Poetando

Poesiaedemozione

Creato da poeta_semplice il 11/09/2011

Ultime visite al Blog

poeta_semplicenewneroacquasalata111naturaseitulamiadeanurse01mariateresa.savinoernestoandolinakh.hkdiego2020200asiapersuasaEstelle_kalf.cosmosdolcelady_2013stellaraider71
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

 

 

 

Sabrina

Post n°96 pubblicato il 01 Luglio 2020 da poeta_semplice

Come una conchiglia,

in te riecheggia

il suono dell’amore,

e quando vibran le parole

sulle tue labbra rosso ciliegia

per l’universo intero

s’ode la dolce sinfonia.

Io come rapito,

ai sogni che nescaturiscono

in mille volim’abbandono,

le ali spiego e comerondine al tuo cuore

faccio rotta perritornare al mio nido.

In te dimorerei,

dei tuoi pensieri mi nutrirei,

dei tuoi baci mi sazierei,

nei tuoi abbracci scioglierei

il gelo che alberga nell’anima mia,

astro pieno d’amore.

 

© Quattrone Bruno 03/11/2008©

 
 
 

In te nasce

Post n°95 pubblicato il 26 Giugno 2020 da poeta_semplice

Nuova,ogni cosa nasce
nuova dal tuo sorriso,
eterea come l'aria
trasformandosi
in una primavera diversa,
mia tenera rosa
dal profumo ineguagliabile.
Dal mistero dei tuoi occhi
rapito rimane avvinto il cuore.
O mantello, mio mantello prezioso,
dei tuoi capelli
s’adorna il mio tronco.
Come edera cingiti a me
e sulle mie labbra vivi
i tuoi sogni colmi della passione
soffocata nell’anima
come brace ardente.

© Quattrone Bruno 18/06/2010 ©

 
 
 

Il tuo nome

Post n°94 pubblicato il 25 Giugno 2020 da poeta_semplice

Questa notte non è simile alle altre,

le stelle brillano alte

tremando al silenzio che regna,

la luna illumina il cammino

e il vento fra i rami mi parla di te.

Al cielo si specchiano le mie lacrime,

come nuvole bagnano la vita,

gocce cadono sui ricordi

come rugiada su fiori,

pioggia che brucia dentro,

come fuoco arde di te

il desiderio cheferisce.

La vita è un giococrudele in amore

vince chi sa barare

saccheggiandone i sentimenti.

Risa da lontano

mi riportano alla vita,

di notte si vive e si muore.

La vita aveva il tuo nome

io lo reco inciso ancora nel cuore.

 

© Quattrone Bruno 23/01/2010 ©

 
 
 

Cuori infranti

Post n°93 pubblicato il 25 Giugno 2020 da poeta_semplice

L’amore chiede

in olocausto

il muto dolore

di cuori infranti,

da cui s’eleva

un pianto silenzioso

e un grido soffocato

che vaga per l’universo,

di chi, respinto

vede il suo ardore,

consumarsi in lacrime,

e come stelle cadenti

giungono alla terra,

colorandone i visi

d’arcobaleni di tristezza,

simili a fiori colmi di tenerezza.

 

© Quattrone Bruno 06/10/2008 ©

 
 
 

La voce del cuore

Post n°92 pubblicato il 24 Giugno 2020 da poeta_semplice

Il mio grido berbero

è alto e forte.

Si forse solo cosi si possono scrivere versi,

con la lotta nel cuore,

con il desiderio impresso nelle carni.

Vivere al centro di una tempesta,

disegnando le mille correnti

che trascinano l'anima

per viaggi sconosciuti,

onirici voli, fantasia pura,

incosciente bisogno di vita,

pane dello spirito,

acqua fresca,zampillante,

capace di sedare

questa incolmabile arsura d'emozioni,

in fondo io sono la mia anima

e i versi sono la sua essenza.

 

© Quattrone Bruno18/01/2010 ©

 
 
 
Successivi »