Creato da tittiwin il 01/05/2008

Quei due in Alaska

Spedizione al monte McKinley 2008

 

 

Proiezione al Kinemax di Gorizia  9 Dicembre ore 21.00

Post n°27 pubblicato il 03 Dicembre 2008 da tittiwin
Foto di tittiwin

Finalmente il filmato della spedizione è pronto !

Dopo duri (?) mesi di lavoro siamo riusciti a mettere insieme le riprese e le foto che Max e Marco ci hanno portato dall'Alaska.

Ne è uscito un filmato della durata di un'ora dove possiamo vedere i nostri all'opera sia come alpinisti che ... in altre vesti.

Ringraziamo il Kinemax di Gorizia che ci ha darà la possibilità di utilizzare la Sala 1 per proiettare il filmato (non vediamo l'ora di "ammirarlo" su di uno schermo panoramico).

Come si dice .... accorrete numerosi !

 
 
 

Anche noi con "quei due in Alaska"

Post n°26 pubblicato il 07 Giugno 2008 da tittiwin
Foto di tittiwin

Max Marco e Simone sono di nuovo con noi.

Bruciacchiati e un pò stanchi, ci stanno raccontando gli aneddoti e le sensazioni provate durante questo viaggio; sempre di più pensiamo che dev'essere stata proprio una bella avventura.  

Il bilancio della spedizione, ci è parso di capire è più che buono; l'esperienza è stata unica,  l'amicizia è più salda.

La cima non è stata raggiunta; è stato giusto ritirarsi, visto poi che le previsioni si sono dimostrate esatte;  siamo comunque orgogliosi di voi !

Si, è mancata la ciliegina sulla torta, il buco nella ciambella; ciambella che però li ha sicuramente saziati nella loro voglia di scoprire il mondo e le sue montagne; sazietà che, conoscendoli, penso non durerà molto .... a quando un'altra meta ?

La solita frase "altre spedizioni ? per un bel pò non se ne parla", stranamente, questa volta non l'hanno pronunciata; forse per evitare, come al solito, di essere tacciati come dei bugiardi.

Ora si torna alla vita normale, si potrà andare al mare ad asciugarsi le ossa e fare lo "snorkeling"; si potrà godere della bontà della cucina locale, frico del nonno, strudel e lasko a volontà; si passerà il tempo alla ricerca del sistema migliore per cucinare un'ottimo pan gullich; si tornerà al lavoro di ogni giorno e alle "grinfie" delle proprie donne, cercando ogni modo per farsi perdonare un lungo mese di assenza.

Mi dispiace non aver ancora conosciuto Simone di persona, spero di avere questa possibilità nei prossimi mesi. Dalle poche parole scambiate con lui al telefono e dai racconti di Max e Marco, mi sembra di capire sia un valido alpinista ed una persona squisita; dev'essere proprio uno "spettacolo" vedere quel "trio" all'opera. 

Vorrei ringraziare tutti i visitatori di questo blog e chi mi ha aiutato a renderlo più interessante con i propri commenti; chi con noi ha seguito questa avventura, emozionandosi nella gioia e nella tristezza; tutti quelli che hanno tifato e anche quelli che hanno gufato; spero che questo blog ci abbia permesso, anche se solo con l'immaginazione, di essere "un pò anche noi con quei due in Alaska". 

Un ringraziamento anche agli sponsor, senza i quali questa avventura non si sarebbe realizzata.

Mi scuso per gli errori e le cose inesatte che posso aver scritto in questo blog (ogni tanto le notizie mi arrivavano di seconda mano) e per il modo stesso di esporre le cose.

Aspettando la proiezione dei filmati, che penso si terrà in autunno, proverò a "sfilargli" qualche foto e,  magari, qualche pezzo di filmato, da pubblicare su questo blog.

Stiamo anche pensando se dare un seguito a questo blog, a come continuare questa esperienza; tornate ogni tanto a trovarci, potreste trovare qualche sorpresa.

Grazie ancora.

 
 
 

Take me home country roads

Post n°25 pubblicato il 03 Giugno 2008 da tittiwin
Foto di tittiwin

L'avventura in terra di Alaska purtroppo è finita.

La visita di ieri allo zoo è stata entusiasmante; hanno avuto la possibilità di vedere da vicino (ma non troppo) animali anche feroci e per noi sicuramente inusuali.

Max Marco e Simo sono ora in volo per rientrare in Italia (voci di corridoio ci dicono che stavano per perdere l'aereo.....); faranno scalo a Seattle e a New York prima della traversata atlantica.

L'atterraggio a Malpensa è previsto per le ore 8.30 del 4 Giugno; si presume che, dopo gli adempimenti burocratici e i saluti a Simo, arriveranno a Gorizia per il primo pomeriggio.

Per chi vuole salutarli il ritrovo è previsto presso il distributore Agip in via Duca d'Aosta; purtroppo per il momento non sappiamo indicarvi a che ora; aggiorneremo il blog appena avremo maggiori informazioni.

AGGIORNAMENTO !!!  L'arrivo è previsto per le ore 14.30 al distributore Agip.

 
 
 

Siamo agli sgoccioli

Post n°24 pubblicato il 01 Giugno 2008 da tittiwin
Foto di tittiwin

Rieccoci dopo una breve pausa di qualche giorno.

Dopo la gita tra i fiordi, nella quale putroppo non sono riusciti a vedere le balene,  i nostri sono alla ricerca di qualcosa di interessante da fare per trascorrere gli ultimi giorni che li separano dal rientro in Italia previsto per la mattina del 4 giugno (ora italiana).

Esaurite le gite organizzate, che tra l'altro da queste parti sono molto costose, hanno pensato di organizzare un'uscita con le mountain bike; bellissimo, tranne per il fatto che la possibilità di incontrare un orso non più in letargo non è così remota.

Purtroppo Jean Pellissier non è riuscito a portare a termine il suo tentaivo di record; attendiamo novità per sapere come stà e se ci proverà di nuovo.

Marco, rimasto affascinato dalla nuova disciplina, lo snow kite, sviluppata dallo sponsor HM, approffitando della consulenza di Simo, esperto di parapendio, è alla ricerca del suo primo aquilone; della serie "ma non ne hanno abbastanza di sport estremi ?"

 
 
 

Percaso avete rotto uno specchio ?

Post n°23 pubblicato il 29 Maggio 2008 da tittiwin
Foto di tittiwin

La gita programmata ieri per andare a vedere le balene è saltata, indovinate perchè ? Per colpa del brutto tempo !

A  questo punto la domanda sorge spontanea: chi è che porta sfiga ?

Per fortuna il tempo oggi è migliorato e sono già in viaggio per il porto, dove la barca "Colorado Cruise" lì porterà a vedere il ghiacciaio che scende fino al mare e le star del posto: le orche, le balene, le foche e le lontre di mare.  

Dal sito di Jean Pellissier apprendiamo che le tende lasciate al campo 5 sono state spazzate via dalla forza del vento e anche la situazione al campo base non dev'essere esaltante.

E' arrivata purtroppo la notizia che due giapponesi sono dispersi da alcuni giorni sulla via Cassin al McKinley; speriamo, passata la bufera, possano tornare al campo base.

"La tenda che abbiamo lasciato al campo 5 era vicina a quella delle guide che accompagnano Pelissier, ci hanno tenuto un posto nella loro piazzola; tra l'altro la nostra tenda era in una posizione più riparata; ci avevano detto: se una tenda deve volare via, sarà sicuramente la nostra, almeno la vostra resterà" 

"Speravano nel rientro del materiale; l'importante è che stiano tutti bene; le guide alpine che accompagnano Pellissier, come lui del resto, sono coccolissimi, gentili, simpatici, disponibili; sarebbe bello riuscissero a scendere in città prima della nostra partenza per passare una serata insieme"  

Nei prossimi giorni il tempo migliorerà, FORZA JEAN, C'E' LA PUOI FARE !

Max, amante dei cani, è riuscito a farsi immortalare accanto alla statua del famoso Balto, proprio sulla linea di partenza della Iditarod, celebre corsa di slitte trainate da cani.

 
 
 
Successivi »
 

SPONSOR DEL GIORNO

 
 

INTERVISTA IN PROVINCIA AL RITORNO

 

INTERVISTA IN PROVINCIA ALLA PARTENZA

 

COLONNA SONORA DELLA SPEDIZIONE

 
 

FACEBOOK