ricomincio da qui

poesie prose e testi di L@ur@

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

Per chi volesse leggere la storia"Un passo indietro per farne uno avanti" sin dalle prime pagine;basta cliccare sui link.

post. 1post. 2post.3post.4post.5post.6post.7

post. 8post.9post.10post.11post.12post.13pag.14

post.15post.16post.17 ...post.18 ...post.19 ...post.20 ...post.21

 

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 139
 

ULTIME VISITE AL BLOG

QuartoProvvisoriolascrivanaLamenteeisuoifiglimonellaccio19ormaliberacassetta2Syntheke25raggiomissiletanmikolgy120Vince198tony54moscograziagreennina.monamourorefenzo.enrico
 

ULTIMI COMMENTI

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

 

« Un passo indietro per fa...Un passo indietro per fa... »

Un passo indietro per farne uno avanti "La rosa"

Post n°259 pubblicato il 05 Ottobre 2011 da lascrivana

Dopo aver dato una rapida occhiata in giro;incuriosita decisi di salire al piano di sopra.

La scala,malgrado i tempi andati, sembrava abbastanza solida,sicuramente avrebbe retto la mia esile statura.

I pioli scricchiolavano sotto i miei piedi,ma la tenuta era ben salda,per cui arrivai illesa, al piano di sopra.

Rispetto al piano terra era meno polveroso;ma uguale nella struttura.

Anche qui,in un angolo, c'era un vecchio focolare con un calderone annerito che penzolava di sopra;all'altro lato  della stanza,proprio a  ridosso del muro, stava un giaciglio di legno.

Ciò che attirò la mia attenzione,sbalordendomi,non fu il letto,ma la fresca rosa rossa posata di sopra … come se qualcuno attendesse il mio arrivo e volesse darmi il benvenuto.

La cosa mi sorprese e non poco;mi guardai intorno attentamente per vedere se c’era qualcuno  … ma non vidi alcuna traccia umana,anche perché la stanza era scarna e piccola,difficilmente poteva nascondersi.

Il mio pensiero si soffermò,sulla vecchia finestra cigolante di legno socchiusa:

Magari qualche uccello l’aveva colta e posata li,casualmente … no,non era proprio il caso di allarmarsi con stupide idee.

Iniziava a far buio,e di attraversare la foresta in piena notte non se ne parlava nemmeno,così decisi di rimboccarmi le mani e di darmi da fare per mettere in sesto la stanza,accendere il fuoco e passare li,la notte.

L@ur@

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: lascrivana
Data di creazione: 19/09/2010