Creato da woodenship il 23/08/2010

delirio

una spirale

 

non lo sanno gli stolti

Post n°717 pubblicato il 27 Novembre 2023 da woodenship
 

Anche l'acqua quest'anno è virtuale

immateriale coscienza selvaggia

s'acquatta nel web rifonda e rimuove:

per certi luoghi ha cascate di pixel

 

; per altri, diverse contrade, si enfia,

correndo sui marciapiedi e, sbattendo

contro porte, s'infila in letti e sogni,

fangosi incubi esondando reali...

 

che grandini, grossi chicchi impietosi,

sui gradini del sagrato del tempio

all'accidia, non lo sanno gli stolti

ch'è  segno dalla fonte delle nubi:

 

ove arde regno dei venti perversi 

a parte di un cielo senza ritegno

volontà non si rassegna che, a terra

si specchino individui indigenti.

 

 
 
 

A venir, saranno ancor tali

Post n°716 pubblicato il 15 Novembre 2023 da woodenship
 

Son da conservare gelosi i carmi

ci vengono ariosi incensi celesti

dallo scrigno in fondo all'arcobaleno.

 

Non lasciamo che si disperdano odio

se ora altro non sono che cinerei

voli. Ma,a venir, saranno ancor tali:

 

così li colgo, ossianiche epopee;

così mi riveston del tuo profumo;

così li leggo con le mani a tentoni

 

sul tuo petto, indiscrete tra le gambe.

Le guida ansimo, il tuo, intenso di pelle

tremito ch'è nudità del desìo.

 
 
 

Indietro non si torna

Post n°715 pubblicato il 06 Novembre 2023 da woodenship
 

Segni del degrado sono le gocce

gialle di piscio sul bordo del cesso:

non c'erano mai state prima d'ora

su tazza incrostazioni di calcare;

 

nemmeno cacche di uccelli sull'orlo

del parapetto del balcone stinto

che guarda pozzanghere tra gli alberi

nel prato ammollo. D'un mare di fango 

 

ne osservi apatico chiazze tra rose

intanto che altri ci annegano ignavi.

Scorrono vittime in questo degrado

inarrestabile or ch' è tratto il dado.

 

 
 
 

Cieca e sorda

Post n°714 pubblicato il 26 Ottobre 2023 da woodenship
 

Delizian d'hallowen le zucche accese

ghignano da filari di finestre

viticci usando a guisa di capelli

ricci su teste contenenti lumi.

Brillan per l'ironia in sintonia algida

con scheletri che digrignano denti 

tinnanti al buio porose ossa vuote

tra risate di santi a crepapelle.

Non so se la festa, nel grande libro

dei morti, sia scritta come scherzetto

oppure dolcetto. Però so spuria

ogni maschera che celebri strage

nel segno di vendetta cieca e sorda.


 
 
 

Valentino di rosso tessuto***

Post n°713 pubblicato il 15 Ottobre 2023 da woodenship
 

Olimpiche ci filano le Parche,

sai, Valentino di rosso tessuto: 

da sempre torcendo vite col fuso,

il filo intendono che sia contorto.

 

Al nuovo tiro tra denti rimasti

in bocca che solo amaro mastica

sarà in premio un bacio intessuto fine

impreziosito di corteccia a scaglie

velluto di muschio e perle di fiume.

 

A loro discrezione lungo quanto

basti, si da stirarlo con dovizia

a ogni tiro, sia filo che saetti

a bocca aperta, per cavità orale

intrecciando palato con olfatto:

 

salma a futura memoria in sfilacci

una volta reciso, epiche, il filo

oh Valentino di rosso la barba.

 

Insettivore discussioni opache,

troppe le sigarette a stender carte

moschicide di fumo nella stanza

oh Valentino di rosso le guance!

 

Pensieri d'intellettuale son mosche

tu grafico che gratis le disegni

oh Valentino che ti rassegni aria.

Le sigarette ai denti fanno male

ingialliti li vedi certe sere;

 

l'ignori, altre, perché non li distingui 

straniato da sintassi e periodi.

Delle mosche è di ronzii il linguaggio

oh Valentino vibrante d'accenti 

perchè dei verbi non si trova il tempo!

 

Analisi è impazzire del soggetto

in matassa aperta a garbuglio serio

d'imbroglio dal piglio dell'arroganza:

non saper legger senso nel groviglio

è come non veder vittime in spoglie; 

 

è come non sentirne le ragioni

Valentino che ragioni non vedi.

 

Mondo ansioso che rivaleggia ratto

frustrata ha anima messa in trama al telaio

dalle Parche: annodata, ordita folle

confusa, tradotta in tela sdrucita

a che ceda a scomporsi nell'inedia.

 

(Come fu la tua, Valentino, vero?           

Fu lisa prima del tempo, dismessa

che restò con capo e coda di vento.)

16/01/2013 (dedicata)

*** riletta 

 
 
 

Poi mi sorprende

Post n°712 pubblicato il 02 Ottobre 2023 da woodenship
 

Sono fogli di diario non scritto

da me, quelle rigirate dal vento

noioso e freddo dianzi a cielo terso

come fossi innanzi a scartoffie vecchie.

 

Ma più ne scorro righe storte e vaghe

più son certo che di mio non c'è nulla.

Già lo so che l'autunno è così: studia

che non mi orizzonto, poi mi sorprende

 

con caratteri che più miei non vedo

tanto da confonder vie un tempo note

con trame d'intrighi tra funghi marci:

vesce che, peste, sprizzan spore nere. 

 

Si che è anche tutt'altra vita narrata

ventosa, per fogli a dirne volteggi

giravolte, spasmi e pieghe a commento,

rendendole illeggibili cartacce.

 

Sebbene brillino grafica incerta

e lessico dubbio, sappilo bene:

ad ogni raffica ne cambia nesso.

Pur quando senti di afferrarne senso,

solo furia è che ne fa cartastraccia.

 

 
 
 

Impalpabile in aria

Post n°711 pubblicato il 25 Settembre 2023 da woodenship
 

Di tutti quei baci che mai ti diedi

ho la bocca piena. Ancora tra i denti

li trattengo come resti di cibo

di cui non si voglia perdere gusto.

 

Mi affiorano talvolta sulle labbra

quando mi illudo che tu abbia sostanza

si che poi si ritraggono delusi

nel constatarti impalpabile in aria.

 

Allora amari mi gonfian le guance

come acqua residua di amori persi

che passino per la gola d'inferno

senza per questo svaporar miraggi.

 
 
 

A valle echeggia il vaglio

Post n°710 pubblicato il 15 Settembre 2023 da woodenship
 

Gira che ti rigira

sole tra i girasoli

anima ci si aggira

improvvisando assoli.

 

Rivolti al sole in coro

col vento è che alzan voce:

già aman ciarla di loro

che al mattino non nuoce.

 

Tra cielo e terra d'ambra

graffi colan d'umori

fuor d'afa: sfuman l'ombra  

In dissolvenza d'ori

 

a far di sangue l'astro

sui crateri di bombe: 

tra girasoli è il disastro

a giudizio di trombe.

 

Or tacciono i girasoli

più non s'aggira abbaglio:

è pestar di zoccoli

a valle, agir di vaglio.

 

 
 
 

Qualcosa di rosso***

Post n°709 pubblicato il 03 Settembre 2023 da woodenship
 

Flutto d'amore dalle mille paure

mi risvegliò, da una delle finestre

entrando spumeggiando nella stanza,

si allargò per ogni dove riflesso.

 

Dall'altra in primavera si era sempre 

ma tu ancora dormivi: viva, certo,

sognavi in rosso galleggiando nuda

sinuosa naufraga tra relitti.

 

Fino nell'incavo tra scogli, al verde

d'alghe Nettuno d'occhi fulminanti

chiesi ragione. E pure alla nereide

di bragia che incendiò l'intrigo di onde,

chiesi ove fiorivan vampe di vetro.

 

Tornato al fremere di rosso in stanza,

al muggire di risacca, al respiro

assente come d'assopita schiuma,

mi diedi a trovare conchiglie intere:

 

dal suono d'oboe quelle sincere

quelle di piacere arrossanti guance

quelle dal rossore perché assolate

custodi ingenue d'alati risvegli.

 10/03/2012

***riletta

 

 
 
 

Aspirarti essenza č follia

Post n°708 pubblicato il 22 Agosto 2023 da woodenship
 

Estasiato ti leggo nelle pieghe

dell'abito e fin sulla pelle di raso

di gamba esposta sfrontata alla vista.

Ego che musicale si spande dal rigo

nel fissarti: armonia di curve ti accorda

flessuosa nota dallo strumento 

dall'ancia vibrante. E morbida ne esci

romanza diffusa: ansante melodia 

contesa  ventre a ventre, da diaframma 

a diaframma, aspirarti essenza è follia.

