Creato da: psicologiaforense il 14/01/2006
finchè vita non vi separi
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 795
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Contatta l'autore

Nickname: psicologiaforense
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 58
Prov: PD
 

umorismo e satira

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 795
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

 

 
« I COMMENTI SONO SCOMPARS...L'ARTE DI VOLERSI BENE »

DAL RAGIONAMENTO INCERTO AL RAGIONAMENTO INGENUO, TU DI CHE RAGIONAMENTO SEI? CHE STRATEGIA USI?

Post n°9008 pubblicato il 22 Febbraio 2017 da psicologiaforense

Esistono tre forme essenziali di ragionamento:

- Il ragionamento deduttivo, che consiste nel trarre una conclusione partendo da determinate premesse mediante i procedimenti dell'analisi e dell'astrazione (ragionamento logico);

- il ragionamento induttivo, che parte da un numero minimo di dati e ne ricava un'ipotesi da verificare (ricerca di una legge);

- il ragionamento valutativo, che giudica la validità di un pensiero o di un'azione basandosi sui criteri della logica formale ed utilizzando un modello di riferimento. La strategia utilizzata in un ragionamento consiste nel raccogliere le informazioni ritenute utili ordinarle ed elaborarle per la formulazione di un'ipotesi

Le strategie di ragionamento  utilizzate più frequentemente sono:

- strategia globale, che consiste nell'utilizzare tutte le informazioni a disposizione, procedendo per eliminazioni successive fino a quando non si giunge a ridurre l'ipotesi originaria ai soli elementi presenti in tutti i casi esaminati

- strategia parziale, che consiste nel formulare un'ipotesi iniziale utilizzando soltanto una parte dei dati a disposizione. Nel caso di errore, si cambiano i dati di partenza; in caso di successo, si mantiene l'ipotesi formulata.
Rispetto alla strategia globale, il metodo parziale presenta l'inconveniente di richiedere un grosso sforzo mnemonico; inoltre occorre avere molto tempo disponibile nell'eventualità che vengano cambiate più volte le varie ipotesi di lavoro.

NOTA INTEGRATIVA DI MARCO PRESTA:

Una delle grandi tragedie della nostra epoca consiste nel fatto che tutti sono convinti di avere un'opinione. Qualunque babbeo ti trovi di fronte si sente in dovere di dire la sua sulk rapporto di coppia, sulla vita, sull'educazione dei figli,  sull'economia mondiale, sul Medioriente, sull'ultima scoperta scientifica....  Ci vorrebbero delle sanzioni economiche: sei un imbecille, parli del crollo delle Borse, trecento euro di multa. Invece niente.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenti al Post:
monellaccio19
monellaccio19 il 22/02/17 alle 19:28 via WEB
Interessante. Non mi sono mai posto le domande necessarie sui tipi di ragionamento che io sia portato a fare. Credo possa dipendere dagli argomenti sui quali ragionare: in tal caso, secondo le circostanze e le premesse, presumo di potermi "allargare" aprendo la mente e slegare i due neuroni per dare il meglio possibile. Forse, inavvertitamente, ho toccato troppo la mia presunzione.
(Rispondi)
 
diogene51
diogene51 il 22/02/17 alle 22:56 via WEB
Mah, anche io non lo so. Chi può tenere presente le informazioni? Giocoforza tendiamo al risparmio e quindi all'induttivo e alla strategia parziale, forse. Anche io ho opinioni, devo ritenermi un imbecille? Io cerco però di non fermarmi all'ingenuità. Non sono di quelli che ce l'hanno con la casta (anche se ne conosco i difetti) o con gli scienziati, o con la medicina, o col riscaldamento globale, anche se sarebbe più piacevole se quest'ultimo non ci fosse... Buonissima serata, Giuliana!
(Rispondi)
 
gigliodamore
gigliodamore il 23/02/17 alle 02:43 via WEB
Chi saremmo senza una opinione?
(Rispondi)
 
 
gigliodamore
gigliodamore il 23/02/17 alle 02:44 via WEB
Anche se concordo che ci si possa risparmiare nell'evidenziarla. ^_^
(Rispondi)
 
geishaxcaso
geishaxcaso il 23/02/17 alle 21:04 via WEB
....stasera non so nemmeno se ragiono figuriamoci se so dire come si fa. Condivido a priori la nota del buon Marco Presta.... a proposito... ho letto un calcio in bocca fa miracoli e l'ho apprezzato molto. Per ricambiare ti consiglierei "terapia di coppia per amanti" di Diego da Silva, mi ricorda il Presta ma con una verve comica partenopea in più; )
(Rispondi)
 
Quivisunusdepopulo
Quivisunusdepopulo il 25/02/17 alle 19:02 via WEB
Buonasera, il ragionamento umano prescinde dalle categorie indicate nel post, ma le usa indifferentemente secondo i dati di partenza noti, il risultato é condizionato dalla cultura e dall'uso che se ne fa in forza delle doti intellettuali che si possiedono (se se ne hanno). Cordiali saluti.
(Rispondi)
 
Quivisunusdepopulo
Quivisunusdepopulo il 25/02/17 alle 19:23 via WEB
Ribuonasera, P.S.: io non so che cosa si intenda con il vocabolo "imbecille", però é certo che di ogni fenomeno che cade sotto la sua osservazione chiunque si forma una opinione che, appunto, si definisce tale perché non é la verità! Peraltro é mia opinione che la verità sia sempre relativa, tranne nei caso concernente l'esistenza di Dio, verità assoluta, ma indimosttrabile. Rinnovo cordiali saluti.
(Rispondi)
 
psicologiaforense
psicologiaforense il 25/02/17 alle 19:29 via WEB
Devi considerare che Marco Presta gioca sempre sull'ironia e sull'umorismo.
(Rispondi)
 
Brillante.Nero
Brillante.Nero il 06/09/18 alle 23:51 via WEB
E io trovo che l'ironia sia uno dei linguaggi più efficaci per comunicare concetti significativi....Blog davvero interessantissimo. Un saluto di passaggio con i miei complimenti. Sonia
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.