Blog
Un blog creato da sara_1971 il 13/07/2007

S_CAROGNE

Avvertenze: questo è un blog, bipolare come i più comuni disturbi dell'umore

 
 

Sara

 

AREA PERSONALE

 
 

Vecchio Paz

Esistono persone al mondo, poche per fortuna, che credono di poter barattare una intera Via Crucis con una semplice stretta di mano, o una visita ad un museo, e che si approfittano della vostra confusione per passare un colpo di spugna su un milione di frasi, e miliardi di parole d'amore...

 

Cuor di Carogna

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17]
... [18] ... [19] ... [20]
[21] ... [22] ... [23] ... [24]
[25] ... [26] ... [27] ... [28]
[29] ... [30] ... [31] 
... [32]

 

Diario di una gravida

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17] ... [18] ... [19] ... [20]
[21] ... [22] ... [23] ... [24]
[25] ... [26] ... [27] ... [28]
[29] ... [30] ... [31] ... [32]
[33] ... [34] ... Il parto

 
Citazioni nei Blog Amici: 216
 

 

« Master and servantBocca di Rosa »

L'incontro

Post n°221 pubblicato il 23 Febbraio 2008 da erbavoglio_70

 

Premessa:

S_carogne partecipa ad un nuovo gioco letterario, cimentandosi a comporre un racconto dal titolo e dalla lunghezza prestabiliti, che deve contenere le parole

addomesticare, gioia intensa, viso, te, sedersi a tavola, passerella, bussola, discussione, radici, tatto.

Detto questo, vi rammentiamo che Manzoni non ha mai conosciuto personalmente Renzo e Lucia, che Harry Potter non è realmente esistito, e vi facciamo notare che nessun contratto ci impone di parlare esclusivamente e sinceramente dei cazzi nostri. Ergo, non piangete, ma soprattutto non riempite la nostra casella di pvt, sia che vi muova il desiderio di avere dettagli più cruenti o quello di porgere le vostre sentite condoglianze. Stiamo bene, e solo ieri abbiamo scritto amenità, ricordate? Il racconto, d'altra parte, lo abbiamo scritto sfogliando a caso il vocabolario e scegliendo, bendate, le parole. Non sempre i sorteggi sono fortunati.


Il terrazzo era frequentato, quella sera, la calura era una fiammata dopo una giornata molle d’ozio, l'atmosfera esotica, la notte stellata bellissima, fumavamo seduti per terra dopo aver sorpreso l’affascinante padrone di casa a giocare con la cognata. Lui, poverino, non ne poteva davvero più di tutta quella noia che assediava le sue giornate sprecate tra il sedersi a tavola allo spuntar dell’alba e l’andare a letto al calar del sole. Cos’è che si disse quella sera? Un sacco di baggianate, qualcosa tipo che siamo di passaggio e che il peggio che può accaderti è sempre un po’ meno di quello che riesci a sopportare. Bugiardi. Ci sono affanni che non si possono consolare e che solo il contegno trasformerà in valore. Fu una notte strana, quella, giunta un attimo prima dell’altra che avrebbe cambiato per sempre la mia vita, poi nuovamente generata a tua immagine e somiglianza. Ho ricordi confusi di quelle ore spaventose che rimandano alla pacifica serenità di un limbo, quando ancora credevo di poter arguire dal cammino delle stelle quanto fosse vicino il giorno.

Non c’è niente che possa riesumare quella inconsapevole nottata, nessuna passerella che me la possa far varcare: sono tornata furtivamente indietro milioni di volte, costeggiando le emozioni per poterle addomesticare, ma non ogni schiavo s’inginocchia facilmente davanti alla sua cattività.

Mi sono dovuta convertire al dolore: adesso invece che di fronte gli sto di fianco, siamo diventati l’uno la costola dell’altro, un coscienzioso e ingegnoso rammendo mi ha permesso di ricucire il tuo viso che riconoscerei anche al tatto, e se proprio tu mi chiedessi dove siano finite le imperfezioni, gli orli sfilacciati o le parole perse nella nostra ultima discussione, io non saprei risponderti.

Le ho messe via, forse, per non vederle appassire insieme a quella stupida speranza di ritrovarti da qualche parte, che inevitabilmente diventa il dente su cui ogni lingua crocifissa torna incessantemente a battere.

Eppure.

Eppure capita che io e te ci si incontri ancora.

Quando la mano lavora per raddrizzare il torto ed uno spiffero si infila nel rumore confuso che il vento porta da lontano. Ed è una gioia intensa quando succede.

C’è ancora qualcosa di tuo, qui, che vorrebbe essere quel che era prima di quella notte e che diventa la bussola di un dolore che ha messo radici.

Andremo in pezzi insieme, il tuo ricordo ed io, morendo a turno: per vivere veramente bisogna vivere per qualcuno.


La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/scarogne/trackback.php?msg=4158773

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 15:09 via WEB
'fanculo, vuoi darmi prima il tempo di leggere come si deve gli altri?!
 
 
erbavoglio_70
erbavoglio_70 il 23/02/08 alle 15:10 via WEB
Avresti potuto cazzeggiare meno altrove, tesoro.
 
   
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 15:11 via WEB
Alle cose importanti riservo soltanto i momenti migliori, quelli in cui nulla o nessuno viene a turbare il godimento del bello. Tesoruccio.
 
     
erbavoglio_70
erbavoglio_70 il 23/02/08 alle 15:13 via WEB
Allora fai con comodo.
 
     
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 15:16 via WEB
Sto leggendo il precedente, adesso. Anche se devo correggermi: mio figlio sta piangendo per la febbre e la cosa mi mette addosso una tensione tale da rendermi incapace di qualsiasi concentrazione. Ecco.
 
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 15:09 via WEB
Perché c'è una virgola rossa? :|
 
 
erbavoglio_70
erbavoglio_70 il 23/02/08 alle 15:10 via WEB
Caccia al tesoro per i visitatori minorenni.
 
   
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 15:12 via WEB
Son due. Che storia è questa?
 
     
erbavoglio_70
erbavoglio_70 il 23/02/08 alle 15:15 via WEB
Aspetta...
 
     
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 15:17 via WEB
a e a a ?
 
     
erbavoglio_70
erbavoglio_70 il 23/02/08 alle 15:19 via WEB
Eh?
 
     
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 15:24 via WEB
Le lettere evidenziate in grassetto. In genere, riunite, formano una parola dal senso compiuto. Comprendi cosa intendo dire?
 
     
erbavoglio_70
erbavoglio_70 il 23/02/08 alle 15:25 via WEB
Wow!
 
     
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 15:28 via WEB
Ok, allora comprendi...
 
     
erbavoglio_70
erbavoglio_70 il 23/02/08 alle 15:31 via WEB
Certo, non sono Sara...
 
     
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 15:19 via WEB
Le virgole rosse sono sparite. Perché quelle vocali in grassetto?
 
     
erbavoglio_70
erbavoglio_70 il 23/02/08 alle 15:20 via WEB
Non lo so, dai, sii clemente.
 
     
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 15:21 via WEB
Ah, 'pito. Shhh.
 
Binxus
Binxus il 23/02/08 alle 15:23 via WEB
Buongiorno!
 
 
erbavoglio_70
erbavoglio_70 il 23/02/08 alle 15:24 via WEB
Ciao, Binx!
 
 
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 15:25 via WEB
Caro...
 
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 16:06 via WEB
Devo andare. Al mio ritorno passerò ai raggi X l'ultimo post. Non ci sarà gusto a porre i consueti rilievi, però...
 
panglos
panglos il 23/02/08 alle 19:12 via WEB
E' successo qualcosa a Sara!!! E' questo il senso del post?
 
 
panglos
panglos il 23/02/08 alle 19:14 via WEB
A proposito, che fine ha fatto quella sciagurata? Non è che vaga solitaria per le montagne della ciociaria alla ricerca di un meccanico?
Non so perché, ma ogni volta che parte avverto la sensazione di una catastrofe imminente...
 
   
panglos
panglos il 23/02/08 alle 19:22 via WEB
Va be', non c'è nessuno, non mi resta che parlare del post...
Non vorrei rubare a vuelo il ruolo di critico rompicoglioni (mai lo farei, soprattutto ora che ha il bambino che piange per la febbre... piccolino!!!), ma direi che il post fila liscio come un bicchiere di acqua fresca, nessuna gioia, nessun dolore, fino a...
"...un coscienzioso e ingegnoso rammendo mi ha permesso di ricucire il tuo viso che riconoscerei anche al tatto, e se proprio tu mi chiedessi dove siano finite le imperfezioni, gli orli sfilacciati o le parole perse nella nostra ultima discussione, io non saprei risponderti."
Qui il ritmo si perde, le parole non suonano più come musica, ma si avverte una stonatura... a mio parere calante.
Per il resto, bell'esercizio di stile.
 
     
panglos
panglos il 23/02/08 alle 19:24 via WEB
Ancora nessuno, io ho voglia di interagire, interagisco con me stesso... sono o non sono la persona più interessante che conosco?
 
     
panglos
panglos il 23/02/08 alle 19:34 via WEB
Oggi sono stato a pranzo da Vincenzo, un mio amico, il fatto che sia siciliano è un'aggravante. Mi ha preparato pasta ai carciofi, una salsa a base di panna. Buonissima, almeno per me che sono solito alimentarmi di cibi ai limiti dell'ingeribilità. Ci siamo 'mbriacati con vino, caffè, ammazzacaffè, ammazzaammazzacaffè... [ad libitum]... e poi lui è partito coi ricordi. Sembravamo due reduci dal secondo conflitto mondiale... un piacevole pomeriggio nonostante tutto, una nota stonata è che ogni ricordo di Vincenzo è legato ad una donna, non raramente ad una scopata (parole sue, io mai mi permetterei)... "... ricordo che mi trovavo in Germania per la caduta del muro, conobbi Ester, finimmo a scopare..." è il suo tipico racconto.
Questo mi mortifica, la cosa più eccitante che succede a me quando viaggio è perdere le chiavi della macchina.
In fondo lo odio Vincenzo...
 
     
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 21:16 via WEB
Panglos, c.v.d. capisci meno di un cazzo. Salutami Vincenzo.
 
     
panglos
panglos il 23/02/08 alle 23:08 via WEB
Vueluccio, devo dedurre che non mi ami più?
 
     
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 24/02/08 alle 11:14 via WEB
Chi ama qualcuno approva incondizionatamente gesti e pensieri di costui? Un amore di sudditanza, dunque... no, non è per me.
 
     
panglos
panglos il 24/02/08 alle 06:57 via WEB
Cosa altro nascondi, bastardo?! E' già venuto fuori che hai due bambini: una figlia (che si lava ogni volta che va in bagno) e un figlio (che piange per la febbre)... dimmi solo che quei due bambini ti amano ed il mio odio per te si impennerà in maniera esponenziale...
P.S. Esigo la loro (dei bambini) esatta età! Ho bisogno di dare consistenza solida al mio odio!
 
     
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 24/02/08 alle 11:17 via WEB
Ovvio che m'amino, ovvio che io ami loro. 3 anni lei, 1 anno lui.
Che altro? Eh, se sapessi... ahh, come mi odieresti!
 
erbavoglio_70
erbavoglio_70 il 23/02/08 alle 19:48 via WEB
ANSA: buone notizie! E' viva e addirittura di umore passabile. Vi saluta e blablà...
 
 
Binxus
Binxus il 23/02/08 alle 21:08 via WEB
allora rassegnati: ha incassato il malloppo e si è dileguata.
 
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 23/02/08 alle 21:13 via WEB

Eppure.

Eppure capita che io e te ci si incontri ancora.

Quando la mano lavora per raddrizzare il torto ed uno spiffero si infila nel rumore confuso che il vento porta da lontano.



Eppure. non è una frase dal senso compiuto. Men che meno se seguita da un doppio ritorno a capo. Stesso dicasi per il periodo monco costituito da quel Quando la mano [...] porta da lontano.
Oltre che sintatticamente più corretto, renderebbe meglio la sensazione di respiro spezzato seguito da un sospiro a pieni polmoni se venisse scritto così:

Eppure... eppure capita che io e te ci si incontri ancora, quando la mano lavora per raddrizzare il torto ed uno spiffero si infila nel rumore confuso che il vento porta da lontano.


Il resto è molto bello. Bello, tagliente, eloquente.

 
 
panglos
panglos il 23/02/08 alle 23:15 via WEB
A me piace di più "Eppure." seguito dal ritorno a capo. Lo trovo meno banale dei sospensivi e poi.
Dove sta scritto che una frase deve avere un senso compiuto? Insisto nel dire che il ritmo narrativo si spezza laddove si legge:
"...ingegnoso rammendo mi ha permesso di ricucire il tuo viso che riconoscerei anche al tatto, e se proprio tu mi chiedessi dove siano finite le imperfezioni, gli orli sfilacciati o le parole perse nella nostra ultima discussione, io non saprei risponderti.".
In particolare suona male "ultima discussione" si ha l'impressione di una poesia che perda la rima.
 
 
Binxus
Binxus il 23/02/08 alle 23:34 via WEB
eppure... eppure appare, a mio modesto avviso troppo teatrale. Meglio l'eppure da solo, sembra ribadire la frase precedente senza ridirla.
 
   
panglos
panglos il 24/02/08 alle 07:16 via WEB
Ricordatevi che ve la siete cercata!
La prima parte del post scivola, saltella, rimbalza, scorre.
L' "Eppure." appare come una brusca interruzione, lo immagino accompagnato da un pugno che batte sul tavolo. Il lettore si ferma stupito "Eppure... cosa?" si chiede, ha il tempo di chiederselo perché l' "Eppure." da solo costituisce frase. La risposta arriva col successivo "Eppure...". L'ipotesi proposta da vuelo, un solo "Eppure" seguito da "..." ha un senso diverso, un "Eppure..." non è un pugno battuto sul tavolo ma un sospiro.
Giacché ci siamo, vi dico perché amo lo stile della mia musa (Erba) e della sciagurata (Sara).
Sono un umile lettore, non sono abbastanza erudito per atteggiarmi a critico letterario, non sono abbastanza ignorante per farmi i cazzi miei...
Amo Erba e Sara (come autrici, sia chiaro! Come donna amo solo Sara) perché i loro testi, i migiori, intendo, hanno un ritmo che fa pensare alla musica. Erba e Sara consentono una lettura del testo in forma musicale.
Chiarisco...
Leggo un loro scritto SEMPRE (almeno) due volte: alla prima lettura, non mi preoccupo di capire il senso di ciò che scrivono, ma faccio vibrare le parole dentro di me, se le vibrazioni, come spesso avviene, risuonano come musica quello scritto mi piace. La seconda lettura mi serve per capire cosa lo scritto vuol comunicare al lettore affamato di contenuti.
Ero già pronto a tutto questo prima di approdare a S_CAROGNE: i pvt di sara...
Ricordo quello col quale mi annunciava di aver deciso di aprire un Blog... stavo per uscire, mi aspettavano, nonostante questo mi fermai per rispondere "Sono di corsa, solo per dirti... scrivi da Dio.". Non mi importava nulla del contenuto (anche Coelo ha un suo contenuto!), quel che mi aveva colpito, steso K.O. al suolo, era la musicalità delle parole.
 
     
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 24/02/08 alle 11:10 via WEB
Mamm quanda chiacchr...
Signori, la lingua ha le sue regole, e queste vanno rispettate. Il resto sono solo chiacchiere da bar.
 
     
robb_11
robb_11 il 24/02/08 alle 12:03 via WEB
Potrebbe sembrare pleonastico, ma non posso che essere d'accordo con Vuelo: che ci possano essere un errore, due errori o mille errori, volontari e non, siamo tutti d'accordo (spero) che sia umano, ma arrivare a giustificarne la licenza teatrale credo sia troppo. Credo, e la referenza non è alle autrici del blog ma al mondo dei blog di Libero che si esplora di clic in clic, che ci sia in generale un abuso o forse, meglio, un uso errato della punteggiatura, da ricercare a mio avviso in una scorretta indicazione che ti danno alle elementari: "Quando vuoi mettere un respiro breve metti una virgola, quando ne qvuoi mettere uno lungo metti un punto". Ecco che, anche su quotidiani nazionali, ti ritrovi a leggere proposizioni senza un verbo reggente.
Ovviamente opinione del tutto personale.
 
     
robb_11
robb_11 il 24/02/08 alle 12:06 via WEB
Concorso.
Scopri l'intruso.
Nel mio commento precedente c'è una virgola in più. Scopri qual è.
 
     
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/02/08 alle 12:09 via WEB
dopo "da ricercare" manca una virgola
 
     
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/02/08 alle 12:15 via WEB
anche dopo "avviso" ne manca un'altra.
 
     
robb_11
robb_11 il 24/02/08 alle 13:07 via WEB
Con le due virgole da te indicate come mancanti creeresti un inciso. Ci potrebbe stare, ma non vedo errore nel non metterlo. Piuttosto c'è una virgola in più che non può starci.
 
     
panglos
panglos il 24/02/08 alle 12:13 via WEB
Io direi, robb, che nel tuo commento precedente ci sono molte parole in più...
 
     
robb_11
robb_11 il 24/02/08 alle 13:55 via WEB
Hai ragione. Tu che hai il dono della sintesi riusciresti a darmi qualche dritta?
 
     
panglos
panglos il 24/02/08 alle 14:21 via WEB
E' un dono naturale <virgola> ma <virgola> se mi stai dietro <virgola> potrai assorbire parte della mia sapienza per un puro processo di osmosi <punto>
 
     
panglos
panglos il 24/02/08 alle 14:24 via WEB
Eppure<punto>
Eppure molto altro avrei da dire <punto>
 
     
robb_11
robb_11 il 24/02/08 alle 14:36 via WEB
Ma potrei perdere l'uso del congiuntivo<punto>
 
     
panglos
panglos il 24/02/08 alle 17:19 via WEB
Il congiuntivo nel chattato può essere ignorato<punto esclamativo>
Direi che è fondamentale nello scritto<virgola facoltativa> ed io nello scritto sono sempre molto attento<punto>
Un bacino<punto esclamativo>
 
     
panglos
panglos il 24/02/08 alle 12:08 via WEB
Quando vuoi battere il pugno sul tavolo scrivi "Eppure." e vai a capo.
Sono stupito di chi invoca le regole della Lingua, sembrava essere più addentro ai temi letterari... oggi mi chiedo "Cosa ha letto fino ad ora?", la grammatica del liceo?
La lingua non è statica ma in divenire, si parla oggi come non si parlava duecento anni fa, fra duecento anni si parlerà diversamente da oggi.
Le grammatiche del futuro riporteranno "Eppure." <> e citeranno Erba come una rivoluzionaria del linguaggio...
 
     
panglos
panglos il 24/02/08 alle 12:10 via WEB
Prova... <>
 
     
panglos
panglos il 24/02/08 alle 12:12 via WEB
Ma che cazzo di sito è questo?! Se scrivi "a capo" racchiuso da << compare un link!
 
     
robb_11
robb_11 il 24/02/08 alle 13:52 via WEB
La lingua è in divenire, ma lasciamo che le modifiche si attuino quando è strettamente necessario. Io personalmente ritengo, per taluni generi letterari, che ricorrere ad eccezioni per incapacità di utilizzo dei mezzi linguistici sia al pari di una sconfitta. L'impressione, che era quella di una sospensione del pensiero, sarebbe stata più correttamente scritta con i puntini di sospensione poiché è proprio quella la loro finalità. Io non batto i pugni sul tavolo con una penna (chissà chi la capisce questa). Se tuttavia volessi indicare invece l'azione di battere i pugni sul tavolo, scriverei così:

