Creato da atapo il 15/09/2007
Once I was a teacher

DOVE ANDRO' (FORSE).

IL VIAGGIO DI GIUGNO


AUSTRALIA

 

DOVE ANDRO' (FORSE)

IL VIAGGIO DI MAGGIO


CANADA

 

SCRIVO ANCHE QUI...

ASCOLTA...

 

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 1

 

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 2

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 3

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 4

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 5

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 6

GATTI DI FAMIGLIA

 



BETO


 
CHILLY

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 75
 

Ultimi commenti

Sarebbe bello viaggiare ... conoscere il mondo. Ci sono...
Inviato da: elyrav
il 09/06/2021 alle 07:51
 
Ormai ho archiviato ogni velleitą viaggiatrice. Ma il...
Inviato da: surfinia60
il 07/06/2021 alle 16:53
 
Un viaggio da quelle parti non dispiacerebbe neppure a me...
Inviato da: Mr.Loto
il 03/06/2021 alle 16:11
 
Grazie!
Inviato da: atapo
il 02/06/2021 alle 17:49
 
auguri, auguri!
Inviato da: massimocoppa
il 31/05/2021 alle 13:12
 
 

Ultime visite al Blog

ataponaar75elyravla.cozzasurfinia60QuartoProvvisoriomassimocoppafedechiaratempestadamore_1967allegri.frmussirodolfoexiettofedele.belcastroCherrysl
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2011 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
 

Contatta l'autore

Nickname: atapo
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Etą: 70
Prov: FI
 

Messaggi del 20/11/2011

BAMBINI

Post n°763 pubblicato il 20 Novembre 2011 da atapo
 

 

ANGELITA



 

Oggi, 20 novembre, è l'anniversario della Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, uscita nel 1979.

E' a questa data che si fa riferimento, insieme ad un'altra data: 1944, nelle scritte alla base del monumento ad Angelita di Anzio.

Curiosa coincidenza! Come ho scritto nel post precedente, una settimana fa ero davanti a quella scultura, che mi aveva colpito per la sua grazia: la bambina che sembra giocare con i gabbiani...un'immagine di serenità, di gioia...

Ricordavo vagamente la storia, non ricordavo come fosse finita, o probabilmente avevo cancellato dalla mente il suo finale tragico...

Allora ho cercato notizie nei giorni successivi: era una piccola di quattro-cinque anni trovata da un soldato delle truppe anglo-americane sulla spiaggia al momento dello sbarco nel 1944. Sola, terrorizzata, non riusciva a dire nemmeno come si chiamasse, quindi le fu dato il nome Angelita e fu affidata ad una crocerossina al seguito dell'esercito, affinchè la accudisse. Pochi giorni dopo però vi fu un pesante bombardamento tedesco su questo gruppo appena sbarcato, nel corso del quale morirono tragicamente entrambe, la bimba e la donna.

C'è chi dice che sia una leggenda, non ci sono documenti scritti di questa storia che comunque è molto radicata nella memoria collettiva della gente di Anzio. Forse, vera o inventata che sia, Angelita racchiude in sè le storie e i destini tragici di tutti i bambini che sono travolti dalla guerra, tutte le possibilità di piccole vite innocenti annientate tra le sofferenze o che, anche se sopravviveranno, ne rimarranno pesantemente segnate...

Nel 1979, l'anno internazionale del bambino, il suo ricordo diventò un significativo monumento di bronzo sul lungomare della città di Anzio da dove la sua storia si era sparsa in tutto il mondo, attraverso una canzone...per un desiderio, un augurio, una grande speranza che tutti i bambini riescano ad essere felici e a volare alti verso la pienezza della vita.

Ho voluto scegliere questo racconto per oggi,

con la tristezza di sapere che ancora questa speranza è troppo lontana dall'essere realizzata,

con il mio impegno, di persona che sta spesso con i bambini e che ama stare in mezzo a loro, per riuscire a dargli ciò che li possa far crescere sereni e, magari, anche felici.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso