Un blog creato da cassetta2 il 07/11/2003

BLOGGO NOTES

L'importante è lasciarsi dietro un segno, un qualcosa per farsi ricordare, non importa che sia scritto per sempre su un libro di storia o solo un giorno su un ascensore.

 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: cassetta2
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 18
Prov: VI
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 128
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

[•=•] NULLAFACENTI

Contatore siti

 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

mica male!
Inviato da: maresogno67
il 25/05/2022 alle 19:49
 
Sono pronta... vengo con te... *_*
Inviato da: l.infinito.di.te
il 25/05/2022 alle 19:09
 
E se un giorno malauguratamente, la macchina del tempo si...
Inviato da: monellaccio19
il 25/05/2022 alle 17:02
 
Io tornerei nel 1982 a prescindere…
Inviato da: lisa.dagli_occhi_blu
il 25/05/2022 alle 16:04
 
Dovevi andare all’estero… altro che Udine :)))
Inviato da: lisa.dagli_occhi_blu
il 25/05/2022 alle 16:03
 
 
 
 
 
 
 
 

Messaggi del 25/01/2022

 

༒ 🕓 0 📙 0 🗿 0 ༒

Post n°6743 pubblicato il 25 Gennaio 2022 da cassetta2
Foto di cassetta2

Un mio acaro amico mi ha detto che vuole adottare un pidocchio.
Avevo una pulce nell'orecchio in merito, lui ha sempre grilli per la testa.
Gli ho detto di toglierselo dalla testa, altrimenti sarebbe diventato un bel grattacapo.

Shot: Barcellona

 
 
 

༒ 🕓 0 📙 0 🗿 0 ༒

Post n°6742 pubblicato il 25 Gennaio 2022 da cassetta2
Foto di cassetta2

Avevo poco più di 20 anni quando conobbi Cristina.
Lei festeggiava i 30.
Una donna bellissima, colta, simpatica, intelligente, affascinante, sicura di sé, sempre sorridente.
Chiesi stupidamente a chi me la presentò "ma una donna così, come può esser sola?"
Ma lei era serena.
Oh, sì, se lo era.
Lasciava trasparire tutto dal suo sguardo.
E dal sorriso.
Quelle rughe leggere intorno agli occhi, e la sua risata contagiosa.
Destava in me ammirazione e al tempo stesso stupore.
"Come può esser sola, una donna così?"
Che domanda stupida.
A quell'età non avevo superato certe ideologie o convinzioni romantiche sull'amore.
In realtà avevo la testa piena di retaggi culturali e sociali ancora non elaborati.
Eppure, lei stava bene.
Splendida, nella sua solitudine.
A volte mi guardo da qui, ora che ho Superato l'età di Cristina, e mi chiedo "E tu? Un uomo così giovane e inesperto, come mai eri già in coppia?".
Sarebbe facile, la vita, col senno di poi.
Ma non sarebbe vita, senza il dissenno di prima.

Shot: Barcellona