Un blog creato da prolocoserdiana il 22/02/2010

SAL&ALLEGRABAND

Fra noi e voi

 
 
 
 
 
 

IL MIO MONDO, LA MIA REALTA'

Il mondo a colori di Sal&Mary...
Pelosetti compresi...

 
 
 
 
 
 
 

BEVERE NON E' FACILE

BENITO URGU: BEVERE NON E' FACILE

 
 
 
 
 
 
 

INDUSTRIA CASEARIA ARGIOLAS DOLIANOVA

Il Caseificio di mia moglie Mary e
mio cognato Antonello. Provate
i loro formaggi e poi mi direte...

 
 
 
 
 
 
 

NON MI ABBANDONARE

IMMAGINE

 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« Emozioni represse e memo...Alter ego: cos'è e perc... »

Troll sul web: i professionisti dell’insulto online sono ormai il 30% degli utenti in Italia

Post n°1770 pubblicato il 21 Ottobre 2020 da prolocoserdiana
 

immagine

Il caso di un simbolo del Dio Pallone trattato dal popolo internauta come il peggiore dei delinquenti, non è un episodio isolato, e anzi nella sua gravità è solo la più recente conferma di un fenomeno che sta mettendo sotto pressione, e sotto scacco, l’intero universo del web: l’avanzata, manu militari, dei trolls. La sentenza di un’inchiesta sull’ultima copertina di Time fa impressione per la sua perentorietà: “I trolls stanno trasformando il web in un pozzo nero di aggressione e di violenza”. Con diversi effetti collaterali, tra i quali ci sono da includere perfino i rischi di una perdita di centralità di Internet, con fughe di massa dai social, dai siti, dai vari business che gravitano attorno alla Rete e alla sua quotidiana evoluzione tecnologica.
Il potere dei trolls non è una novità, e sulle cattive maniere che dilagano su Internet, a tutti i livelli, compreso l’uso come sfogatoio di social popolarissimi tipo Facebook, esiste ormai una letteratura. Ma il fatto nuovo, lo scatto in avanti, che potrebbe essere devastante per tutta l’impalcatura del web, è l’aumento esponenziale di questa tribù, di questa disumanità della Rete che ha come unica missione l’insulto, l’aggressione, la violenza, la guerra cibernetica.
In Italia si calcola che i trolls siano, potenzialmente, il 30 per cento degli utenti che si concentrano nell’attività di commentatori. Fermarli è praticamente impossibile, nonostante l’industria che si è creata attorno al fenomeno: società specializzate nell’offrire “moderatori” di commenti, studi legali che scendono in campo per tutelare l’onorabilità delle vittime, cyber detective che vanno a caccia di trolls per renderli inefficaci. Nulla è veramente efficace.

immagine

E troll permettendo vediamo di trascorrere un'altra giornata all'insegna della serenità e del sorriso. Bye sal

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 

immagine

 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

blaskina88g1b9monellaccio19saverio.anconafrancy71_12simosimobspazzadimesempregabriele.clarifleurbleu17soltanto_unsognolam4tino5828fedechiaraMarilena63
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom