Creato da atapo il 15/09/2007
Once I was a teacher

IL LIBRO DI AGOSTO

Jean-Pierre Milovanoff

"Tout sauf

un ange"

 

SCRIVO ANCHE QUI...

ASCOLTA...

 

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 1

 

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 2

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 3

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 4

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 5

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 6

 

GATTI DI FAMIGLIA

 



BETO


 
CHILLY

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 75
 

Ultimi commenti

Ultime visite al Blog

surfinia60atapomassimocoppaelyravfedele.belcastroelia2006patrighepabo560libera2menteettoregianfaccin_lauraguntherjpersicomarco07halpert
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2011 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
 

Contatta l'autore

Nickname: atapo
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Et: 69
Prov: FI
 

Messaggi del 08/11/2011

TEATRO E POLITICA

Post n°758 pubblicato il 08 Novembre 2011 da atapo
 

 

ADELANTE

Questo è il titolo di un lavoro teatrale il cui allestimento è...partito oggi pomeriggio.

Una collega che lavora nel teatro in francese si diletta anche di regia (in italiano) e ogni tanto prepara degli spettacoli coinvolgendo conoscenti, attori dilettanti, copains. Prima dell'estate mi aveva detto che aveva una nuova idea e che in questa idea c'era un ruolo adatto a me, però non dovevo dirlo a nessuno, per scaramanzia. Io nella vita ho raccolto e sepolto dentro di me i segreti di un sacco di gente, anche stavolta...zitta, ma speranzosa...

Ed ecco che la nuova idea si è concretizzata nero su bianco, è stata spedita agli attori coinvolti ed oggi nel tardo pomeriggio ci siamo ritrovati a casa della regista. Io sono tra i pivelli, ho ancora tanto da imparare e da questi incontri esco arricchita, ascolto con molto interesse chi ha più esperienza teatrale di me.

E' uno spettacolo impegnato, su problemi di violenza e resistenza delle donne, i riferimenti sono a situazioni di storia recente in America Latina, a fatti drammatici.



 

Abbiamo fissato le date delle prove, un po' di scenografia, un abbozzo di costumi, poi abbiamo fatto la prima mise en voix: ho scoperto che si chiama così in gergo teatrale quella che io a scuola chiamavo la lettura drammatizzata. Con molte interruzioni, per aggiustare le battute, per capire meglio certi riferimenti, per discutere di intonazioni e di pause, per insegnare a chi non lo sa come si pronunciano certe parole in spagnolo...la regista dice di essere contenta se il lavoro diventa così più collettivo, in fondo siamo tra amici.

Poi, per rilassarci e come buon auspicio, abbiamo aperto una bottiglia di spumante, riempiti i bicchieri e fatto un brindisi...

Appena finito di bere, stavamo per riprendere il lavoro quando è entrato nella stanza il marito della regista, che stava guardando la TV da un'altra parte: gli brillavano gli occhi.

"Vuoi recitare anche tu con noi?"

"No! Vi vengo SOLO a dire che BERLUSCONI SI DIMETTE !!!"

Abbiamo riempito i bicchieri per un altro giro di spumante...



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso