ricomincio da qui

poesie prose e testi di L@ur@

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

Per chi volesse leggere la storia"Un passo indietro per farne uno avanti" sin dalle prime pagine;basta cliccare sui link.

post. 1post. 2post.3post.4post.5post.6post.7

post. 8post.9post.10post.11post.12post.13pag.14

post.15post.16post.17 ...post.18 ...post.19 ...post.20 ...post.21

 

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 140
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tanmiklascrivanaprolocoserdianamonellaccio19exiettoqmrgianor1Vince198garson3massimiliano650divinacreatura59QuartoProvvisoriochiedididario66leoncinobianco1il_parresiasta
 

ULTIMI COMMENTI

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

Messaggi di Agosto 2021

Si torna sempre da chi ispira fiducia

Post n°1824 pubblicato il 31 Agosto 2021 da lascrivana

Finchè le cose vanno bene, non sentiamo la necessità di rivolgerci a persone in grado di fronteggiare problemi umanamente impossibili da risolvere; dal momento in cui questi subentrano a sconvolgerci la vita e a minacciare i nostri equilibri,andiamo alla ricerca di coloro che con la loro incessante fede e prehiera ci diano quantomeno un tantino di sollievo e speranza. 

Purtroppo non sempre noi, umani limitati,  abbiamo in mano la panacea di tutti i mali; ma, fortunatamente direi, abbiamo la possibilità di confidare in colui che in qualche modo rappresenta il nostro io interiore, la parte arcana che invita a confidare nello spirito divino che ci venga incontro e ci aiuti ad accettare e ad affrontare coraggiosamente le nostre difficoltà.

Se in passato abbiamo avuto la fortuna di conoscere qualcuno che con il suo amore e la sua fede ci ha in qualche modo dato una grande mano d'aiuto al momento del bisogno, nel momento in cui ci ritroviamo sfiduciati nelle avversità, andiamo alla ricerca di quest'anima pia che ci ha mostrato i benefici nel confidare divino.

Siamo tutti esseri imperfetti, che sbagliano e cadono nei tranelli della depressione; non dobbiamo nasconderci evitando di riconoscere le nostre colpe; al contrario, come ho sempre ribadito, è importante riconoscere i propri limiti per poterli scavalcare.

In questi ultimi anni i tristi eventi che si sono susseguiti mi hanno messo in serie difficoltà emotiva, cambiando le direttive dei miei sogni e desideri.

Fortunatamente qualcuno lassù mi ama e mi ha dato conforto attraverso l'amore della mia famiglia e dei miei amici; ho sentito un contatto  affettivo quasi fisico anche delle persone che mi hanno sempre seguito virtualmente. 

Non nego e cancello nessuno deglli errori che mi ha portato in codesto luogo e mi ha fatto conoscere persone straordinarie che si sono prese cura della mia cultura riempendo i solchi della mia ignoranza con la loro sapienza.

La vita è fatta di eventi negativi che portano con se sempre qualcosa di positivo.

 

 
 
 

E mi piace ancora perdere del tempo

Post n°1823 pubblicato il 29 Agosto 2021 da lascrivana

Ancora una volta ho perso tempo nel tentativo di fare qualcosa di nuovo; con mio gran rammarico devo ammettere che non è così facile creare qualcosa come lo fanno sembrare i tutorial. 

Oggi vivo un altro personaggio; qualcuno che mi è stato lasciato in eredità dalle esperienze. La mia mente segue nuovi percorsi, alimentando e arricchendo il mio spirito curioso.

Fortunatamente non sono mai sazia di conoscenza; sempre pronta ad apprendere nuove tecniche - nonostante i risultati siano veramente osceni. Le mie mani tradiscono l'età della mia mente che sembra ancora che sia agli arbori degli apprendimenti.

 
 
 

Lucifero in Calabria

Post n°1822 pubblicato il 14 Agosto 2021 da lascrivana

Il caldo africano che ci ha stretto in una morsa di fuoco (letteralmente parlando) lo hanno chiamato Lucifero.

Il suo nome non ha smentito il suo ruolo: ha seminato caldo e distruzione. Il verde che circondava le nostre colline è stato sostituito dai roghi. La mattina mi svegliavo con il creptio del fuoco in lontananza; mentre  il cielo era striato dal  rosso e dal nero delle fiamme che sovrastavano le case abbarbicate sulle colline. L'immagine spettrale sembrava che volesse inghiottirle da lì a breve ... fortunatamente non è stato così. Passeggiare la sera era devastante, il buio era smorzato dalle luci dal rosso del fuoco.  L'aria  era diventata acre a causa del fumo, e non si respirava quasi più.  Lucifero ci ha dato un assaggio dell'inferno, il luogo che ci avrebbe accolto se avessimo perseverato nel male. Quindi facciamo i bravi se non vogliamo bruciare in quel fuoco eterno che ci impediva anche di pensare.

Stamattina l'aria è più fresca ... sembra che il cielo abbia deciso di graziarci, poiché quei giorni sembrava non dovessero finire mai.

 
 
 

Un corpo e un anima

Post n°1821 pubblicato il 06 Agosto 2021 da lascrivana

Stanotte ho sognato qualcuno che mi spronava a non mollare e a scrivere ancora; mi lesse una storia molto bella che io avevo scritto -di cui non ricordo nulla- e mi disse che le mie idee intrise di amore e di emozioni non potevano rimanere imprigionate nella mia mente. 

È dura ricominciare senza la mia mamma ... So bene che ormai era giunta al capolinea e ho pregato fino allo sfinimento affinché Dio mettesse fine al suo calvario; ma ciò non toglie il dolore palpabile del suo distacco fisico dalla terra. 

La mamma è sempre la mamma, il primo amore che mai si dimentica.

La sua dolcezza e la sua bellezza rendono la sua immagina angelica nella mia mente; e  non è difficile vederla con un paio d'ali che veglia sulla nostra esistenza.

I figli li ha amati così tanto da aspettare che fossero tutti in ferie in Calabria per dargli l'ultimo saluto;  rubando solo qualche giorno delle loro vacanze. 

Le mamme siamo così ... Vogliamo solo il meglio per i nostri figli, a costo di prolungare la nostra sofferenza.

Respirava ancora faticosamente, quando innanzi al mio spirito  angosciato, ha deciso di farmi dono della sua eterea immagine ormai lontana dal corpo ... Mi ha sussurrato di non preoccuparmi per lei, perché nel suo corpo non c'era già più; e aggiunse anche che nel giorno della mia morte mi sarebbe stata vicino.

Ha esalatato il suo ultimo respiro solo dopo qualche ora.

Le circostanze che hanno accompagnato gli ultimi giorni della sua vita non hanno fatto altro che confermare che non siamo solo carne, ma che abbiamo uno spirito che deve essere nutrito con la fede.

Grazie a tutti voi per il tempo che mi avete dedicato nonostante la mia assenza.

 

 

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: lascrivana
Data di creazione: 19/09/2010