Creato da lascrivana il 19/09/2010

ricomincio da qui

poesie prose e testi di L@ur@

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

Per chi volesse leggere la storia"Un passo indietro per farne uno avanti" sin dalle prime pagine;basta cliccare sui link.

post. 1post. 2post.3post.4post.5post.6post.7

post. 8post.9post.10post.11post.12post.13pag.14

post.15post.16post.17 ...post.18 ...post.19 ...post.20 ...post.21

 

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 135
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lascrivanaROSSA.LUNA40emozionami1960Oxumare81monellaccio19woodenshipolgy120Pensiero_Lontanoqmrexiettoarturo1964chiedididario66tanmikjordi_1960
 

ULTIMI COMMENTI

Sperando che ora stia meglio.
Inviato da: ROSSA.LUNA40
il 25/04/2019 alle 04:34
 
Per un sereno 25 aprile.
Inviato da: ROSSA.LUNA40
il 25/04/2019 alle 04:34
 
Grazie a tutti. Una parentesi bella in questo periodo...
Inviato da: lascrivana
il 24/04/2019 alle 07:11
 
Sono schiacciata dal peso delle responsabilità. Troppe ......
Inviato da: lascrivana
il 24/04/2019 alle 07:10
 
Bentornata.
Inviato da: lascrivana
il 24/04/2019 alle 07:08
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

 

Ringraziamenti e auguri.

Post n°1613 pubblicato il 22 Aprile 2019 da lascrivana

Buongiorno e buona pasquetta a tutti. Avrei voluto avere il tempo necessario per ringraziare tutti personalmente; ma la festa della laurea e quella della santa Pasqua mi hanno totalmente assorbita. Se poi vogliamo aggiungerci anche l'influenza con mal di gola ed emicrania, converrete con me che era impossibile.

Posso solo garantirvi che ho letto tutti i vostri auguri e ho notato la vostra costante presenza con affetto e partecipazione.

Grazie come sempre di esserci.

 
 
 

A mia figlia

Post n°1612 pubblicato il 18 Aprile 2019 da lascrivana

110 e lode ambiti e meritati. Congratulazioni Dottoressa.Innanzi tutto inizio con il ringraziare tutti voi che avete voluto condividere con me questa grande gioia, sarò breve e concisa nel mio discorso, e state tranquilli che le mie parole non sbaveranno il trucco; non sono capace di fare discorsi lacrimevoli. Grazie Ivana ... oggi sei stata il mio orgoglio e sono felice di poterti dare ragione confermando che lo avevi previsto. In futuro ti saranno grati anche i miei chili di troppo se riuscirai a liberarli dalla prigione del mio corpo. Oggi hanno esultato con me tutti i grassi saturi, e si sono confortati al pensiero che finalmente qualcuno a me caro combatterà per loro. Ti ho già detto che Dio ti userà come strumento per distruggere il peccato di gola ?  Sappi che la lussuria della tavola imbandita sta già tremando, ha già affilato le sue armi come cucchiai forchette e coltelli. Dovrai essere piu seducente di una creme caramel, più invitante di una lasagna, e più convincente della cioccolata. Salumi e formaggi sfileranno in passerella per distogliere i tuoi pazienti dal tuo obiettivo. Sarai come Robin Hood: toglierai ai ricchi obesi, per darlo ai poveri anoressici.  Di una cosa sono certa ... vincerai e sarai il leader dei grassi. Ti stanno già osannando dai nostri corpi. Non puoi sentire le loro voci, ma i fori della cellulite oggi sono più larghi. Concludo con un semplice Grazie per quello che sei ... e per  aver scelto di venire al mondo anche contro la nostra volontà. Brava ... imponiti sempre con grinta e determinazione. Congratulazioni dottoressa del mio cuore. 

 
 
 

Cio che è, e ciò che manca

Post n°1611 pubblicato il 15 Aprile 2019 da lascrivana

Non ho paura di ammettere di avere paura.

Non ho timore a dire apertamente che sono vigliacca.

Ho sempre amato la pace; ma se non ci fossero stati uomini disposti a fare la guerra, non avremmo mai avuto la pace.

Inguaribile sognatrice sono sempre scappata dalla  triste realtà; cercando il buono anche la dove il marcio aveva divorato tutto.

Ho costruito castelli di sabbia e capanne di paglia; ho bevuto il fiele come fosse miele.

In una sola cosa sono stata scaltra: affiancarmi a persone che erano capaci di farmi guardare la realtà. Nonostante me l'abbiano imboccata con il cucchiaino, ho sempre rivolto lo sguardo in quel punto lontano, la dove il sogno aveva assunto contorni migliori.

Lo so, l'ho sempre saputo che per vivere certe realtà le avrei dovuto incorniciare in un quadro immaginario.

Ho sempre vissuto due vite parallele; l'una è stata di sostegno all' altra; consapevole che senza la fantasia , la vita sarebbe stata una triste realtà. Concludendo mi auguro e vi auguro una buona Pasqua di pace a voi e alle vostre famiglie.

 

 
 
 

Non tutte le ciambelle escono con il buco

Post n°1610 pubblicato il 13 Aprile 2019 da lascrivana

Non tutte le ciambelle riescono con il buco, e la poesia che ho precedentemente pubblicato, non era tra le migliori. Conteneva solo un ricordo lontano. La verità è che nello scriverla è emerso il problema della verità.

Un problema che afflige i giovani di oggi è un confronto con stessi. Si scontrano sul web con tutti, ma mai uno scontro con se stessi.

Ogni tanto mettersi in discussione migliora la qualità della vita.

 
 
 

Miserabile

Post n°1609 pubblicato il 11 Aprile 2019 da lascrivana

Dal racconto dei miserabili

"Un uomo onesto non deve temere la verità"

 

Miserabile

è  una voce ...  un eco lontano

Il ricordo del suono di un epiteto strano

Mi veniva continuamente ribadito

ogni qualvolta mi si puntava il dito

per rimproverare ogni mia marachella

una disobbedienza o una mia azione non troppo bella

Miserabile io che non immaginavo

che con il mio gesto qualcuno disturbavo

Anche se tanti anni ormai sono passati

quando la rileggo ricordo i tempi andati

Memorie di fanciulla figlia di contadini

del verde dei boschi  e dell'odor dei pini.

 

 

 
 
 

Il vento del bene

Post n°1608 pubblicato il 08 Aprile 2019 da lascrivana

Il vento del male spazza via tutto

e il tempo non ricompone

ciò che l'uragano ha distrutto

La mancanza di amore 

non conosce ragione

si ciba di odio e di distruzione

Quando ci si accorge del male coltivato

arriva il rimpianto

per non aver riparato

E il sentimento che per orgoglio 

si ha snobbato

diventa un tarlo per chi non lo ha ascoltato

Non chiudere la porta

a chi ti ha fatto del bene

a chi ti ha risollevato 

da miseria e pene

L'errore più grande che si possa fare

è quello di sottovalutare chi sa amare

Poiché solo colui che prova emozione

sa renderti la vita una straordinaria

creazione

Il vento del bene ti accarezza il viso

e il sole splendente 

riscalda il tuo sorriso

 
 
 

Non per tutti.

Post n°1607 pubblicato il 27 Marzo 2019 da lascrivana

Ho sempre dato molto di me stessa; tanto e gratuitamente. Ma di qualcosa sono molto avara: il rispetto e la devozione. Sono davvero poche le persone che godono la mia stima assoluta. È facile essere gentile con chi non hai nulla da dividere; e tutti in apparenza possono sembrare brave persone, ma chi fa la differenza, è chi vive i propri ideali sia fuori che in famiglia. Io amo le persone che sanno vivere intensamente e costruttivamente i propri sentimenti. Che si comportano e confrontano con gli altri con rispetto e umiltà, e che sanno relazionarsi senza cercare di sopraffarli. Chi usa la comunicazione pacata e verbale per dar voce alle proprie esigenze e alla propria opinione. Non sto mai al fianco di chi non rispecchia queste prerogative. Siamo tutti umani e tutti possiamo sbagliare. Io pecco di selettività. 

 
 
 

Io che non dimentico

Post n°1606 pubblicato il 23 Marzo 2019 da lascrivana

Io che non dimentico

E che amicizia e amor non mendico

Mi ricordo di me e di ciò che sono stata

E anche di color che mi han sempre aiutata

Mi ricordo di te che ho sempre rispettato

E nelle tue parole il tempo ho immortalato

Mi ricordo ancor delle mie vecchie paure

Per non dimenticar la dolcezza delle altrui premure

Sbircio sempre la dove ho attinto forme e color

Per pennellar emozioni di tenerezza e amor

Di tanto in tanto faccio anche retro marcia

Per non dimenticar i contorni della tua amata faccia

E mi ritrovo ancora nel tuo sguardo offuscato

Anche se il nuovo tempo altri orizzonti ti ha regalato.

E io che non dimentico archeologa di memoria

Scavo nella mente ogni vecchia storia

Ciò che sono stata appartiene al passato

E ciò che sono è la somma del mio operato.

 

 

 
 
 

Meccanica memoria

Post n°1605 pubblicato il 15 Marzo 2019 da lascrivana

insieme abbiamo viaggiato e sognato

costruito e innalzato

sentimenti, fantasie e illusioni

 che hanno trasformato parole in emozioni

Quante lettere ben assemblate?

Quanti pensieri sapientemente raccontati?

Non si contano più le frasi rilasciate

e le belle sensazioni che le hanno accompagnate

Siam poeti di oggi, di ieri e di domani

che dal tanto scrivere abbiam stanchi le mani

Noi del web siamo un altra storia

che han lasciato impronte in meccanica memoria


 
 
 

Perché oggi è così

Post n°1604 pubblicato il 11 Marzo 2019 da lascrivana

 

Cancello sempre quell’immagine di me che non mi piace; non per apparire più bella nei confronti degli altri, bensì per non sminuire l'autostima necessaria al mio iter quotidiano.

Ormai ho dimenticato cosa significhi rimirarsi allo specchio; e non m’importa nemmeno più di tanto. So di trascurami tanto rispetto al passato; ma le mie priorità oggi sono diverse.

Mi devo confrontare con una me che è andata oltre l’apparenza, e che cerca di approfondire la conoscenza dell’essere in modo da poter garantire aiuto quanto più è possibile: sia mentalmente che fisicamente.

Non ascolto più la stessa musica di qualche anno fa, e non seguo nemmeno più le stesse letture.

Vivo questo cambiamento mentale e fisico con la curiosità che mi è consona; aspettando paziente la crescita emotiva e immaginaria che sorgerà da questo mio stato attuale.

Sono certa che in futuro riuscirò ad elaborare con la mia fantasia tutto quello che l’oggi mi consente di vivere.

Nell’attesa di potervi rendere partecipi della mia nuova performance letteraria, vi offro una piccola parte di me.

Inizio con il dirvi che l’età mi ha reso più sicura e meno competitiva; più intraprendente e intuitiva.  In fondo è bello potersene fregare delle rughe che appaiono sul viso, e del chilo che si arrotola sui fianchi. Il capello stressato e sfinito rivela la mia intensa attività; e questo mi porta ad esser grata al tempo che ho a disposizione per svolgere in pieno i miei ideali.

È importante dimostrare a sé stessi che si è capaci di vivere il proprio credo, e che in fondo se ognuno nel nostro piccolo facessimo lo stesso, tutti i vuoti creati dalla superficialità e dal menefreghismo sarebbero sicuramente riempiti.

Non m’importa apparire più brava agli occhi del prossimo, bensì avere la soddisfazione di essere riuscita a diminuire il dolore e la sofferenza di chi amo.

 

 

 
 
 
Successivi »