Blog
Un blog creato da Jiga0 il 21/11/2010

Schwed Racconta

Su e giù per la tastiera

 
 

ICONA RIVISTA IL MALE

 

JIGA MELIK E IL SIG. SCHWED

 

Jiga Melik è l'alter ego intermittente dello scrittore Alessandro Schwed. Il signor Melik nasce nel 1978 nella prima e provvisoria redazione del Male, un ex odoroso caseificio in via dei Magazzini Generali a Roma. Essendo un falso sembiante di Alessandro Schwed, Jiga Melik si specializza con grande naturalezza nella produzione di falsi e scritti di fatti verosimili. A ciò vanno aggiunti happening con Donato Sannini, come la consegna dei 16 Comandamenti sul Monte dei Cocci; la fondazione dell'Spa, Socialista partito aristocratico o Società per azioni, e la formidabile trombatura dello Spa, felicemente non ammesso alle regionali Lazio 1981; alcuni spettacoli nel teatro Off romano, tra cui "Chi ha paura di Jiga Melik?", con Donato Sannini e "Cinque piccoli musical" con le musiche di Arturo Annecchino; la partecipazione autoriale a programmi radio e Tv, tra cui la serie satirica "Teste di Gomma" a Tmc. Dopo vari anni di collaborazione coi Quotidiani Locali del Gruppo Espresso, Jiga Melik finalmente torna a casa, al Male di Vauro e Vincino. Il signor Schwed non si ritiene in alcun modo responsabile delle particolari iniziative del signor Melik.

 

 

 

MIO FIGLIO MI HA AGGIUNTO SU FACEBOOK - ROMANZO

libro

 

  locandina

 

LA SCOMPARSA DI ISRAELE - ROMANZO

LA SCOMPARSA DI ISRAELE -  ROMANZO

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 

 

« Firenze 4 novembre 1966 ...Come sopravvivere al rul... »

Povero povero Muccino

Post n°115 pubblicato il 06 Novembre 2015 da Jiga0
 

Pasolini è conosciuto. Muccino ha dovuto farsi riconoscere 

di Jiga Melik (Huffington Post, 6 novembre 2015)

Muccino, ho dovuto ascoltare la tua, adesso per favore ascolta la mia. Io ti domando cosa facessi e perché ti distraesti quando nelle sale italiane proiettavano il Vangelo secondo Matteo (di Pasolini, sai, il regista) e c'era il piano sequenza celeberrimo e la cantata di Bach.

Basterebbe quella memorabile camminata senza respiro, così lunga e poi così fortunatamente lenta, non televisiva, lo so, non demenziale, certo, non gelida alla Brian De Palma, d'accordo, senza il nostro rock'n'roll, lontano da Woodstock, d'accordo di nuovo, distante anni luce dall'epica di Sergio Leone e del suo grande western all'italiana, vero, con attori presi dalla feccia del mondo, dalla Suburra, dall'inferno che non ha fine, da una vita in canottiera, e la canottiera è stracciata, filmando le vite passate in strada, perché non c'è una casa dove vivere, vite intere ad arrangiarsi, e a tutto questo accostare la solennità della Passione secondo Matteo di Johann Sebastan Bach.

Ecco, basterebbero queste anomalie meravigliose messe insieme, accostate appunto, per renderlo immortale. E ti domando perché tu abbia continuato a distrarti quando Totò giganteggiava in Uccellacci e uccellini e parlava con quel merlaccio nero, e a quell'immenso Totò santo e comico alternava i funerali di Togliatti e ci diceva cos'era l'Italia, paterno e materno com'era lui, Pier Paolo Pasolini, con dolcezza serafica, e diceva chi fossimo noi di questo Paese, gente privata della parola e spinta ai margini della vita, migranti senza arte né parte.

Dimmi quando mai è stato fatto almeno un'altra volta qualcosa di simile in Italia e nel mondo. Del resto questo è il Paese dove nessuno parla più di Michelangelo Antonioni, che basterebbe La notte per far rimanere il suo nome nei libri di Storia. Ma forse non ti piace neanche lui.

Ti sono vicino.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/schwedracconta/trackback.php?msg=13305784

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 

Jiga Melik

 

CAN EXPRESS - VOLUME SCANDALISTICO PER CANI

CAN EXPRESS

 
 

JIGA MELIK

 

JIGA MELIK

 

VIGNETTA

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

IL FRIGO GIA' PIENO

 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

I FUNERALI DOPO LUCIO DALLA

 

BUCCIA D' ARANCIA AL SENO

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

ULTIME VISITE AL BLOG

CherryslJiga0boratannymaoltreleparole_2010lacky.procinoSky_EagleGothMakeUplafarmaciadepocaarte1245oscardellestellefamiglia_di_fantcile54Stolen_wordsr1ck1
 

JONNY SCHWED-VOODOO CHILE BLUES-GUITAR SOLO

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31