ricomincio da qui

poesie prose e testi di L@ur@

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

Per chi volesse leggere la storia"Un passo indietro per farne uno avanti" sin dalle prime pagine;basta cliccare sui link.

post. 1post. 2post.3post.4post.5post.6post.7

post. 8post.9post.10post.11post.12post.13pag.14

post.15post.16post.17 ...post.18 ...post.19 ...post.20 ...post.21

 

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 139
 

ULTIME VISITE AL BLOG

woodenshipio_chi_sonoAnonimo12dglgiugiu244ylli76whiskynsodablankshinelascrivanaacer.250mauriziocamagnaLuna_di_diamanteje_est_un_autretanmikstoico.epicureoQuartoProvvisorio
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUĎ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

 

La mente che forma e informa.

Post n°1904 pubblicato il 03 Giugno 2023 da lascrivana

Mi sono assentata per qualche giorno, poiché mi sono dedicata alla lettura di un libro. Il racconto narra di un giovane che si è accollato tutto il peso delle sventure familiari. Una colpa inculcata dai frustrati genitori, che hanno caricato il figlio dei risultati delle loro cattive azioni; persino di quelle più avventate. Ragion per cui, questo ragazzo cresce con la convinzione di essere portatore di destini nefasti. Questo pensiero lo condiziona a tal punto, che crea situazioni dove la malasorte possa trovare maggiore  accoglienza. Questo perché, spesso e volientieri, il male del pensiero ci trascina in un vortice da cui diventa difficile riemergere.

Purtroppo, queste insane attitudini sono molto comuni negli individui: c'è chi si carica di colpe, e chi invece se ne scarica. La via di mezzo è nota a pochi -almeno per quello che concerne la mia esperienza.

Personalmente, eludo qualsiasi pensiero possa rovinarmi la vita, ho sempre analizzato gli avvenimenti con lucidità e razionalità. La, dove c'è stata una colpa , me ne sono fatta carico cercando di riparare al male commesso; in caso contrario, ho cercato di scrollarmi di dosso qualsiasi sensazione potesse far ricadere su di me la condanna mentale.

In parole povere, ho evitato di nutrirmi di odio e desiderio di vendetta. Ho sempre aperto la mente a nuove iniziative che avessero occupato toltamente il mio pensiero intuitivo -poiché è stato proprio quello che in passato mi ha portato a fare delle scelte azzeccate.

Oggi sono nuovamente pronta a rimettermi in gioco, scevra da qualsiasi superstizione, mi concentro mente e corpo nella scelta ideale. Qualsiasi essa sia, anche se in apparenza e per altri, possa sembrare infruttuosa, sono certa che con la necessaria caparbietà e concentrazione riuscirò a farla diventare vincente. Sono convinta che sia il  pensiero positivo a darti l'energia necessaria per sostenere tutte le prove; anche quelle più difficili.

Il momento propizio è  sempre il presente, poichè è quello  che possiamo cambiare, e fare in modo da che sia di maggiore sostegno per il futuro. Corazzata dalla mia fede incrollabile, mi accingo a vivere bene e con entusiasmo ogni momento di pace che il destino mi regala.

 
 
 

il mare restituisce tutto

Post n°1903 pubblicato il 29 Maggio 2023 da lascrivana

Il mare restituisce tutto. Penso, mentre passeggio in religioso silenzio, accompagnata solo dallo sciabordio delle onde che s'infrangono sulla battigia. Il cielo grigio,  rischiarato solo da qualche riverbero luminoso, che traspare dalle rade nuvole, non è sufficiente a dare alle acque del mare quello scintillio che lo rende surreale.

Anche se di pomeriggio inoltrato, il lungomare di Lido, è ancora poco affollato; di conseguenza, è facile ascoltare ciò che si dicono i passanti mentre chiacchierano tra loro -non che m'importi più di tanto sentire i loro discorsi- ma ciò  è sufficiente per risvegliare i ricordi delle " mie di confidenze ". All'improvviso, tutt'intorno a me sembra tacere, mentre il brusio delle onde mi riporta voci dal passato, parole di chi ormai non è più con me.

Immagini della memoria, come in una pellicola sbiadita, si susseguono veloci; il passato m'investe in pieno viso,  travolgendomi nelle turbine delle diverse emozioni vissute; mentre la nostalgia si fa strada, regalando al mare nuove sensazioni da conservare.

All'improvviso mi rendo conto  dell'importanza del pettegolezzo: quello frivolo che lascia il tempo che trova. Esso ha l'abilità di rendere i pensieri più leggeri ed effimeri; poiché quelli nemmeno il mare ti restituisce. Almeno così la nostalgia del tempo andato sarà meno dolorosa.

L'empatia naturale, mi ha sempre impedito di sparlare del prossimo. Sono andata sempre oltre all'apparenza, giustificando anche atteggiamenti poco gradevoli nei miei confronti; di conseguenza ho sempre amato lo scherzo autoironico e la conversazione più profonda -rivelando molto di me stessa-.

Con un gesto della mano, quasi a scacciare fisicamente i pensieri nostalgici, lascio che il mio sguardo indugi di più sui passanti.  Alcuni, sembrano essere usciti di casa senza nemmeno guardarsi allo specchio. Il loro aspetto trasandato mi mette quasi allegria, facendomi sentire sempre più a mio agio.  Penso a quanto sia bella la libertà che non ti lega affatto all'apparenza, ma che ha il dono di farti  sentire sempre di essere al posto giusto nel momento giusto.

La leggera brezza scompiglia i capelli, anche quelli di chi non può contare su una folta chioma; così quei quattro fili incorniciano il viso in una buffa raggiera; mentre le giacche svolazzanti e le camicie trattenute dall'addome prominente, rivelano le nostre morbide curve -quelle che faticosamente cerchiamo di camuffare sotto ampio vestiario.

 
 
 

Narrazione e serie tv.

Post n°1902 pubblicato il 26 Maggio 2023 da lascrivana

 

"The good mothers"

 

Una serie tv, che a differenza di altre, è accompagnata da una voce gradevole che narra la storia in maniera dettagliata. Non sarebbe necessario, poiché le immagine esaustive non hanno bisogno di essere descritte; eppure,questo rende la serie unica, particolare nella sua struttura, poiché ti da l'opportunità di seguirla senza guardare l'immagine.

La consiglio a tutti quelli che come me amano la lettura; ma anche a chi trova intrigante immergersi nella storia drammatica delle cosche calabresi, e della lotta che nasce all'interno delle stesse famiglie  che si ribellano e lottano mettendosi contro anche ai propri padri e consorti.

L'attrice della serie, è la stessa protagonista del racconto di Elena Ferrante "l'amica geniale".

Devo ammettere che si presta bene anche a questo ruolo; è molto brava nel rappresentare la donna che tiene testa e si oppone con tenacia a chi la vorrebbe sottomessa e ubbidiente.

La serie tv è una storia vera tratta dall'opera anonima di Alex Perry.

 

 
 
 

Il futuro Ŕ nelle nostre mani!

Post n°1901 pubblicato il 25 Maggio 2023 da lascrivana

I genitori di oggi non hanno di certo meno amore di quelli del passato; lavorano, ed entrambi custodiscono la famiglia con dedizione e abnegazione.

I figli di oggi sono amati e coccolati a dismisura, persino dai nonni. Tutto questo amore dovrebbe rappresentare per loro una fonte inesauribile da tramandare ai propri figli; e invece qualcosa e andato storto se il loro ringraziamento si manifesta in azioni poco grate, e a volte addirittura cattive.  

I media si vendono per un like; incuranti del male che a volte ne può derivare. Pur di avere maggiore visualizzazione, sono capaci di fare cose folli. A volte il web sembra un inceneritore di spazzatura, dove non esiste la raccolta differenziata: il bello affonda negli escrementi di chi non ha scrupoli a ridicolizzare i meno fortunati. Abbiamo sabotato la tecnologia, così come abbiamo fatto con la natura.

Convinti che basta una macchina a risolvere tutti i problemi economici, abbiamo dimenticato che oltre la testa, che non sempre produce idee geniali, ci sono le braccia. Se andiamo avanti così, in futuro la manodopera costerà un occhio della testa.  

Ci pensate a quanto sarà difficile trovare un professionista di manovalanza? 

Speriamo che i giovani capiscono che invece di impegnare le proprie forze in palestra, è meglio che si dedicano a imparare i mestieri.Magari possono sfruttare il web per iniziare a imparare come si fanno ad imbiancare le pareti di casa.

 

 
 
 

Le mamme "icone del web".

Post n°1900 pubblicato il 23 Maggio 2023 da lascrivana

E pensare che noi casalinghe abbiamo sempre pensato di vivere una vita piatta.

Basta spulciare con attenzione i video social, per vedere quanto siamo scimmiottate noi mamme!

Per anni abbiamo vissuto all'ombra di tutti gli uomini e le donne di successo; oggi siamo diventati delle vere e proprie muse ispiratrici. Eh si miei cari! Dovete sapere che questi video sono molto visualizzati e renumerano migliaia di mi piace.

 
 
 

Rischi del mestiere

Post n°1899 pubblicato il 22 Maggio 2023 da lascrivana

 

I rischi del mestiere; ma anche no! In fondo 160 euro mi sembrano pure troppo.

Questa è la classica situazione dove l'umorismo salva la vita (in questo caso direi la tasca).

 

 
 
 

Il mondo del web

Post n°1898 pubblicato il 21 Maggio 2023 da lascrivana

È davvero  cambiato il mondo oggi. Ci personaggi del network marketing, che per dimostrare il loro successo, si fanno foto davanti a ville che non gli appartengono e salari che nemmeno sfiorano. Quel poco che ho lavorato,  quando reclutavo risorse per fare rete, e alla domanda di quanto guadagnavo, cambiavo discorso.

Va beh! In ogni caso è stata un esperienza, e si sa che tutto fa bagaglio. Ho dovuto aumentare i giga per conservare tutto. 

 
 
 

Bisogna tirare l'elastico, non la corda.

Post n°1897 pubblicato il 20 Maggio 2023 da lascrivana

Ieri, durante una selezione per un posto di lavoro, mi sono sentita come l'elastico di Pierino. Non hanno visto il potenziale perché non mi hanno allungato.

Invece hanno tirato la corda, e si è spezzata. Fortuna che nelle mie mani è rimasta la parte migliore. 

 

 
 
 

Riflessioni

Post n°1896 pubblicato il 19 Maggio 2023 da lascrivana

Quando ti assumi la responsabilità di te stesso e delle proprie azioni,  impari anche ad importi con il corpo e con la mente.

Incominci ad elaborare i consigli e gli insegnamenti ricevuti, e inizi a scartare tutte quelle cose che non capisci e che t'infastidiscono.

Ho imparato a fare a meno di chi può fare a meno di me, e a riempire il  tempo con chi apprezza l'impegno e la buona fede che ci metto nel compiere ogni azione, soprattutto con chi sa riconoscere il valore del mio bene.

Sappiamo bene che ogni azione ne scatena un altra; a volte non è proprio quella che ci aspettiamo, ma, comunque  è proprio su quella che dobbiamo riflettere per trarne benefici nelle azioni future.

Con il tempo ho imparato a non sottovalutare l'importanza delle parole, che ho sempre scelto con cura,  anche se a volte si sono rivelate errate. Beh! In quel caso, ho accolto la reazione contraria per discernere quelle che avrei dovuto utilizzare, e quelle che invece avrei dovuto omettere.

Con questo post invito gli altri a fare altrettanto, in modo da evitare spiacevoli malintesi.

Scegliete le parole meticolosamente, poichè il vacobalario utilizzato è il nostro vestito mentale, ed è attraverso quello che verremo giudicate e accettati.

 
 
 

Tastiera burlona.

Post n°1895 pubblicato il 18 Maggio 2023 da lascrivana

Ho disabilitato quegli orribili suggerimenti automatici della tastiera; che non sono più suggerimenti ma imposizioni! Si fissano ogni volta che premo la barra spaziatrice. 

Pensavo, erroneamente, di esserci riuscita; e invece no!

La tastiera balorda continua a fare di testa sua. 

Questa tastiera ha una vita propria che si insinua pericolosamente nei miei pensieri creando una gran confusione, 

L'ideale sarebbe scrivere dal PC, ma con il tablet è tutto più facile e veloce; ma la tastiera burlona trasforma i miei pensieri in scritti sgrammaticati. 

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: lascrivana
Data di creazione: 19/09/2010
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963