Creato da quattrocuoriunanima il 06/01/2012

quattrocuoriunanima

si può cadere nella vita e farsi male, tanto male... ma prima o poi si incontrano quattro cuori... e ci si rialza più forti di prima... insieme...

 

 

Riflessioni...

Post n°5 pubblicato il 16 Febbraio 2012 da quattrocuoriunanima

 

Spesso sentiamo parlare di stupri, maltrattamenti, matrimoni falliti e relativi divorzi; di chi è la colpa? Parlando con la donna sentirete dire: dell'uomo è un mascalzone, maniaco, violento, traditore! L'uomo si difenderà e dirà quasi le stesse cose: è una zoccola provocatrice, mi tradisce appena mi giro! Forse non sanno che la verità sta nel mezzo, e che il rapporto non funziona più solo perché sono cambiati i valori; la donna, ormai emancipata, cerca di apparire bella più del necessario, mentre l'uomo pensa di essere un eterno galletto. La mia convinzione è che non vi sia più sincerità nei rapporti moderni e lo noto leggendo i vari blog, conoscendo donne single che hanno alle spalle delusioni amorose e che non trovano più un uomo sincero, perché non vuole formare una famiglia ma convivere, trasformando la compagna in un oggetto. La donna, spesso antepone condizioni, e questo indispone l'uomo che se è mascalzone accetta per un po', ma alla lunga con le pressioni arriveranno i litigi e tutto cesserà.

Pino

In un rapporto tra un uomo e una donna vedo la libertà di amare senza confini.

nel massimo rispetto da entrambe le parti.

quando questo viene a mancare vuol dire che da una parte c'è stata la mancanza di rispetto nei confronti dell'altra persona.

Ma dietro ad un gesto c'è sempre una spiegazione.

Qui mi nascono le domande............

Cosa ha portato a questa scelta che in molti casi si dimostra deleteria per la coppia?

Cosa scatta nel cervello umano che ti fa fare queste scelte e distruggere delle famiglie.

come si puo gestire una situazione che degenera ogni giorno.

e chi ne paga le conseguenze.

 Angelo

 

Far nascere un rapporto di coppia è relativamente facile ma più difficile è farlo crescere nel tempo senza che si sfaldi...

Succede spesso che si prendano strade diverse crescendo e che l'uno o l'altra, siano incapaci di camminare nella stessa direzione perchè è difficile uscire fuori dal ruolo che per anni si è avuto.

Ma l'amore, come la vita, è una realtà che nasce dalla magia di forze spesso sconosciute e se solo l'essere umano ricordasse quanto si sta bene nei momenti belli che la vita ci riserva e dona, forse eviterebbe di commettere grandi errori da cui poi non si ritorna...

Ma questo vorrebbe dire imparare  a fare le proprie scelte e siamo ben lontani da ciò...

Daniela

 

In un rapporto di coppia credo ci sia una sorta di individualismo imperante che spinge a vedersi come singole unità che dividono spazi di vita comuni e non due parti complementari dello stesso nucleo...la coppia.

Inoltre credo fortemente che ci sia spesso un'incapacità di ascolto e di confronto...umile.
La responsabilità di un fallimento o di un traguardo raggiunto non sta mai solo da una parte...

La responsabilità, nel bene e nel male , è sempre condivisibile tra gli attori protagonisti...

Marilena

 

Quattrocuori

 

 
 
 

I colori della violenza

Post n°4 pubblicato il 03 Febbraio 2012 da quattrocuoriunanima

 

 

Alcuni giorni fa ho letto una notizia che mi ha fatto rabbrividire.

Una ragazzina di appena 13 anni è stata contattata in una Community da un uomo che, dopo averne carpito la fiducia, è riuscito ad incontrarla e durante quell’incontro è accaduta la cosa peggiore che le potesse capitare…

E’ stata violentata.

Molte donne che subiscono quella che è una violenza fisica e intimamente psicologica vengono travolte, sovente, da una sorta di senso di colpa… quasi come se l’aver subito una violenza fosse stata una cosa provocata da un atteggiamento, un modo di essere o un abbigliarsi in un certo modo anziché in un altro.

In realtà quella donna avrebbe subito violenza pur indossando una tunica… o avendo atteggiamenti “normali”…Dove e chi stabilisce cosa sia la normalità, poi, sarebbe da comprendere…

Nessuno può immaginare cosa attraversi la mente di un uomo che non conosce il significato della parola rispetto … , di un uomo che ha probabilmente vissuto la sua esistenza nella frustrazione e nel non amore…

Questi sono avvenimenti estremamente dolorosi che potrebbero capitare a chiunque e sicuramente tante donne, a cui è già capitato, non trovano il coraggio di parlarne, di appoggiarsi a qualcuno che possa aiutarle a superare e a gestire quell’immenso dolore… alle volte per paura…alle volte per vergogna.

Ci si interroga spesso su quali potrebbero essere le strategie di difesa che si potrebbero adottare per far si che tutto questo non succeda …

Se avete testimonianze da riportare… saranno ben accolte, si potrebbero tramutare in consigli utili per tutti quelli che in qualche modo vengono molestati nel Web.

Ci siamo posti anche un’altra domanda…ma chi avrebbe dovuto controllare…vegliare su una ragazzina di 13 anni?

E ancora… secondo voi che pena sarebbe giusto infliggere all’autore di questo gesto ignobile?

Ritenete che ci siano altre persone che indirettamente siano responsabili di quello che è successo?

Aspettiamo fiduciosi i vostri pareri e consigli per poterci confrontare su un argomento molto delicato e di forte attualità.

Quattrocuoriunanima

 

 

 
 
 

Perchè siamo qui?...

Post n°3 pubblicato il 16 Gennaio 2012 da quattrocuoriunanima

 

Molti di noi sono entrati nel mondo di Internet quasi per gioco, presi dalla noia, dalla solitudine che spezza l'anima, dalla curiosità o dalla strana sensazione di infelicità che pervade la vita quando ci si sente di sopravvivere a noi stessi.

L'apertura di un profilo  spesso nasconde  persone che per vari motivi stanno vivendo un periodo difficile della loro vita che a volte, seppur piena di tante cose non scalda il cuore, cercando nel virtuale un modo per uscir fuori da una realtà che non da soddisfazione.

Capita ancor più spesso che sia la solitudine a far dare grande importanza a questo strumento che nonostante le grandi potenzialità  ci può far incontrare persone che non hanno un comportamento trasparente, sincero verso di noi, e ci si ritrova a dire:" ma come ho potuto non accorgermene? Come sono potuto/a cadere nella rete di un giocatore/giocatrice d'azzardo di vita? Che stupido/a!

La risposta è semplice e sta nell'essere stati fragili e nel non aver avuto quella lucidità per poter capire oltre le parole che ci venivano dette.

Però la comunità virtuale, come la vita reale, è fatta da un mare di persone che sono presenze vere e affidabili, magari anche loro passate attraverso delusioni da cui poi sono uscite e per questo capaci di capire e di dare conforto ed aiuto.

Come pensi ci si possa difendere da chi vuole giocare con noi o da chi tramite la richiesta di amicizia vuole entrare prepotentemente nella nostra vita senza averci dato nessuna certezza?

E soprattutto perchè tu hai fatto un profilo qui su libero? Quali erano le tue aspettative?

                             Quattrocuoriunanima 

 

 
 
 

Benvenuti a tutti...

Post n°1 pubblicato il 11 Gennaio 2012 da quattrocuoriunanima

 

Ciao a tutti.

Questo profilo con relativo BLOG nascono con l'intento di dare ascolto a chi soffre.

Non abbiamo la presunzione di risolvere i problemi, staremo vicini a chi ci porterà la sua testimonianza cercando di farvi sentire meno soli.

Tutti sappiamo che nei momenti di sofferenza avere chi ci ascolta puo darci la giusta carica per superare i momenti di crisi, e noi siamo qua, pronti ad ascoltarvi e sostenervi.

Vi aspettiamo numerosi.

Un abbraccio.

                                                                     QUATTROCUORIUNANIMA

 
 
 
« Precedenti
 

GLI AUTORI DEL BLOG QUATTROCUORIUNANIMA

cilli74_1... Daniela

 

vitaangelo2010... Angelo

 

 

NELLA SOLITUDINE...


"...nella solitudine, nella malattia, nella confusione,
la semplice conoscenza dell'amicizia rende possibile
resistere, anche se l'amico non ha il potere di aiutarci.
È sufficiente che esista. L'amicizia non è diminuita
dalla distanza o dal tempo, dalla prigionia o dalla guerra,
dalla sofferenza o dal silenzio. È in queste cose che essa
mette più profonde radici. È da queste cose che essa fiorisce..."
(Pam Brown )

 

ULTIME VISITE AL BLOG

vitaangelo2010sols.kjaerElenazaffettostrong_passionarturo350wherethestreetshavelatuaanima1960ricky.zerogravityperverso_e_felice_ioWIDE_REDandatealavorare1psicologiaforensesantigliano_silvylumil_0sol_piccola
 
 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.