pressonline

periodico di attualità culturale, sociale, politica, economica, sportiva

Creato da ornella.torre24886 il 24/10/2005

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Tag

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

 

Belgio: impedite un'altra Chernobyl, 24 h per fermarla

Post n°83 pubblicato il 31 Gennaio 2016 da ornella.torre24886
 

Belgio: impedite un'altra Chernobyl, 24 h per fermarla

 

Due vecchissime centrali nucleari in Belgio minacciano una nuova Chernobyl nel cuore dell’Europa! Lunedì, il Ministro per l’Ambiente tedesco si recherà in Belgio per chiederne urgentemente lo stop. E se nelle prossime 24 ore saremo abbastanza da far scoppiare in tutta Europa questo scandalo, possiamo dare alla Germania il sostegno di cui ha bisogno per chiedere lo stop dei reattori. Firma e condividi su Facebook, Twitter, posta elettronica, ovunque prima che sia troppo tardi: 

FIRMA ORA 
Continua a leggere...»

 
 
 

GIORNATA DELLA MEMORIA

Post n°82 pubblicato il 27 Gennaio 2016 da ornella.torre24886
 

GIORNATA DELLA MEMORIA 27 gennaio 2016, PER NON DIMENTICARE



www.casadellamemoria.it
 

 
Seguici su FacebookSeguici su TwitterScopri il nostro calendario
 
 



   
 GIORNATA DELLA MEMORIA 
   
 Nella drammatica ricorrenza della Giornata della Memoria, la cui data cade il 27 gennaio quando fu liberato il campo di Auschwitz, varie le iniziative previste in Città. Ecco una selezione: 

 
 
 

Festeggia il Natale con Medici Senza Frontiere

Post n°81 pubblicato il 16 Novembre 2015 da ornella.torre24886
 

Festeggia il Natale con Medici Senza Frontiere


Se non visualizza correttamente questo messaggio clicchi qui
SCEGLI UN REGALO CHESALVA UNA VITA!
Chi pianifica sa come anticipare i tempi!
FESTEGGIA IL NATALE CON MEDICI SENZA FRONTIERE
Dona e testimonia l'impegno della tua azienda con biglietti, pergamene e regali personalizzabili con il logo aziendale.
Il Natale è alle porte, cosa aspetti?
Scegli ora
PER MAGGIORI INFORMAZIONI CHIAMACI: 06 888 06435/465
    

 

 
 
 

“Nous Sommes Unis”, Noi Siamo Uniti,

Post n°80 pubblicato il 15 Novembre 2015 da ornella.torre24886
 


Gli attentati a Parigi e Beirut sono attacchi a ciò che ci unisce, alla nostra umanità, tolleranza, libertà e rispetto. Ma invece della paura, possiamo scegliere la speranza e l’unità in tutto il mondo.Clicca qui sotto per dire “Nous Sommes Unis”, Noi Siamo Uniti, e condividi il tuo messaggio di solidarietà

SCRIVI UN MESSAGGIO 

 
 
 

SCOMMESSE SUI CANI

Post n°79 pubblicato il 01 Agosto 2015 da ornella.torre24886
 

Scommesse sui cani in gita scolastica

                                                  Firma la petizione
tra le attività delle scolaresche in viaggio di istruzione in Irlanda, le agenzie turistiche inseriscono spesso anche visite ai cinodromi: luoghi in cui si pratica il gioco d’azzardo e in cui i cani, talvolta, vengono uccisi.

 

 
 
 

LEONE UCCISO

Post n°78 pubblicato il 01 Agosto 2015 da ornella.torre24886
 

Giustizia per Cecil, il leone simbolo ucciso da un cacciatore di trofei

Firma la petizione
la storia di Cecil, il leone ucciso in Zimbabwe da un cacciatore di trofei americano, sta facendo il giro del mondo. E in molti, adesso, chiedono giustizia.
Giustizia per Cecil, il leone simbolo ucciso da un cacciatore di trofei in Zimbabwe!
 
Cheryl Semcer 
Hoboken, New Jersey

 

 
 
 

ALLARME NATURA: LIPU

Post n°76 pubblicato il 19 Luglio 2015 da ornella.torre24886
 

 

 

 

Abbiamo 5 giorni e 8 ore per fermare tutto questo,

prima che sia troppo tardi.

 

Ci è rimasto davvero poco tempo. Gli animali, le piante e gli habitat più
preziosi sono in grave pericolo.
Le leggi europee che proteggono la nostra natura rischiano di essere
modificate, i nostri scienziati ci
hanno già messo in guardia sugli effetti devastanti di questi cambiamenti.

 

 
 
 

SPRECO DI CIBO

Post n°75 pubblicato il 09 Luglio 2015 da ornella.torre24886
 


Un terzo del cibo prodotto nel mondo viene buttato. Ma un enorme movimento ha appena ottenuto in Francia una legge che obbliga a donare ai poveri i prodotti invenduti, e l'Europa ha aperto una consultazione su nuove regole:raggiungiamo al più presto 1 milione di firme e portiamo il nostro appello all’UE e ai politici di tutto il mondo. Firma ora: 

FIRMA LA PETIZIONE

Amiche e amici di Avaaz,

possiamo davvero nutrire l'intero pianeta, se smettiamo di sprecare un terzo di tutto cibo che produciamo, costringendo milioni di persone alla fame.

In Francia un enorme movimento ha vinto una incredibile campagna per obbligare i supermercati a donare i prodotti invenduti ai poveri e ai senzatetto, e in Italia si discute finalmente di una legge. Perfino l’Onu sta spingendo per un piano per dimezzare lo spreco mondiale entro il 2030.

È arrivato il momento per questa rivoluzione. C'è un'intera rete di politici in Europa e in Italia, pronti a combattere per nuove leggi contro lo spreco, mahanno bisogno di un enorme sostegno da parte dell'opinione pubblica per poterle ottenere.Raccogliamo un milione di firme e partecipiamo alla consultazione pubblica dell’UE sullo spreco alimentare prima che chiuda. Firma ora e manda questa campagna a tutti quelli con cui, almeno una volta, hai condiviso del cibo: 

https://secure.avaaz.org/it/food_waste_loc/?bAhofgb&v=61698

Per 15 anni, assieme all'associazione che ho fondato, Feedback, ho lottato contro gli scandalosi sprechi dei supermercati. A partire dal Kenya, che è obbligato a buttare fino al 50% delle verdure prodotte perché sono della forma o del colore "sbagliati", fino alla pratica di cancellare interi ordini quando sono già pronti per partire, che porta a enormi sprechi..

Ho conosciuto persone che lavorano per meno di 2 euro al giorno e che quando gli ordini vengono cancellati non vengono nemmeno pagati. Rimangono senza niente per mandare a scuola o dar da mangiare ai loro figli. Alcuni contadini sono addirittura costretti a firmare accordi che gli impediscono di donare cibo a chi ne ha bisogno

Oggi in Gran Bretagna queste pratiche sono diventate illegali. Si possono fare segnalazioni anonime e i supermercati vengono multati fino all’1% dei loro ricavi. E anche in Italia ci si sta organizzando per rendere più facile per i supermercati donare le eccedenze e ridurre gli sprechi. 

Finalmente c’è ovunque una forte attenzione sullo spreco di cibo, dall'ONU all’Unione Europea che vuole impedire ai supermercati queste pratiche scorrette contro i contadini. Paesi come la Francia e la Gran Bretagna stanno già dimostrando che si può fare. Tocca a noi ora, anche in Italia e in Europa, dare un enorme sostegno popolare affinché si approvino leggi per mettere fine a questo assurdo spreco di cibo. Firma ora

https://secure.avaaz.org/it/food_waste_loc/?bAhofgb&v=61698
Trovare il modo di sfamare tutti è una sfida cruciale e centrale per l’umanità. Se saremo capaci di unire l’entusiasmo del movimento contro lo spreco di cibo con l’enorme comunità mondiale di Avaaz, potremo davvero avviare una rivoluzione, liberare i contadini degli abusi delle grandi aziende e contribuire a salvare l’ambiente e il clima mondiali. 

Con speranza, 

Tristram Stuart* insieme a Feedback e a tutto il team di Avaaz
*Fondatore di Feedback, da 15 anni si batte contro lo spreco di cibo nel mondo

Lo spreco di cibo in Italia e nel mondo (Lifegate)
http://www.lifegate.it/persone/stile-di-vita/spreco-di-cibo

Lo spreco di cibo costa 2.060 miliardi nel mondo. oltre 8 in Italia (ADNkronos)
http://www.adnkronos.com/soldi/economia/2015/06/06/expo-spreco-cibo-costa-miliardi-nel-mondo-oltre-italia_wZJhclwPcAF4vemXMsAQdL.html?refresh_ce

Spreco Zero: la legge in Italia arriva entro il 2015 (ONU Italia)
http://www.onuitalia.com/2015/06/12/spreco-zero-la-legge-in-italia-arriva-entro-il-2015/

Spreco Alimentare (CESVI)
http://foodrightnow.it/spreco-di-cibo/

A Nairobi ministri mangiano cibo scartato da supermercati europei (La Stampa)
http://www.lastampa.it/2013/02/19/scienza/ambiente/a-nairobi-ministri-mangiano-cibo-scartato-da-supermercati-europei-j7w2ViDoF5pZuXv6alkBDL/pagina.html

La legge francese contro gli sprechi alimentari dei supermercati (Il Post)
http://www.ilpost.it/2015/05/23/legge-francia-sprechi-supermercati/

Verso un'economia circolare: la Commissione chiede ai cittadini di presentare nuove idee (Commissione Europea)
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-15-5049_it.htm

e in inglese

Fermiamo lo spreco globale di cibo (Feedback)
http://www.feedbackglobal.org/stopdumping

 
 
 

grecia

Post n°74 pubblicato il 03 Luglio 2015 da ornella.torre24886
 
Tag: grecia



Questa settimana potrebbero imporre alla Grecia un piano di austerità durissimo o addirittura l'uscita dall'Euro. Ma se creiamo ora il più grande movimento di sempre a difesa della democrazia, possiamo spingere Renzi, Merkel e gli altri leader europei ad abbandonare la crociata per l'austerità e dare all'economia greca la possibilità di riprendersi. Lanciamo un enorme appello europeo affinché si mettano i cittadini prima delle banche e invaderemo tutti i giornali. Firma subito: 

FIRMA ORA

                                                                              Questa settimana potrebbero imporre alla Grecia un piano durissimo di tagli e austerità o perfino l'uscita dall'Euro, con effetti a catena sull'Italia e tutta l'Europa. Ma abbiamo un'alternativa: creare ora il più grande movimento di sempre a sostegno di una democrazia equa in Europa.

 

 
 
 

ELEFANTI, SALVIAMOLI

Post n°73 pubblicato il 28 Giugno 2015 da ornella.torre24886
 

SALVIAMO GLI ELEFANTI

Se non hai visto la nostra email di qualche giorno fa per salvare gli elefanti dall'estinzione puoi partecipare ora. Più di 20mila avaaziani hanno già fatto una promessa di donazione. Unisciti anche tu e aiutaci ad affossare i più grandi mercati dell'avorio. 
Cari avaaziani, gli elefanti hanno una intelligenza straordinaria, vicina a quella dell’uomo quanto le scimmie. Eppure li stiamo massacrando fino all’estinzione. E sono ossessionati da queste continue morti, capiscono quello che sta succedendo ai loro familiari, fino a piangere per ore quando riconoscono le ossa di un loro simile. L’abbattimento di un altro membro può traumatizzare un branco per 20 anni!  Ogni giorno muoiono 100 elefanti: talvolta gli sparano comodamente da un elicottero, altre gli vengono strappate le zanne a colpi di machete mentre sono ancora vivi. E se non bastasse, la vendita dell’avorio finanzia alcuni tra i gruppi terroristici più pericolosi al mondo. 

 
 
 

CACCIA ALLE BALENE

Post n°72 pubblicato il 28 Giugno 2015 da ornella.torre24886
 


St. Kitts e Nevis: pochi giorni per salvare le balene

                                            Firma la petizione

 
https://secure.avaaz.org/it/days_to_save_whales_loc/?bAhofgb&v=61191
 Al Primo Ministro di St. Kitts and Nevis Timothy Harris e a tutti i Governi che sostengono la caccia alle balene :
Chiediamo a tutti i Paesi del mondo di interrompere qualsiasi coinvolgimento nell’attività di caccia e commercio delle balene da parte dell’Islanda, per garantire la protezione di questa specie in pericolo. 

 
 
 

no al trofeo di animali esotici

Post n°71 pubblicato il 21 Giugno 2015 da ornella.torre24886
 

330.488
Sostenitori

L'anno scorso più di mille rinoceronti sono stati affogati in Sud Africa, il numero degli elefanti è diminuito del 66 per cento in soli cinque anni, ed è decuplicata l'esportazione di leoni "trofeo" - con cacciatori che portano a casa le teste e i corpi degli animali per impagliarli e appenderli. In risposta a tali minacce, South African Airways ha decretato l’immediato divieto mondiale di trasportare qualunque tipo di trofeo di caccia fatto con rinoceronti, leoni, elefanti e tigri. Ora ho bisogno del vostro sostegno per chiedere alla Delta Air Lines di abbracciare questa politica e di rifiutare di trasportare trofei di animali esotici!

South African Airways ha chiarito che questo divieto si applica a tutti i trofei di caccia, senza eccezioni, "anche se lo spedizioniere ha un regolare permesso rilasciato dalle autorità competenti”. “Con la diminuzione - giunta quasi fino all’estinzione - della fauna selvatica, un tempo invece molto ricca”, non c'è giustificazione per l'abbattimento di animali così incredibili solo per sport o vanità.

Ma perché l’embargo della South African Airways abbia il risultato più efficace possibile nel salvare le vite degli animali, è indispensabile che il divieto di trasporto di trofei di caccia sia imposto da tutte le compagnie aeree.

Come compagnia tra le più grandi al mondo, e come unica statunitense con un servizio diretto in Sud Africa, Delta Air Lines è in una posizione chiave per aiutare a proteggere queste e altre specie vulnerabili di animali selvatici da ulteriori pressioni di caccia e bracconaggio.

Rifiutando di svolgere un ruolo nella catena del traffico della fauna selvatica, Delta Air Lines può dare prova della forte ed etica leadership che ne ha fatto una società così rispettata e di successo. Ancora più importante, Delta preserverà una preziosa risorsa naturale che rappresenta uno dei motivi principali per cui i clienti scelgono di volare con Delta per visitare l'Africa e altre destinazioni a contatto con la natura. Come viaggiatore fedele, “Medaglia di diamante” Delta, con oltre 650 mila miglia accumulate con la società, posso attestare che l'Ecoturismo rappresenta oggi il 12 per cento del Pil in alcuni paesi africani.

Come Direttore legislativo di un’organizzazione nazionale per la protezione degli animali, sono inoltre ben consapevole di come l’eccesso di caccia abbia devastato specie minacciate e in via di estinzione. La situazione è tragica ed è guidata quasi esclusivamente dal traffico illecito da 20 miliardi di dollari di parti del corpo di animali.

Allora unitevi a me nel chiedere al CEO Richard Anderson di dimostrare al mondo che Delta ci tiene e sta facendo la sua parte, rifiutando di trasportare trofei di animali esotici.

Lettera a
CEO, Delta Air Lines Richard Anderson
Delta Air Lines
President, Delta Air Lines Ed Bastian
e 2 altri
Executive VP & COO, Delta Air Lines Gil West
SVP & Chief Communications Officer, Delta Air Lines Kevin Shinkle
Please follow the lead of South African Airways and end the transport of exotic animal hunting trophies.

By refusing to play a role in the wildlife trafficking supply chain, Delta Air Lines can demonstrate the strong and ethical leadership that has made it such a successful and respected company. More importantly, Delta will be preserving a valuable natural resource that provides one of the primary reasons customers choose to fly Delta to visit Africa and other wilderness destinations.

For South African Airways’ embargo to have the most effective result in saving animals’ lives, it is imperative that the hunting trophy transport ban is honored across all air carriers. Please show the world that Delta cares by doing your part and refusing to transport exotic animal hunting trophies."

 
 
 

clima-AMBIENTE

Post n°70 pubblicato il 13 Giugno 2015 da ornella.torre24886
 

Anche i più scettici hanno ammesso che è un risultato incredibile.

E non solo: è un grande passo verso una vittoria epocale al vertice sul clima di Parigi di dicembre, quando tutto il mondo potrebbe prendere questo stesso impegno. Sappiamo che è l’unico modo per impedire una catastrofe climatica.

Per questo da 2 anni ci impegniamo in ogni modo per far arrivare ovunque questa campagna. Ecco come siamo arrivati fin qui:

  • guidando l’enorme Marcia per il Clima da quasi 700mila persone, che ha messo il clima al centro del dibattito mondiale;
  • raccogliendo 2 milioni e 700mila firme per la nostra petizione per il 100% di energia pulita, consegnandole poi ai principali leader mondiali;
  • organizzando innumerevoli manifestazioni, incontri istituzionali, sondaggi e campagne di sensibilizzazione, tutti autofinanziati dalla nostra comunità;
  • e infine, nelle ultime settimane, facendo una pressione costante sugli organizzatori del G7, soprattutto su Angela Merkel, per mettere il clima come priorità dell’incontro e arrivare all’obiettivo del 100% di energie pulite.


C’è ancora tanto da fare, ma oggi possiamo festeggiare: clicca qui sotto per saperne di più e congratularti con tutti i membri di questa meravigliosa comunità!!

https://secure.avaaz.org/it/paris_here_we_come/?bAhofgb&v=60213

“LaEravamo in prima linea alla più grande marcia per il clima della storia, insieme a quasi 700mila persone unite per il cambiamento
Solo un anno fa, il cambiamento climatico sembrava una tragedia inevitabile, un mostro alimentato dalla nostra stessa stupidità e corruzione che rischiava di far estinguere interamente la nostra specie.

Ma con speranza e strategia - la formula segreta di Avaaz :) - l’impegno di tanti leader come Angela Merkel e Papa Francesco, organizzazioni amiche come 350. org, i reportage del Guardian sui combustibili fossili, e la pressione ad alto livello di enti come il World Resources Institute, ora tantissimi esperti pensano che la situazione stia davvero cambiando: stiamo creando le giuste condizioni per arrivare a un accordo globale e definitivo sul clima a Parigi. Manca ancora tanto e non possiamo abbassare la guardia, ma oggi possiamo festeggiare una battaglia vinta!

PS: La dichiarazione del G7 è solo un impegno che dovremo far mantenere, ma le promesse contano: questo segnale arriverà molto presto a chi ancora oggi punta sui combustibili fossili, e accelererà il boom dell’energia pulita di cui abbiamo bisogno. Per avere altre informazioni sul G7 e per festeggiare con noi questa vittoria, clicca qui:

https://secure.avaaz.org/it/paris_here_we_come/?bAhofgb&v=60213

MAGGIORI INFORMAZIONI

G7, accordo sul clima: temperature globali entro il limite dei 2 gradi (La Repubblica)
http://www.repubblica.it/ambiente/2015/06/08/news/accordo_clima_g7-116376318/

Merkel convince Canada e Giappone sulla CO2 (Politico - In inglese)
http://www.politico.eu/article/germany-canada-japan-emissions-pledge/

Mutamenti climatici: obiettivi e raccomandazioni (Euronews)
http://it.euronews.com/2015/06/09/mutamenti-climatici-obiettivi-e-raccomandazioni/




 
 
 

#Estateinsieme

Post n°69 pubblicato il 08 Giugno 2015 da ornella.torre24886
 

cid:image006.png@01D08CD5.DC8E2450 cid:image008.png@01D08CD5.DC8E2450 cid:image010.png@01D08CD5.DC8E2450
#Estateinsieme     Preparati all’estate con il tuo amico a quattro zampe!

https://webmail.aruba.it/cgi-bin/ajaxmail/BodyPart?ID=IeBAKmTBw4ZsCpQyY@BAJdaz4rVrpbvoUb1_xbsj.qbdoW6l_zZ_qN2hY@&Act_View=1&R_Folder=SU5CT1g=&msgID=10189&Body=1.2AL sito www.royalcanin.it al concorso #estateinsieme (1° giugno – 31 luglio).

Da una ricerca è emerso che solo il 30% degli Italiani chiede sempre consiglio al proprio veterinario su quali precauzioni prendere per il proprio animale prima di andare in vacanza

#estateinsieme:
la prima campagna di Royal Canin per promuovere l’importanza della visita di controllo dal veterinario prima di partire per le vacanze

In collaborazione con ANMVI – Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani e ENPA – Ente Nazionale Protezione Animali

 Iscrivendosi al concorso a premi #estateinsieme,collegato alla campagna, si contribuirà a donare un pasto ai cani e ai gatti ospiti delle strutture ENPA

 Milano, 20 maggio 2015 – Trovare un alloggio e mezzi di trasporto pet friendly e ricercare ristoranti e spiagge attrezzate: sono solo alcune delle preoccupazioni di chi viaggia con il proprio amico a quattro zampe. Da una ricerca commissionata da Royal Canin e presentata oggi in conferenza stampa, è emerso che il 47% dei proprietari di cani e il 20% dei proprietari di gatti portano sempre con sé in vacanza il proprio amico a quattro zampe in quanto lo ritengono, a tutti gli effetti, un membro della famiglia. Continua a leggere…»

 
 
 

#StopTTIP

Post n°68 pubblicato il 07 Giugno 2015 da ornella.torre24886
 

#StopTTIP

Mancano pochi giorni alla votazione che potrebbe cambiare il futuro dell'Europa in termini di ambiente e salute. 
GreenpeaceSe non visualizzi correttamente questa mail CLICCA QUI
Abbiamo pochi giorni per farci sentire: scrivi ai parlamentari #StopTTIP!
SCRIVI ORA
mancano pochi giorni alla votazione che potrebbe cambiare il futuro dell'Europa in termini di ambiente e salute!  Continua a leggere...»

 
 
 

#Costretti a bere le proprie urine

Post n°67 pubblicato il 03 Giugno 2015 da ornella.torre24886
 

Più di 20mila persone hanno già fatto una promessa di donazione! Se raddoppiamo quella cifra possiamo aiutare a salvare vite in tutto il mondo.



Interi popoli tra i più perseguitati al mondo stanno cercando di fuggire dalle violenze via mare, su vere e proprie "bare galleggianti", ma invece di soccorrerli, i nostri governi li stanno lasciando morire di fame o addirittura annegare in mare.

Ora non è più solo il Mediterraneo: anche l’Oceano Indiano sta diventando un cimitero.

 
 
 

Liberi di essere animali

Post n°66 pubblicato il 03 Giugno 2015 da ornella.torre24886
 

 

FIRMA ORA PERCHé GLI ANIMALI SIANO LIBERI DI ESSERE ANIMALI

http://www.lav.it/liberi-di-essere-animali/

Milioni di euro dei fondi pubblici e 2.000 animali prigionieri: questo è quanto vale oggi il circo con animali.

 

 
 
 

No al documento europeo a sostegno dell’allevamento intensivo dei suini

Post n°65 pubblicato il 28 Maggio 2015 da ornella.torre24886
 

A rischio il benessere di milioni di maiali in Europa. No al documento europeo a sostegno dell’allevamento intensivo dei suini

Due anni fa abbiamo denunciato le condizioni terribili in cui vengono allevati i suini in Italia
Purtroppo non è cambiato nulla, come ha dimostrato l’inchiesta di Announo, e proprio ora un documento europeo a sostegno dell’allevamento intensivo potrebbe peggiorare ulteriormente la situazioneAiutaci a impedirlo! Già nel 2013, la nostra campagna Sono degno 

 
 
 

Fermiamo l'orrore negli allevamenti

Post n°64 pubblicato il 24 Maggio 2015 da ornella.torre24886
 


Fermiamo l'orrore negli allevamenti

 
Al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin:
Chiediamo che vengano fatte rispettare le leggi italiane ed europee che proteggono il benessere animale per quanto riguarda gli allevamenti intensivi nel nostro Paese. Nello specifico, chiediamo che con urgenza venga attivata una task force del Ministero della Salute che porti a maggiori controlli, sanzioni più efficace e sostegno alle unità sanitarie locali che effettuano i controlli. Da questo non dipende solo la civiltà del nostro Paese ma anche la salute pubblica di tutti gli italiani.
lo scandalo sta scoppiando proprio in queste ore. Un’inchiesta giornalistica sta svelando l’orrore di tanti allevamenti intensivi in tutta Italia, dove migliaia di maiali sono costretti a vivere in condizioni tremende, a mangiare nei propri escrementi, mutilati alla nascita.
 
 
 

sull'orsa Daniza

Post n°63 pubblicato il 20 Maggio 2015 da ornella.torre24886
 

Diretta a Ministro della Giustizia e a(d) 2 altriNon archiviare le indagini sull'orsa Daniza, chiediamo chiarezza e giustizia

Mentre il GIP di Trento ha rinviato al Pubblico Ministero gli atti relativi all'indagine sull'uccisione dell'orsa Daniza, chiedendo quindi nuove indagini, il procuratore della Repubblica di Trento AMATO ha invece chiesto l'archiviazione del caso. Per ENPA e per il GIP non si tratta di un caso chiuso ed è quantomeno strano che non si voglia indagare anche in ordine alle responsabilità delle più alte gerarchie dell'amministrazione provinciale e sui molti dubbi – che è necessario chiarire proprio con le nuove indagini – in merito alla versione dei fatti fornita dal noto cercatore di funghi e sulla legittimità dei presupposti stessi per la cattura e la tele narcosi di Daniza. CHIEDIAMO CHE LE INDAGINI PROSEGUANO AL FINE DI ACCERTARE OGNI RESPONSABILITÀ. LA VICENDA DI DANIZA, LA SUA MORTE, MERITANO UNA SPIEGAZIONE. L'ARCHIVIAZIONE RAPPRESENTA UNA SCONFITTA PER LA GIUSTIZIA E PER I CITTADINI ITALIANI.

Lettera a
Ministro della Giustizia
Ministro dell'ambiente
Governo
Non archiviare le indagini sull'orsa Daniza, chiediamo chiarezza e giustizia

 
 
 
Successivi »