Creato da: novantanovegiorni il 23/03/2007
consulta delle professioni e dei professionisti italiani

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

comiedilbiri17GIAMPIERO.RGstefanseamariangy3rosros68thebest.fzstipe22L_irrequietostrat83nomore.norlesszialori68
 

Ultimi commenti

auguri di buone feste :)
Inviato da: nomore.norless
il 22/12/2007 alle 21:13
 
http://blog.libero.it/avanguardia07/
Inviato da: avanguardia07
il 30/04/2007 alle 18:31
 
blog molto utile ed interessante, grazie, lo inserisco tra...
Inviato da: nomore.norless
il 11/04/2007 alle 18:06
 
 

Chi puň scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

SILIQUINI (AN), ANCORA NODI SU RIFORMA

Post n°44 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni
 
Foto di novantanovegiorni

PROFESSIONI: SILIQUINI (AN), ANCORA NODI SU RIFORMA (ANSA) - ROMA, 19 APR - 'Per arrivare al traguardo della riforma delle professioni si devono ancora sciogliere alcuni nodi cruciali'. Lo afferma Maria Grazia siliquini, reposnsabile delle professioni di An, a margine del convegno 'Verso una riforma delle professioni' organizzato dall'associazione Italia Protagonista. 'In particolare - specifica siliquini - noi chiediamo che si faccia una legge quadro che riguardi i principi intoccabili delle professioni e ci opponiamo a una delega in bianco. Inoltre ribadiamo l'esigenza che non si crei confusione tra ordini e associazioni. Eventuali invasioni di campo sarebbero una concorrenza sleale tra persone che si formano in maniera diversa'. 'Infine - conclude siliquini - ci vanno bene le societa' di professionisti e possono anche essere di capitale ma con soci esclusivamente professionisti. Non deve insomma accadere che il capitale vada a fare il professionista'. (ANSA).

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

COMMERCIALISTI, DDL MASTELLA NON TUTELA UTENTI

Post n°43 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni

PROFESSIONI: COMMERCIALISTI, DDL MASTELLA NON TUTELA UTENTI(ANSA) - ROMA, 19 APR - 'Non e' con la proposta del ministro della giustizia mastella in tema di riforma delle professioni che si tutelano gli utenti': lo ha ribadito oggi nelle Commissioni riunite giustizia e Attivita' Produttive della camera il presidente del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti Antonio Tamborrino Al momento, ha spiegato Tamborrino, 'appaiono del tutto inaccettabili le disposizioni contenute nel progetto di legge mastella, volte all'eliminazione degli ordini professionali e alla degradazione degli stessi ad associazioni di natura privatistica'. In questo caso il legislatore, ha proseguito il leader del Cndc, 'sembra fare non poca confusione sui concetti di 'diritto costituzionalmente garantito', 'interessi generali meritevoli di tutela' e 'interessi pubblici'.
Tamborrino ha poi criticato 'un eccesso di delega presente nel ddl', sottolineando come 'la delicatezza del tema, la rilevanza costituzionale dello stesso, gli ampi dibattiti che si sono succeduti nel corso degli ultimi anni, impongano invece un'ampia e approfondita disamina parlamentare delle delicate questioni che occorre affrontare'.(ANSA).

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

RIFORMA; FORUM, SERVE PIU' POLITICA ECONOMICA

Post n°42 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni

PROFESSIONI: RIFORMA; FORUM, SERVE PIU' POLITICA ECONOMICA(ANSA) - ROMA, 19 APR - 'I professionisti italiani sono stanchi di discutere inutilmente da oltre 10 anni dell'organizzazione del sistema ordinistico, numero dei mandati, numero dei consiglieri, modalita' elettorali e quant'altro'. E' quanto ha ribadito oggi il coordinatore del 'Forum delle professioni intellettuali', Giuseppe Capocchin, intervenendo in un'audizione sulla riforma delle professioni svoltasi presso le commissioni riunite giustizia e Attivita' Produttive della camera.
'Questi temi - ha spiegato Capocchin - sono marginali per la base degli iscritti, che, per contro, chiedono con forza la promozione di una politica economica delle professioni, in grado di offrire anche ai professionisti intellettuali, al pari di quanto gia' previsto per le categorie economiche, adeguati meccanismi di incentivazione della competitivita'', operando soprattutto sui versamenti degli investimenti in qualita', in nuove competenze e innovazione'.
Secondo il leader del Forum, inoltre, 'la definizione di 'professione intellettuale', presente nella prima versione del testo mastella, e' scomparsa, senza piu' riapparire nei successivi aggiornamenti, parallelamente alla introduzione sempre crescente di richiami alla disciplina della concorrenza'.(ANSA).

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

RAGIONIERI,NO EQUIPARAZIONE ORDINI-ASSOCIAZIONI

Post n°41 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni
 

PROFESSIONI: RAGIONIERI,NO EQUIPARAZIONE ORDINI-ASSOCIAZIONI(ANSA) - ROMA, 19 APR - Semaforo rosso da parte dei ragionieri a ogni ipotesi di riconoscimento delle associazioni professionali e di una loro equiparazione agli ordini. E' quanto ha evidenziato oggi nel corso di un'audizione presso le Commissioni riunite giustizia e Attivita' Produttive della camera il vicepresidente del Consiglio nazionale dei ragionieri Francesco Distefano, il quale ha espresso ancora una volta la forte preoccupazione della sua organizzazione 'per una riforma delle professioni affidata allo strumento della delega, specie perche' in presenza di principi e criteri direttivi particolarmente ampi e generici'.
Per quanto riguarda le professioni economico-contabili (ragionieri e dottori commercialisti), Distefano ha ricordato come al momento 'esse abbiano gia' ricevuto una nuova e completa disciplina (quella che portera' alla nascita, il 1 gennaio 2008, dell'Albo unico dei commercialisti), per cui si corre il rischio che ogni progetto di riforma generale possa interferire con l'ordinato passaggio al nuovo ordinamento professionale'. Per questa ragione, ha aggiunto Distefano, 'i ragionieri ritengono che le professioni economiche-contabili debbano essere stralciate dal Ddl mastella'.
Da ultimo, i ragionieri suggeriscono di ripristinare la previsione di una commissione mista presso il Ministero della giustizia, formata da esponenti governativi e rappresentanti dei singoli consigli nazionali dei professionisti, al fine di redigere gli schemi di decreto legislativo da sottoporre al Consiglio dei Ministri per l'approvazione.(ANSA).

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CONFINDUSTRIA, UTILE RIDUZIONE NUMERO ORDINI

Post n°40 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni
 

PROFESSIONI: CONFINDUSTRIA, UTILE RIDUZIONE NUMERO ORDINI(ANSA) - ROMA, 19 APR - La nuova disciplina delle professioni dovra' tener conto anche di una 'riorganizzazione del numero degli ordini, in modo da non aumentarne il numero attuale', ma anzi prevedendo una loro tendenziale riduzione, allo stesso modo degli albi e dei collegi professionali. E' quanto ha sottolineato oggi il direttore dei Rapporti isituzionali di Confindustria, Patrizia La Monica, partecipando ad un'audizione dedicata all'indagine conoscitiva sulle proposte di legge sulla la riforma delle professioni.
La riorganizzazione del numero degli ordini, ha spiegato la rappresentante di Viale dell'Astronomia nelle Commissioni riunite giustizia e Attivita' Produttive della camera, 'segue la logica di richiedere agli ordini di assicurare ai cittadini un rigoroso rispetto delle regole deontologiche e adeguati livelli di prestazioni professionali per salvaguardare i suoi diritti fondamentali'. In ogni caso in termini generali, e' stato sottolineato, la Confindustria 'condivide l'impostazione complessiva del ddl presentato dal Governo', perche', rispetto alle altre proposte di legge in esame, 'rappresenta il testo che piu' risponde ai principi di concorrenza e liberalizzazione'.(ANSA).

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LUPOI(COLAP), RICONOSCERE RUOLO ASSOCIAZIONI

Post n°39 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni
 

PROFESSIONI: LUPOI(COLAP), RICONOSCERE RUOLO ASSOCIAZIONI(ANSA) - ROMA, 19 APR - Il Colap, Coordinamento delle libere associazioni professionali, sostiene l'impianto normativo della proposta mastella e 'rivendica con forza la necessita' di riconoscere il ruolo delle associazioni professionali per contribuire al rilancio del sistema economico del Paese e per dare dignita' e tutele a tutti quei professionisti che oggi vedono negati i propri diritti'. Questo quanto ribadito oggi dal presidente del Colap Giuseppe Lupoi nel corso dell'audizione nelle commissioni riunite giustizia e Attivita' produttive della camera sui provvedimenti di riforma delle professioni.
Il leader del Colap ha puntato il dito su 2 punti a suo giudizio fondamentali per il futuro delle attivita' professionali: il ruolo delle associazioni per lo sviluppo sociale ed economico nazionale e la necessita' di tutelare milioni di lavoratori privi di diritti. Da ultimo la rappresentanza del Colap ha ricordato l'importanza dell'aggiornamento professionale e della formazione continua, 'gia' al centro dell'attivita' delle associazioni, fondamentali per la crescita e la valorizzazione delle competenze'.(ANSA).

TEO 19-APR-07 17:53 NNNN

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PISICCHIO, PER RIFORMA SERVE COLLABORAZIONE

Post n°38 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni
 

PROFESSIONI: PISICCHIO, PER RIFORMA SERVE COLLABORAZIONE =EQUILIBRIO TRA AUTONOMIA DEGLI ordini E CENTRALITA' DELL'UTENTE

Roma, 19 apr. (Adnkronos) - 'La riforma non potra' essere fatta se non con il consenso e la collaborazione dei professionisti: al di fuori di questa ipotesi di lavoro, non ci sara' riforma. Il Parlamento e la Commissione giustizia sapranno fare, lealmente, la loro parte'.
Lo afferma il presidente della Commissione giustizia alla camera, Pino Pisicchio, nel suo messaggio di saluto inviato al convegno 'Verso una riforma delle professioni', promosso da alleanza nazionale.

'Stiamo affrontando il difficile tema della riforma delle professioni - spiega Pisicchio - con serieta' e spirito di equilibrio.
I problemi in campo sono noti e il nostro compito e' quello di trovare un equilibrio giusto tra l'autonomia degli ordini, l'esigenza di ammodernamento, nel senso anche di un adeguamento all'Europa, la centralita' del cittadino utente e la dignita' dei professionisti.
Forse negli ultimi tempi non sempre si e' riusciti a trovare il modulo necessario per un approccio al mondo delle professioni, che fosse rispettoso della piena autonomia degli ordini, talvolta vulnerata da un malinteso senso dell'allargamento dell'area della concorrenza'.

(pol/Gs/Adnkronos) 19-APR-07 12:37

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

AVVOCATURA, ISTITUIRE SPECIALIZZAZIONI ED ELENCHI DI SPECIALITA'

Post n°37 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni
 

PROFESSIONI: AVVOCATURA, ISTITUIRE SPECIALIZZAZIONI ED ELENCHI DI SPECIALITA' =Roma, 18 apr. (Adnkronos) - Serve un percorso autonomo per la legge di professione forense e l'esclusione dell'avvocatura dal ddl mastella sulle professioni intellettuali ma altrettanto importante e' l'istituzione per la professione forense delle specializzazioni e dei relativi elenchi di specialita'. E' quanto ribadito dall'avvocatura al termine del tavolo di lavoro che si e' svolto oggi a Roma con esponenti del mondo politico per fare il punto sul ddl in materia di professioni.

Il documento e' stato sottoscritto dall'Unione Camere penali italiane, dalla libera associazione forense, dall'Unione Camere civili italiane, dall'Organismo unitario dell'avvocatura, dagli avvocati giuslavoristi italiani, dagli avvocati per la famiglia e i minori e dall'Unione nazionale Camere avvocati tributaristi italiani.

Nell'ambito del documento si legge che nell'avvocatura italiana e' "fortemente radicata l'esigenza che alla professione legale sia riservata una specifica disciplina ordinamentale, autonoma rispetto al generale ddl sulle professioni intellettuali. Tale esigenza ha la sua ragione d'essere nelle peculiarita' della professione d'avvocato che, unica tra le altre, e' garante dei valori dello stato di diritto".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 36

Post n°36 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni

PROFESSIONI: DOMINIONI, SACROSANTA PER AVVOCATI LEGGE DI ORDINAMENTO AUTONOMA =Roma, 18 apr. (Adnkronos) - "Cosi' come ce l'hanno i magistrati anche per gli avvocati che devono confrontarsi quotidianamente con i pubblici ministeri e' sacrosanto poter contare su una legge di ordinamento autonoma. Di fatto questa legge quadro non puo' applicarsi alla professione forense e deve avvalersi di un percorso autonomo, in pratica un proprio binario non preferenziale, bensi' specifico". E' quanto ribadito dal presidente dell'Unione camere penali italiane, Oreste Dominioni, a seguito dell'incontro tenutosi oggi con politici e associazioni dell'avvocatura riuniti per fare il punto sul ddl in materia di professioni.

Dominioni ha sottolineato che "piu' aumentano le audizioni del ddl mastella sulla riforma delle professioni intellettuali, maggiori e piu' consistenti diventano le perplessita' di una parte sensibile del mondo dell'avvocatura". Secondo il presidente dell'Ucpi la legge di ordinamento forense "deve avere una propria autonomia di concezione.
L'obiettivo pertanto dovra' essere quello di sganciarla dalla legge quadro attualmente in discussione, dalla quale la legge forense non riesce ad essere adeguatamente disciplinata".

I penalisti fanno sapere poi che ampia e' la convergenza anche di alcuni esponenti politici. Due i riferimenti legislativi cui si rivolge l'Ucpi e le altre associazioni: il progetto di legge 963 di cui sono firmatari Guido Calvi, Niccolo' Ghedini, Giuseppe Valentino e altri e inoltre il progetto di legge 1353 di cui e' firmatario Roberto Manzione.

(Mrg/Ct/Adnkronos) 18-APR-07 19:50

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PENALISTI, ESCLUDERE DA RIFORMA AVVOCATURA

Post n°35 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni
 

PROFESSIONI: PENALISTI, ESCLUDERE DA RIFORMA AVVOCATURA(ANSA) - ROMA, 18 APR - Quella dell'avvocato per la sua 'peculiarita' costituzionale' non puo' essere omologata a tutte le altre professioni. Per questo va tenuta fuori dal ddl mastella. La richiesta e' stata ribadita dall'Unione delle Camere penali nel corso di un incontro promosso , insieme agli avvocati Giuslavoristi Italiani (Agi), all'Associazione Italiana degli avvocati per al famiglia e per i minori (Aiaf) e all'Unione Nazionale delle Camere degli avvocati Tributaristi (Uncat), sulla riforma dell'ordinamento professionale forense. All'incontro e' intervenuto il presidente dell' Ucpi, Oreste Dominioni, sottolineando 'la necessita' che dal ddl mastella venga esclusa dal proprio ambito di applicazione la professione dell'avvocato, le cui regole di esercizio devono invece trovare attuazione attraverso un'autonoma legge di ordinamento forense'.
Per i Penalisti occorre 'concentrare l'impegno sul progetto di legge n. 963 (firmatari Calvi, Ghedini, Valentino e altri) e su quello Manzione, specificatamente dedicati alla disciplina della professione forense'. Tali progetti prevedono la possibilita' per gli avvocati di iscriversi in appositi 'elenchi di specialita' avendo maturato una anzianita' di esercizio della professione forense in uno specifico settore, nei rami del diritto individuati dal Consiglio Nazionale Forense. 'L'avvocato che scegliera' di essere specialista- ha spiegato intervenendo al dibattito Lodovica Giorni, esponente della Giunta dell'Ucpi - dovra' indicarlo nella carta intestata dandone comunicazione al pubblico'.(ANSA).

I03-FH 18-APR-07 18:41 NNNN

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

NASCE A NAPOLI MOVIMENTO PER PROFESSIONI

Post n°34 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni
 

NASCE A NAPOLI MOVIMENTO PER PROFESSIONI CONTRO LEGGE BERSANI =(AGI) - Napoli, 18 apr. - Assemblea costitutiva a Napoli oggi per il "Movimento nazionale per la liberta' e l'indipendenza delle professioni" che si pone come obiettivo primario l'opposizione alla legge bersani e al ddl del governo sulla riforma delle professioni. Organizzatore del movimento e' Maurizio DE Tilla, presidente della Associazione degli enti presidenziali privati e a lungo ai vertici della Cassa di previdenza degli avvocati. Al moviemnto hanno aderito 1.200 professionisti italiani in pochi giorni, e oggi a Napoli si sono presentati, tra gli altri, Michelina Grillo (presidente Organismo unitario avvocatura italiana), Isabella Stoppani (vice presidente nazionale Associazione liberi professionisti), Guido Ferri (vice presidente Cassa nazionale periti industriali), Pietro De Felice (vice presidente Consiglio nazionale degli Ingegneri). Il movimento conta di raccogliere almeno 5 adesioni in ognuno dei 8.100 Comuni italiani anche attraverso assemblee nei prossimi due mesi in altre citta' italiane, a torino (18 maggio), Genova (5 giugno) e Roma (15 giugno). Nel mirino della neonata organizzazione anche l'Autorita' garante del mercato e della concorrenza, per una audizione dell'8 marzo scorso davanti alle commissioni parlamentari giustizia e Attivita' produttive in cui ipotizza di lasciare la selezione die professionisti al mercato, eliminando i l'obbligatorieta' di alcuni requisiti quali l'esame dei stato e i titoli di studio, istituendo corsi scolastici e universitari che facciano conseguire direttamente l'abilitazione alla professione.(AGI) Lil 181305 APR 07

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PROFESSIONI: COMMERCIALISTI, DDL RIFORMA MINACCIA PREVIDENZA

Post n°33 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni
 

PROFESSIONI: COMMERCIALISTI, DDL RIFORMA MINACCIA PREVIDENZA(ANSA) - ROMA, 17 APR - 'Il ddl di riforma delle professioni mette a rischio il nostro sistema previdenziale, in quanto potrebbe creare una distorsione del mercato del lavoro legittimando figure professionali che si sovrappongono a quelle legittimate dall' albo, troncando di conseguenza il flusso demografico'. Lo afferma Antonio Pastore, presidente della Cassa nazionale di previdenza dei dottori commercialisti nel corso del convegno sul rapporto previdenza-professione.
'Una liberalizzazione selvaggia quale e' quella prefigurata dal ddl - continua Pastore - danneggia gli utenti e la categoria, consentendo a un giovane che finora e' giunto a iscriversi all' albo attraverso un determinato percorso di studio di percorrere invece altre strade, senza regole, a danno della qualita' e della competenza'.
'La riforma cosi' come e' concepita metterebbe in crisi equilibri di lungo periodo nel sistema previdenziale - conclude Pastore -. Lo Stato deve farsi carico di questo problema, visto che le Casse sono una risorsa da tutelare, in quanto assolvono l' impegno dello Stato di garantire la previdenza a tutti'.
(ANSA).

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

COLAP, PARLAMENTO VARI RIFORMA ENTRO 15 LUGLIO

Post n°32 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni
 

PROFESSIONI: COLAP, PARLAMENTO VARI RIFORMA ENTRO 15 LUGLIO(ANSA) - ROMA, 17 APR - 'Il Parlamento si svegli e approvi entro il 15 luglio prossimo il ddl mastella di riforma delle professioni'. E' quanto chiede Giuseppe Lupoi, presidente del Colap, Coordinamento delle libere associazioni professionali, che ribadisce il suo giudizio positivo, 'anche se il testo e' come sempre migliorabile', sul provvedimento approntato dal ministro della giustizia.
'Il Parlamento - ha affermato Lupoi nel corso di un convegno della Cisl - deve approvare il testo di riforma entro l'estate, e deve farlo anche nel rispetto di quanto promesso in campagna elettorale'.
Lupoi ha poi preannunciato che 'valutera' con attenzione il numero di audizioni che il Parlamento riservera' agli ordini rappresentati dal Cup rispetto ad esempio - ha sottolineato - alle 180 associazioni che fanno parte del Colap'. In questo senso, ha aggiunto, 'l'agenda delle audizioni ci preoccupa non poco'.(ANSA).

TEO 17-APR-07 17:33 NNNN

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TAMBORRINO SCETTICO SU RIFORMA

Post n°31 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni
 

PROFESSIONI: TAMBORRINO (COMMERCIALISTI),SCETTICO SU RIFORMA(ANSA) - ROMA, 17 APR - 'Sono scettico sul fatto che la riforma delle professioni possa arrivare al traguardo, troppo variegate le posizioni all'interno della maggioranza e non c'e' neppure sintesi nel ddl di riforma presentato dal governo'. Lo afferma Antonio Tamborrino, presidente del Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti, in occasione della tavola rotonda su previdenza e professione organizzata dalla Cassa nazionale di previdenza in favore del dottori commercialisti.
'Ritengo invece che questa sintesi - conclude Tamborrino - sia raccolta nella proposta di legge di iniziativa popolare presentata con gli altri ordini professionali rappresentati nel Coordinamento unitario delle professioni (Cup). E' un primo passo da cui far scaturire in seguito altri sviluppi'.(ANSA).

LS/IMP 17-APR-07 17:32 NNNN

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 30

Post n°30 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni

PROFESSIONI:MANTINI, CUP PORTI IN PARLAMENTO SUO DDL RIFORMA(ANSA) - ROMA, 17 APR - 'Il Cup, il comitato unitario per le professioni, faccia conoscere al Parlamento il suo progetto di legge di riforma delle professioni, anziche' andare a raccogliere le firme nelle piazze d'Italia'. E' quanto ha sollecitato oggi Pierluigi mantini, esponente della Margherita e relatore di maggioranza per il progetto di riforma delle professioni, facendo riferimento alla raccolta firme avviata dal Cup su tutto il territorio nazionale per un ddl di iniziativa popolare denominato 'Riforma dell'ordinamento delle professioni italiane'.
Il Parlamento, ha spiegato mantini a margine di un convegno della Cisl su sindacato e professionisti, 'e' disponibile come sempre ad ascoltare le proposte, soprattutto quando provengono dagli addetti ai lavori. Per questa ragione - ha aggiunto - ci aspettiamo che gia' giovedi' prossimo, nel corso delle audizioni sulla riforma delle professioni presso le Commissioni riunite giustizia e Attivita' produttive della camera, gli esponenti del Cup, che saranno ascoltati ancora una volta, possano rendere nota la loro proposta'.
Parlando piu' in generale del ddl mastella sulle professioni, mantini ha sottolineato come a suo giudizio 'sia possibile entro l'estate o subito dopo portare il testo in Aula'. La riforma, ha osservato ancora l'esponente della Margherita, 'deve cercare di superare gli schemi e le logiche del vecchio sindacato, nel rispetto dei ceti innovativi e dei mercati dei servizi professionali, che sono molto diversi da quelli del lavoro dipendente'.(ANSA).

TEO 17-APR-07 17:30 NNNN

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 29

Post n°29 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni

PROFESSIONI: DOMANI INCONTRO UCPI-POLITICI SU DDL RIFORMA =Roma, 17 apr. - (Adnkronos) - Proseguono le iniziative dell'Unione camere penali italiane per ottenere lo stralcio dall'ambito del ddl mastella sulle professioni della riforma dell'ordinamento forense e la 'calendarizzazione' del progetto di legge Calvi-Ghedini-Valentino. A questo scopo i penalisti italiani hanno convocato per domani un tavolo di lavoro specifico su professioni e specializzazioni cui parteciperanno politici e associazioni forensi per fare il punto sull'attuale situazione del sistema giudiziario italiano. L'appuntamento e' alle 14 presso la residenza di Ripetta.

Tra i parlamentari hanno gia' dato la loro adesione, fa sapere l'Ucpi, Paola Balducci, Giulia Bongiorno, Massimo Brutti, Enrico Buemi, Guido Calvi, Antonino Caruso, Niccolo' Ghedini, Carolina Lussana, Erminia Mazzoni, Federico Palomba, Gaetano Pecorella, Pino Pisicchio, Lanfranco Tenaglia e Giuseppe Valentino. Alla presentazione parteciperanno tra gli altri il presidente e il segretario dell'Ucpi Oreste Dominioni e Renato Borzone.

(Mrg/Opr/Adnkronos) 17-APR-07 12:39

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 28

Post n°28 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni

PROFESSIONI: NASCE 'INTESA' GIOVANI PROFESSIONISTI ORDINI(ANSA) - GUBBIO (PERUGIA), 13 APR - E' nata 'L'intesa tra i giovani professionisti', un organismo che riunisce tutte le rappresentanze giovanili esistenti degli ordini professionali (Coordinamento nazionale giovani architetti, Coordinamento giovani ingegneri, Associazione italiana giovani avvocati, Associazione italiana giovani notai, Unione giovani ragionieri commercialisti, Unione giovani dottori commercialisti), che contano complessivamente circa 50 mila iscritti.
La presentazione ufficiale e' avvenuta oggi a Gubbio, nel corso del congresso nazionale dei giovani ragionieri. (ANSA).

PE/AM 13-APR-07 19:14 NNNN

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 27

Post n°27 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni

LIBERALIZZAZIONI:BOSELLI,REGOLE CERTE E CONTROLLO AUTHORITY(ANSA) - FIUGGI, 13 APR - 'Se si vuole evitare che i monopoli privati si sostituiscano a quelli pubblici, occorre un forte impulso alle liberalizzazioni e regole certe sotto il controllo di Autorita' indipendenti. Per fortuna le privatizzazioni anche in Italia come nel resto d'Europa non sono piu' un tabu' almeno in larga parte della sinistra'. Lo sottolinea Enrico Boselli segretario dello Sdi, in un passaggio del suo intervento.
'Non vengono piu' considerate come una politica della destra - prosegue - finalmente abbiamo capito che sono un mezzo per accrescere efficienza e concorrenza.Le liberalizzazioni devono pero' sempre accompagnare le privatizzazioni. Liberalizzare servizi, professioni, mercati vuol dire dare una grande opportunita' ai giovani di rompere i recinti delle corporazioni, di entrare nel mercato del lavoro per la porta principale'.
'E questa e' una cosa di sinistra - sottolinea - non si tratta solo di superare gli ordini professionali o di liberalizzare il settore della distribuzione o quello dei taxi, ma di contrastare efficacemente le concentrazioni monopolistiche e i cartelli oligopolistici'. (ANSA).

Y60-PH 13-APR-07 19:03 NNNN

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 26

Post n°26 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni

GIOVANI: VARATA PROPOSTA DELLAI VALORIZZAZIONE PROFESSIONI(ANSA) - TRENTO, 13 APR - Il Fondo per la valorizzazione e la professionalizzazione dei giovani voluto dal Governatore Lorenzo Dellai ha un Comitato di gestione per un utilizzo efficace e snello. La relativa delibera di Giunta ne definisce da oggi le disposizioni organizzative e le modalita' di gestione. Per la gestione del Fondo rivolto ai giovani meritevoli oltre alle competenti strutture provinciali (Presidenza, Dipartimento Affari Finanziari, Servizio scuola dell'Infanzia, Istruzione e Formazione professionale) sono coinvolte l'Opera Universitaria, l'Agenzia del Lavoro e l'Ufficio Fondo Sociale europeo.
Con la delibera e' stato istituito un Comitato di progetto che dovra' adottare specifiche decisioni e atti per garantire l'utilizzo piu' efficace possibile del Fondo. Le competenze a cui le strutture rappresentate nel Comitato, dovranno far riferimento riguardano principalmente l'elaborazione delle proposte di bando e della relativa modulistica, la raccolta delle domande e l'istruttoria delle stesse, l'approvazione delle graduatorie finali di merito e gli elenchi dei beneficiari, le verifiche e i controlli richiesti sui dati relativi alle misure di intervento. Ogni struttura coinvolta nella gestione ottimale del Fondo ha, in merito alle misure da adottare, funzioni e competenze specifiche. (ANSA).

DEC/VNN 13-APR-07 18:51 NNNN

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 25

Post n°25 pubblicato il 19 Aprile 2007 da novantanovegiorni

AVVOCATI: ANM, BENE LIMITI PRESENZA GIUDICI IN COMMISSIONI ESAME =Roma, 13 apr. - (Adnkronos) - Un giudizio positivo sui limiti alla presenza di giudici nelle commissioni di esame di abilitazione alla professione forense. E' quello espresso dall'Associazione nazionale magistrati che sottolinea come 'oggi il considerevole impegno numerico richiesto annualmente alla magistratura' sia divenuto 'ormai incompatibile con la nota esiguita' delle risorse umane e le esigenze di celerita' del processo'.

In una nota la giunta del sindacato delle toghe giudica dunque positiva la previsione del disegno di legge delega in materia di professioni intellettuali, che limita infatti la possibilita' di nomina di magistrati ordinari nelle commissioni di esame al solo ruolo di presidente e in concorso con altri soggetti professionali. Infine l'Anm si impegna a 'sollecitare tutti gli organi istituzionali competenti perche' questa soluzione sia adottata rapidamente'.

(Mrg/Ct/Adnkronos) 13-APR-07 17:48

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »