Creato da duranlove il 26/08/2009

semplici pensieri

un semplice blog rinchiuso nel mondo di internet

 

 

SFRUTTAMENTO! ONDATA DI VERGOGNA PER UN RISTORANTE BIELLESE

Post n°3 pubblicato il 01 Settembre 2009 da duranlove
 

Biella 31/08/09

 

alle ore 3 del mattino è accaduto un grave incidente stradale di un camioncino merci della ditta Ristoralp di Biella.

Alla guida del mezzo vi era un ragazzo appena ventenne, al suo fianco un passeggero, sempre dipendente della ditta.

Il ragazzo era da tre giorni che lavorava senza sosta per continui catering della catena di ristoranti biellesi, facendo turni da 20 ore.

Quel giorno aveva iniziato a lavorare alle 07:00 del mattino.

Strade buie, un colpo di sonno, ed ecco che alle 3 del mattino del 31 agosto si va a schiantare per le vie di Cossila.

Nessun danno fisico per lui, una microfrattura per il passeggero, ma molto spavento e paura.

Si è cercato di seppellire l'accaduto.

Per evitare che a causa di controlli futuri i dipendenti potessero dire gli orari di lavoro, è stato distribuito oggi stesso un foglio con orari FALSI da imparare a memoria e da recitare davanti a polizia o chicchesia.

Le vergogne di questo ristorante non finiscono qui.

Dipendenti sottopagati fino a un minimo di 500 euro al mese per 16 ore al giorno.

Magari con contratto a chiamata, 150 euro in bianco e il resto in nero.

Con questo tipo di contratto si paga ogni singolo servizio svolto.(es 50 euro per il pranzo)

In base a quanto scritto precedentemente, per lo Stato loro hanno lavorato 3 volte, 150 euro in bianco.

Invece hanno svolto 56 servizi pagati 10(350 euro in nero)

Ma questa vicenda non può restare impunita.

Queste vergogne... questi soprusi.

Basta.

 
 
 

L'amaro destino(?)

Post n°2 pubblicato il 26 Agosto 2009 da duranlove
 
Foto di duranlove

Alla nascita ognuno di noi ha le stesse possibilità di successo nella propria vita.
Già due minuti dopo si è classificati come possibili vincenti o perdenti, a seconda delle rispettive famiglie natali.
Senza contare la posizione sociale, la città...
Più avanti influeranno anche il carattere, la propria perseveranza e la forza d'animo. Ovviamente tutto dipende anche dalle ispirazioni.
Ma cosa davvero riesce a illuminare certi elementi mentre altri vengono lasciati a marcire nell'oscurità destinati a sprofondare nell'osceno e nel ridicolo?
Una bella domanda direi...
Ora vi pongo un quesito più semplice.
Sperando di poter ottenere risposte.
Due ragazzi perseguono il medesimo sogno: diventare cantanti.
Le strade che percorrono sono diverse, con diversi ostacoli e diverse gratificazioni.
Uno dei due, nonostante le continue lotte, le continue prove e i propri sforzi non riesce a sfondare.
Inizia con lo scrivere una canzone, poi due, riesce a produrle spendendo tutti i suoi risparmi, e le propone a un produttore.
Questi la boccia.
Riprova con un altro produttore...che promette tanto e alla fine rende poco.
Inizia a cadere in un turbinoso vortice di inganni e di violenze psicologiche,magari anche vendendosi per "favorini" per poi alla fine arrivare a produrre un video che era pure meglio se non lo girava per lo squallore.
L'altro ragazzo, senza molti sforzi riesce a imboccare una buona strada e gli eventi si susseguono da soli per farlo poi giungere all'obbiettivo desiderato.
Perchè?
Sarà la famosa camicia con la quale alcuni fortunati nascono?
Sarà l'eterna ingiustizia(o forse il contrario) presente in questo strano mondo?
Qualcuno ha qualche opinione da esporre?
Spero davvero di si

 
 
 

Lavoro e vacanze

Post n°1 pubblicato il 26 Agosto 2009 da duranlove
 
Foto di duranlove

eccoci qua,
un'altra lunga, calda ed entusiasmante estate si appresta al suo termine.
I ricordi ancora vivi delle lunghe serate in spiaggia, dei bagni, delle risate con gli amici e dei(aihme! ci sono pure quelli) compiti a casa.
Con tutti questa sfilza di ricordi si aggiunge però l'imminente ritorno a casa, il recupero delle vecchie abitudini e il fatidico primo giorno di scuola....
il primo di una lunga serie...
e si avvicina anche la ripresa degli incontri dello SPAF!, interrotti a inizio estate per ovvi motivi vacanzieri...
 
Vacanzieri per tutti?
Qui sorgono i primi dubbi...
C'è per caso qualcuno di voi lettori che anzichè svagarsi al ritmo di ritmo latino e ballate in discoteca si è rimboccato le maniche fiondandosi a strombattuto su lavoretti e lavoroni??
 
Per molti di voi...la fine dell'estate vuol dire anche la fine di un supplizio, di un oblio chiamatosi LAVORO!
Ogni anno che passa gli studenti lavoratori diventano sempre più numerosi, sarà per la crisi, sarà per propria coscienza, ma tutto ciò è utile per la crescita interna di un ragazzo.
Per alcuni si sarà trattato solo di un gioco, di uno stage...
per altri si è trattato di una vera e propria esperienza di vita, in cui il giovane lavoratore ha compreso l'importanza dello studio e la difficoltà del lavoro.
Che sia proprio vero che ogni età ha le sue esperienze, belle o brutte che siano?
I genitori quindi avranno ragione su questo frangente?
Noi adolescenti vogliamo crescere senza rimpianti?
Vogliamo davvero arrivae a trent'anni e rimetterci a studiare, a comportarsi come ragazzini, ballare nelle discoteche ed illudersi  un poco di avere l'opportunità di correggere i propri errori adolescenziali?
 
Basta un pò di impegno...
un minimo di consapevolezza...
e voglia di mettersi in gioco...

 
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

gioria.franco0mariomancino.mDomesticat1960dromerolFilgek36Uomo_quarantaTUCIDIDE1gianlucafedele.itvianafaInvisibleEagleroby5990ThE_DrEaMeR87BeltrA_85FRAGALFIONEmabe777
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963