Creato da quel_che.resta il 05/11/2010
vorrei non smettere di credere alle favole

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

elektraforliving1963scarabeograsso1957MITE_ATTACHET_2lucascoen.dmciaoagosto60margherita471c.maurizio0mike30unamamma1quarzorosa1963LadyDiSolemizar_aprincipessinaannafedelecarloilsognodiunadonna1
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

8

Post n°8 pubblicato il 31 Dicembre 2010 da quel_che.resta

Ho un misero presente e un futuro zeppo di progetti e di stanchezze che mi frullano stomaco, fegato e polmoni in un frappé che nemmeno vagonate di benzoquellacosalì riescono a calmare. 
Sono le paure concrete quelle che mi scuotono, mi mandano avanti o indietro. E' la lacrima dell'hinc et nunc, del brivido caldo o freddo, del sorriso della presenza, del vuoto dell'assenza. Quelli che vanno oltre li invidio. Un'invidia buona, perchè hanno spostato il confine dell'orticello.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

7

Post n°7 pubblicato il 31 Dicembre 2010 da quel_che.resta

Sono appena tornata a casa e mi sento un'incompiuta.
Morirò con l'aria stupita e un po' rinco di chi deve fare ancora tante cose...con l'angoscia netta di esser passata accanto a tutto quello che poteva essere.
Plink (suono di lacrima su tastiera)...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

6

Post n°6 pubblicato il 26 Dicembre 2010 da quel_che.resta

I giorni appena trascorsi mi hanno lasciato graffi ovunque.
Vorrei potermela prendere con i miei geni presuntuosi che mi hanno impedito di essere ciò che volevo e che non sono.
Non era questo ciò che volevo, ma riesco ancora a raccontarmi delle storie.
E’ così che imparo a sopravvivere.
Il corpo che sfugge, si ribella, che non riesco più a controllare.
Che rabbia...e già odio quello che ho scritto.
Sono quello che non ho. Una fottuta sognatrice.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

5

Post n°5 pubblicato il 12 Novembre 2010 da quel_che.resta

Io a luglio stavo bene. Giorni di mare, di ballo, di jogging sulla riva del mare.
Poi qualcosa si rompe e da allora c'è una rincorsa a quello che chiamano "guarire".
E cominciano a farti di tutto e conti le reazioni allergiche che capisci “quanto è facile morire” (Battisti docet), e le budella si contorcono manco avessi bevuto candeggina (che io non ho mai bevuto, ma immagino debba essere così).

E io scrivo, ma stasera le vene sono autostrade bollenti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

4

Post n°4 pubblicato il 07 Novembre 2010 da quel_che.resta

Da stamattina ho rotto nell'ordine:

  • 2 piatti
  • una tazzina Limoges
  • un posacenere Versace

Sarà vita che mi sfugge dalle mani???

O sarà che inconsapevolmente demolisco superflui fronzoli per lasciare al loro posto solo gli scheletri???

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »