Creato da: meninasallospecchio il 28/04/2012
un concept blog (non so che voglia dire, ma mi sembra figo)

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

marco.ferriosimona_77rmgabar68giovanni80_7kora69wxzycalaazzurrPat_962tetro65impelgioanima_on_linevirgola_dfFLORESDEUSTADladyhamletcassetta2
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 44
 

 

 
« Ultimo tango a NapoliIl futuro? No, grazie »

Babbions on the Facebook

Post n°7 pubblicato il 03 Maggio 2012 da meninasallospecchio

Questo è un pezzo vintage, che ho scritto nel 2008, quando mi sono iscritta a Facebook. Evidentemente avevo poca familiarità con l'uso sociale della rete, da allora è passata parecchia acqua sotto ai ponti, ma appunto... erano considerazioni da babbiona.

Prima puntata.

Incuriosita da tanto sentirne parlare, mi iscrivo a Facebook. Cerco le persone che conosco e non trovo NESSUNO. Questo nonostante io sia sempre stata persona piuttosto socievole; oltretutto ho lavorato in una grande azienda in cui conoscevo centinaia di persone, anche all'estero. Nessuno. Trovo soltanto il mio ex-marito con cui siamo in buoni rapporti e ci scriviamo via mail. Gli scrivo per dirglielo. Mi risponde: FB non è roba per noi, siamo troppo vecchi. Parla per te.

Seconda puntata.

Dopo alcuni giorni mi scrive uno sconosciuto al quale non rispondo. Mi scrivono anche 2 tizie che conosco e delle quali facevo anche a meno. Rispondo e ora una mi propone addirittura di incontrarci. Che si fa in questi casi?

Terza puntata.

Mi scrive un mio ex. All'epoca remotissima dell'università abbiamo trombato come ricci per 2 o 3 mesi. Avevamo 19 anni e, pur non essendo di primissimo pelo né io né lui, dovevamo un po' farci le ossa, per cui abbiamo fatto parecchi... esperimenti. Non propriamente una storia d'amore, ma neanche una cosa che si dimentica.

Mi scrive: sono X Y (nome e cognome), eravamo compagni di università (!?), ti ricordi? (!!!!)

Ma come, ti ricordi?

Abbozzo 3 ipotesi.
a) Non significa nulla, è una specie di formula di cortesia di FB per cui si scrive "sono tizio, ti ricordi?" anche se a scriverti è casomai tua mamma.
b) Significa: una grande donna come te, che avrà sicuramente avuto una vita intensa e meravigliosa, potrebbe non ricordarsi di un essere insignificante come me.
c) Significa: una zoccola come te, che la dà al primo che passa, non può mica ricordarseli tutti.

Rispondo: certo che mi ricordo, senza ulteriori commenti.

Quarta puntata.

Mentre sto ancora rimuginando sulle ipotesi di cui sopra, un secondo messaggio chiarisce che l'interpretazione corretta è la b (!). Scrive il tizio: mi sono sempre chiesto che cosa avessi fatto, eri la migliore del corso (quasi, n.d.r.), mi aspetto sempre di trovarti in prima pagina su qualche rivista.
Bene. Adesso devo scrivergli che nella mia vita non ho combinato un cazzo.
Forse ha ragione il mio ex-marito, FB non è per noi.

Quinta puntata.

Una sera chatto con il mio ex. Mi parla SOLO di lavoro. La cruda verità è che lui si ricorda di me non come bomba del sesso ma come prima della classe. Del resto, ripensandoci, era così anche allora: io lo aspettavo ansiosa per fare sesso e lui si presentava con qualche esercizio di Analisi II da correggere o da farsi spiegare. Come i bambini poveri di don Bosco che per vederlo camminare sul filo dovevano prima dire la preghiera, così io per trombare dovevo prima pupparmi un paio di serie matematiche. Del resto mi ha lasciata lui, forse erano finiti gli scritti del primo semestre. Dannato tamarro opportunista.

Sesta puntata.
Nel patetico tentativo di trovare qualcuno che conosco e avendo ormai capito che FB è roba per gente più giovane, cerco la mia nipotina tredicenne che vive negli Stati Uniti. Trovo alcune omonime, fra le quali una senza foto e senza amici. Le mando un messaggio dal contenuto inequivocabile "Sei mia nipote?". Passano alcuni giorni senza risposta. Nel frattempo scrivo una mail a mio fratello dicendogli che ho provato a contattare sua figlia.

Il giorno dopo arriva una richiesta di amicizia da quel nome: non ci penso neanche un istante e accetto. Vado a vedere e trovo che la tizia ha la mia età e un inquietante indirizzo di mail che non corrisponde per nulla al nome.
Panico. Vado a rileggermi i topic sui forum dove si parla del virus da FB. La cancello immediatamente dagli amici. Oggi mi arriva un messaggio da costei "Mi spiace, non posso essere tua nipote". In che senso? Non è che io abbia una forma di depravazione per cui vado in giro a chiedere alla gente di farmi da nipote. Oppure si riferiva all'età? Tecnicamente una zia può avere la stessa età di una nipote. Comunque OK, non è lei, ma perché a questo messaggio è seguita una nuova richiesta di amicizia? Perché vuole farmi amico, perché abbiamo lo stesso cognome? Mah!
Adotto la misura di prudenza di non accettare contatti da sconosciuti, ma mi sento un po' in colpa, come se fossi scortese. Forse non ho lo spirito giusto.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog