Creato da terri_1958 il 04/08/2008

luce infinita

Il mio cuore che grande è,è tuo,figlio mio,non strafare nell'ozio,ma opera in mè..La mia parola vive in tè,questo lo sò..perchè ,dunque,non spargi le mie parole ai quattro venti?Grandi son le ricompense per tè..Cresci in mè,figlio mio,cresci,perchè tu sai quanta misericordia c'è..

 

 

Eterno riposo dona a lui Signore, splenda in eterno la luce perpetua riposa in pace...amen

Post n°779 pubblicato il 20 Ottobre 2010 da albasolare10

Ricorro alla Tua misericordia, o Dio benigno, a Te che sei il solo buono. Benché la mia miseria sia grande e le mie colpe numerose, confido nella Tua misericordia perché sei il Dio della misericordia e da secoli non si è mai udito, né la terra né il cielo ricordano, che un'anima fiduciosa nella Tua misericordia, sia rimasta delusa. O Dio di pietà, Tu solo puoi perdonarmi e non mi respingerai mai quando ricorrerò pentita al Tuo Cuore misericordioso, dal quale nessuno ha mai ricevuto un rifiuto, fosse pure stato il più grande peccatore (568).
Per chiedere la grazia di essere misericordiosi
Desidero trasformarmi tutta nella Tua misericordia ed essere il riflesso vivo di Te, o Signore. Che il più grande attributo di Dio, cioè la Sua incommensurabile misericordia, giunga al mio prossimo attraverso il mio cuore e la mia anima.
Aiutami, o Signore, a far sì che i miei occhi siano misericordiosi, in modo che io non nutra mai sospetti e non giudichi sulla base di apparenze esteriori, ma sappia scorgere ciò che c'è di bello nell'anima del mio prossimo e gli sia di aiuto.
Aiutami a far sì che il mio udito sia misericordioso, che mi chini sulle necessità del mio prossimo, che le mie orecchie non siano indifferenti ai dolori ed ai gemiti del mio prossimo.
Aiutami, o Signore, a far sì che la mia lingua sia misericordiosa e non parli mai sfavorevolmente del prossimo, ma abbia per ognuno una parola di conforto e di perdono.
Aiutami, o Signore, a far sì che le mie mani siano misericordiose e piene di buone azioni, in modo che io sappia fare unicamente del bene al prossimo e prenda su di me i lavori più pesanti e più penosi.
Aiutami a far sì che i miei piedi siano misericordiosi, in modo che io accorra sempre in aiuto del prossimo, vincendo la mia indolenza e la mia stanchezza. Il mio vero riposo sta nella disponibilità verso il prossimo.
Aiutami, Signore, a far sì che il mio cuore sia misericordioso, in modo che partecipi a tutte le sofferenze del prossimo. A nessuno rifiuterò il mio cuore. Mi comporterò sinceramente anche con coloro di cui so che abuseranno della mia bontà, mentre io mi rifugerò nel misericordiosissimo Cuore di Gesù. Non parlerò delle mie sofferenze. Alberghi in me la Tua misericordia, o mio Signore...
O Gesù mio, trasformami in Te stesso poiché Tu puoi fare tutto (88-89).

 
 
 

DOLCE NOTTE ROMANA....

Post n°778 pubblicato il 03 Settembre 2010 da ilmonako

 
 
 

Luce Infinita

Post n°777 pubblicato il 29 Agosto 2010 da terri_1958

Se l’uomo di Dio sapesse leggere dentro i cuori della gente, si eviterebbero, così, tanti problemi.
Ma cosi non è e, per tanta chiusura mentale e così tanta spirituale, ecco che si deve proiettare ad affrontare i vari problemi che la vita stessa offre. Quando i problemi si presentano ecco che scende nell’animo dell’uomo l’oscurità e, laddove buio è, l’ uomo non riesce a vedere. Non riesce a vedere, perché dei vari problemi, e di qualunque entità essi siano, l’uomo se ne fa carico, considerandoli appartenenza propria. Li porta cosi bene dentro sé, come fossero un organo in più, considerandoli, a dir poco, una malattia o, meglio dir, quel fastidioso dolore o quell’angoscia per la quale non si sa come smaltirla o come sedarla.
Occorre capire che voi non siete dei problemi, non siete una malattia, ma per la maggior parte di voi non è cosi, anzi, i problemi, i disagi, siete voi stessi a procurarveli e a procurarli anche ad altri. Imparate, se potete, se volete, a vedere tutto con distacco, ma soprattutto imparate a sorridere di più, anche quando il tutto nero sembra avvolgervi. La gioia allontana fino a far scomparire tutta la tristezza che all’uomo funge da compagna.
Pace, pace a te, sorella mia, sono l’Angelo del Signore per servirti e per dirti e dirvi di non temere del dopo tempo. Ogni ostacolo che vi si presenta non è messo lì apposta per voi. Ecco, imparate ad accettare questo innanzitutto: è solo l’incapacità dell’uomo a complicare tutto.
Se Io oggi parlo a voi, lo faccio affinché voi comprendiate che siete tutti e, quando dico tutti, intendo l’umanità al completo, sulla stessa barca. Lo siete perché non solo attirate su di voi i problemi, ma li causate anche ad altri, pertanto, il dire, diventa ruota che gira senza esclusione alcuna. Pace.
La mitezza del cuore si raggiunge attraverso la consapevolezza, quella che tutti voi dovete raggiungere. Provate senza ridicolizzare il dire, provate ad esser pronti, ad accettare i vari problemi, perché questo tipo di problemi, sono causati da altri uomini ignoranti che li vendono al migliore offerente, a colui il quale in pratica ci cade nel contesto del problema stesso. Dico ignorante perché anche egli ignora la dinamica della vita, del saper vivere. Come avete potuto notare ogni giorno è diverso dall’altro, bello nella sua specie, ricco di novità, di colori, di profumi. Eppure, voi, rendete tutti i vostri giorni o quasi uguali l’un l’altro, perché ottenebrate con i vostri pensieri e con le vostre azioni ciò che di bello c’è. Se i giorni sono diversi cogliete, se vi riesce, questo Movimento d’Amore, riservato esclusivamente per voi. Considerate, inoltre, che pochissime persone sanno tutto ciò, pochissimi fratelli riescono ad accettare un Programma Celeste, ai fini di una giusta, sana ed equilibrata crescita che vi porta ad andare oltre, in quell’oltre da voi sconosciuto.
Non mettete limiti a niente, perché, come già sapete, i limiti sono quegli ostacoli mentali che vanno superati e vinti. Andate sempre più alla ricerca del vostro “Se” interiore. Non vi bloccate, siate perseveranti nel voler cercare Dio dentro voi. Lui E’ Infinito, così come lo siete anche voi.
Prima o poi queste strade si dovranno incontrare per comprendere quello che da capire c’è. Pace.
Non vivete del vostro solo “Io”, perché, cosi facendo, tutto ciò vi allontana da Dio.
Abbiate fede, ecco, quella fiducia che soli non siete, anche se le cose per versi non vanno come voi volete, perché questa fiducia alla fine vi verrà ricompensata.
C’è Chi dall’Alto vi osserva, c’è Chi dall’Alto vi tende la mano, c’è Chi dall’Alto vi Ama e, nell’Amarvi, vi sussurra all’orecchio: “Và…figlio Mio non ti fermare, continua la tua salita. Se dovessi cadere c’è Chi ti sorreggerà, và…continua la tua ricerca, sii padrone assoluto della tua vita, non ti lasciare condizionare né, tanto meno, manipolare, ma resta saldo in ciò che sono i principi della “Fede”.
Abbiate la fulgida speranza che soli non siete e, per questa Certezza, ancora camminerete. Pace a voi nei vostri cuori e amore sempre, poiché è nell’Amore che Dio riconosce i Suoi figli e, se voi siete Amore, allora no timore.
La Benedizione scenda su quanti hanno compreso questo dire e su gli altri dico: “Non abbiate paura, la strada è lunga per raggiungere le Alte Vette ma, per arrivarci, occorre distaccarsi dalla grande vallata dell’ignoranza.”
Vi Amo, perseguite il Bene ed amateLo di quell’Amore Unico che fa di voi buoni Cristiani.
Amen da
San Michele Arcangelo
02/02/06

 
 
 

S.O.S. Dal Cielo alla terra (Luce Infinita) 14/02/2002

Post n°775 pubblicato il 31 Luglio 2010 da terri_1958

Quando si pensa alla terra intesa come dimensione di Pianeta, il dire comune è di facile certezza, grande essa è, per sostenere svariate Nazioni, una moltitudine di persone, mari, monti, animali e quant'altro la stessa ci offre.
Ma se consideriamo che il pianeta terra, è il più piccolo fra tutti i pianeti, rispetto a quello che ci offre l'Universo, bhè, facile corre il pensiero nell'affermare quante cose ci ha donato DIO. Quanto è ancor più Grande è LUI!!

Questo immenso ed Infinito Tetto del Mondo, che vi illumina, vi riscalda, vi dà colori da sfumature indescrivibili.
Vi regala la pioggia, che come lacrime vien giù, per dar vita a quello che apparentemente è in agonia.
Immense sfere, che danzano nell'Infinito Cosmo, sospese nell'apparente nulla ma, stabili in quel che è il loro lavoro, il loro dovere. Comunicano tra esse e nel rispetto reciproco, mantengono le distanze, come per un Comando Superiore Invisibile, affinchè si possa apprezzare l'Ubbidienza, l'Equilibrio, i ruoli che ognuno ha.

In questa dimensione infinetesimale, ci sei tu uomo; sei parte integrante di questa Natura, un Paradiso che nella sua sospensione non manca di nulla.
Concreto, tangibile agli occhi tuoi, scelto a tua misura..... ti fà godere (dell'altro)che pur se non è tuo, ti appartiene inquanto visibile agli occhi tuoi e, quel che ti è comune, familiare, sei tentato comunque a possederlo.
Sei come un bimbo viziato, rubi e distruggi per il solo desiderio egoistico che cresce in te. Sarebbe bello paragonarti a quelle stelle luminose che si staccano nel buio fitto della notte. Sarebbe splendido poterti paragonare a delle acque limpide, calme, dove il sole con i suoi raggi ti fà specchiare dentro......pertanto nulla ti nasconde, ma tutto si dà.

TU no, uomo, tu non dai tutto, non sei limpido come quelle acque calme, come quelle stelle per le quali ti farebbero brillare di luce, ma nascondi in te, quella parte buia, tetra, quella parte insidiosa, che dà fastidio e provoca dolore; e nel tempo che non pensi, la tiri fuori, pensi sia solo tua, ma la trasmetti ad altri come pesticida, come forte malattia contagiosa che causa a mò di dire molte vittime.
Diventi emblema di brutturie, e dietro te, tanti ne trascini, facendo credere che il male è bene. Così facendo, hai avuto in mano tua il potere di distruzione, hai sottratto alla terra, la linfa vitale per un tuo eccentrico egoismo, causando terremoti, per i quali, tante vite hai spento.


Hai inquinato mari, laghi, fiumi....accusando altri, per la tua stessa opera.
Con la scienza, ti sei sentito padrone del mondo, elaborando cosi: sostanze chimiche, per le quali nulla di più buono è. Con i pesticidi hai ucciso la Natura, l'aria che si respira, e non ti vuoi fermare ???
Ti sei spinto oltre, nel clonare animali, uomini....e, per tanto intelletto, desidereresti far genuflettere al tuo cospetto, il più degli uomini.
Penserei di dirti se non ti conoscessi, che sei un essere grande, intelligente, pronto all'exploit finale; ma siccome ti conosco, ricordo anche, che in te, non c'era il tutto buio, il tutto tetro, c'era dell'altro, che avrebbe potuto rispecchiarsi nelle cose che elencate ho
.
Pertanto, non c'era l'assolutismo in te, ma la libertà di scelta, per quella libertà hai preso le tue decisioni, proiettandoti in una falsa luce. Ed è proprio per questa luce che non brilla, ti dico: Uomo di niente, hai distrutto il Pianeta, ucciso uomini, cosa peggiore hai oscurato quella piccola parte di Luce, che in te viveva. Quella che ti avrebbe dato Grandi possibilità, ma tu, l'hai ritenuta, una forma di debolezza.
Non hai capito, che in quella debolezza che tu hai definito tale, c'era la parte più interessante, più importante..... parte che nome ha, si chiama AMORE.
Lo stesso Amore o la stessa debolezza, di cui tu pensavi, quella che DIO ha provato nel fare uno come te.

Tu, dirai allora: bhè, se le cose stanno così, Dio, deve essere contento, e con aria di sufficenza aggiungi: Se io, assomiglio a Dio, Dio deve essere contento non credi?
NO, non è così ti dico, per qualche motivo ben preciso, uno è che LUI è TUTTO AMORE, è Tutta BONTA', e per tanto Amore, ha pensato di lasciare la libera iniziativa, e di pensiero e di azione, proprio per non avere come contraccambio, un'amore assodato ma, un'Amore invece che cresce dentro te, pian piano, nella consapevolezza della ragione, altrimenti sarebbe stato un'amore vincolato.

DIO ama la Libertà, poichè LUI STESSO E' LIBERTA', mentre tu, sei padrone delle tue azioni, per tanta libertà e per tanto avere, l'uomo non si sà gestire, approfitta o in un modo o nell'altro, proiettandosi così, nell'eccesso di ogni cosa, perdendo di vista, l'equilibrio antico, di cui all'inizio ho parlato, quello che tu e i tanti come te, avreste dovuto abitare e godere, quella terra chiamata Paradiso, data a te, solo per Amore.
Ma che tu, hai sfregiato in malo modo, violentandola, defraudandola, di quel che gli apparteneva.
Adesso, stà x scoccare l'ora, l'ora dei conti !!!!

Non è vendetta se è quello che stai pensando, poichè l'uomo, solo lui alla violenza, risponde in altrettanta violenza.
Sei così bravo uomo, che per distruggerti ci pensi da solo, non hai bisogno di altre forze. Con la tua sola intelligenza, possiedi nel tuo cuore odio, vendetta, rancore, come corona a questi sentimenti, aggiungi l'orgoglio e la superbia e come stendardo, ti porti a spasso l'indifferenza, emblema questo, che ha scaturito malefatte di ogni genere. Sei pronto in ogni momento a dare dimostrazione di te stesso, innestando guerre, preparando bombe, armi di ogni tipo, il nucleare oggi và di moda, come le armi chimiche, bhè....che c'è da dire,a tutto questo? BRAVO !!

La MIA Ironia, vorrebbe solo farti riflettere, ma sò che con la MIA, si aggiunge anche la tua, pertanto non mi resta che guardare in maniera silente, la tua più totale distruzione.
Terremoti che faranno ballare la terra, ingoiando nella sue viscere, tante persone.....
mari che si gonfieranno, trascinando con se tutto quello che per le strade troveranno.
Cieli, che si squarceranno e, palle di fuoco cadranno giù, devastando il territorio e quanto su esso si trova.
Uomini, natura, tutto alla deriva.
Cerchi in estensione, sempre maggiore.... a devastazione corpi umani, animali, causando malattie, morte immediate.

Ti dirò, quelli che sopravviveranno, pregheranno che sopraggiunga in loro la morte, ma ancora questa non verrà... poichè, il tuo occhio deve vedere, quale grande scempio hai commesso, proprio tu uomo !!
Non guardarti intorno, sperando che Io, stia parlando ad un'altro, il MIO dire, tocca te, che fin'ora stavi ad ascoltare. Non puoi fino all'ultimo, colpevolizzare un'altro dicendo: è stata colpa sua, no, non puoi farlo... perchè, ricorda, c'è sempre qualcuno che Ti osserva, Ti guarda, ma tu, non puoi vederlo, perchè troppo intento sei, nei tuoi lavori meschini. Sei preso al laccio dal tuo orgoglio per poterti ravvedere.
Ti dico: Pace, ma il tuo cuore è già in guerra.

La Mia unica tristezza, è vederti morire senza aver voluto trovare nel tuo tempo, il senso della ragione.
La consapevolezza che se si vuole si può cambiare.
Ma è pur vero, che due son le strade, tu hai scelto quella comoda, quella che ti ha viziato e nulla dato.
Sarebbe stato meglio se avessi scelto quella irta, piena di inciampi, quella che ti avrebbe fatto capire che per ogni sforzo che compivi onestamente, il Signore ti ripagava in tripla dose, innestando così giorno per giorno, una goccia d'Amore in più, nel tuo cuore, fino a farlo straripare, apprezzando così benignamente tutto quello che tu hai rifiutato.
Bene, il dire è stato.

Chissà se un giorno ci rivedremo.

IO, Sono Colui che t'ha creato, ma tu hai preferito tener le distanze.
IO, Sono il TUTTO......tu, sei niente.
IO, Sono la Vita
Tu, sei la tenebra........
AMORE E VITA, Son per tutti voi, figli miei !!!!

 
 
 

zukkerina notte Terri

Post n°774 pubblicato il 23 Luglio 2010 da ilmonako

 
 
 

notte stellata per te

Post n°773 pubblicato il 10 Luglio 2010 da ilmonako

 
 
 

BUON INIZIO DI SETTIMANA

Post n°772 pubblicato il 10 Luglio 2010 da ilmonako

 
 
 

ciao amica mia

Post n°771 pubblicato il 10 Luglio 2010 da cara.calla

 
 
 

notte di dolci rikodri...

Post n°770 pubblicato il 04 Luglio 2010 da ilmonako

 
 
 

fresco pomeriggio, gian

Post n°769 pubblicato il 04 Luglio 2010 da ilmonako

 
 
 

 

 

SONG

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ANGIOLETTI

 

ULTIMI COMMENTI

 

 

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 19
 

ULTIME VISITE AL BLOG

impossibilemaverodgllord_of_borderTerzo_Blog.Giusjlenia87jcostaseppetruccoadamichelepettanmikpleantommaso65.daniele94saradesimone0cara.callagianfrancovarrialeongam_vanimasug
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom