Creato da proprioes il 16/03/2009
proprioes

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 

I miei link preferiti

 

Rivendichiamo una scuola per tutti. Contro la dote per la libertà di scelta

Post n°37 pubblicato il 03 Agosto 2013 da proprioes
 

La Carta richiede per l'istruzione nazionale criteri generali di reclutamento, a tutela delle differenze e delle diversità e la garanzia delle graduatorie, della valutazione uguale per tutti di titoli e servizi con valore predeterminato; la Regione Lombardia, invece, perseguiva l'omologazione al pensiero unico o dominante e la discrezionalità dei suoi portatori attivi.

A fronte delle immediate proteste, la Presidenza del Consiglio ha intentato presso la Corte costituzionale, che lo ha accolto, confermando allo Stato la gestione del reclutamento dei docenti, dichiarando incostituzionali comportamenti contrari a questo principio e diffidando l'allora ministro Profumo dallo stipulare qualsiasi intesa attuativa di quella norma con la Regione Lombardia.Torniamo al buono-scuola: la Lombardia oggi gli riserva l'80% dei 51 milioni che la Regione eroga, elargendo alle scuole private un finanziamento pubblico indiretto.

E drenato da chi â€' presumibilmente già dotato nella maggioranza dei casi di potere d'acquisto â€' ritiene inadeguata per i propri figli la scuola di tutti e per tutti, la scuola di ogni grado che la Repubblica è tenuta a istituire.

Da Bologna (dove si è celebrato alla fine di maggio il referendum, che ha stabilito la volontà dei cittadini di quella città di riservare i fondi comunali esclusivamente alle scuole pubbliche) la palla passa ora a Milano nella rivendicazione del principio di uguaglianza e della necessità che la scuola â€' quando privata â€' sia davvero senza oneri per lo Stato.

 Fonte:  ilfattoquotidiano.it /2013/07/04/rivendichiamo-una-scuola-per-tutti-contro-la-dote-per-la-liberta-di-scelta/646480/

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Parata di vip alla la sfilata evento di Roberto Cavalli

Post n°36 pubblicato il 15 Luglio 2013 da proprioes
 

Parata di vip alla sfilata evento di Roberto Cavalli - Il Messaggero

Non una semplice sfilata ma una serata evento che, grazie alla suggestiva ambientazione, ha rievocato l'atmosfera di un'antica città mediorientale che, grazie agli sprazzi di luce portati dalla luna, lascia intravedere archi, colonne e tende mosse dal vento.

Qui il nuovo gentiluomo di Cavalli mostra con orgoglio una preziosa collezione di coltelli e veste abiti, che nonostante la calda stagione, privilegiano i toni scuri: beige, marrone, bianco e nero.

A fare da colonna sonora alla serata: Nick Cave con i suoi The Bad Seeds, autore particolarmente apprezzato da Daniele Cavalli, che con il padre Roberto, ha avviato un percorso ancora più rigoroso di ricerca e sperimentazione non solo nella sartorialità degli abiti, ma anche nella comunicazione.

 Fonte:  ilmessaggero.it /moda/sfilate/cavalli_sfilata_vip/notizie/297943.shtml

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Jack Black, pentito di aver sprecato 15 anni lontano dalla futura moglie

Post n°35 pubblicato il 01 Maggio 2013 da proprioes
 

L'attore 43enne ha spiegatoJack Blackdi essere riuscito a sposare la ragazza per cui aveva preso una cotta ai tempi del liceo dopo averla persa di vista. Fra l'incontro con la futura consorte e le nozze effettive, ci sono infatti 15 anni di vuoto in cui i due si sono incontrati sporadicamente. "Mi sarebbe piaciuto avere avuto il coraggio di chiedere a Tanya Haden, la donna che sarebbe poi diventata mia moglie, di uscire. Black, che negli Stati Uniti è famoso anche per aver prestato la voce al protagonista di , ha avuto una seconda chance agli inizi del nuovo secolo quando, nel corso di una festa di compleanno di un amico comune, ha colto l'occasione di conoscere meglio l'ex 18enne di cui si era invaghito tre lustri prima. Fonte: it .omg.yahoo.com /blog/oh-my-gossip/jack-black-pentit o-aver-sprecato-15-anni-moglie-151101086.html

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Expo 2015: Pisapia, Padiglione Italia simbolo di rinascita del Paese

Post n°34 pubblicato il 20 Aprile 2013 da proprioes
 

Questo il commento di Giuliano Pisapia, Sindaco di Milano e Commissario Straordinario del Governo italiano per Expo Milano 2015, sulla designazione del vincitore del concorso internazionale di progettazione del Padiglione Italia che sara' simbolo dell'Esposizione milanese.
''Da Casa Italia e dalla Piazza su cui sorgera', nel cuore dell'Esposizione - aggiunge Pisapia - partira' un messaggio universale che, anche grazie al lavoro di tanti giovani talenti, fara' da ponte tra passato e futuro dell'Italia, e passato e futuro del Pianeta.
Un messaggio di innovazione che sara' un nuovo modo di porsi di Milano e del nostro Paese nel mondo, come immagine, come presenza attiva economica e politica, come soggetti capaci di avviare una cooperazione tra Stati - vecchi e, soprattutto, nuovi protagonisti - su base paritaria.
Il Padiglione Italia sara' ambasciatore non solo del Made in Italy nell'accezione piu' alta delle sue tradizioni, ma anche della capacita' dei milanesi e degli italiani di risorgere da ogni crisi, anche la piu' difficile, con un soprassalto di orgoglio fatto di impegno, cultura e passione.
Fonte:
http://it.notizie.yahoo.com/expo-2015-pisapia-padiglione-italia-simbolo-di-rinascita-foto-165800063--finance.html

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La porta aperta. Immigrazione e cooperazione a Ravenna, la ricerca del Circolo Cooperatori Ravennati

Post n°33 pubblicato il 18 Aprile 2013 da proprioes
 

"La porta aperta: immigrazione e cooperazione ravennate" è il titolo della ricerca presentata oggi dal Circolo Cooperatori Ravennati e realizzata grazie al contributo delle ricercatrici Doriana Togni (cooperativa RicercAzione di Faenza) e Laura Gambi (cooperativa Libra di Ravenna).
Foto CorelliObiettivo della ricerca, patrocinata dal Tavolo delle Centrali Cooperative di Ravenna (Agci, Confcooperative e Legacoop), quantificare la presenza di persone immigrate nel sistema cooperativo provinciale - soci e/o lavoratori - e verificarne il processo di integrazione.
Riteniamo che questi dati siano infatti importantissimi per comprendere meglio la situazione occupazionale e imprenditoriale locale e per valutare come la presenza di migranti nelle cooperative si collochi nel più generale sistema economico e produttivo».
Complessivamente la presenza di cittadini extracomunitari (escludendo quindi persone provenienti da Polonia e Romania) nelle imprese cooperative ravennati è la seguente: 10% di addetti nel settore agroindustriale (di cui l'1% soci) e nel settore dei trasporti-logistica; 8% nel sociale (in prevalenza donne); 9% nel terziario (di cui il 2% soci); 8% nei settori edile e industriale (nella quasi totalità uomini).
Fonte:
http://ravennanotizie.it/main/index.php?id_pag=65&id_blog_post=63638

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

ossi444eidos2004belatrix61moschettiere62dianafini2012christie_malryviscontina17chiarasanypsicologiaforenseannaincantokaren_71lubopojeremy.pursewardenLuceDiCristallo10deteriora_sequor
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom