mpa) e Leonardo Pinto (La Grande Lucania) e Domenico Martino (Unione cattolica italiana).

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Ultime visite al Blog

jazzguitar62tonia.fortunatogevi75domenicomelidorogiuseppesavoia2010fidanzatino1lop.giusygeometra4biellaroventerucculina76luigi.dalessandro9camillo.bianco1970cristina1963luis_1802vinsass
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom