« post n.69post n.71 »

post n.70

Post n°70 pubblicato il 20 Marzo 2014 da romhaus
 


22 GIORNI

Sono nato 22 giorni fa. Faceva ancora freddo e mi sono rifugiato nella lana calda di mamma.
Ho capito subito, appena nato, che fosse lei dal modo in cui mi ha leccato sulla testa, da come mi ha chiamato e, soprattutto, da come mi ha guardato.
I primi giorni li ho passati nel tepore del suo respiro. Era bello chiudere gli occhi e sapere che lei era lì.

Sono nato 22 giorni fa e, tutto attorno a me, altri agnellini. Dall’alto avremmo potuto essere scambiati per nuvolette. Correvamo per i prati, rendendo soffice l’erba che nasceva, rendendo soffice il richiamo di mamma, impigliato fra le fronde degli alberi ed il mio cuore.

Qualche giorno fa ho chiesto a mamma se fossi figlio unico. Lei ha sospirato e non ha risposto. È diventata all’improvviso triste e se ne è andata via.
Quella sera mi si è avvicinata una vecchia pecora, con il vello tutto stopposo, ma con gli occhi saggi.
Mi ha detto che ogni pecora non ha mai un solo figlio. Mi ha detto che ogni pecora è madre ogni anno e che ogni anno… ma poi non ha voluto continuare, gli occhi le si sono inumiditi, ha dato la colpa al freddo della sera e se ne è andata anche lei.

22 giorni.

Abito in un prato con la mamma, tante altre mamme pecore e tanti altri agnellini. Lo spazio non è enorme, a volte mi chiedo cosa ci sia al di là dello steccato, ma sono troppo impegnato a correre, giocare, mangiare, dormire, sognare per pensare ad altro.

Sono diventato amico di tanti animaletti. Talpe, ricci, galline, un tasso, qualche uccellino. Sono questi ultimi, però, che, ogni volta che parlo del futuro, di come mi cresceranno le corna in testa, di quanto sarà folto il mio vello da grande si lanciano strane occhiate e sospirano. Se chiedo il perché di ciò volano via.

22 giorni.

Mi sembra ieri quando ho aperto gli occhi per la prima volta ed ho assaggiato il latte della mamma.
La mamma ha lo sguardo pensieroso. Mi guarda come se dovesse non vedermi più.
Quando fa così vado da lei e le appoggio il muso sulla pancia. La sento respirare. La mia mamma è una culla. Mi addormento e faccio bei sogni.

22 giorni.

Qualche giorno fa sono scomparsi degli agnellini. È tutto talmente strano. Il giorno prima giocavano con me, il giorno dopo non c’erano più. sono andato a cercarli, ma il prato non è così grande e le sbarre troppo alte perché siano saltati dall’altra parte.
Perché non sono venuti a salutarmi? Siamo amici.
Le loro mamme piangono in un angolo della stalla. Hanno il muso tutto sporco di fieno e non vogliono mangiare. Incrocio lo sguardo di mamma. Mi sta guardando. Ha gli occhi stanchi. Vorrei chiederle qualcosa di questa situazione, del perché quelle mamme piangano, ma lei se ne va via.

22 giorni.

Altri agnellini sono scomparsi. C’è agitazione fra di noi. Tutti bisbigliano, nessuno bela a voce alta. Noi agnellini stiamo in gruppo e cerchiamo di capirci qualcosa, ma nessun adulto sembra volerci dare delle spiegazioni.

22 giorni.

Ho ancora gli occhi impastati di sogni quando gli esseri strani a due zampe entrano nella stalla e mi svegliano. Non lo fanno molto delicatamente, mi rovesciano a testa in giù e mi tirano su per le zampe. Mi fanno male, cerco di farglielo capire belando, ma quello che mi ha preso mi scuote, dice delle cose in un linguaggio strano, sembra arrabbiato. Cerco mamma con lo sguardo, la trovo, lei è sveglia e sta belando forte. Mi dice che mi vuole bene. Mi dice che sarò sempre il suo bambino. Mi dice che non mi dimenticherà. Mamma piange. Mi portano via. Il mondo a testa in giù è anche divertente da vedere, ma non voglio che mamma sia triste. Le mani che mi tengono le zampe stringono, fanno male. Vedo che stanno portando via anche altri due agnellini.
Dove ci portano?
Siamo fuori. Siamo fuori dal prato. Abbiamo superato le sbarre. Forse questo significa diventare grandi. Avere il vello folto. Ma la mamma mi manca.
Volto la testa verso il prato dove sono nato, voglio vederla, forse è lei con il muso infilato fra le sbarre che mi chiama, che mi chiama, poi entriamo in una stanza e qui ci sbattono a terra. Che posto strano. Ci sono dei ganci che pendono dal soffitto e ci sono delle macchie scure sui muri. Mi avvicino, ne annuso una, è un odore pungente che mi ricorda il sangue, ma non può essere sangue, sono macchie troppo grandi, poi quello strano essere che chiamano uomo afferra uno dei miei amici agnellini per le zampe, lo lega al gancio, fa lo stesso anche con l’altro, poi è il mio turno. Mi divincolo, ho paura, voglio la mamma, ma quelle braccia sono troppo forti e lo vedo, l’uomo, lo vedo mentre belo e piango a testa in giù, lo vedo che prende un oggetto da un tavolino, si avvicina a me, mi prende per la testa, me la solleva e l’ultimissima cosa che ricordo, prima che tutto diventi scuro, è che quando sono nato ed ho cercato di mettermi in piedi sulle zampe il muso di mamma era lì, a sostenermi, ed io ho pensato che ci sarebbe stato tutta la vita.

P.S.: 22 sono in media i giorni che vivono gli agnelli destinati ad essere ammazzati per Pasqua

Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Commenti al Post:
ladyshadow6
ladyshadow6 il 20/03/14 alle 01:44 via WEB
Che dire... Straziante... Entrambi gli articoli. Ho obbligato me stessa a leggere tutto. Un grazie per l'esame di coscienza. Buona notte vicino :)
(Rispondi)
hellah1
hellah1 il 20/03/14 alle 10:24 via WEB
Un racconto...un urlo al mondo... ...come vedere consapevolmente tramite i tuoi occhi afferare l'essenza e la fine della stessa vita...dalla mano dell'uomo che decide x l'altro. Se avessi raccontato la storia di un padre o una madre ammazzare il proprio figlio... avresti colpito ancor piu' atrocemente l'animo e il cuore di milioni di creature che si dichiarano...umane...pur mangiando carne a Pasqua. Buon proseguo --<-<-@
(Rispondi)
khenan
khenan il 24/03/14 alle 10:11 via WEB
IO NON CI VOGLIO CREDERE... MENTRE LEGGEVO IL TUO POST LE LACRIME MI SCORREVANO SUL VOLTO. NON è POSSIBILE.. DICO SOLO CHE NON è POSSIBILE CONTINUARE COSI.. UN SALUTO PER IL PASSAGGIO TRa le tue pagine. BUON LUNEDI. A.
(Rispondi)
monika.nowak
monika.nowak il 26/03/14 alle 01:20 via WEB
Io Romeo non ho letto , mi bastavano solo commenti , sono troppo sensibile non ho voglia di piangere ...Buona notte amico mio ...che sia una notte di mille stelle con un sogno bellissimo ...a domani dolce pensiero Monika- Angel Heart
(Rispondi)
irlanda74.m
irlanda74.m il 08/05/14 alle 22:13 via WEB
m dispiace mah nn sono riuscita a leggere tutto..sono animalista convinta e sto diventando vegetariana...nn e' sano ki mangia carne d figlio d madre...lo trovo veramente orribile.e nn t dico cio ke farei a tanti insulsi ke maltrattano ki e' piu' debole.
(Rispondi)
monika.nowak
monika.nowak il 13/06/14 alle 15:33 via WEB
Buon pomeriggio !!!! eccomi per augurarti un dolce pomeriggio ...Monika
(Rispondi)
monika.nowak
monika.nowak il 16/06/14 alle 23:10 via WEB

Non si puo vedere il sole se non si traversa la notte buia , buon inizio della settimana Monika - Il tocco della Farfalla  Clikka 

(Rispondi)
monika.nowak
monika.nowak il 22/06/14 alle 21:52 via WEB

La natura è da sempre il posto più bello dove poter giocare a nascondino con la vita. Buon inizio del'estate e buon inizio della settimana ...dolce pensiero Monika- il tocco della Farfalla clikka 

 

(Rispondi)
monika.nowak
monika.nowak il 27/06/14 alle 15:00 via WEB

Nella vita a volte incontriamo delle persone che riteniamo speciali, a cui impariamo a volergli così bene fino al punto di sentire il calore del loro abbraccio che ci tocca anche l'anima.Buon fine settimana Monika- il tocco della Farfalla clikka

(Rispondi)
monika.nowak
monika.nowak il 08/07/14 alle 21:59 via WEB

Nelle tempeste della vita il vero amico prende un ombrello e ti ripara dalla pioggia! Buona serata amici e anche se con ritardo vi auguro un serena settimana ..Monika-il tocco della Farfalla  Clikka 

(Rispondi)
monika.nowak
monika.nowak il 08/07/14 alle 22:00 via WEB
OOOOOOOOOOO pigrone ...mi sono stufata di vedere sempre lo stesso post ...cambiaaaaaaaaaaaaaaaaaaa !!!!!!!!! hahahahah Farfallina
(Rispondi)
monika.nowak
monika.nowak il 16/07/14 alle 23:34 via WEB

Aspetterò che nasca il nuovo il giorno ingannando la notte con i miei sogni. Li spargerò come semi per raccoglierli al mattino e farne stupende realtà. Clikka Buonanotte ..Monika- il tocco della Farfalla 

 

(Rispondi)
monika.nowak
monika.nowak il 31/07/14 alle 21:46 via WEB
Voglio un nuovo post !!!!!
(Rispondi)
monika.nowak
monika.nowak il 31/07/14 alle 21:46 via WEB

Eccomi qua da te per lasciarti il mio saluto ,un sorriso , un abbraccio ...a presto clikka ...Monika- il tocco della Farfalla 

(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

Ultime visite al Blog

romhausgiuliano.alunni4ardizzoia.nataliaocchi_digattafolliaPoeticachiuso_la_domenicaalfa_omega_2009ataposoltanto_unsognomagica.bloommainagioia5forestales1958gessicacdcavillo_di_troiaEstelle_k
 
 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Contatta l'autore

Nickname: romhaus
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 54
Prov: EE