Eppure... - e lo dico battendo con veemenza il pugno sul tavolo - [...]
Inoltre posso dirti che nel tuo precedente periodo hai preso un paio licenze che spero non 'evolvano' la Lingua:

1) E' un orrore, a meno che non si tratti di alcuni casi di incisi o incidentali, mettere la virgola al fine di disgiungere soggetto, esso sia una parola sola o una proposizione soggettiva, dal predicato (nel tuo caso in realtà il problema è scaturito dall'assenza di un pronome relativo, di un poiché o dell'uso della virgola al posto dei due punti);

2) Periodo e paragrafo non coincidono necessariamente: proposizioni reggenti di senso grammaticamente a se stante devono essere separate da punti e non da virgole. Errore ormai questo purtroppo piuttosto comune.

Tengo a precisare ad Erba che mi piace discutere sulla grammatica italiana e ho preso spunto per dire la mia opinione, ma con questo non intendevo mettere in discussione le tue abilità linguistiche e grammaticali, anzi, scrivesserò tutti così...
 
     
robb_11
robb_11 il 24/02/08 alle 13:53 via WEB
La lingua è in divenire, ma lasciamo che le modifiche si attuino quando è strettamente necessario. Io personalmente ritengo, per taluni generi letterari, che ricorrere ad eccezioni per incapacità di utilizzo dei mezzi linguistici sia al pari di una sconfitta. L'impressione, che era quella di una sospensione del pensiero, sarebbe stata più correttamente scritta con i puntini di sospensione poiché è proprio quella la loro finalità. Io non batto i pugni sul tavolo con una penna (chissà chi la capisce questa). Se tuttavia volessi indicare invece l'azione di battere i pugni sul tavolo, scriverei così:

Eppure... - e lo dico battendo con veemenza il pugno sul tavolo - [...]
Inoltre posso dirti che nel tuo precedente periodo hai preso un paio licenze che spero non 'evolvano' la Lingua:

1) E' un orrore, a meno che non si tratti di alcuni casi di incisi o incidentali, mettere la virgola al fine di disgiungere soggetto, esso sia una parola sola o una proposizione soggettiva, dal predicato (nel tuo caso in realtà il problema è scaturito dall'assenza di un pronome relativo, di un poiché o dell'uso della virgola al posto dei due punti);

2) Periodo e paragrafo non coincidono necessariamente: proposizioni reggenti di senso grammaticamente a se stante devono essere separate da punti e non da virgole. Errore ormai questo purtroppo piuttosto comune.

Tengo a precisare ad Erba che mi piace discutere sulla grammatica italiana e ho preso spunto per dire la mia opinione, ma con questo non intendevo mettere in discussione le tue abilità linguistiche e grammaticali, anzi, scrivesserò tutti così...
 
     
panglos
panglos il 24/02/08 alle 14:19 via WEB
Che palle! Non bastava vuelo?
 
     
panglos
panglos il 24/02/08 alle 14:27 via WEB
Eppure... - e lo dico battendo con veemenza il pugno sul tavolo - [...]
è diverso da "Eppure."
Quello che tu proponi è il linguaggio esplicito, quello che io amo è il linguaggio evocativo.
Eppure.
Eppure me ne vado a fare una passaggiata...
Comunicazione di servizio: Vuelo, non ti voglio più bene!
 
     
robb_11
robb_11 il 24/02/08 alle 14:37 via WEB
Allora puoi usare i puntini di sospensione.
 
     
robb_11
robb_11 il 24/02/08 alle 14:40 via WEB
pro|po|si|zió|ne s.f.
TS ling., gramm., struttura sintattica, cui si riconducono concreti enunciati o, comunque, prevista come possibile e accettabile in un sistema linguistico, costituita da un predicato, per lo più rappresentato da un verbo, generalmente accompagnato da un soggetto e da altri termini correlati al verbo o al soggetto.
In "Eppure." il verbo non c'è e non è sottointeso.
 
     
vuelo_absoluto
vuelo_absoluto il 24/02/08 alle 15:05 via WEB
Perché non dovresti volermi bene?
 
     
erbavoglio_70
erbavoglio_70 il 24/02/08 alle 15:04 via WEB
Robb, fai pure, ti prego. Quella parte l'ha scritta Sara...
 
tuttiscrittori
tuttiscrittori il 23/02/08 alle 23:54 via WEB
Eppure ... è davvero interessante questa discussione! Un saluto e un ringraziamento alle gentili padrone di casa per la partecipazione al gioco e un sorriso tutti :)) elliy
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/02/08 alle 00:00 via WEB
Quanti anni sono passati, quante volte ho provato ad addomesticare il tuo esser carogna, il sedersi a tavola con te non era più gioia intensa. Ad ogni discussione il viso ti si trasformava e, acida, mi accusavi di non aver mai avuto tatto e che eri donna da passerella più che da pappardella. Non ci ho visto più, ho perso la bussola ma, ritrovata, l’ho usata a mò di mazzola proprio su di te. Lascio quella casa, mi allontano sempre di più, forse alla ricerca delle mie radici… mentre odo sirene nella notte. –ipo-
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/02/08 alle 12:03 via WEB
Cavolo ma nessuno commenta il mio commento? Erba, se vuoi, invialo. Vincerà sicuramente il primo premio. Dei 50 euro in palio... mi accontento di una Romana.. . .- . . . ==== ma che sia procace. -ipo-
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/02/08 alle 12:32 via WEB
Ipo, per inviarlo mi occorrerebbe la tua password... Fallo tu: cerca tuttiscrittori e segui le indicazioni. Erba
 
robb_11
robb_11 il 24/02/08 alle 12:07 via WEB
per vivere veramente bisogna vivere per qualcuno.
Forse meglio se questo qualcuno siamo noi stessi.
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 24/02/08 alle 12:13 via WEB
Eppure la parte migliore è quella prima del racconto (tutta quella parte con Harry Potter e Manzoni): fino a lì c'è l'Erba che preferisco, quella scrittura così viva. Gli esercizi di stile sono una noia, una forzatura. p.s.: Sara, torna.
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/02/08 alle 12:31 via WEB
Oggi siete in vena di esercizi, allora: il post è scritto da Sara e Erba. Trovate il contributo dell'una e dell'altra. Vado a stirare, Erba
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 24/02/08 alle 12:35 via WEB
L'ultima parte è sicuramente di Sara: da "Le ho messe via, forse..." fino alla fine è roba sua.
 
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 24/02/08 alle 12:38 via WEB
E forse anche il periodo prima, quello che inizia con "Mi sono dovuta convertire...", ma sono meno sicuro.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

 

Erba

erba_blog

 

Istruzioni per l'uso

Prima di scrivere minchiate a caso leggi

 

ULTIME VISITE AL BLOG

scannerjetAndrea.Contino1955jack_torrance_0rufusdgl0fasten.1gualbert_onepanglosmariomancino.mBinxusvenere_privata.xcassetta2ossimoraQuivisunusdepopulobel_ami77bPRONTALFREDO
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie per il tentativo. Comunque chiedo ancora...
Inviato da: panglos
il 15/03/2021 alle 09:54
 
Errore, mi sa che non posso.
Inviato da: Binxus
il 10/03/2021 alle 00:24
 
Lo cancello io. Spero che le proprietarie non se la...
Inviato da: Binxus
il 10/03/2021 alle 00:08
 
Il gioco non mi diverte più... FINE!
Inviato da: panglos
il 23/01/2021 alle 14:12
 
Commento da Oscar... mi riferisco a "Molto bello......
Inviato da: panglos
il 23/01/2021 alle 11:19
 
 

NAUFRAGHI SPIAGGIATI

counter
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 

C'è post@ per me

[01] ... [02] ... [03] ... [04]
[05] ... [06] ... [07] ... [08]
[09] ... [10] ... [11] ... [12]
[13] ... [14] ... [15] ... [16]
[17] ... [18] ... [19] ... [20]

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom