Blog
Un blog creato da tombeurdefemme2010 il 20/10/2010

poesiaeparole

viaggiare con le parole

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

 

 

 

Silence and you

Post n°451 pubblicato il 21 Febbraio 2021 da tombeurdefemme2010

 

Il silenzio... logora, distrugge,

soffoca, inquieta l'anima. Ma il silenzio... è anche

mistero, fascino, e se chiudo gli occhi e

provo ad ascoltare...quel silenzio è dentro

me... Io sono qui, vicino a te, tanto

vicino che potresti riuscire a toccarmi, lo senti...

mi stai già sfiorando... con il tuo respiro, è

un'emozione che toglie il fiato. Perché dentro

quel silenzio ci siamo "noi". Io sono vicino te...

adesso che ti parlo, adesso che voglio dirti che

sono qui.... a respirarti. Riesco a percepire i tuoi

più intimi pensieri .... e mi accorgo… che hai

sentito la mia assenza... mi hai cercato; se prima

speravo tu lo facessi, adesso qualcosa mi dice

che lo hai fatto. Sapevo che avrei trovato

una parte di me in te... Io voglio te, ma senza

inganni, senza invadenza, voglio te… senza

paure... sento in cuor mio che se solo arrivassimo

a sfiorarci....non so se ciò che sento dentro sia

giusto o sbagliato, poco importa, tutto ciò che so,

è che sei una dolcissima emozione, un piacevole

star bene. Forse le tue mani mi hanno cercato,

forse nella notte, un pensiero lo hai rivolto a me,

forse, tra i tuoi silenzi ci sono stato e forse ci

sono ancora...

 

 
 
 

Return to forever

Post n°450 pubblicato il 17 Febbraio 2021 da tombeurdefemme2010

 

Un omaggio ad una leggenda del jazz da poco scomparso,

Armando Anthony (detto Chick) Corea poliedrico pianista

americano di origini calabresi vincitore di ben 23 Grammy

Award...

 

...A te,

dolce musica distante,

simile al colore rosso della passione,

al canto dei sensi che profuma di miele di zagara,

di resina ambrata e di legno,

di bruma quando viene l’inverno.

...A te,

cara,

dolce musica che sai di luna,

quella piena,

quella rossa che s’immerge nel mare all’orizzonte.

ancora sento l’odor bianco delle tue note

misto all’effluvio umido e salato del mare d’estate.

...A te,

soave musica immortale

che mi par ancor di sentire,

sono diesis e bemolle che s’alternano ai miei respiri,

sono lunghe pause

che rendono tremule queste mie parole...


 
 
 

Amare le differenze

Post n°449 pubblicato il 16 Febbraio 2021 da tombeurdefemme2010

 

Resto immobile in te,

nonostante tu sia vento.

Sento la tua dolcezza anche se non vuoi farmelo capire,

quando mi guardi  con quegli occhi bellissimi e profondi

di abissi inesplorati,

e mi lasci, con quel  sorriso, un soffio di bacio sulla bocca

che resta il mio chiodo fisso tutto il giorno.

Ti amo...

lo ripeto ogni volta più forte dentro me,

e vorrei diventare un tuo sogno

per ripetertelo all’infinito mentre dormi.

Sei fatta cosi,

ti ho conosciuta così,

e forse se tu cambiassi non proverei più

questo incredibile sentimento.

Non posso sentirmi vivo senza te

e a vivere non rinuncio.

 

 
 
 

Una piccola stupida poesia

Post n°448 pubblicato il 11 Febbraio 2021 da tombeurdefemme2010

 

 

Penso alle tue dita

che si muovono veloci sui tasti,

ciò che le fa muovere 

è la voglia di comunicare

il desiderio di esprimere:

un pensiero,

un sogno,

una passione,

un anelito.

Mi hai teso una mano,

forse il fremito di un istante,

la bellezza di una idea.

Ed ecco che piano,

si muove la giostra,

lentamente, mentre

in sella a veloci destrieri

ci addentriamo lungo misteriosi sentieri

dove la tenerezza

scioglie ogni remora

e questo essere vicini

e distanti nello stesso tempo

alimenta il desiderio

di nutrirci dello stesso

sogno,

mentre goccia a goccia

le emozioni

diventano una piccola

stupida poesia.

 
 
 

Storia di un desiderio

Post n°447 pubblicato il 01 Febbraio 2021 da tombeurdefemme2010

 

E’ in notti stellate come queste che la fantasia si posa sulle mie labbra

e le bagna della brama che ho di te, così racconto e scrivo la storia di

questo desiderio…

E’ come una lenta, estenuante ma piacevolissima tortura cercarti ad

occhi chiusi.

Perché so che riuscirò a trovarti, posso raggiungerti ovunque, posso

condividere con te questi fremiti che danzano nell’anima mia e mi

pervadono di un calore nuovo che scioglie una serie infinita di emozioni...

Le labbra. Già, le mie labbra...

In questo istante le userei per sfiorare tutto il perimetro del tuo viso,

per fermarmi estasiato sugli angoli della bocca assaporando il tepore

del tuo respiro che si fa più profondo colto dall’emozione del momento...

Non ho bisogno di guardarti, preferisco immaginare, e immaginandoti

scivolerei sulla tua nuca, affonderei il viso nei tuoi capelli morbidi come

seta per poi seguire la curva delle spalle raccogliendo tutti i brividi della

tua pelle che conserverei come reliquie nel mio cuore.

Ti bacerò gli occhi.. per non farmi dimenticare.

I tuoi occhi che schiudendosi come fiori colti dal sole chiedono in

silenziose parole, il mio amore.

E’ in notti stellate come queste che si fa dolce il tormento,

salato il peccato, implacabile il desiderio di te..

 


 


 

 

 
 
 
Successivi »
 
 

AREA PERSONALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom