**TEST**
Creato da messaggerodidio2009 il 15/06/2009
la vera felicità si può raggiungere solo attraverso il vero amore

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

danieletrentinifilippob2messaggerodidio2009gioia_coffeee03linfinitocheceinnoisemplicemente_io4lascrivanaselalucetiprendeNicolai21Equi_Libriumfornari1952orso40mauro721972b.foresigravinogirolamo
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Dio è Vero Amore

Post n°9 pubblicato il 09 Agosto 2009 da messaggerodidio2009

L’ULTIMO MESSAGGERO

                     

                           DI

                

                          DIO

 

 

“Il Vero Amore è la Vera Felicità”

 

 

 

Leggi con fede questo messaggio

Divino e diffondilo con amore,

senza abbandonare la tua religione,

perché attraverso il Vero Amore,

Dio vuol rafforzare ed unire tutte

le religioni, liberando gli uomini da

ogni forma di paura e di violenza.

 

 

L'ultimo messaggero di Dio è stato

Inviato per indicare agli uomini la via

del Vero Amore e della vera Felicità.

 

I Grandi che lo hanno preceduto,

Abramo, Buddha, Gesù e Maometto,

hanno tutti predicato l'amore, ma le

dottrine generate dalle loro parole

si sono rivelate diverse: hanno diffuso

paure, diviso i popoli e causato guerre.

 

Allora Dio ha inviato l'ultimo

messaggero per liberare  gli uomini

dalle paure ed unirli attraverso

il Vero Amore.

 

 

Dio gli ha rivelato:

 

" Io sono il vero ed eterno amore

che ha generato l'universo. 

L'uomo non ha alcun motivo di

temermi: il giudizio universale,

il diavolo,  l'inferno, il purgatorio

e la reincarnazione non esistono.

La paura non farà mai germogliare 

il seme del Vero Amore ".

 

"Ogni essere vivente racchiude in sé

il mio seme, IL SEME DEL VERO

AMORE, che irradia l'energia della

vita ed è fonte d'infinite meraviglie ".

 

 

 

“ L'uomo potrà far germogliare il

seme del Vero Amore solo quando

riuscirà a percorrere la via del

vero amore, trasformando

ogni sua azione in un messaggio

d’amore. Solo allora potrà

raggiungere la vera felicità:

non conoscerà più la superbia,

l'egoismo, l'invidia, l'odio, la

vendetta, la violenza ed ogni

altra forma di debolezza;

potrà superare ogni difficoltà,

vincere ogni paura ed avvicinarsi,

ogni giorno di più, al mio

immenso ed eterno amore".

                       

" E alla fine della sua vita

terrena, attraverso  il mio seme

germogliato in lui, riuscirà

a raggiungermi per partecipare

alle meraviglie del creato e alla mia

infinita ed eterna felicità ".

 

 L'uomo che non percorrerà la

via del Vero Amore non potrà

mai raggiungermi, perché alla 

sua morte il seme non germogliato

 

si dissolverà ".

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

il messaggio divino

Post n°8 pubblicato il 27 Luglio 2009 da messaggerodidio2009

 

 


La creazione

 

In principio, l’infinito era solo

materia invisibile, attraverso la

creazione  una parte

di essa si è trasformata in materia

visibile, dando origine alle stelle,

ai pianeti e alle  galassie.

E attraverso il seme del Vero

Amore è stata generata la vita.

 

 Il Vero Amore 

 

Il Vero Amore si manifesta facendo 

partecipare gli altri alla propria felicità

come ogni essere umano                                        

è reso partecipe del creato e della

eterna felicità. Il Vero Amore è

spontaneo, disinteressato e libero

da ogni paura; non ha regole

e non conosce limiti.

 

 

Il seme del Vero Amore  

 

Il seme del Vero Amore ha dato

vita a tutte le infinite specie di

esseri viventi che popolano il creato.

Esso è dotato di energia e creativa;

e contiene tutte le informazioni

necessarie per la libera evoluzione

di ogni essere vivente.

 

 

L’evoluzione materiale 

La creazione è un processo continuo,

ed inarrestabile. Nel momento

in cui ciascuno degli  infiniti semi

del vero amore entra in contatto

con la materia genera un principio

di vita,  che attraverso l’energia

creativa, è in grado di poter selezionare

le informazioni contenute nel seme stesso,

per la libera formazione di un essere

vivente in continua evoluzione.

 

L’evoluzione spirituale

L’essere umano nel momento in cui

prende coscienza del creato e sceglie

di percorrere la via del Vero Amore,

fa germogliare in se il seme del Vero

Amore, generando così un principio di

vita spirituale alimentata dal vero amore,

fino alla realizzazione di una entità spirituale

in grado di godere delle meraviglie del

creato e di raggiungere l’eterna felicità.

L’uomo che non percorrerà la via del

Vero Amore non potrà mai raggiungere

L’eterna felicità; e alla sua morte il seme

Non germogliato si dissolverà.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

le verità

Post n°7 pubblicato il 26 Luglio 2009 da messaggerodidio2009

 La vera libertà

 L’essere umano rimane spesso

prigioniero di tutta una serie di

paure generate da una cultura

spiritualmente non evoluta.

Per raggiungere la vera libertà

ha una sola via da percorrere,

quella del Vero Amore, che gli darà

la forza necessaria per superare

tutta una serie di abitudini, di modi

di pensare e varie forma di debolezza,

come la superbia l’egoismo, l’invidia,

la gelosia, l’odio, la vendetta, la

violenza e tante altre. E solo dopo

averle vinte potrà muovere

con gioia i primi passi verso

la vera libertà e la vera felicità.

 La vera ricchezza

 La vera ricchezza è solo quella spirituale,

che non ha limiti e dona all’uomo

la Vera Felicità. Essa si forma e si

sviluppa attraverso azioni d’amore,

verso tutto il creato e può essere

posseduta anche dal più umile

degli esseri umani.

 La preghiera

 Il modo migliore di pregare

è quello di trasformare

ogni azione della giornata in un

atto d’amore; perché solo attraverso

il vero amore l’umanità potrà

riacquistare la forza necessaria per

superare ogni sofferenza e

raggiungere la vera felicità

  

La vera civiltà

Un popolo raggiunge la vera civiltà

quando non usa alcuna forma

di violenza verso gli altri popoli.

Quando rispetta il creato e la dignità

di ogni essere umano senza alcuna

discriminazione. Quando usa

L’evoluzione materiale al servizio di

quella spirituale per assicurare a tutti

i suoi componenti una vita dignitosa

La violenza

 

La violenza nasce da una serie

di rapporti e di azioni prive di

amore: egoismo, incomprensioni,

emarginazione, indifferenza, 

disprezzo, inganno, odio, sfiducia,

sfruttamento, abbandono,  ecc.

Tutto ciò genera nell’essere umano,

privo di forza spirituale,

paura, insicurezza ed infelicità,

condizionando il suo comportamento,

facendogli perdere la fiducia in se

stesso e negli altri e spingendolo 

a compiere azioni che spesso

degenerano in forme di  violenza.

Il violento è vittima delle proprie

paure. Con le sue azioni  fa

violenza soprattutto alla propria

dignità di essere umano. Egli diventa

spiritualmente sempre più debole

ed insicuro, non avendo il sostegno di

quella forza interiore che nasce e si

sviluppa solo attraverso il vero amore.

 La vera forza

 Combattere la violenza con azioni

violente è segno di debolezza

spirituale che genera e sviluppa

più violenza. Le azioni d’amore

(perdono, comprensione e aiuto)

sono la vera forza da usare

per disarmare la violenza.

   

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

meditazioni

Post n°6 pubblicato il 26 Luglio 2009 da messaggerodidio2009

Il lavoro

 Colui che sceglie di percorrere la

via del Vero Amore rifiuta

di lavorare per la produzione,

la diffusione e l’utilizzo di armi

di ogni tipo, di cibi nocivi alla

salute e di  sostanze inquinanti;

rifiuta di incrementare ogni tipo di

ricchezza basata sullo sfruttamento

indiscriminato di esseri umani.

Rifiuta di offrire ogni tipo

di collaborazione a coloro che

non rispettano il creato e la dignità

dell’uomo; mentre s’impegna a dare

con vero amore il suo contributo per

lo sviluppo spirituale, scientifico ed

economico di tutta l’umanità. 

 Le sofferenze dell’umanità

 Le maggiori sofferenze dell’umanità

vengono causate da coloro che

usano l’energia creativa solo per

sviluppare il loro potere economico,

senza alcun rispetto per il creato e

per la dignità degli esseri umani:

inquinando l’ambiente, fomentando

guerre, sfruttando intere popolazioni,

corrompendo la giustizia ed il potere

politico. Per raggiungere la vera felicità

L’umanità dovrà usare l’energia

Creativa con vera intelligenza.

  La vera intelligenza

 L’umanità mostrerà la sua vera

intelligenza solo quando sceglierà

di mettere l’evoluzione materiale

al servizio di quella spirituale allo

scopo di garantire a tutti gli esseri

umani, nessuno escluso una vita

dignitosa. L’evoluzione materiale

fine a se stessa porta gli esseri

umani all’egoismo e alla violenza;

a raggiungere solo fragili successi;

e a provare solo effimere sensazioni

di gioia, alternate a stati di profonda

solitudine e tristezza.

Solo attraverso la vera intelligenza

l’umanità  riuscirà ad avere quella

forza spirituale necessaria per

raggiungere la vera felicità,

per prendere coscienza della

grandezza del creato

e per non sentirsi più sola

nell’universo, ma parte attiva

nella realizzazione di un

meraviglioso progetto d’amore.

 

Le nostre debolezze

 

L’invidia, l’ira, l’odio, la vendetta, la

violenza, ed altre forme di debolezza, che

molto spesso si manifestano nei rapporti

umani, rivelano la presenza di grandi paure,

generate dalla mancanza di una forza

spirituale basata sull’amore e sul rispetto

della dignità di ogni essere umano.

In questi casi non basta promettere a se stessi

di non cadere più in certe debolezze,

perché le buone intenzioni non aiutano a

superare le cause che hanno generato tali

insicurezze. Occorre invece analizzare la vita

passata e riflettere sulle situazioni vissute.

Il più delle volte le insicurezze nascono

da un profondo stato di sfiducia verso

se stessi, determinato dal tipo rapporto

avuto con i propri familiari, con la scuola

e con il resto della società. Le persone 

molto sensibili avvertono immediatamente

la sfiducia degli altri nei loro confronti.

Si diventa allora timidi, complessati,

insicuri e convinti di non essere accettati

a causa di presunti difetti fisici o psichici.

E la maggior parte delle persone che

rimangono vittime di tali paure diventano

particolarmente insicure e molto spesso

si rifugiano in una  triste e tormentata

solitudine, caratterizzata dalla costante

ricerca di qualcuno o di qualcosa che possa

aiutarli. A volte, arrivano ad assumere

comportamenti che peggiorano la loro già

difficile esistenza. La loro vita diventa una fuga

continua da situazioni difficili, generate da rapporti

conflittuali con le persone il cui comportamento rompe

 il loro fragile equilibrio, causando reazioni emotive

che possono manifestarsi anche in azioni violente.

 

   

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

MENO ARMI......PIù AMORE

Post n°5 pubblicato il 08 Luglio 2009 da messaggerodidio2009

                (UN TUO COMMENTO DI CONSENSO EQUIVALE A UNA FIRMA)

MENO ARMI.....E PIU' AMORE

RACCOLTA DI FIRME

 

PER INVITARE

 

TUTTI GLI  STATI MEMBRI DELL’ONU

 

A PORRE FINE ALLA MORTE

PER FAME NEL MONDO

 

 


O G N I    G I O R N O  

 

1 0 . 0 0 0   BAMBINI

 

VENGONO CONDANNATI A MORIRE

 

PER MANCANZA DI CIBO  

 

 

La  FAO, l’UNICEF e le associazioni di volontariato sorte  in tutto il mondo non sono riuscite a porre fine a  questa vergognosa strage.

 

 

 


Con la presente raccolta di firme s’invita lo Stato Italiano a presentare all’ONU la seguente proposta:

 

visto il persistente problema della fame nel mondo, che da molti decenni causa ogni giorno migliaia di morti - uno sterminio che per sofferenze e numero di vittime ( oltre 100 milioni di morti  negli ultimi due decenni ) non trova confronti in tutta la storia dell’umanità - s’invitano tutti gli Stati Membri dell’ONU a versare il 10% delle spese militari, previste nei loro bilanci, in un fondo da  istituire  presso l’ONU.

Con tale fondo si dovranno finanziare tutte quelle opere necessarie per eliminare, nel più breve tempo possibile, la morte per fame in tutti quei Paesi indicati negli  ultimi rapporti  della FAO e dell’UNICEF.

Tutti gli interventi da effettuare, dovranno essere progettati e realizzati in collaborazione con la FAO e l’UNICEF, e dovranno essere diretti e coordinati da una squadra di esperti scelti dai Paesi partecipanti. Ogni sei mesi dovrà essere reso pubblico un rapporto dettagliato sui lavori eseguiti.

­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­

­­­­­­­­_________________________________________________________________________________

 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »