ricomincio da qui

poesie prose e testi di L@ur@

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

Per chi volesse leggere la storia"Un passo indietro per farne uno avanti" sin dalle prime pagine;basta cliccare sui link.

post. 1post. 2post.3post.4post.5post.6post.7

post. 8post.9post.10post.11post.12post.13pag.14

post.15post.16post.17 ...post.18 ...post.19 ...post.20 ...post.21

 

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 140
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tanmikwoodenshipsailing2016QuartoProvvisoriolascrivanamonellaccio19chiedididario66exiettocassetta2Vince198prolocoserdianamirko.figucciacruelangelstantiriccirossileoncinobianco1
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

Messaggi del 07/09/2020

Referendum 2020

Post n°1763 pubblicato il 07 Settembre 2020 da lascrivana
Foto di lascrivana

Scrivere è dare la forma ai nostri pensieri, alle nostre fantasie. Attraverso la scrittura emerge il mondo interiore che ci rappresenta; non sempre è particolarmente intrigante, indubbiamente veritiero anche se immaginario. Veritiero perché mette nero su bianco i nostri sogni e le nostre illusioni, oppure da sostanza alle nostre angosce in modo che vengano disintegrate. Oggi non voglio perdermi in argomenti pesanti, dobbiamo concentrarci sul nuovo referendum, anche se voteranno solo 7 regioni. Dobbiamo interpretare nella maniera corretta il garbuglio di domande che ci vengono poste. Come al solito non sono molto comprensibili a tutti gli elettori. Ancora una volta non hanno saputo scegliere un linguaggio semplice per dare la possibilità di votare all'unanimità con chiarezza dei fatti esposti. Allora la domanda è : volete votare per il taglio dei parlamentari?Mentre la domanda giusta sarebbe stata : volete ridurre gli stipendi a tutti i componenti del governo? Volete ridurre tutti i vantaggi annessi ad essi?In questo caso il popolo avrebbe votato all'unanimità "SIIII".Per questo non sarebbe stato necessario fare  il referendum; la risposta era scontata. Il taglio dei parlamentari è solo uno spostamento di carica, ecco perché deve essere votato. Nulla contro i parlamentari, il problema non sono il numero di persone che entrano in parlamento, il problema sono gli onerosi stipendi che percepiscono e che escono dalle nostre tasche. Dategli 1000 euro ciascuno e lasciateli tutti. Il diritto al lavoro non va messo in discussione, solo l'ingiustizia dello stipendio. 

Badate bene prima di approvare le "modifiche".  

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: lascrivana
Data di creazione: 19/09/2010