ricomincio da qui

poesie prose e testi di L@ur@

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

Per chi volesse leggere la storia"Un passo indietro per farne uno avanti" sin dalle prime pagine;basta cliccare sui link.

post. 1post. 2post.3post.4post.5post.6post.7

post. 8post.9post.10post.11post.12post.13pag.14

post.15post.16post.17 ...post.18 ...post.19 ...post.20 ...post.21

 

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 140
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lascrivanaexiettoAndrea.Contino1955Lalla3672Ish_tarcassetta2monellaccio19tanmikprolocoserdianaVince198Decisamentedonna1lina.donatelliecospeedertastieranuvolabianca_1968
 

ULTIMI COMMENTI

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

Messaggi del 24/10/2020

Il paradiso dei libri

Post n°1772 pubblicato il 24 Ottobre 2020 da lascrivana
 

 

via WEB

Un pianeta migliore è un sogno che si realizza quando ognuno di Noi decide di migliorare se stesso. (M. Gandi)

Riporto il pensiero rilasciatomi da un amico poichè mi ha fatto riflettere su una convinzione che mi ha sempre accompagnato nella vita; cercare di rendermi la vita migliore attraverso l'immaginazione è stato il mio unico obiettivo sin da bambina. Ricordo che quando il reale mi rattristava o annoiava, io mi rifugiavo nel mondo dei sogni: e li avevo tutto quello che desideravo.  Realizzai di quanto bene avesse fatto alla mia vita questo ideale all'età di 16 anni. Le mie amiche e parenti più o meno coetanee, non facevano altro che lamentarsi e rattristarsi di tutto quello che non potevano fare o avere; io, dal canto mio, affacciata dalla finestra della cameretta con il viso spiaccicato sul vetro,  guardavo la strada sognando di percorrerla. Mi dicevo che non era giusto sprecare nelle lamentele un età bellissima che non sarebbe più ritornata, e che vivere nella tristezza non avrebbe di certo migliorato il presente;  cosi mi sdraiai sul letto mi presi un libro e leggendo cominciai a sognare,e anche se lo avevo sempre fatto, quel giorno ne ebbi la certezza

Ricevetti i miei primi libri di favole il giorno della prima comunione. Se chiudo gli occhi mi sembra ancora di sentirne il buon  odore che mi aveva travolta. Ho accarezzato a lungo la lucida copertina con l'immagine dei tre porcellini.  Poi non dimenticherò mai il titolo del libro successivo che ebbi la fortuna di leggere; esso andò oltre le favole "Per un sacchetto di biglie". 

Non ricordo con esattezza la trama, ma conservo la sensazione che quella storia mi lasciò e che mi trasformò mentalmente. Le emozioni forti che mi accompagnarono nella lettura, mi fecero venire voglia di tuffarmi in altre storie altrettanto coinvolgenti. Lessi così tanto da non ricordarne il numero; le biblioteche diventarono il mio paradiso mentale. Quando entrai nella community di libero, non mi sembrò vero che tanta gente potesse regalare gratuitamente la bellezza dei propri pensieri e delle proprie poesie; tra l'altro ho scoperto anche la bellezza di leggere con la colonna sonora di accompagnamento. La musica introdotta nei bellissimi post, rendevano gli scritti più emozionanti. E fu così che decisi di aprire un BLOG e di iniziare a scrivere. Inizialmente la mia scrittura non era affatto scorrevole! Ma nonostante la mia poca esperienza ero decisa a non mollare: convinta che se avessi perseverato avrei imparato a scrivere meglio. 

Oggi posso affermare di esserci riuscita; anche se la strada da percorrere è ancora lunga. 

La consapevolezza che non esiste un limite di età per l'immaginazione, non mi fa disperare del tempo che scorre lasciando segni sulla mia pelle. 

Imparerò ancora e ancora, e per questo sono grata alla mia testardaggine e facciatosta. A volte mi sento come quel brutto anatroccolo che pian piano si trasforma in un bellissimo cigno ( e come bellissimo non mi riferisco fisicamente, ma mentalmente) .

 

 

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: lascrivana
Data di creazione: 19/09/2010