Blog
Un blog creato da parrocchiasantommaso il 15/11/2005

San Tommaso

Parrocchia San Tommaso Apostolo - Albignasego

 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 

 

Illuminiamo le strade con il coraggio della fede

Post n°394 pubblicato il 16 Ottobre 2014 da confratellogiankj

Come gruppo animatori missionario di questo vivacissimo vicariato, ci diamo un impegno ben preciso, quello di concretizzare le preoccupazioni che i fedeli ... semplici... vivono e vogliono trovare un’occasione per condividere.

  Molte e vive sono le preoccupazioni che si respirano in questo periodo, chi per l'intensificarsi sempre di più delle persecuzioni e uccisioni di tanti cristiani .... chi per il dilagare sempre di più della malattia chiamata ebola... chi porta la sua attenzione verso il concilio sulla famiglia che in questi giorni sta lavorando.. altri amici sono preoccupati per la mancanza di vocazioni alla vita religiosa, e poi c’è la grave mancanza del lavoro, e tante famiglie sempre più in crisi e difficoltà .
E proprio dalla raccolta di tutte queste “attenzioni”, che siamo arrivati a dare concretezza ad una iniziativa... una iniziativa che ha il coraggio di esprimere tutta la preoccupazione del momento trasformandosi concretamente in voglia e coraggio di essere testimonianza .

Cosa bisogna fare ?
Con tanto entusiasmo, vi proponiamo di partire dalle vostre case a piedi con un lumino a testa acceso e arrivare fino in chiesa dove troverete la croce. La depositerete i lumini accesi e potrete sostare quanto tempo volete in preghiera. Chi ne sente il desiderio, può portare una propria difficoltà scritta su un foglio, una preghiera o meditazione e lasciarla sempre davanti alla croce . Lungo il cammino si può stare in silenzio, pregare o riflettere sulle difficoltà che più ci coinvolgono concretamente o emotivamente . I lumini, li troverete in chiesa .

Come ?
Da soli ... in coppia... con tutta la famiglia... con gruppi di amici... con gruppi della parrocchia ... magari proponendo un punto di incontro e fare l'ultimo tratto insieme ... insomma ...nel modo che ogni fedele o famiglia o gruppo si costruirà ... Lasciamo la libertà di scelta a ognuno ...

Quando ?
da lunedì 20 a Venerdì 25  ottobre  dalle 0re 20,00 alle 22,00   ( informati nella tua parrocchia perchè potrebbe avere date e ore diverse )

Quando abbiamo cercato di sentire le varie opinioni su questa proposta, solo una persona ci ha fatto un'osservazione ... ma non vi sembra che in questo modo sia solo un volersi mettere in mostra e fare anche la figura dei pagliacci ? ... certo gli ho risposto... in ogni cosa che facciamo c'è la possibilità di farsi passare per quello che vuole mettersi in mostra o far ridere... ma questo dipende prima di tutto dalla tua maturità a capire il gesto. Se sei solito farti vedere, ci giudicherai in egual modo... se sei solito far stupidaggini, starai male perché l'idea non è venuta a te... se invece ci penserai su e ti informerai sul perché, beh allora sono sicuro che ti vedrò con il lumino in mano ...

Nella speranza di illuminare il nostro paese,

Buon cammino di testimonianza

Giancarlo
Gruppo Animatori Missionari Vicariato Maserà

 
 
 

...prima di partire... è meglio fare un bel pieno ...

Post n°393 pubblicato il 08 Gennaio 2014 da confratellogiankj

ciao a TUTTI ,

la prossima settimana, ci sarà la prima grande riunione di tutti i volontari che vorranno partecipare alla sagra o festa del patrono o festa dell'accoglienza, chiamatela come meglio vi piace... 

allora ho pensato... visto che dovremo fare assieme tanta strada, perchè prima di partire non facciamo un bel pieno di quel... qualcosa che ci poù dare la forza, il coraggio e l'entusiasmo per camminare insieme  ??? 

detto ... fatto ...  giovedi questo 9 gennaio ore 21 in chiesa a San Tommaso vivremo un momento di riflessione e preghiera per ricaricarci tutti insieme !!!! 

perchè no ???????

 
 
 

come cristiani ci sentivamo coinvolti...

Post n°392 pubblicato il 04 Ottobre 2013 da confratellogiankj

è stata una serata ... speciale 

ieri sera nella nostra parrocchia di san Tommaso abbiamo vissuto momenti di adorazione, forse fuori dal comune ... 

in quel tempo che siamo stati in meditazione e adorazione del Santissimo, si respirava un'aria carica di energia, forse è stata la prima nostra adorazione in qui TUTTE ma proprio TUTTE le persone si sono fatte coinvolgere nei segni proposti.

Doveva essere l'ora di adorazione missionaria vicariale per l'apertura del mese missionario di ottobre. l'abbiamo preparata assieme a don Jean, il quale ci ha messo anima e entusiasmo e di questo lo ringrazziamo con il nostro cuore .

ma ieri sera di tutto quello che avevamo preparato, abbiamo usato ben poco ... perchè ?

perchè ci siamo sentiti in ... amore e fede, di dedicare tutta la nostra preghiera a quei fratelli che hanno perso il dono più grande di Dio, la loro vita, annegando in mare ... non per loro colpa, ma a causa di altre persone che per scopi personali di denaro, distruggono i loro sogni... sogni di una vita più giusta e umana . 

è stata un'adorazione trasformata in veglia di preghiera... creata sul momento. 

si sentiva forte la preghiera ... una preghiera che faceva esplodere le anime di tutti i presenti. 

è stato veramente coinvolgente vedere tante luci portate sopra l'altare davanti al Santissimo per testimoniare la presenza di quei fratelli che ora godono dell'abbraccio di Dio Padre . Tutte quelle luci sembravano ... vive ... come, sono certo, sono state vive le preghiere di tutti i presenti . 

un grazie di cuore a tutti i fratelli che hanno pregato con noi, che si sono incontrati nella chiesa che altro non è una casa costruita dalla comunità per pregare con la comunità . 

... se continuiamo a pregare assieme, riusciremo a costruire quel ponte di amore che permetterà a tanti fratelli di poter vivere senza perdere il dono più garande che Dio padre ci dona .

La pace, la forza dell'amore e l'entusiasmo della preghiera siano sempre con voi .

Giankj   

 

 
 
 

... diamoci del tu !!!

Post n°391 pubblicato il 18 Settembre 2013 da confratellogiankj

…e non può essere diversamente se voglio continuare a pregare il Padre nostro, perché se riconosco Dio come nostro Padre, come posso non riconoscere in ogni persona il mio fratello... ecco allora che si deve aprire un dialogo senza paletti, senza limiti... perché come Dio si dona a me, io stesso devo abbracciare te e un abbraccio cristiano non ha secondi fini ma solo la fratellanza in Dio nostro Padre.

Se ti do del lei, come faccio a essere missionario di una Parola che ci invita a essere fratelli in amore nella Verità dell'amore ?

MERCOLEDI 25 SETTEMBRE ORE 21,00 PARROCCHIA DI MANDRIOLA

Pace e bene a tutti, Come gruppo, abbiamo un sogno che vogliamo che si avveri, però per fare questo abbiamo bisogno dell’aiuto di TANTE persone.
Ti chiediamo di poterci aiutare a conoscere tutte le persone e gruppi del vicariato di Maserà di Padova, che si impegnano nel mondo missionario, non solo in Africa, America Latina , India ecc. ecc. ma anche nel nostro territorio. Perché ??? 
Per poterci conoscere e pubblicizzare di più le varie iniziative e attività, di ogni gruppo o persona … per aiutarci, per creare dei momenti comuni anche in luoghi diversi. Perché questo, sono certo, creerebbe collaborazione, darebbe la possibilità a chi ha bisogno di aiuto o informazioni, di poter contare su tante persone amiche … anzi … fratelli in un solo Padre. Pensate… tra le infinite cose che si possono realizzare, si potrebbero per esempio vivere momenti di preghiera o altro, nello stesso momento in ogni chiesa del vicariato o della diocesi … si farebbe un… caaasino così grande che il buon Dio non può dire … non vi ho sentito… Questo renderebbe senza dubbio, le parrocchie più unite e un vicariato forte, capace di lavorare con obiettivi diversi ma condivisi da tutti i fedeli . Farsi conoscere, significa prima di tutto, farsi coinvolgere e coinvolgere, coinvolgere tante e tante altre persone, nel vortice della passione per la Parola di Dio… magari anche solo con la preghiera. Sarebbe veramente un gran passo per vivere sempre di più quelle parole di Gesù … fate questo in memoria di me !...
… la missione è espressione di una consapevolezza : il Signore Gesù è fondamentale per la vita .
Se siete coinvolti o conoscete qualche amico o gruppo nel mondo missionario, inviatemi un indirizzo email o un num. di cellulare. In questa occasione potremmo conoscerci e iniziare a camminare insieme per raggiungere obiettivi diversi .

scrivetemi a :   100obiettivi@libero.it     oppure   confratellogiankj@libero.it

un abbraccio con la fede in Dio nostro unico Padre eee...ciao fratello, diamoci del tu !!!

Giancarlo … detto giankj e tutto il gruppo Animatori Missionari Vic. Maserà !!!

 
 
 

insieme per 100 obiettivi diversi ...

Post n°390 pubblicato il 03 Settembre 2013 da confratellogiankj

Pace e bene a tutti,
da qualche anno faccio parte del gruppo missionario del vicariato di Maserà e da quest’anno, dopo una strenua lotta tra migliaia e migliaia di candidati (???), mi hanno nominato nel consiglio missionario diocesano come coordinatore per il vic. di Maserà per il periodo 2013-2016 . E' già da qualche anno che ... vagabondiamo ... con il gruppo, seguiti dai missionari della SMA, per le varie parrocchie del vicariato, per vivere qualche serata con l’entusiasmo di gustare la Parola del buon Padre Nostro, e per quanto possibile, lanciare un messaggio di fraternità. Abbiamo vissuto questi incontri sempre con entusiasmo, dubbi, paure, curiosità, e anche con momenti divertenti e sentimentali . Adesso, dopo questo incarico, come gruppo, ci piacerebbe essere più ... completi ... e uniti, per tanto chiediamo un Aiuto a tutti .
L’aiuto è quello di poter venire a conoscenza di gruppi e persone che si impegnano nel mondo missionario, non solo in Africa, America Latina , India ecc. ecc. ma anche nel nostro territorio. Perché ? Per poterci conoscere e pubblicizzare di più le varie iniziative e attività, di ogni gruppo o persona … per aiutarci, per creare momenti comuni. Perché questo, sono certo, creerebbe collaborazione, darebbe la possibilità a chi ha bisogno di aiuto o informazioni, di poter contare su tante persone amiche … anzi … fratelli in un solo Padre. Pensate… tra le infinite cose che si possono realizzare, si potrebbero per esempio vivere momenti di preghiera o altro, nello stesso momento in ogni chiesa del vicariato o della diocesi … si farebbe un… caaasino così grande che il buon Dio non può dire … non vi ho sentito… Questo renderebbe senza dubbio, le parrocchie più unite e un vicariato forte, capace di lavorare con obiettivi diversi ma condivisi da tutti i fedeli . Farsi conoscere, significa prima di tutto, farsi coinvolgere e coinvolgere, coinvolgere tante e tante altre persone, nel vortice della passione per la Parola di Dio… magari anche solo con la preghiera. Sarebbe veramente un gran passo per vivere sempre di più quelle parole di Gesù …. … fate questo in memoria di me !...
Ha scritto don Gianbattista Boffi : … perché missionario ? per non lasciare che la chiesa, i suoi ministeri e i suoi fedeli, assaporino il riposo della conquista dimenticando di essere sempre per strada . E’ il vangelo, è la nostra fede che cammina, che prende corpo, che interroga la vita, che realizza i sogni, che sconvolge il potere, che restituisce dignità. In queste ragioni della missione, noi ci mettiamo in gioco …
… la missione è espressione di una consapevolezza : il Signore Gesù è fondamentale per la vita .
Se siete coinvolti o conoscete qualche amico o gruppo nel mondo missionario, inviatemi un indirizzo e-mail o un num. di cellulare, li utilizzeremo per informarvi del primo incontro che vivremo in settembre.
In questa occasione potremmo conoscerci e iniziare a camminare insieme …
….per raggiungere obiettivi diversi .

scrivetemi a confratellogiankj@libero.it
 
un abbraccio con la fede in Dio nostro unico Padre !

 giankj e tutto il gruppo Animatori Missionari Vic. Maserà !!!

 
 
 

Volontari della festa dell'accoglienza 2013

Post n°389 pubblicato il 06 Agosto 2013 da confratellogiankj

Anche l’ultima bronsa ze morta … insima e gree, no ghe ze pi gnanca na costezina … Ma nell’aria se sente ancora un profumo intenso … qualcosa dee … speciae … Anzi me pare de vedare, malgrado che Marco sia tanto tempo che nol buta pi legna sol fogo, tante faive… faive piene de entusiasmo che gira pa tutto el paese… E faive nase quando esiste un gran fogo, un fogo potente ricco di forza e dal centro di questo fuoco nascono e partono spinte dalla forza del fuoco stesso tante faive … faive pronte anche loro ad accendere tanti tanti altri foghi … Ecco cosa è accaduto quest’anno alla festa dell’accoglienza dei San Tommaso Apostolo… È bastato un piccolo fiammifero che don Sandro ha acceso e da li poi è nato un falò tenuto vivo da tutte quelle persone che hanno donato il loro prezioso tempo alla comunità nel segno della nostra fede in Gesù . Vorrei dire che mai come quest’anno, la nostra festa è stata costruita su tante novità … su proposte nuove e coraggiose da accettare, vedi anche solo il manifesto della festa ! Adesso che è tutto finito e ripassando tanti momenti della festa, dalle prime riunioni organizzative, all’ultima serata di chiusura, mi sembra che tutti i volontari siano stati i protagonisti di una grande parabola del vangelo e guarda caso chi è il protagonista di questa parabola ? San Tommaso… già il nostro patrono. Perché ? Vi ricordate quando gli apostoli dissero a Tommaso di aver visto Gesù risorto e che con Lui sarebbe iniziata una nuova vita, un modo nuovo di vivere ogni cosa ?… Tommaso rispose che non avrebbe creduto se prima non avesse toccato la realtà del Gesù risorto… andando via incredulo. E così è stato anche per tutti noi volontari… Quando in uno dei primi incontri don Sandro ci indicò, a modo suo, su come strutturare la festa … bhè … mi ricordo ancora le facce di molti di noi…e i discorsi fatti dopo l’incontro ( io compreso ) … ma se rendemoi conto ?... el gavarà anca razon come prete, ma eà realtà eà ze diversa … Spostare l’ultima sera al mercore ? faremo un buso…chi vuto che vegna… Gnente giostre… pochi complessi… ghe mancava soeo el coro gospel l’ultima sera … … se no se inventemo qualcosa faremo un buso … el sarà un disastro ! Poi sono iniziati i lavori… e la problemi a non finire… difficoltà tecniche e anche economiche, difficili da affrontare, tutte cose che avrebbero giustificato il blocco dei lavori e il rinvio all’anno prossimo della festa. Lo ammetto, sono stati momenti … impegnativi soprattutto per gli addetti ai lavori. Ma a san Tommaso probabilmente non andava giù che la sua festa fosse rinviata … già… era ormai dalla notte dei tempi che non si festeggiava il patrono proprio nel giorno a lui dedicato, il 3 luglio …così sicuramente ci ha messo lo zampino ! Di sicuro deve aver quadruplicato la pazienza e la forza dei nostri volontari tecnici (peraltro già molto grande ) … persone che hanno messo forza, inventiva e grandi capacità per risolvere tanti problemi di funzionalità ma anche di sicurezza per tutti quelli che avrebbero lavorato in quei posti. Tutti hanno saputo vivere assieme e avuto tanto coraggio per proporre e portare avanti idee nuove, cibi gustosi e passione per tutto quello che facevano, ma soprattutto, sempre un sorriso per chi arrivava. A tutte queste persone va la mia più grande ammirazione . Come non possiamo ricordare la prima serata organizzata per la famiglia con cena dedicata, giochi e la presenza dei clown del reparto pediatrico di Padova. per questa serata hanno lavorato veramente con entusiasmo tante persone… bravi, bravi ragazzi vi aspettiamo anche l’anno prossimo . I pirati … una storia a parte… una realtà di giovani ( a parte qualche caso) nata per essere un’isola nella comunità ma a servizio della comunità … fa parte della comunità ma sa essere e deve essere diversa… un’isola per tanti giovani e per chi magari, vede la fede con un occhio diverso... hanno saputo creare, collaborare e coinvolgere anche persone estranee alla fede, in un modo ammirabile…bravi ragazzi ! Parliamo di novità ? allora parliamo di pesca di beneficienza … Mi ricordo quando ho organizzato il primo incontro per creare la nuova pesca, già quella sera c’erano tredici persone e poi ne sono arrivate tante tante tante altre … tutte motivate . Certo non è andato tutto rose e fiori, ci sono stati anche la problemi tecnici e economici … ma tutti affrontati con impegno e ogni tanto saltava fuori una frase del tipo … non condivido ma mi adeguo … ! Alcuni di loro, quando ho chiesto come avevano vissuto quella esperienza, bhè mentre mi raccontavano il loro entusiasmo, ghe vegneva i penoti … i oci ghe deventava lucidi e la voce quasi tremava dall’emozione … veramente indescrivibile . Per non parlare di quante e quali persone sono state coinvolte … Qualche persona che è entrata per pescare mi ha raccontato di come sono stati accolti, del sorriso che ricevevano … bravi ragazzi !!! Altra novità ? le giostre !!! …. Mamma mia … come facciamo senza giostre ??? ecco servite attrazioni per piccoli e grandi…per bambini e adulti … per don Sandro e per tutti coloro che lo hanno voluto sfidare… Vorrei, a proposito dei giochi, ringraziare un ragazzino che dovrebbe avere circa 11 anni, sapete perché ? bhè … questo ragazzino mi aveva chiesto di poter fare il cameriere, ma essendo troppo giovane, gli ho chiesto di aiutarmi nei giochi. Era presente ogni sera, mi aiutava a preparare i giochi, a ripararli, faceva le pulizie raccogliendo cartacce, latine e bottigliette … bravo è stato un aiutante molto valido !!! Ho avuto il coraggio di chiedere a tre ragazzi di fare il volantinaggio per tutto il quartiere di San Tommaso dopo che avevano fatto gli animatori per tutto il giorno al Grest… mi hanno detto di si e inforcate le loro bici sono partiti pieni di volantini e di entusiasmo… siete stati forti e indispensabili !!! I complessi ? direi che da quanto ho ricevuto dalle persone che me ne hanno parlato, è stato fatto un bel programma per ogni serata… scelte accurate e allegre … e già tante proposte molto valide per l’anno prossimo… complimenti al responsabile . I fuochi … tanto voluti quanto biasimati… farli o non farli ? quest’anno ( per la terza volta ) sono stati fatti … in casa. Abbiamo speso meno della metà e il risultato ( non sono parole mie ma vostre ) è stato un assieme di emozioni nel vedere il campanile, la cappella degli Obizzi e la canonica illuminata con un mondo di luci, per non parlare della pioggia di luce dal campanile … sembrava quasi la gioia di San Tommaso per la sua festa! Un’altra proposta nuova … la visita alla Cappella degli Obizzi. C’era tanta emozione da parte della guida, quanta professionalità nel far vivere alle tante persone che hanno voluto vedere e capire, quello scrigno di fede e di cultura . Dobbiamo anche ricordare il modo con cui si iniziavano tante riunioni organizzative … con la preghiera ! Non dimentichiamolo ! Non dimentichiamo anche la Santa Messa vissuta con molti volontari prima di iniziare la festa e quella vissuta con P. Giancarlo per il suo 25° di sacerdozio nell’ultima sera . Un grazie ai sacerdoti e hai referenti di ogni gruppo e di settore, perché, sicuramente c’è tanto da migliorare, ma abbiamo saputo e voluto collaborare con tanta volontà e pazienza. Non mi era mai capitato di vivere questa festa come l’ho vissuta quest’anno. E’ stata un’esperienza unica e il risultato è che … mi sono innamorato della mia parrocchia in modo totale, mi sono innamorato di ognuno di voi volontari che vi siete donati alla comunità. Vi posso assicurare, che il risultato umano è stato talmente grande da fare di tutti voi volontari, persone uniche e indispensabili, qualunque sia stato il vostro compito ! GRAZIE … GRAZIE DI CUORE !!! Non ho fatto nessun nome perché di sicuro qualcuno mi sfuggiva e non era giusto. I miei ringraziamenti e quelli di Don Sandro hanno il valore che trovano, e allora io vi chiedo, anzi vi propongo di trovare due minuti… entrate in chiesa, sedetevi e parlate a Dio. Parlate a Dio di questa esperienza che avete vissuto, raccontategli tutto, le difficoltà tecniche e umane, le gioie, le soddisfazioni e poi… e poi rimanete in silenzio e ascoltate… ascoltate Dio nostro Padre che vi farà battere il cuore come segno che in quel momento vi sta abbracciando per ringraziarvi e credetemi, quello è il vero e unico GRAZIE che conta e che tanto vi meritate !!! pace e bene a tutti voi fratelli.. con tutto il mio cuore ! ci tenevo tanto a comunicarvi quanto ho scritto, perché è quello che sento dentro di me …

… di scuro il mio fare non è stato all’altezza del compito a me affidato, per questo vi ringrazio, per avermi comunque accettato e condiviso con voi questa avventura !...

Referente coordinamento gruppi ... 

 
 
 

AUGURI!

Post n°388 pubblicato il 31 Marzo 2013 da paolo3vi

 

Francesco, un nome, un cammino!

Papa Francesco. Italia. 31.03.2013.

In questa opulenta Italia, (non in Sudamerica, Asia o Africa, meglio in questa zona del nordest) alcuni sono critici su questo nuovo cammino; di nuovo notano solo la mancanza di paramenti dorati, pregiati, il richiamo a valori troppo “umani” e considera chi lo percorre, gente piena di gioia semplice, credulona ecc.  

Io rifletto sull’idea che mi sono fatta su Gesù  e considero che in questa ostentata area varie volte incontro conoscenti che avvicinatisi al Signore e convertiti alla e dalla Parola faticano a nutrire la propria spiritualità in paesi ricchi di chiese ma poveri di fede.

In questo periodo noi cristiani abbiamo avuto l’opportunità di vivere pienamente la Quaresima , di verificare e ravvivare ciò che abbiamo effettivamente nel cuore e credo che l’elezione di Papa Francesco sia un … valore aggiunto al nostro percorso.

Papa Francesco che in questi primi giorni ha risvegliato l’addormentato spirito cristiano in molte persone, oltre che a me, con gesti, iniziative e parole, ha più volte fatto capire che la lieta notizia si trasmette andando verso le persone, coinvolgendole direttamente. Mi passano per la testa quei preti che non sanno rispondere all’abbandono dei fedeli e considero a coloro che hanno la dote di riuscire  ad appassionare, condurre e rendere partecipi alla comunità molti credenti, anche giovani,  portandoli ad essere veramente testimoni attivi non spettatori magari con il semplice rispolvero di una confraternita.

Papa Francesco ha sempre orientato la fede verso Gesù Cristo,  domenica ha detto “Non fatevi rubare la speranza!”, venerdì ha rammentato che la logica della croce non sta nel dolore ma nell’amore e nel perdono.

A volte può bastare per aiutare chi porta una croce una semplice parola, un po’ di calore.

Oggi celebriamo la grande notizia, la risurrezione di Gesù.

Come ci ricorda don Marcello: Cristo è risorto, Cristo è veramente risorto!

AUGURI!

E buon cammino!

 

 
 
 

centri di ascolto

Post n°387 pubblicato il 07 Marzo 2013 da confratellogiankj

ragazzi... che sorpresa...
venerdi scorso, abbiamo vissuto il primo incontro come centro di ascolto sul vangelo della domenica.
bhe... il vengelo non era di quelli che si comprendono alla prima volta che lo leggi e per tanto temevo un incontro piuttosto...complicato... sia per la mia poca esperienza sia certo per una preparazione non ... teologica .
io e la maristella, siamo stati veramente sorpresi e entusiasti per come si è svolto ... mi spiego... quello che ci ha totalmente stravolto, è stata la VOGLIA di dialogo che è nata in tutti i presenti... malgrado mancasse un sacerdote, figura normalmente quasi indispensabile, il dialogo, la voglia di confronto tra età e punti di veduta diversi era veramente una cosa entusiasmante ...

è così che deve essere ... voglia di parlare del Vangelo ... di Dio ...

e allora vi proponiamo per domani sera 8 marzo, un'altra serata di ascolto e di dialogo.
il vengelo ... il figliol prodigo... è forse tra i più conosciuti e strausati, ma proprio per questo lo stimolo è ancora più grande, perchè sono certo che quando sei sicuro di conoscere qualcuno, quando meno te lo aspetti, quella persona ti stupisce e conosci un lato che prima ti era sconosciuto... e così è anche la Parola di Dio... a volte pensi di straconoscerla, ma quando meno te l'aspetti, ecco che .... non vi anticipo nulla ... chi vuole venire a casa nostra è il ben venuto e le sorprese non mancheranno !!!

 

 
 
 

ci vuole forza e fiducia ...

Post n°386 pubblicato il 15 Gennaio 2013 da confratellogiankj

un caloroso pace e bene a tutti ...

ho letto in chiesa, una preghiera veramente bella, piena di valore  a Dio nostro Padre perchè illumini tutti noi che siamo invitati a proporre i nomi per i componenti del nuovo  CPP... devo dire che mi ha emozionato....
voglio sperare con tutto il cuore, che VERAMENTE, ci sia un fiume di persone che si propongono con i giusti valori cristiani ... ma anche di vedere volti nuovi carichi di entusiasmo e energia, capaci di dare una nuova vitalità a tutta la comunità .

fermatevi due minuti in chiesa e leggete questa preghiera dedicata proprio al rinnovo del CPP ... non vi pentirete del tempo impegnato.

un abbraccio per essere sempre in comunione !

 

 
 
 

due parole su il musical ???

Post n°385 pubblicato il 06 Dicembre 2012 da confratellogiankj

certo,

tutti quelli che hanno avuto la fortuna di assistere a questo musical, hanno vissuto emozioni uniche !!

ma io personalmente, vorrei fare due parole su un risultato molto più forte e ben riuscito della ... rappresentazione stessa .

ragazzi, la mia meraviglia... anzi il mio entusiasmo è sopratutto per tutti quei ragazzi e adulti che ... non hanno mollato !!!

sono convinto che durante tutti questi mesi di preparazione, l'ostacolo più difficile è stato quello di non mollare ...

tempi, impegni, discussioni, idee diverse, caratteri diversi, occhi diversi, , sono tutte cose semplici da gestire e da sopportare per qualche giorno, ma per un periodo e per un impdegno così lungo e grande, penso siano ... le difficoltà più forti da superare !!! 

alcuni si sono ritirati... altri hanno capito il valore di quello che stavano vivendo fin dall'inizio, altri lo hanno scoperto solo  alla fine,

perciò ... un grande OK, a tutti quelli che fin dall'inizio hanno detto SI proviamoci... una pacca sulla spalla a chi durante il cammino per mille motivi ha cambiato strada... capita nella vita, non è la fine del mondo, l'importante è non perdersi e ripartire ... e un abbraccio fraterno a tutti quelli che hanno sofferto ... gioito... pianto... ma che non hanno mollato... insomma ... roba  da Omeni Forti e da  Femene Vere... ragazzi, nella vita siate sempre così... piangere e soffrire, ma mai mollare !!! 

e adesso permettetemi una cosa... non voglio fare nomi perchè non sarebbe giusto, in quanto TUTTI avete dato più del 100% , ma è semplicemente una simpatia personale e che mi piace ... sottolineare...  

tra di voi, c'è un personaggio che ha rappresentato un ruolo molto difficile... difficile da impersonare  per mille motivi...

di questo personaggio, sono sempre stato  innamorato fin da bambino...

fin dall'inizio di questa vostra avventura pensavo non ruscisse a rappresentarlo bene... a farlo entrare nella sua anima... 

bhè mi sono sbagliato... non lo ha rappresentato bene... ma sembrava fosse lui stesso, la naturalezza dei gesti, la sicurezza del canto... il calore della voce ... il sorriso...il sapersi muoversi da fermo ... mi ha commosso... anzi ... sembrava una preghiera vera !!! non potevo pretendere di più !!! 

un grazie di cuore per la vostra tenacia ragazzi... perchè prima di un grande risultato, c'è un grande lavoro di testa, mani e ... cuore !!!!


                     giancarlo 

 
 
 

Grazie Padre...

Post n°384 pubblicato il 21 Novembre 2012 da confratellogiankj

come andrà a finire, non lo sappiamo ancora...

ma comunque vogliamo gridare ...

G R A Z I E   D I O...   N O S T R O   P A D R E  ... 

per quanto hai fatto fino ad oggi per chi sai tu !!!

La preghiera sia testimone e guida per tutti quanti operano per il prossimo,

per un prossimo che tende la mano, 

che siano essi volontari o no . 

Ma non fermiamoci davanti i primi eventi positivi...

la passione per la  preghiera deve continuare ... ha motivo di vivere ogni giorno ... 

e non dimentichiamo... che la preghiera, trasforma un crocifisso immagine di morte...

in un GRANDE abbraccio d'amore ...

 
 
 

Serve a gnente.....

Post n°382 pubblicato il 14 Novembre 2012 da confratellogiankj

 Proprio ieri sera un'amico, mi fa questa domanda 

...ma pensi che con una preghiera, si possa salvare o guarire una persona ? Se questo fosse vero, saremmo  tutti in chiesa a pregare e così gli ospedali sarebbero vuoti...

Non, so se serve a guarire chi sta soffrendo

Vedi...io sono convinto di una cosa ... La preghiera è l'arma più potente che Dio mi ha messo a disposizione ...se non la usassi, sarei completamente scemo.... 

Non importa se poi la persona per cui ho pregato guarisce o no ...

La cosa importante, è chè il buon Padre accoglie ogni preghiera ....e la condivide con noi ...e quella persona, stai certo, ne riceverà benefici, i quali possono essere di natura umana o spirituali...ma sempre doni di Dio... La forza della preghiera è un'arma potente e deve essere usata con...FEDE...solo con fede.. E allora ne guadagnerà tutto il tuo vivere in forza e sapienza...

 

 
 
 

Quando la fedè è vera...

Post n°381 pubblicato il 12 Novembre 2012 da confratellogiankj

Stasera, ci siamo trovati in chiesa a S. Tommaso, dovevamo essere tra amici...un gruppetto di amici, e semplicemente pregare per una ns. Amica.... Invece sapete che cosa è successo ? ...bhè ...non eravamo un gruppetto di amci, ma una grande comunità di fratelli. Si... Nella chiesa era forte il suono delle preghiera, tanta erano le persone...un numero impensabile di tante persone unite come fratelli per pregare...per far sentire a gran voce la nostra fede a Dio Padre....per fargli capire che tante persone così che si riuniscono per pregare nella sua e nostra casa, sono solo il frutto della fede che la nostra amica ci ha sempre fatto respirare e vivere ...adesso noi continueremo il nostro cammino di preghiera per Lei ...a te Dio nostro Padre, ti chiediamo di aiutarla a superare il momento difficile che sta vivendo e a dare a tutta la sua famiglia la forza della speranza che solo Tu puoi donare... Accetta Dio nostro Padre, la realtà di questa nostra fede che ti offriamo in nome della nostra amica che per tutti questi anni ti ha sempre lodato...in questi giorni non può gridarti la sua lode... Ma lo faremo noi per Lei ....

 

 
 
 

una missione ... per tutti

Post n°380 pubblicato il 29 Ottobre 2012 da confratellogiankj

ciao a tutti ...
da qualche anno, mi trovo a vivere l'avventura dell'animatore missionario con il gruppo vicariale, come molti di voi sapranno,
è un'esperienza che indubbiamente ti fa vivere forti emozioni anche perché, proprio partendo dal presupposto che un missionario è sempre in cammino, anche noi abbiamo fatto questa scelta e pertanto le nostre attività le viviamo in un cammino di fede nelle varie parrocchie del vicariato di Maserà, trovando così persone nuove, modi diversi di operare, di vivere la catechesi, parrocchie ben strutturate e altre con tanta buona volontà.
Pensate che in una parrocchia, al nostro incontro, il parroco, ha simpaticamente …preteso… che fossero presenti i componenti del consiglio pastorale, i catechisti, i vari gruppi… c’èra persino una persona, che io conosco bene, allora aveva la bella età di 89 anni e adesso ne ha 91 e con tutto il rispetto dell’età, è stata una persona che è stata … vita… dell’incontro, la sua passione e l’entusiasmo per parlare di Dio era davvero grande . questo mi fa pensare a tutte le volte che si sente dire … è troppo tardi venire fuori da casa alle nove di sera … ragazzi, io penso che il più delle volte è una scusa … diciamoci la verità… il divano è più comodo, forse quella persona novantenne è venuta all’incontro perché a casa non aveva il divano … probabile … ho forse il suo entusiasmo per ascoltare e vivere la Parola di Dio è più forte dell’ora tarda, del divano, e di mille altre scuse .
Oppure, quella persona crede veramente nell’aiuto di Dio per essere più forti nell’affrontare tutto quello che la nostra vita ci riserva ogni giorno. Un altro bel ricordo che tengo veramente nel cuore, è stato l’anno scorso a Ronchi di Casalserugo, quando alla fine dell’incontro, una persona è venuta da me e mi ha detto con un sorriso veramente di pace
“ … ragazzi, pregare con voi questa sera, è stato davvero bello e vivo…”
Queste parole…sentire queste parole, ti da una consapevolezza di quanto valore sia la preghiera vissuta in comunità … Certo è giusto, sacrosanto, indispensabile vivere la preghiera nel proprio intimo... da soli in un rapporto unico … io e Dio… ma se ci pensate un minuto, provate a immaginare la forza che può avere nella gioia di Dio, più persone unite nella fede… in quella fede viva e vera…concreta e testarda … pregare il Padre… io tu lui tutti quanti nello stesso momento nella stessa chiesa … li a pregare … come può il nostro Padre non ascoltarci ? …io lo chiamo…il potere della preghiera… Scusate… mi sono lasciato prendere … in realtà dovevo parlarvi di altro… Non importa … lo faremo più avanti… Visto che è andata così. Colgo , l’occasione per invitarvi tutti all’ora di preghiera in chiesa ogni giovedì … con don Sandro, è una bella esperienza… Sarebbe bello che la chiesa si riempisse da essere costretti a fare …due turni .

Mi piacerebbe lanciare un nuovo slogan …. DIVANI VUOTI E CHIESE PIENE … LA REALTA’ CHE CONVIENE… Questa mi è venuta su due piedi, magari potremmo inventarne una migliore assieme … che ne dite ? Un abbraccio a tutti … un abbraccio fraterno !!!

 
 
 

Eccoci ... Iniziamo ?

Post n°379 pubblicato il 14 Ottobre 2012 da confratellogiankj

Ciao ragazzi, che la pace sia con voi, ma sopratutto la Forza dello Spirito Santo sia nelle vs. Certezze .

Con tanto entusiasmo sono a dirvi che giovedì 18 ottobre ci incontriamo con tutti gli animatori del gruppo animatori missionari del vicariato di Maserà ... Però ... Abbiamo un GRANDE problema... Le cose da fare probabilmente saranno tante ... Incontri, attività, azioni, ecc. Ecc. , e quindi come sempre, vi dico con tutto il mio cuore 

LE PORTE SONO STATE SEMPRE APERTE, LO SONO E LO SARANNO SEMPRE ,  per tutti coloro che vorranno unirsi con noi per vivere in modo un po' più concreto la Parola di Dio nelle sue tante forme ... 

Vi ripeto ... Con il cuore in mano... Le cose che possiamo fare e che vogliamo fare sono tantissime... Ma  spero che oltre a quelle che propongo se ne aggiungano molte anche di vs. 

Allora... Giovedì  sera ci troviamo tre minuti in chiesa con don Sandro e vivremo una breve preghiera, poi ci trasferiremo in patronato per l'incontro... Abbiamo invitato anche Don Franco in quanto ns. Referente in diocesi . 

Con gioia, vi comunico che abbiamo già avuto due richieste per vivere i nostri incontri... 

Questo ci da tanta speranza e entusiasmo per continuare....

Vi aspetto a braccia aperte... 

 
 
 

Bhe...direi che ...

Post n°377 pubblicato il 08 Ottobre 2012 da confratellogiankj

Ragazzi...che vi devo dire... Non me lo sarei mai aspettato !

Giovedì sera alla veglia di preghiera, con mio stupore, ho visto tante persone.

Questo da voce a quanti continuano a chiedere piú momenti di preghiera come quelli, magari un po' più semplici e con più proposte per un confronto tra noi e con Lui, il Padre nostro. 

é stato molto apprezzato il gesto dello scambio della preghiera e la possibilità di adorare il Sanissimo... 

C'é la voglia di pregare con il buon Padre,

di creare un dialogo piú forte con Lui, ma non da soli ...in comunità, sembra quasi si cominci a capire che insieme, la preghiera é più forte, anche se ognuno prega la sua preghiera ...

Come confratello del Santissimo propongo, assieme a chi vorrà unirsi, di creare più occasioni di preghiera comunitaria ... Come chiede spesso anche Maria, la madre del nostro buon Padre 

In molte parrocchie é viva la realtà dell'adorazione perpetua, da noi, probabilmente, non si fa non perché non ci sono le persone, ma forse, per il semplice fatto che... non abbiamo il coraggio di ...PROPORCI ... 

É un vero peccato... Siamo in tanti e di tante fasce di età ... É triste arrendersi prima ancora di provarci .... 

Le capacità le abbiamo...  o siamo solo cristiani a ... parole ? Cristiani per memoria e abitudine ? ... 

Che valore ha il nostro credo ? 

Il nostro segno di croce é pieno di fede o un semplice gesto senza Cristo e senza legno ...

 

 
 
 

Forse é troppo tardi...

Post n°376 pubblicato il 03 Ottobre 2012 da confratellogiankj

...già ... Forse é troppo tardi, e di questo me ne faccio una colpa..

Peró io ci provo lo stesso...

Ragazzi, vorrei ... con tutto il cuore ricordarvi che domani sera 4ottobre, abbiamo la possibilità di vivere un po' di tempo in adorazione con una compagnia un po' speciale...

Una compagnia che abbiamo si a fianco ogni momento della nostra vita, ma che in questa occasione sarà molto più forte perché ... perché la forza della preghiera in comunità, viene moltiplicata per un valore ...infinito .... 

La compagnia di Dio...  

l'occasione é in chiesa ... Nella nostra chiesa di San Tommaso... 

Un incontro a tu per tu tra la comunita e Dio, non passerà mai inosservata  da Lui... 

Ogni incontro ... Ogni momento di preghiera non é mai lo stesso... 

e se lo perdiamo ... Perdiamo un'occasione che non si ripeterà piú... 

Ogni attimo della nostra vita che dedichiamo a Lui é unico e irripetibile ...

 

 
 
 

e io voglio dire la mia !!!

Post n°375 pubblicato il 31 Agosto 2012 da pandagiallavera

Cominciamo con il dire che chi si prende la responsabilità di giudicare qualcuno deve essere lui stesso a giudicarsi perchè anche nostro Signore nella presenza di suo figlio Gesù in questa terra molti  secoli fa, non si permise a quelli che inveivano contro le tasse che dovevano pagare, interpellato chiese di chi era quel volto e gli dissero di cesare, lui allora rispose : date a cesare quel che è di cesare.

io, conosco  don Marcello volpato da circa 35 anni e posso testimoniare che ora sta andando in pensione giusta o meritata non lo so, ma posso dire con certezza, che non  lo conosco ancora bene,   perchè ogni volta che lo vedo per me è un piacere e una scelta nuova perciò colui che si dice di essere amareggiato deve solo pensare a scoprire se stesso e vedrà che non avrà piu tempo per sparare giudizzi innesistenti.

firmato G.D.

 
 
 

E poi dicono che i ragazzi di oggi...

Post n°374 pubblicato il 17 Agosto 2012 da confratellogiankj

Questa sera, voglio ringraziare con tutto il mio cuore e il mio entusiasmo , gli animatori  del campo scula giovanissimi ... Giulia, Rossella, Suhaila, Andrea e Gino, perchè anche se in questo campo avevo solo il compito di ...lavare i piatti e qualche altra piccola cosa del genere, ho avuto la possibilità di partecipare in modo marginale a un paio di loro attività, a qualche momento di gioco nel loro tempo libero...ma sopratutto anche solo di ascoltari e osservarli nelle loro attività .... Bhè... Ho visto animatori impegnati in tante situazioni dove si vedeva il loro  impegno totale per quanto stavano vivendo, la loro passione...il loro entusiamo , tutte cose vere che era da tanto che non vedevo negli occhi dei ragazzi ...  E non da meno era il loro senso di responsabilità, l'educazione e il  rispetto per chiunque avessero davanti...per non parlare poi della loro capacità di dialogare e farsi amare dai ragazzi di cui avevano la responsabilità di animare ...hanno saputo far vivere  a loro momenti e emozioni indimenticabili... GRAZIE di cuore ... Ma due parole le voglio spendere anche per i ragazzi, nomino solo alcuni nomi perchè non li ricordo tutti... Michael, Giada, Giulio, Sandi, Nicolò e tutti ... Tutti quanti ... Perchè anche loro hanno messo il loro impegno fino alla fine. Hanno saputo vivere in gruppo, scambiandosi emozioni e creando un raporto di amicizia forte... Hanno saputo portare rispetto tra di loro e anche verso noi adulti (vecchiotti) cosa non facile trovare nei ragazzi di oggi  ... Dio nostro Padre accolga tutto quello che ognuno di loro  ha saputo donare agli altri...accolga ogni loro desiderio e li accompagni sempre nella loro strada per vivere la sua Parola ....

P.s.:  hei ...non crediate sia stato tutto un campo serio e basta...accidenti... Abbiamo vissuto momenti di allegria e ...casini... Come li chiamano loro, dove si è vissuto tanta  tanta tanta vitalità ee gioia di vita .... Buon cammino a tutti voi ....

Con tanta riconoscenza ...

 Giancarlo !!!! 

 
 
 

Perchè non ne parliamo ?

Post n°373 pubblicato il 05 Agosto 2012 da confratellogiankj

Ciao ragazzi...

Qualche giorno fa, ho avuto modo di parlare con una signora che a mio giudizio ha circa 65 annni più o meno, frequenta sempre la santa messa domenicale e le feste importanti, si confessa regolarmente, mi dice di aver letto più volte la bibbia ma la considera un libro troppo difficile da leggere e a volte completamente incomprensibile ...e quindi preferisce ascoltare la Parola la domenica alla s. Messa . 

Fin qui... Più o meno è la fotografia di moltissimi di noi... 

il bello viene adesso... Nel nostro parlare, ad un certo punto mi dice così :

"....Sai giancarlo, io non ho mai visto nessuno che è tornato indietro dall'aldilà per dirci se c'è veramente qualcosa e come si stà ..."

Già qua ci sarebbe da ragiornarci sopra na giornatina ... Se basta ...

Ma il più deve ancora venire ... Infatti la signora più avanti mi fa capire un'altra sua convinzione ... Questa :

"...giancarlo, io nella mia vita ho sacrificato tante cose e divertimenti per rispettare i dieci comandamenti e la volontà di Dio ... Veramente tante e tante volte ho sofferto e sacrificato la mia  vita  ... per essere il più possibile cristiana. 
E fin qua mi può anche andar bene, quello che proprio non riesco ad accettare e quindi mettere in crisi anche la mia fede, è il fatto che altre persone dopo essersi divertiti balordamente nella loro vita, dopo aver fatto ogni trasgressione o qualsivoglia peccato, perchè all'ultuimo secondo si pentono, il buon Dio li perdona e avranno lo stesso trattamento che avrò io che ho sacrificato la  mia vita intera per aver seguito le regole di Dio ...  oppure magari dandogli un posto più grande del mio ...no caro giancarlo ... io questa cosa non la capisco e non la voglio neanche capire .... "

Ragazzi io mi chiedo una cosa ... Come puó vivere in noi queste convinzioni .... 
io voglio dirvi la mia... poi se qualcuno vuol dire la sua, ben venga ...

allora... andiamo per ordine .
le cose su cui voglio riflettere con voi,  sono due...
la prima, parte da quella che per ogni cristiano dovrebbe essere una costante fissa e piena di entusiasmo... la gioaia gloriosa dentro di se per ogni fratello che si converte ...
non può assolutamente vivere in noi la benchè minima possibilità di pensare di poter giudicare se un nostro fratello ha il diritto di essere perdonato o no da Dio... ma in noi, che viviamo in Cristo, dobbiamo ... anzi ci deve essere di entusiasmo sapere la conversione di un fratello... dovremmo sentirci noi stessi più ricchi ...
quello che non ho mai compreso, è il continuo voler  confrontarci con gli altri ...
io lo merito ma lui no ... lui è colpevole di ... io invece sono un buon cristiano ...
io si che prego dio, quello invece, quando è in chiesa, guarda sempre in giro e non si inginocchia mai
... 
vorrei chiedere a voi... quante volte il buon Gesù nella sua vita ci ha rimproverato su questi nostri comportamenti ??? ... .... Chi è senza colpa scagli la prima pietra ...

mentre i saggi e i sacerdoti del tempo erano impegnati a dettar sentenze a dx e a manca, il buon Gesù diceva a chi era accusato ...
... va in pace e non peccare più ...
allora chiedo a me e a tutti voi... :
dov'è ...dov'è quella gioia gloriasa che deve vivere in noi per aver capito che noi siamo le mani di Dio ... la voce di Dio... e capci di perdonare come Dio ...
ci disperiamo e ci esaltiamo per tante difficoltà che a volte affrontiamo nella vita, senza pensare minimamente che ogni difficoltà se la offriamo a Dio, diventa la preghiera più potente che si possa donare a Dio( e nella nostra abbiamo avuto più di un esempio...)  ... e Dio la accoglierà nelle sue mani ... questa REALTA' deve prendere forza dentro di noi e farci FORTI ... FORTI nell'entusiasmo per vivere con e in Dio ...

la seconda : io ho rispettato i dieci comandamenti e tutte le regole che Dio mi chiede ...
ma per essere cristiani, siamo convinti che bisogna rispettare delle regole ?
bisogna vivere nel terrore di non infrangere delle leggi ?
bisogna credere che un giorno saremo giudicati, anzi colpevolizzati per non aver rispettato la regola n. 4 parag. 3 comma 5 ...?

...ecco perchè continuiamo a confrontarci... perchè paragoniamo il nostro essere cristiano a un continuo e ferrato rispetto delle regole ...
io non la penso così... mi dispiace ... ma che dico...non mi dispiace per niente pensarla diversamente ...
la mia vita di cristiano non è un rispettare delle regole, ma è prima di tutto voler vivere la mia vita in Dio... e se ho questa convinzione, tutto quello che voi chiamate regole, per me diventa uno stile di vita, non una cosa imposta ... ma un mio modo di vivere ...
...devo andare a messa ogni domenica... nooo... ho voglia di vivere quel momento...
... devo onorare Dio ... nooo... ho voglia di parlare con Dio e raccontargli le mie difficoltà, i miei errori e ringraziarlo per essermi sempre vicino...
... non devo uccidere  ... nooo ... devo far vivere dentro di me l'umiltà del perdono, il saper donare a Dio un torto ricevuto perchè solo Lui sia giudice ...
questo non significa che io o chi sceglie di vivere così, sia perfetto... noo... come tutti il peccato è sempre davanti a noi ... ma la scelta di vivere in Dio, mi da la possibilità e il coraggio di amettere le mie colpe e presentarle nelle sue mani ...nelle mani di Lui Padre ...

RAGASSSSSIIII ....E Lè tutto n'altro vivereee   !!!  

in italiano :  ragazzi ...è tutta un'altra cosa !!!   

questa scelta...non è più un peso...ma una scelta che può portarmi a un solo traguardo...
vivere con ogni fratello ... e vivere con ogni fratello significa vivere in Dio...e con Dio !!!

 

 

 
 
 
Successivi »
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

fre26federicosimpatiaJeanHareparrocchiasantommasocalistisaraJordao77MarquisDeLaPhoenixewanescente1mlr777francesca632sole7017gioiaamoretedoforo3Kimi.777Jakelyn
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom