Creato da: red5706 il 02/08/2008
nel profondo la quiete
Citazioni nei Blog Amici: 24
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

 

 

 

          

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
..............DONATO DA UNA STELLA MERAVIGLIOSA COME CINDERELLA700...GRAZIE DI CUORE
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 24
 

Ultime visite al Blog

red5706slavkoradiclafolliadivivermipetra61ITALIANOinATTESAgianlucacastorrimassimocoppamoretto.gmraffaellasvergolamarina.baciocchicaballerodormienteunicomiticolealidiachilleeric65vmemmo1968
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
...............................CHE SIA LUCE LA VITA DONATA...CHE SIA FARO NELLA VASTITA' DI QUESTA IMMENSITA'.....CHE SIANO PETALI DI ROSE A PRECEDERE I TUOI PASSI...CHE SIA PROFUMO D'AMORE IL TUO CUORE
 
 

vita

E il giorno è notte  e la notte è mattino colorato di viola,e la vita è un castello di sabbia bianca sciolta al vento,e il nulla è tutto..colmato da sogni finiti troppo in fretta:                                                                                         

 
 

faro

COME NEL MARE IL FARO E' LA SALVEZZA PER I NAVIGANTI...COSI' NOI SIAMO FARI PER LA SALVEZZA DELL'INNOCENZA DEI BAMBINI
 

sogno

................ nei miei sogni il mio domani...un raggio di sole che illumina il cammino tra impervie discese..e sconnesse risalite
 
PREMIO da aconcagua.dreaming
 
 un dono del cuore da kiko...grazie
 

 

 
« ALL'IMPROVVISOINFORMAZIONE »

cocaina

Post n°395 pubblicato il 20 Agosto 2011 da red5706

ed ecco che un giorno...tra amici..o sul posto di lavoro....passa qualcuno che ci invita a provare....

inizialmente senza una vera ragione..come abbiamo provato tante cose ci gettiamo nell'esperienza..e senza saperlo ne diventiamo dipedenti..

motivi diversi che vanno dalla noia all'incapacità di relazionarsi alla semplice se pur sciocca curiosità..

 

la dipendenza da cocaina è causata e mantenuta dall’assunzione continuata e poi  eccessiva di questo stupefacente, un alcaloide con principio attivo che viene estratto dalla Pianta di Coca, originaria degli Altipiani delle Ande, una delle più importanti catene montuose dell’America Latina.

La Cocaina è tra le droghe più potenti al mondo, è uno stimolante pericoloso per il sistema nervoso

La cocaina è una sostanza stimolante del sistema nervoso centrale, che nella fase iniziale delle assunzioni dà l'illusione di aumentare le capacità di lavoro, le performance sessuali e la lucidità mentale; rende apparentemente loquaci ed espansivi.

Durante l’impiego cronico la cocaina induce aggressività, malumore, perdita del controllo, disturbi psichici. Uno dei soprannomi della cocaina, infatti, è motore bianco perché lavora all’interno delle persone, modificandole. Proprio come Dr. Jekyll e Mr. Hyde le persone cocainomani compiono azioni che non avrebbero potuto nemmeno pensare. I primi segnali sono cambiamenti improvvisi di umore, scoppi d’ira, paure infondate e si è sessualmente apatici. Si diventa mostri sociali egocentrici, insensibili e aggressivi. I sensi di colpa per i propri comportamenti ne incoraggiano di nuovo l’uso.


 si và sempre riducendo il margine di maneggevolezza che il consumatore credeva di poter gestire; insieme con gli effetti attesi compaiono in modo preponderante i disturbi della sfera psichica.

 Il cocainomane si sente ossessionato, è convinto di essere spiato, perseguitato, il tono dell'umore è depressivo, in certi casi allucinazioni

 

 forti sensazioni che causano poi: ansia, paranoia, agitazione, allucinazioni, insonnia, depressione, confusione mentale, riduzione della percezione della realtà e del rischio, tutte sensazioni surreali di potenza e capacità, con comportamento aggressivo, ecc

Diversi studi hanno messo in risalto come esista un’interazione che possa esporre a ulteriori rischi e pericoli qualora questa venga assunta contemporanea all’alcol.

Se queste sostanze si assumono insieme si crea il cosiddetto “Cocaetilene”, i cui effetti patologici sia sul fisico, che psicologici possono essere devastanti.

L’uso e la dipendenza dalla cocaina si basano su caratteristiche chimiche della sostanza, attivanti a livello neurologico e psico-emotivo, tutti fattori soggettivi, che poi nascono dal desiderio di sentirsi più forti, capaci, reattivi, prestanti, disinibiti, ecc.

 l’astinenza da cocaina, ha alti e bassi sull’umore, che possono durare anche mesi, e in forme più gravi possono spingere la persona al suicidio.

Ciò che rende subdola questa dipendenza, è che superata la prima fase acuta da astinenza da cocaina, la persona pensa di poterla controllare, sottovaluta perciò il problema, causando ricadute anche dopo settimane e mesi.

Per poter guarire da questa dipendenza, le persone che fanno uso di droghe, devono sottoporsi ad un trattamento di recupero, presso centri specializzati di disintossicazione, l’unico rimedio per uscirne.

 produce soprattutto danni a livello psichico, il consumo prolungato, infatti, porta ad una progressiva modificazione dei tratti della personalità in senso PARANOIDE: prevale il sospetto, l'irritabilità, la sensazione di trovarsi in un ambiente ostile, fino, talvolta, al delirio paranoide.

 La cocaina, infatti, blocca il riassorbimento di noradrenalina e dopamina, causando un eccesso della disponibilità di queste sostanze eccitanti, che possono alterare il funzionamento del cervello facendo comparire disturbi spesso non distinguibili da quelli causati da una psicosi.

 La dipendenza da cocaina, erroneamente ritenuta solo di tipo psicologico, ha anche un importante substrato fisico legato al neuroadattamento del sistema nervoso centrale ai suoi effetti. Gli studi sull'animale mostrano inoltre che le somministrazioni ripetute di cocaina distruggono selettivamente una parte del cervello

 

 Il cocaetilene ha effetti simili a quelli della cocaina. Gli effetti si manifestano più velocemente e persistono per più tempo, e la tossicità a carico del SNC, del cuore e del fegato è più elevata. L'alcool rende più difficile controllare i risvolti prettamente psicotropi della sostanza (come ansia, fobia ed aggressività

Effetti psicotropi a lungo termine
  • Induzione di stati psicotici
  • Modificazione della libido
  • Depressione, ansia, insonnia, irritabilità, paranoia e altre psicosi
Effetti fisiologici a lungo termine
  • Accelerazione del processo arteriosclerotico
  • Trombosi
  • Infarto miocardico
  • Ipertensione
  • Disfunzione erettile
  • Perdita di peso
  • Collasso del sistema immunitario
  • Danneggiamento o perforazione delle mucose del setto nasale in caso di assunzione per lunghi periodi per inalazione
  • Eiaculazione ritardata, impotenza
    Effetti psicologici
    • Distorsione cognitiva e delle capacità recettive, sensazione di aumento delle percezioni
    • Accentuazione della reattività fisica e mentale
    • Riduzione dello stimolo ad addormentarsi e della fame e sete
    • Euforia (da cui l'uso passato come antidepressivo e come trattamento dalla tossicodipendenza da oppiacei)
    • Maggiore socievolezza e facilità di relazione
    • Infaticabilità
    • Incremento della libido
    • Foto della campagna choc contro l'uso di droghe

    il cocainomane non ammette di avere un GRAVE problema convinto di poterla gestire e di poter smettere quando vuole in realtà poi non è così..il desiderio ossessivo di assunzione e la depressione generata e i sensi di colpa per la vita condotta con la realtiva perdita di affetti e valori lo trascina in una serie di alti e bassi depressivi

  • LE SOLUZIONI SEMBRANO POCHE PER CHI NON AMMETTE CI SIA UN PROBLEMA...PER LE FAMIGLIE O I CARI VICINI A QUESTE PERSONE DIVENTA DIFFICILE PORTARE AVANTI UN QUALSIASI RAPPORTO PUR NELLA COMPRENSIONE DELL'EVENTO.
  • UNA VOLTA ENTRATI ..E' DIFFICILE USCIRNE.
  • UNA VOLTA PERSI..NON CI SI INCONTRA PIU'.

MI  TOCCA MOLTO DA VICINO E NON SO..NON SO CHE FARE...

MA POSSO DIRE A CHI ANCORA NON HA PROVATO..DI PENSARCI BENE..

SI PERDE MOLTO PIU' DI QUELLO CHE LONTANAMENTE SI POSSA PENSARE DILANIANDO CHI TI E' VICINO..

E SE MAI VI SPECCHIATE ANCHE LONTANAMENTE IN TUTTO QUESTO CHIEDETE AIUTO..

PARLATENE CON LE PERSONE PIU' CARE ANCHE SE CREDETE DI AVERLE FERITE O ALLONTANATE..CHI VI AMA NON CESSERA' MAI DI FARLO SOPRATTUTTO ORA...

CHIEDETE UN appuntamento al SERT più vicino (quello della ASL di zona) oppure chiedendo alla Regione (esiste un Ufficio che si occupa di tossicodipendenze presso l'Assessorato alla Sanità o ai Servizi Sociali)

MA SALVATE VOI STESSI..CREATURE PIU' MERAVIGLIOSE NON POTREBBERO ESSERCI.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/red5706/trackback.php?msg=10525451

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
ninograg1
ninograg1 il 21/08/11 alle 10:14 via WEB
e che gli si pone come alternativa?
(Rispondi)
 
 
red5706
red5706 il 21/08/11 alle 19:34 via WEB
l'alternativa non è cadere in una visione artefatta ..la sensazione è artificiale qualunque essa sia ma porta a contorcere e mal interpretare ogni gesto e ogni parola a volte mettendo a rischio l'incolumità degli altri anche di chi ti ama...il coraggio di vivere affrontando le fragilità e i limiti imparando ad amarli ...non si fa distinzione tra chi conduce un esistenza più o meno agiata ne se sei solo o hai famiglia ...l'alternativa è trovare dentro di se e intorno a se l'equilibrio tra la gioia e il dolore costruendo per te e per chi hai accanto e ti seguirà nei passi un mondo più umano...volto che perde chi si droga..non siamo noi a dover dare un alternativa se si poteva non ci sarebbe stato il problema ...possiamo solo sperare che la volontà di uscirne sorga come alternativa nella comprensione totale che tutto ciò che viene fatto e detto non è frutto della vera persona...l'alternativa è ritrovare tutto l'amore che lo circonda perchè è senza giudizio ne rancore ne condanna...e saperlo apprezzare perchè c'è chi non ha nemmeno quello nella vita....non dobbiamo dare risposte ma combattere certe droghe che annientano l'essere e portare conoscenza delle sue potenzialità per una maggiore coscienza...
(Rispondi)
 
 
 
ninograg1
ninograg1 il 01/10/11 alle 20:12 via WEB
assolutamente d'accordo ma può non bastare....
(Rispondi)
 
 
 
 
red5706
red5706 il 03/10/11 alle 09:36 via WEB
si mio caro..magari bastasse....la mente è così fragile che malgrado la conoscenza ci si trova nel baratro negandone l'esistenza..e allora rimane il grande problema di chi la vive e non sa..non sa cosa fare mentre nulla cambia...e gli altri giudicano...
(Rispondi)
 
ITALIANOinATTESA
ITALIANOinATTESA il 15/09/11 alle 18:33 via WEB
grazie Anna per questo interessante post; di certo si può rilevare come se ne parla troppo poco. un caro saluto, M@.
(Rispondi)
 
 
red5706
red5706 il 03/10/11 alle 09:39 via WEB
se ne parla poco ..si...e chi vive questa realtà la tiene sommersa come vergogna e peccato...come per la pedofilia...si crede di non poterli arginare..ne risolvere..ne contrastare...e tutto piomba nell'indifferenza mentre il dramma consuma e brucia vite...grazie di essere..un abbraccio Anna
(Rispondi)
 
Dolcesogno_1954
Dolcesogno_1954 il 01/10/11 alle 23:30 via WEB
Ciao Anna…complimenti per il significativo post!la droga è il flagello dell'umanità!!!Spero che nessuno più possa intraprendere questa brutta strada anche se purtroppo è molto difficile che ascoltino..troppe persone prendono alla leggera questo problema!dolcissima Buona notte….un abbraccio….Angelo ^____^kiss
(Rispondi)
 
 
red5706
red5706 il 03/10/11 alle 09:46 via WEB
oggi ci sembra lontanissimo e domani si corica accanto...forse può servire a poco parlarne ma il silenzio impedisce ogni idea e presa di coscienza almeno nella condivisione e magari aiuto reciproco...si creano delle sottili catene di violenza psicologica tale da temere che ogni parola generi una risposta peggiore e così si lascia che gli eventi procedano aspettando il miracolo..in definitiva...la caduta nel baratro diventa inevitabile comunque...so che forse è poco chiaro quello che dico ...ma vorrei solo dire che la risoluzione di un disagio non è la droga anche se apparentemente dona la sensazione di esserlo..è la fine...grazie di esserci..un abbraccio sincero.Anna
(Rispondi)
 
 
 
Dolcesogno_1954
Dolcesogno_1954 il 16/10/11 alle 21:49 via WEB
Ciao Anna!Quello che dici è chiarissimo..spero che si possa prendere attenzione e rispetto da questo tua rifflessine che condivido! son qui per augurarti una buona serata…un forte abbraccio e un bacione…Angelo ^___^…..Kisss
(Rispondi)
 
Dolcesogno_1954
Dolcesogno_1954 il 29/10/11 alle 17:14 via WEB
Ciao Anna….un abbraccio sincero per augurarti un Buon pomeriggio…Smackkkk Angelo ^____^……kiss x te…
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.