 
 
 

Orizzonte le tue labbra

Post n°707 pubblicato il 07 Agosto 2023 da woodenship
 

C’è la luna, sulla spiaggia che brilla

C’è il mare che reclama la sua luce

Ci sei tu amor che ti rincorro abisso

Ci sono io che senza requie divago.


Poi che mi fermo sull’acqua mi allungo,

sull’onda mi dilungo, in un autoscatto

ch'è ben oltre: orizzonte le tue labbra,

lì è che affondo, ultima lingua di sole.

 
 
 

L'alba č bianca di panna

Post n°706 pubblicato il 25 Luglio 2023 da woodenship
 

Movimenti lesti e precisi: ad arte

muove le mani, allungando le braccia.

Del barista, vi è certezza nei gesti, 

tanto che tira su e giù leve e tazze

come ragno con le zampe la tela

intento a tesserne pennacchi blandi.

D'altro non si cura, se non del fluire

d'aroma di caffè prima  che, il latte,

lo stemperi in cappuccio sul banco

rischiumando poi su labbra di cliente

tra fragranze di croissant e crostate

guarnite a forza di discorsi frolli:

dopo averli rimasticati in sonno

li si avvalla a colazione al mattino

annegandoci pur sbadigli in creme 

con yogurt, granola,  e d'arancia il succo.

Dimmelo ch'è dai nervi questa fame

e che tra torte, tramezzini e cialde

oltre i vetri l'alba è bianca di panna.

 

 
 
 

Segmento valgo

Post n°704 pubblicato il 10 Luglio 2023 da woodenship
 

Forse che, quando ridi o piangi,

in endecasillabi non sai?

Forse che, quando soffri e gridi,

tra senari non venga smorfia?

 

La gran pena che si ha nel cuore

tremor di mani ch'è l'angoscia

lo sbigottir che storce bocca

stanno già in versi settenari.

 

Tanto più che in strofe m'alberga

un dolore per nulla vago:

solipsismo è segmento valgo

d'un novenario, devia e duole.

 

 
 
 

Per linee d'arcano

Post n°703 pubblicato il 29 Giugno 2023 da woodenship
 

Mi svolazzi d'intorno ch'è buio pesto.

Ma io le vedo le tue ali angelo perso:

fredde mi sfiorano lucide e nere

 che mi riverso a tentoni in avanti.

 

A che mi diano pienezza di volo

cerco lemmi flottanti in aria lievi

come carezze di petali e brezza

dalle tue mani d'angelo caduto.

 

Ombre scorrono le tue dita lente

sul ventre tracciando esili lettere:

van fedeli per linee d'arcano

dizionario dal lessico obliato.

 
 
 

L'orrore sfuma in tedio

Post n°702 pubblicato il 19 Giugno 2023 da woodenship
 

 

 

Non ti chiedo se saresti rimasta

al mio posto. Pur sottoterra, ognuno

è quel che è: frutto dal guscio smarrito

col nascere. E resto in ultima fila

ch'è grande la sala e c'è tanto posto

per fissare oltre la vetrata il nulla.

Mi capita così spesso di farlo

che, ormai, quasi non ci faccio più caso.

Come oggi che non sto a scrivere: il cielo

minaccia pioggia sui poggi ad oltranza; 

in radio si viaggia con cinghiali e orsi;

nell'aria saettan strali di fuoco;

sottotraccia l'orrore sfuma in tedio.

 
 
 
Successivi »
 

ALTRO BLOG

Il mio blog su Word Press

 

sempreadelantando.wordpress.com

 

DA WOODENSHIP A SILVIATICO

Per chi volesse leggere di più: su Word Press

 

sempreadelantando.wordpress.com

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

SO FAR

I'm so far

too far

i'm going more far

like a comet

living the solar sistem

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

woodenshipdivinacreatura59il.passoe_d_e_l_w_e_i_s_smisteropaganolisa.dagli_occhi_bluOgniGiornoRingrazioamici.futuroierigianor1Dott.Ficcagliajigendaisukemagdalene57QuartoProvvisorioElettrikaPsike
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 195
 

Insieme possiamo tutto...Possiamo creare una grandissima rete di blog capaci di pubblicare all'unisono lo stesso post-report abuse, in modo da creare un "muro" di messaggi in grado di raggiungere e sensibilizzare il maggiore numero di persone possibile.

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail. Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia. PS: Sono felice dei vostri commenti, ma ai commenti preferirei la condivisione di questo post nei vostri spazi.

Per favore, copia e incolla questo post ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

 

GRAZIE DI CUORE DIVINA MISTY

http://digilander.libero.it/misteropagano/woodygold0.gif

 

V2

 

 

 

 

 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963