ricomincio da qui

poesie prose e testi di L@ur@

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

Per chi volesse leggere la storia"Un passo indietro per farne uno avanti" sin dalle prime pagine;basta cliccare sui link.

post. 1post. 2post.3post.4post.5post.6post.7

post. 8post.9post.10post.11post.12post.13pag.14

post.15post.16post.17 ...post.18 ...post.19 ...post.20 ...post.21

 

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 140
 

ULTIME VISITE AL BLOG

solitudinesparsawoodenshipmonellaccio19QuartoProvvisorioclock1991fin_che_ci_sonolascrivanaprolocoserdianacruelangelsqmrnuvolabianca_1968maresogno67exiettopiergiorgioventuri
 

ULTIMI COMMENTI

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

 

Da autodidatta ad automassaggio.

Post n°1820 pubblicato il 24 Luglio 2021 da lascrivana

Il mio carattere volubile mi ha sempre portata a cimentarmi in diversi ruoli e a fare nuove esperienze sia in cucina che in altri settori. Ora l'esigenza di migliorare il quadro della mia salute mi ha portato a sperimentare nuove tecniche di sollievo. Ebbene sì! Signori e signore ho iniziato con l'auto massaggio -in poche parole da autodidatta ad automassaggio- Quanto durerà e se otterrò dei giovamenti è tutto ancora da scrivere. In ogni caso, come sempre d'altronde, posso dire che ci ho provato.

Dieta equilibrata e tecnica di rilassamento. Chiaramente ho seguito alcuni brevi corsi online.

 
 
 

Rilassarsi ondeggiando

Post n°1819 pubblicato il 22 Luglio 2021 da lascrivana

 

Ci ho provato: anche se per me la migliore tecnica di rilassamento è passeggiare sulla soffice sabbia accompagnata dalla melodiosa colonna sonora dello sciabordio delle onde del mare che s'infrangono sulla battigia. 

 
 
 

E se unissi gioco e scrittura?

Post n°1818 pubblicato il 21 Luglio 2021 da lascrivana

Simulazione dei miei hobby preferiti. Da notare la mia elevazione spirituale quando scrivo. Il personaggio mi rappresenta fisicamente quasi l'ottanta per cento. Ho fatto del mio meglio per rendermi quasi reale.

Che ne dite se creassi vignette rappresentative per gioco comunitario? Insomma potrei crearvi immagini per i vostri post utilizzando i vostri lineamenti; o meglio ancora: descrivervi come vi immagino.

 

 

 

 
 
 

Aria di casa mia, aria di pulizia

Post n°1817 pubblicato il 20 Luglio 2021 da lascrivana

Sto respirando l'aria della casalinga perfetta; spolvero e lucido, lavo e asciugo. Di tanto in tanto provo la nostalgia dell'adrenalina di vendita. Mi manca un po' il mio lavoro ... mi manca quel duello mentale per avere la meglio sull'avversario.  Ora combatto contro lo sporco ostinato e le mosche insidiose ed invadenti. Nel tempo libero studio il modo per liberarmi dai dolori muscolari. Non spreco un minuto del mio tempo nell'ozio e nel compiangimento. Nego nella maniera più assoluta l'impossibilità di una soluzione; la  dove non arrivano le mie forze, prego per il miracolo. Non mi piace portare rancori, non trovo affatto che quel tempo sia speso bene. Ci sono molte pagine in bianco dietro di me ... capitoli interrotti che riprenderò a tempo debito. Non sarà di certo l'avanzamento degli anni a fermarmi! So che con la mente posso riprendere pure a giocare con le bambole -in realtà non ho mai smesso- giochi di simulazione come the Sims si adattano bene alla mia fantasia.

 
 
 

Il rovescio della medaglia

Post n°1816 pubblicato il 12 Luglio 2021 da lascrivana

Il mistero del destino sta su quel rovescio della medaglia. La vita per me non è quel boomerang che  tutto ti torna indietro ... è andare oltre alle apparenze e cercare sempre quella reazione in risposta all'azione. Perché il segreto della vittoria, sta proprio nella reazione.

 
 
 

E meno male che il vento soffia ancora.

Post n°1815 pubblicato il 03 Luglio 2021 da lascrivana

Anche l'estate pone il suo prezzo: una settimana di fresco per una settimana di caldo africano. Fortuna che è così! Altrimenti sarebbe stato il rincaro sulle bollette di energia elettrica a portarci alle stelle; inevitabile con condizionatori e ventilatori a palla.

Secondo me, gli aumenti del prezzo di luce e gas derivano dal fatto che molti lavorano da casa; magari mi sbaglio pure, ma un pensierino ce l'ho fatto. A questo punto dovrebbero aumentare le buste paghe, sarebbe più giusto no?

Ma già è una fortuna lavorare da casa, figuriamoci se poi ci aggiungiamo un premio.  

 Non solo il tenore di vita è cambiato a causa del covid, ma anche le aspettative ... niente di rivoluzionario sembra aspettarmi dietro l'angolo,  e nessun clamoroso futuro che mi porti alla ribalta. Il tempo sembra essersi fermato: una pausa forzata che ha portato a bilanciare la clessidra.

Pesa tanto questo cambiamento : è come aver mandato in letargo sogni e desideri, speranze e illusioni. 

Ho riposto le armi in un angolo, e ho smesso di lottare ; aspetto silenziosa il mutamento delle stagioni e l'evolversi della natura - che nonostante tutto compie il suo dovere. 

Sono cambiata così tanto da non riconoscermi più ... Faccio davvero fatica a misurarmi con questa me stessa passiva e taciturna. 

Fortuna che le carezze del vento non sono cambiate -sono sempre fresche e carezzevoli d'estate, e non c'è ventilatore o condizionatore che possa sostituirle.

Siccome l'altra notte faceva molto caldo,  siamo stati costretti a chiudere le finestre e ad aprire l'aria condizionata; però ad una certa ora si è alzato il vento, e la tentazione ad aprire le finestre era forte; ma non sarebbe stata di certo una buona idea: poiché le pareti della casa surriscaldate da una temperatura di 37 gradi, non mi avrebbero di certo fornito sollievo;  rassegnata mi sono addormentata  con la sua nenia nelle orecchie.

Fortuna che la temperatura è diminuita;  infatti stamani con la finestra aperta,  avvinta mi lasciò viziare dalle sue  carezze .

Ah! Il vento d'estate ammalia sempre.

 
 
 

Buone vacanze.

Post n°1814 pubblicato il 29 Giugno 2021 da lascrivana

A volte, mentre tenti di scrivere qualcosa, ti accorgi che parlarne non ha più senso. Si ha già dato e detto troppo.  Buone vacanze! Le mie sono da nonna Sitter, ma sempre vacanze. 

 
 
 

La bacchetta magica

Post n°1813 pubblicato il 17 Giugno 2021 da lascrivana

Non sempre le favole iniziano con c'era una volta: a volte sono arricchite dal presente, e come nelle favole abbiamo bisogno della bacchetta magica per fare miracoli.

Intanto la favola insegna che il male insidia sempre il bene; ma che comunque c'è una morale per ogni esperienza vissuta, sia positiva che negativa.

Il principe azzurro che viene a salvarci, è rappresentato dal nostro coraggio e dalla nostra fede : e anche se non si ha fede in Dio, la si ripone in se stessi.

La strega cattiva è il male che riesce sempre a trovare la strada per raggiungerci: nonostante abbiamo costruito la nostra casa sulla roccia  trova sempre il modo di insinuarsi.

La bacchetta magica invece si trova sempre con più difficoltà. La preghiera assidua facilita il compito aiutando a risolvere i problemi del credente e di quelli che ci stanno a cuore; ma, haimè! Non sono la panacea per tutti i mali.

Poi abbiamo l'amore, quello che nutriamo per i nostri cari : sia che siano della famiglia, sia che siano amici.

Nelle favole non si parla mai di erotismo e passione carnale, è un discorso troppo complicato e intimo, quindi si rimane sul vago rispettando le fasce d'età. 

Oggi è tutto più complicato, non puoi favoleggiare con il bimbo che conosce internet, poichè wikipedia risolve ogni dubbio: Babbo Natale, la befana, le fate e le cicogne non esistono! Questo complica le cose inibendo la fantasia del bambino.

Dobbiamo trovare il modo di renderci più credibili con le nostre favole! Poichè nonostante gli educatori ci dicono che i cellulari ai bimbi non si devo dare, non abbiamo altro modo più efficace per farli smettere di frignare o per farli stare buoni, specie quando si è alla guida.

Una bacchetta magica ci serve a tutti i costi! 

 
 
 

Cari amici di penna

Post n°1812 pubblicato il 16 Giugno 2021 da lascrivana

Leggere il breve racconto di un amico di penna,mi ha fatto venire voglia di scrivere. Immedesimarsi nei panni di un personaggio creato dalla propria fantasia è un'esperienza unica. Non è facile isolarsi di questi tempi, anche la realtà che sto vivendo è una fase bellissima. Fare la nonna mi piace, anche se è uno sforzo continuo; poi, quando le bimbe cresceranno, io potrò di nuovo calarmi nei panni di nuovi personaggi, intanto la mia fantasia nel frattempo si sarà arricchita di nuovi  espedienti che renderanno i racconti ancora più corposi. Come potrete leggere tra queste righe, vi prometto tempo e impegno, dedizione e fedeltà. Farò il possibile per tenervi aggiornati su qualche vicessitudine, e non mancherò di leggere i vostri post.  Mi sono sempre cari i vostri pensieri e le vostre idee.

 
 
 

Una pagella a pieni voti! Troppo pieni direi.

Post n°1811 pubblicato il 11 Giugno 2021 da lascrivana

La breve vacanza è finita già da qualche giorno; e aver potuto riabbracciare le mie figlie è stata una gioia senza prezzo. Il rientro a casa è stato burrascoso, gli impegni mi hanno investito come una valanga.  Per non parlare dell'impennata dei risultati delle analisi di routine! Questa volta trigliceridi e colesterolo hanno fatto un giro sulle montagne russe. A quanto pare mi tocca fare di nuovo una rigorosa dieta,  mentre  io  sognavo già di sciare su deliziose montagne di gelato! Prima di leggere i risultati avevo acquistato ben tre vaschette con vari gusti. Non avevo ancora varcato la soglia di casa, che incuriosita apro la mail inviatami dal laboratorio analisi. I risultati mi hanno raggelata a tal punto, che come ho tolte le vaschette dalle buste della spesa,   le mani mi sono rimaste appiccicate: una rapida e naturale ricongelazione. Le lacrime scivolate nel cassetto del freezer mentre le riponevo ordinatamente negli scomparti, hanno formato rapidi stalattiti.  Dispiaciuta ho salutato tutte quelle golosità, sepellendole sotto la carne e verdura. Poi mi sono risollevata e ho preso in mano la situazione affrontando immediatamente la collera di mia figlia ( che aveva già previsto l'impennata naturalmente).  Io, come un bambino che ha mangiato le caramelle di nascosto  ed è stato scoperto con il muso sporco,  non ho accampato nessuna scusa a mio favore.  Dispiaciuta e colpevole ho deciso di mettermi in riga, promettendo persino al medico curante che avrei ascoltato i suoi consigli. E da ieri che come una capra mi cibo di erba - tranquilli non la sniffo o fumo- la divoro voracemente. Il mio sano appetito non bada a spese, ed è  da sempre generoso con ogni genere di alimenti,  ospitandoli felicemente nello stomaco.  La pacchia è finita! E con rammarico che ho salutato fritti e grassi, dando un freddoloso benvenuto ai cibi meno calorici. Perché tutto quello che è buono fa male?  Non poteva essere il contrario!  Ecco a cosa servono i digiuni spirituali - a purificare anima e corpo.  Sono in ritiro ormai da qualche giorno, e tra un mese e mezzo ripeterò gli esami. Speriamo in una promozione a scarsi voti! Questa volta hanno davvero esagerato con i numeri in pagella; hanno oltrepassato i 300!

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: lascrivana
Data di creazione: 19/09/2010