Creato da kikka90_littlegirl il 15/07/2007

pensieri svogliati

i miei pensieri, così... svogliati

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

MY BEST PEOPLE HERE

web stats

 

MY BEST POETRY

Ora il vento s'è fatto silenzioso
e silenzioso il mare;
tutto tace; ma grido
il grido, sola, del mio cuore,
grido d'amore, grido di vergogna
del mio cuore che brucia
da quando ti mirai e m'hai guardata
e più non sono che un oggetto debole.

   Grido e brucia il mio cuore senza pace
da quando più non sono
se non cosa in rovina e abbandonata.

                                      G. Ungaretti

Quis amat valeat!
Pereat qui nescit amare!
Bis tanto pereat
qui amare vetat!

            iscrizione trovata a Pompei

trad: lunga vita a chi ama! perisca chi non
sa amare, ma perisca due volte chi vieta
l'amore

 

BOX DI EMERGENZA

AIUTAMO JULIAN, E NON SOLO
Sono claudio, padre di un piccolo angioletto di 2 anni affetto da una rara forma di LEUCEMIA. Unica salvezza per il mio angioletto è trovare un donatore compatibile di midollo osseo, ed avere un trapianto di cellule staminali. Ad oggi è iscritto nel registro dei donatori di midollo, ma ancora non si è trovata nessun individuo compatibile. Chiunque abbia il desiderio di aiutare Julian e tanti altri come lui si iscriva al registro dei donatori di midollo. Per il donatore il trapianto di midollo è una tale sciocchezza, che se tutti sapessero come funziona e a cosa serve, saremmo tutti iscritti. E pensiamo che un giorno potrebbe servire a noi un donatore compatibile! DATE UNA POSSIBILITà DI VITA
Per info www.admo.it claudio168@libero.it
http://blog.libero.it/julianjmml/

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

resbietktradingcbg001federicocoronasilverskreationsPMCENTOLAtntmattPegasoblu1972amritaby82mariomancino.mmcteo79paolopagani_2010lavale.tinaboscia.marasalvatore.potente
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

MY BEST PICS AND GLITTER

myspace layouts, myspace codes, glitter graphics

myspace layouts, myspace codes, glitter graphics

 

MY BEST SIGLE TV

 

 

REGOLE DEL BLOG

Ciao a tutti i visitatori. Vorrei semplicemente mettere qualche regoletta:

  1. Se il blog non vi piace potete andarvene e non lasciare commenti offensivi
  2. E' ASSOLUTAMENTE VIETATO COPIARE IMMAGINI O PEGGIO ADESIVI ECC. IO LI HO PRESI CON IL PERMESSO DELLE AUTRICI DA ALTRI BLOG. VOLENDO POTETE CHIEDERMI I LINK.
  3. Siete pregati di non commentare negativamente situazioni spiacevoli che mi riguardano.
  4. Siete caldamente invitati a lasciare un commento: se avete il tempo di passare di qui, almeno scrivetemi qualcosa. Vi ricordo che non farlo è come entrare in casa di una persona e non salutarla. Questa è casa mia.
  5. Buona visione!!
 

MY BEST CITAZIONI

Infine, che voi siate cittadini dell'America o del mondo, chiedete a noi, qui, le stesse alte prove di forza e di sacrificio che noi chiediamo a voi. Con una serena coscienza come solo sicuro compenso e la storia come ultimo giudice delle nostre azioni, accingiamoci dunque a guidare il paese che amiamo, invocando la sua benedizione e il suo aiuto, ma sapendo che qui sulla terra siamo noi a dover compiere la volontà di dio.

Non chiedete che cosa il vostro paese può fare per voi, ma che cosa voi potete fare per il vostro paese.


Io sono risorto e ora sono sempre con te - dice il Signore Gesù a ciascuno di noi - dovunque tu possa cadere, cadrai nelle mie mani.

Benedetto XVI

J.F. Kennedy 

 

 

Unfall

Post n°214 pubblicato il 14 Gennaio 2010 da kikka90_littlegirl

Grosseto, ein 27-jähriger junger Mann ist für den Zusammenstoß verantwortlich. Zwei weitere Wagen in den Unfall verwickelt.

Auch der Ehemann des Opfers verletzt, eine deutsche Familie in der Toscana auf/im Urlaub.

Mutter starb bei dem Zusammenstoß. Die zwei Kinder schwer verletzt, Autofahrer bei Drogentest positiv verhaftet. (alt: der bei Drogentest positiv resultierender Autofahrer verhaftet)

GROSSETO –

Der Fahrer eines BMW wurde von den Carabinieri mit der Anklage der schuldhaften Tötung verhaftet. Er hatte den Unfall in Manciano verursacht bei dem eine Frau um Lebens gekommen ist. Ihr Mann und ihre zwei Kinder wurden verletzt. Die Verhaftung ist erfolgt, nachdem der 27-jähriger Fahrer aus Manciano beim Drogentest positiv war. Jetzt liegt er unter polizeilicher Aufsicht im Krankenhaus von Grosseto.

Bei dem Zusammenstoß ist Angela Hieb, 39 Jahre, ums Leben gekommen. Sie stammte aus der Ukraine und hatte einen deutschen Passport. Die zwei 7- und 5-jähriger Kinder und ihr Ehemann wurden verletzt. Die Kinder liegen auf der Intensivstation in Krankenhaus "Le Scotte di Siena" und schweben noch in Lebensgefahr: ihr Zustand ist unverändert. Ihr Vater, der im Krankenhaus von Grosseto eingeliefert wurde, soll nur leicht verletzt sein. (alt: der im Krankenhaus von Grosseto eingelieferte Vater…)

Der Unfall hat sich gestern Nachmittag gegen 16 Uhr an der Bundesstraße 156 ereignet, die von Montemerano nach Pitigliano (Grosseto) führt. Der vom 27-jähriger Mann gefahrende BMW soll auf die Gegenfahrbahn gekommen sein. Dabei soll er zuerst mit einem Alfa Romeo zusammengestoßen sein, und dann mit einem Renault, in dem die deutsche Familie auf Urlaub im Maremma reiste.

 

 
 
 

Buon Natale

Post n°213 pubblicato il 25 Dicembre 2009 da kikka90_littlegirl

Tanti auguri di buon Natale ai miei affezionati lettori!

Questa giornata, per me decisamente importante, è scorsa veloce, serena e con qualche sorriso. Ritrovo alle 9 col coro per le prove generali, S. Messa e poi pranzetto con i miei. La mia mamma aveva preparato le specialità veronesi (lesso e pearà), che per inciso non mangiavo da un sacco di tempo! Quest'anno, per svariati motivi, ho festeggiato solo con fratelli e genitori, e abbiamo deciso di passare dai nonni nel pomeriggio per un caffè. In fin dei conti non ho fatto nulla di speciale. Solo passato una giornata non troppo affollata, tra le chiacchiere e le confidenze dei miei cari. Giusto per correttezza, ho concluso con un film carino su Sky! :-)

Eccolo qui, il mio Natale anomalo e speciale comunque, diverso dagli altri anni. Inaspettatamente, questa mattina sono riuscita a sentirmi piuttosto bene in chiesa, cosa che non succedeva da tempo. Ero in armonia e, detto da una come me, suona davvero strano. 

Voglio raccontarvi, a questo proposito, un piccolo episodio fastidioso di qualche settimana fa, accadutomi a lavoro. Un mio collega, A., mi dice: Sei un personaggio! Sembri una che veda il mondo per la prima volta. Gli ho solo risposto che ho visto più mondo di quanto possa immaginare, e dico davvero. La mia freddezza, antisocialità in generale (non prendetela come un'esagerazione, in genere mi riesce difficile stringere amicizie), dipendono da tante cose, che personalmente non augurerei mai a nessuno di sperimentare. Ci sono rimasta male, comunque. E' troppo facile criticare le vite degli altri quando si conoscono solo superficialmente. Quindi, raramente dò giudizi sulla condotta morale ed esistenziale altrui.

In ogni caso. Dovevo raccontarvi il secondo episodio del mio pre-Natale a modo mio. In città, prima di prendere il treno per l'uni, devo aspettare circa un'ora in sala d'aspetto. Un mattino, quando sono arrivata rimanevano soltanto dei posti su una panca in marmo in fondo e, non avendo nessuna voglia di prendere un cappuccino al bar, mi sono accomodata. Dopo poco è giunto un uomo, un barbone, credo, piccolo di statura, un solo dente in bocca e la pelle del viso arrossata. Si è seduto accanto a me. Gli ho sorriso sincera; non era la prima volta che lo vedevo lì. Ha iniziato a raccontarmi della sua mattinata, della sua odissea per giungere in stazione. Mi sono proprio perso stamattina, sa? Ma robe da matti, non riuscivo proprio a ricordarmi dov'ero! Ho chiesto indicazioni a un passante, 'non so niente, non so niente', mi ha detto. Allora ho chiesto a un'altra persona. 'Non so niente, non sono di qui.' Poi una santa donna mi ha accompagnato e offerto un cappuccino al bar. Il viso vicino al suo, la sua voce bassa e comunque allegra, quasi entusiasta. Mi sono congedata cinque minuti prima di prendere il treno. Una ragazza seduta davanti a me, probabilmente mia coetanea, sorrideva, quasi rideva, non so se per empatia o in tono semplicemente canzonatorio. Non le ho dato peso. Il miracolo si è compiuto quando mi sono alzata. Dal vetro della saletta, l'ho vista alzarsi e avvicinarsi per intraprendere una conversazione con quell'uomo. Ho sorriso a 56 denti. Strafelice. Piccolo, minuscolo e irrinunciabile segno.

In questo spirito, questo soltanto, vi auguro ancora buon Natale!

kikka90_littlegirl

 
 
 

Il mio Natale

Post n°212 pubblicato il 21 Dicembre 2009 da kikka90_littlegirl

Non saprei dire con precisione come mai questa sera sto scrivendo qui su Libero. In genere, da gennaio tengo un blog su Splinder. Forse mi mancava l'atmosfera tenera e amichevole di questo posto, di questo piccolo rifugio. Splinder ha una community piuttosto individualista: la gente passa per un commento e poi raramente torna. 

Comunque. Sono tornata pochissimo fa da lavoro. Da fine agosto lavoro in un ristorante vicino a casa mia, in genere il sabato e la domenica. E' un posto meraviglioso, in confronto al Mac o alla gelateria dove avevo lavorato all'inizio di quest'estate. Mi trovo magnificamente con i miei colleghi e con il mio capo, il lavoro non è troppo stressante. Ho scoperto che fare la cameriera mi piace moltissimo. Questo per una ragione piuttosto semplice: mettermi a servizio delle persone, sapere di doverle soddisfare al meglio possibile, prendere consapevolezza di essere in una posizione inferiore. Sapere che, nonostante le possibili prese in giro o i commenti cattivi (e spesso se ne sentono), non posso rispondere. Insomma, sta temprando molto il mio carattere. Mi sta rendendo più semplice, umile e piccola. E ne ho bisogno.

Accidenti. Venerdì prossimo è Natale. Quest'anno il periodo dell'Avvento è scorso velocissimo, è passato come in un lampo. E, lo devo riconoscere, non è vero che non mi sono "preparata": in realtà l'ho fatto a modo mio. Ci sono due piccoli e semplici episodi che porto nel cuore e che, a parte virtualmente, non ho raccontato a nessuna persona reale che conosco. Sono capitati in modo del tutto casuale, quasi senza che lo volessi. Il primo, in ordine cronologico, è successo circa tre settimane fa. Andando alla fermata del bus, ho incontrato un uomo sulla cinquantina dal volto arrossato, qualche ruga disegnata. Spontaneamente gli ho sorriso incrociandolo e lui ha fatto lo stesso. I nostri sorrisi si sono allargati molto e sono arrivata in fermata con una grandissima gioia nel cuore. 

Il secondo episodio ve lo racconterò nella prossima puntata, per scaramanzia. Ma sta di fatto che questa scena così quotidiana, così anonima e forse usuale ha assunto, per un motivo che non conosco, un significato importante. Quello scambio di sorrisi, di quotidianità, ne sono sicura, è servito ad entrambi. 

Talvolta proprio le piccole cose rinfrancano maggiormente l'anima.

kikka90_littlegirl 

ps. http://www.youtube.com/watch?v=BgVEZpo4MgA, Fiorella Mannoia e Noemi, L'amore si odia. Ma solo perchè sono ossessionata da questa canzone. =) 

 
 
 

...

Post n°211 pubblicato il 30 Gennaio 2009 da kikka90_littlegirl

Non ho neanche voglia
di parlare.
Sono troppo stanca
di spargere parole
e lacrime.
Il sudore e il sangue
vanno giù
e non danno più niente.

Perdonate il mio post lapidario e stanco, questa mia piccola poesia coperta di amarezza. Il fatto è che talvolta non riesco proprio a far andare le cose come vorrei.. ed è il caso di Matematica, dove mi sono ritrovata con una bella insufficienza, pur avendo studiato quattro giorni di fila..
Lo devo accettare, come il resto, è solo che al momento attuale non ce la faccio proprio. Oggi ho pianto perfino troppo.

kikka90_littlegirl

 
 
 

Giornata della memoria

Post n°210 pubblicato il 28 Gennaio 2009 da kikka90_littlegirl

Ieri, purtroppo, non sono riuscita a pubblicare in tempo utile per la Giornata della Memoria, dunque vorrei pubblicare la poesia di Primo Levi introduttiva a "Se questo è un uomo". Con semplicità, credo che tutti sappiamo delle amare condizioni dei lager e degli internati, e che ripeterlo non serva a molto. Solo una testimonianza autentica può completare il quadro, una testimonianza sofferta e lapidaria.



Voi che vivete sicuri

Nelle vostre tiepide case,
Voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:

Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì o per un no.
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d'inverno.

Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetelele ai vostri figli.

O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi.

Meditate che questo è stato: vi comando queste parole. 
Nella speranza che quanto è stato non abbia a ripetersi.

kikka90_littlegirl 



 
 
 

Giornataccia

Post n°209 pubblicato il 24 Gennaio 2009 da kikka90_littlegirl

La giornata di oggi non può dirsi propriamente un successo. Stamattina ci sono state comunicate le materie esterne: per noi poveri sfortunati, Latino e Greco, Filosofia e Matematica e Fisica. Un vero bijoux! Tralasciamo poi l'andamento dell'ultimo compito di Matematica, consegnatoci oggi, paragonabile alla disfatta di Caporetto: 4 e mezzo.. Confesso che, stranamente, per qualche oscura ragione, mi sentivo lievemente in preda a tendenze suicide nel pomeriggio. Non saprei spiegarne il motivo.. Bene, ora ho una materia da tirare su, e a questo punto, con la media del 5.25, mi serve un miracolo della Madonna di Lourdes!A parte questo, stasera sono uscita con una vecchia amica. E' stato bello ritrovarsi, parlare del più e del meno abbastanza spensieratamente. Abbiamo ancora la forza di credere nei nostri sogni, e di sentirci belle e invincibili. Io sogno ancora che riuscirò a diventare un'ottima letterata, contro ogni prospettiva (di gran lunga deprimente) lavorativa. Anche se sono costretta a confessarvi che la mia scelta è stata un po' sofferta: ho scelto con il cuore, più che secondo una logica lavorativa, e dunque può anche darsi che, finita la scuola, io mi trovi disoccupata. Mia mamma dice che qualcosa da fare la troverò di certo.. speriamo!Prima di salutarvi, ho una noticina informativa da dare ai miei concittadini veronesi: 25 preti sono accusati di pedofilia, da almeno 67 ragazzi dell'Istituto Antonio Provolo (quello per i sordomuti).. Vi rendo partecipi di tutto il mio immenso dispiacere per questa storia. Spero che chi ha sbagliato paghi la giusta pena, e che ai ragazzi sia resa giustizia, se la storia dovesse confermarsi come vera. Baci, kikka90_littlegirl

 
 
 

Una contro-vita

Post n°208 pubblicato il 22 Gennaio 2009 da kikka90_littlegirl

Non ho scritto per alcuni giorni per una ragione piuttosto semplice: non avevo nulla di importante da scrivere. E ad essere sincera non è capitato molto di entusiasmante nemmeno ora. Fondamentalmente torno da scuola alle 18, e se mi va bene, finisco di studiare alle 22, di norma alle 23... dunque si capisce il motivo di questa mia "apatia".

Comunque sia, ho cominciato la lettura di alcuni libri piuttosto interessanti: "Saggi sul revisionismo e la Shoah", di Pierre Vidal Naquet, "Diario aperto" (titolo originale "Journal Extime" di Michel Tournier e infine quello più, perdonatemi il termine, doloroso, "Magre da Morire" di Albina Perri.

Lo considero doloroso perchè l'argomento del libro, di per sè già comprensibile, l'anoressia e i disturbi alimentari, mi ha costretta a riguardare a quella me di un anno e mezzo fa. Allora ero particolarmente in crisi con il mondo, lo odiavo particolarmente, come una qualsiasi adolescente che si rispetti. E avevo conosciuto V,, una ragazza anoressica di cui fra l'altro vi avevo parlato sul blog, e tutta la sua storia mi aveva un po' impressionata. A dire la verità, mai avrei creduto che il suo mondo potesse essere così tanto più terribile del mio. Ci siamo sentite tutta l'estate: attraverso Internet ed Msn, attraverso messaggi e telefonate, anche cartoline che conservo tuttora. Mi sono ritrovata a gurdare il suo mondo vorticante, che andava sempre più giù assieme al suo peso e alla sua forza. I nostri mondi differivano molto: il suo era fatto di calorie, il mio di amici, libri, animali e, soprattutto, tanta voglia di vivere.

Ecco perchè "Magre da morire" mi ha fatto male: in quelle bloggers raccontate attraverso un'inchiesta fatta dall'autrice si riscopre un universo spaventoso, kakòs kai deinòs. I loro sono contro-ideali, le loro sono contro-vite, perchè vanno contro la natura stessa di un ideale e di una vita: la bellezza. La vita è bellissima, non può essere vissuta così. E vivere, dice il mio amatissimo Vasco, è come un comandamento. Doveroso e irrinunciabile.

bacioni,
kikka90_littlegirl

ps. perdonate lo stile e la forma del post. Mi rendo conto che mancano tutti i corsivi e le adeguate spaziature, e mi sarebbe piaciuto inserire la locandina del libro e un video. Purtroppo, il mio Macintosh non visualizza correttamente la pagina, sicchè l'editor è ridotto ad un post-it bianco con una "stanghetta lampeggiante" per scrivere. Prometto che sistemerò tutto per bene quando potrò usare il Windows di mio fratello! =)

 
 
 

Post N° 207

Post n°207 pubblicato il 05 Gennaio 2009 da kikka90_littlegirl

In realtà, è Gesù che cercate quando sognate la felicità; è Lui che vi aspetta quando niente vi soddisfa di quello che trovate; è Lui la bellezza che tanto vi attrae; è Lui che vi provoca con quella sete di radicalità che non vi permette di adattarvi al compromesso; è Lui che vi spinge a deporre le maschere che rendono falsa la vita; è Lui che vi legge nel cuore le decisioni più vere che altri vorrebbero soffocare. E' Gesù che suscita in voi il desiderio di fare della vostra vita qualcosa di grande, la volontà di seguire un ideale, il rifiuto di lasciarvi inghiottire dalla mediocrità, il coraggio di impegnarvi con umiltà e perseveranza per migliorare voi stessi e la società, rendendola più umana e fraterna.
Giovanni Paolo II, XV GMG 2000

Sono tornata qualche ora fa dal campo giovani! =)
kikka90_littlegirl

 
 
 

Post N° 206

Post n°206 pubblicato il 02 Gennaio 2009 da kikka90_littlegirl

Buon 2009 a tutti, seppure con il mio abituale ritardo!

A voi com'è andato il Capodanno? Per me è stato piuttosto normale, ho dato una mano a mio zio con il ristorante. In fin dei conti non mi andava nemmeno troppo di festeggiare. L'unico disturbo, se così si può dire, è stata la mia cuginetta S. di due anni e mezzo. A dormire ero da mia nonna e, dal momento che piangeva, non sono riuscita a chiudere occhio fino alle 3.30 passate!  

Sento che le cose qui in Italia non vanno meglio del solito. Napolitano ha fatto un discorso neutrale e per niente toccante, solo un contentino agli italiani. Spero soltanto nella buona sorte e, chissà, in un'illuminazione divina ai nostri parlamentari.

Quanto a Gaza, mi auguro che anche lì venga concessa presto una tregua. Sulla guerra mi sono già espressa chiaramente pochi post fa, sapete bene come la penso.

Il mio pensiero principale va ai miei cari e ai miei amici, e, naturalmente al mio più grande amico, Lui. Nel fiducioso auspicio che mi guidi anche quest'anno, affinchè vada tutto per il meglio, compresa me stessa.

Occorre che si trascenda il Sé con tutti i suoi rimpianti,
con tutte le sue paure, i suoi vanti, i suoi desiderii momentanei,
le sue ambizioni, le sue speranze in giorni di là da venire
   Christmas Humphreys.

Ancora auguri di un felice anno a tutti!

kikka90_littlegirl

 
 
 

Post N° 205

Post n°205 pubblicato il 30 Dicembre 2008 da kikka90_littlegirl

Notavo ieri, mentre prendevo qualcosa al MacDonald's in città, quante persone si siano consumate in fretta. Nella fila alla cassa accanto alla mia, tre ragazzi mostravano occhiaie scure e fonde. Ridacchiavano in modo volgare, e mi hanno fatto una certa impressione, Molte altre persone erano più o meno nello stesso stato. La cosa mi intristisce sempre molto.. Il più delle volte la vita ci scorre davanti come un film alla tv, e noi dimentichiamo di esserne protagonisti. In altre parole, credo ci siano due modi per fare una cosa: farla e farla bene. Nel primo caso, in qualunque modo essa riesca, non ci è importante, nel secondo, la facciamo al meglio, dunque la viviamo. Mi piace moltissimo una citazione di Calvino, a questo proposito:

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.

Non so, personalmente talvolta mi sembra di non essere la protagonista assoluta di quello che faccio, e altre sì.. Talvolta, un po' come ieri, mi sento e basta. E' una sensazione particolare: non sto male o bene, sto. Punto e stop. Non ho voglia di niente in particolare, sono solo leggermente sospesa. L'unica cura mi sembra aspettare e cercare di fare tutto come posso o più che posso.

Bacio, kikka90_littlegirl

 
 
 
Successivi »