Un blog creato da cassetta2 il 07/11/2003

BLOGGO NOTES

L'importante è lasciarsi dietro un segno, un qualcosa per farsi ricordare, non importa che sia scritto per sempre su un libro di storia o solo un giorno su un ascensore.

 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: cassetta2
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Etΰ: 19
Prov: VI
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 134
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

[•=•] NULLAFACENTI [•=•]

Contatore siti

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Turismo musicale

Post n°2939 pubblicato il 25 Settembre 2011 da cassetta2
Foto di cassetta2

Ieri pomeriggio sono andato a Faenza (RA) al Supersound, il Festival dedicato alla musica emergente.
Sotto lo stesso palco è possibile spaziare un pò in tutti i generi.
In piazza ho registrato:
- Denise, allegra e spensierata;
- i Phinx, un gruppo che spacca di brutto;
- i Caponord, dolci ma senza esagerare;
E poi la sera al teatro Masini:
- Chiara Canzian, uno stile molto maturo per la sua giovane età;
- Petrina, è completamente folle, la adoro;
- Nathalie, la sto seguendo ovunque;
- Roberto Dell'Era, non certo un esordiente ma molto accattivante.

Shot: Faenza

 
 
 

–•†–•†–•†–•

Post n°2938 pubblicato il 24 Settembre 2011 da cassetta2
Foto di cassetta2

Ieri era la giornata mondiale dell'Alzheimer.
Me l'ero scordato.

Shot: Facebook

 
 
 

‡€‡€‡€‡

Post n°2937 pubblicato il 23 Settembre 2011 da cassetta2
Foto di cassetta2

Per anni ho ordinato l'imbevibile White Russian nei bar, solo per assomigliare a Jeff Bridges del Grande Lebowsky. Poi, ho messo tutto me stesso nel perfezionamento del bowling, solo per essere il Jesus della scena madre del Grande Lebowsky. A un certo punto ho anche pensato di trasformare il mio fin troppo accomodante carattere, perché volevo essere John Goodman del Grande Lebowsky. E per finire, ho desiderato con tutte le forze di essere assente al mondo, come lo è Steve Buscemi nel Grande Lebowsky. Ho fallito quattro volte, perciò se un giorno chiuderò questo blog, al suo posto metterò la sequenza di Jesus che fa strike e guarda gli altri tre al ralenty. Basterà per spiegare un'intera corrente filosofica molto meglio di qualsiasi post.
Incluso questo.

Shot: Verona

 
 
 

‡•‡•‡

Post n°2936 pubblicato il 22 Settembre 2011 da cassetta2
Foto di cassetta2

Roberto Calderoli: "Invidio Berlusconi".
Se fossi Calderoli, anch'io invidierei chiunque.

Shot: Udine

 
 
 

C e n t r a l i n o

Post n°2935 pubblicato il 21 Settembre 2011 da cassetta2
Foto di cassetta2

I centralini, quelli illustri, delle istituzioni, per esempio, sono i biglietti da visita degli apparati per i quali rispondono. Sarebbero la loro rappresentanza.
Sarebbero... perché se per caso chiami la Camera dei Deputati, 67601:
"Camera..."
che modo è di rispondere? E' il Parlamento Italiano, mica il mercato eppure... Anche al Senato, 67061, numero simile, stesso modo di rispondere:
"Senato..."
Proviamo a chiamare il Quirinale, 49661: sapete come vi rispondono?
"E' Il Quirinale!"
Il Viminale, Ministero degli Interni, sede dei servizi segreti, appena fai il numero senti già il rumore di fondo di tutti i registratori che partono, che scandagliano la linea; non dicono "Pronto?", non dicono "Viminale...", non dicono "Interni...". Dicono solo:
"Urbana 4" o "Urbana 3"
Una paura:
- Scusi, ho sbagliato numero...
E chiudo subito staccando anche la spina del telefono dal muro, illudendomi che così non mi troveranno.
Al Vaticano non scherzano: lo capisci dal numero 6982, solo 4 cifre, niente musichette, solo una voce angelica, (giustamente) che dice "Telefoni Vaticani, l'operatore addetto risponderà appena possibile" poi in inglese: "Vatican Telephones, the operator will answer as soon as possible", e poi "Vaticanensis Teleponium, operator repondit nunc possibilis est".
Dopo un poco risponde una suora, che a giudicare dall’attesa ha percorso tutto il corridoio lateranense per arrivare a quel telefono di bachelite nera appeso al muro sopra una credenza rinascimentale:
"Telefoni Vaticani?"
...Cercavo il Santo Padre...
"Attenda..."
Non fanno una piega. A loro puoi chiedere qualsiasi cosa.

Shot: Rieti

 
 
 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963