**TEST**
Creato da PSICOALCHIMIE il 28/08/2008

psicoALCHIMIE

di alba saddi

 

la famiglia dello psicoterapeuta

Post n°1156 pubblicato il 12 Dicembre 2018 da PSICOALCHIMIE

la famiglia d'origine dello psicoterapeuta relazionale non è di solito pazzissima, piuttosto direi elegantemente complicata, ha qualche membro portatore della supremazia della testa, passando per infarciture buoniste e diffusi segreti di pulcinella, ha il merito o il demerito di rappresentare un terreno sufficientemente impervio rispetto al quale conviene attrezzarsi per salvare la pelle
naturalmente il giovane studente non sa ancora come nasca la sua vocazione e intraprende fiducioso i suoi studi pensando di risparmiare i soldi e le ansie di una terapia personale...

 
 
 

nati storti

Post n°1155 pubblicato il 11 Dicembre 2018 da PSICOALCHIMIE

siamo storti, imperfetti e nonostante tutti i nostri terribili sforzi
siamo diversi da come vorremmo essere,
pertanto siamo destinati a combattere
una lunga, lenta, sottile battaglia per piacerci,
mentendo al mondo per un briciolo di accoglienza
eppure c'é un'incredibile grazia nel nostro essere orrendi
l'occhio attento la coglie

 
 
 

fare male

Post n°1154 pubblicato il 05 Dicembre 2018 da PSICOALCHIMIE

Un terapeuta può fare anche male, può cioè provocare dolore, perché la parola che cura non sempre è innocua, pertanto essere terapeuti efficaci significa talvolta produrre reazioni di sgomento, paura, amarezza, dispiacere o confusione. Non è semplice arrivare a questo, non è facile farlo e soprattutto è difficile valutare quando tutto ciò sia utile. È per questo che impieghiamo così tante energie per diventare bravi.

 
 
 

ambizione e desiderio

Post n°1153 pubblicato il 03 Dicembre 2018 da PSICOALCHIMIE

ho sempre pensato che l'ambizione sia una cosa buona, non mi ha mai fatto paura quando l'ho vista negli occhi degli altri, nonostante tutte le remore e le invidie che potesse attivare, mi ha sempre dato l'idea di una tensione, di un movimento, il senso della forza del desiderio e quindi il punto di partenza del cambiamento

 
 
 

mai su FB

Post n°1152 pubblicato il 30 Novembre 2018 da PSICOALCHIMIE

gli utenti fb non hanno la possibilità semplice e diretta per esprimere dissenso
fb funziona col mi piace o col ti ignoro
non si possono contare i non mi piace
nessuno potrà deprimersi facendo la differenza tra i mi piace e i non mi piace, nessuno abbandonerà il sistema, deluso per questo
il sistema conferma o al massimo conferma poco, ma mai mette alle corde perché la disapprovazione spegnerebbe la motivazione facile a voler comunicare

naturalmente vincere facile è un artificio

 
 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

grazie del pensiero! auguri di giorni sereni a te
Inviato da: PSICOALCHIMIE
il 25/12/2018 alle 22:24
 
Buon Natale e buon compleanno; un saluto, M@.
Inviato da: ITALIANOinATTESA
il 24/12/2018 alle 22:27
 
parlo di scelte, anche l'intuizione ha bisogno di...
Inviato da: PSICOALCHIMIE
il 20/06/2018 alle 23:12
 
Sicuramente correggere con la testa il sentimento č utile,...
Inviato da: diogene51
il 19/06/2018 alle 23:17
 
~
Inviato da: MisteroNautilus
il 01/02/2018 alle 08:52
 
 

SHINYSTAT WEB ANALYTICS

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: PSICOALCHIMIE
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Etā: 58
Prov: NA
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova