Un blog creato da prolocoserdiana il 22/02/2010

SAL&ALLEGRABAND

Fra noi e voi

 
 
 
 
 
 

IL MIO MONDO, LA MIA REALTA'

Il mondo a colori di Sal&Mary...
Pelosetti compresi...

 
 
 
 
 
 
 

BEVERE NON E' FACILE

BENITO URGU: BEVERE NON E' FACILE

 
 
 
 
 
 
 

INDUSTRIA CASEARIA ARGIOLAS DOLIANOVA

Il Caseificio di mia moglie Mary e
mio cognato Antonello. Provate
i loro formaggi e poi mi direte...

 
 
 
 
 
 
 

NON MI ABBANDONARE

IMMAGINE

 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« La città senza macchine e stradeLa Disney mette "il bol... »

Doomscrolling: cos'è e perché fermarlo

Post n°1867 pubblicato il 26 Gennaio 2021 da prolocoserdiana
 

immagine

Le assorbiamo senza rendercene conto. Sono le notizie tristi, negative o preoccupanti che invadono i social network e la nostra vita quotidiana. Attenzione, perché gli effetti psicologici che esercitano sulla nostra mente possono essere pericolosi.
Gli psicologi di tutto il mondo hanno lanciato l’allarme su una dinamica sempre più diffusa e preoccupante. Doomscrolling è il termine che definisce la nostra recente ossessione per le notizie negative o deprimenti. Disastri naturali, storie di persone che hanno perso i propri cari, notizie allarmanti dell’ultima ora, etc.
Molti di voi staranno scuotendo la testa, dicendo di “no, io non sono vittima di questa cattiva abitudine”. Eppure, inconsapevolmente lo facciamo ogni giorno. Cadiamo nella trappola perché la pubblicazione di notizie negative negli ultimi tempi supera di gran lunga quella delle notizie positive. In altre parole, siamo esposti a questi stimoli dall’impatto psicologico negativo.
In un contesto segnato da cambiamenti e incertezza costante, non è raro sentirsi sempre più dipendenti dal nostro smartphone e, in particolare, dai social network. “Doomscrolling” è un termine di recente coniazione, comparso per la prima volta su Twitter nel 2020 per definire l’improvvisa voglia di leggere notizie deprimenti o negative.
Il doomscrolling raggiunge quasi qualunque generazione che abbia accesso alle nuove tecnologie. Le cattive notizie, tuttavia, sono una costante anche del mezzo televisivo, per cui potremmo notare che i nostri cari più anziani sono maggiormente dipendenti da questi “prodotti”, da queste informazioni di carattere negativo, triste o allarmista.
In un contesto come quello attuale, vogliamo tenerci informati e, in generale, l’esposizione ai social network è maggiore. Abbiamo più tempo e siamo più preoccupati. L’incertezza pesa e vogliamo sapere cosa succede nel mondo quasi ogni secondo. La mente si trova in un perenne stato di allerta e sovraeccitazione e questo questo ci rende, in gran parte, dipendenti dalle brutte notizie.

immagine

La strategia per attenuare l’impatto del doomscrolling è evidente: ridurre il tempo che trascorriamo sui social network. Una considerazione che sembra così evidente è, in realtà, più difficile da attuare di quanto pensiamo.
Sorriso  per una serena giornata, by Sal

Commenti al Post:
lascrivana
lascrivana il 26/01/21 alle 07:04 via WEB
Bellissima cover. Anche per te di Battisti è un mito. Intramontabile. "Al vento avrebbe detto di" ... Mi ricorda uno dei miei primi post su Libero community che, in un certo senso ha intrigato molto. Bei ricordi. Buongiorno Sal. Per quanto riguarda il post, mio malgrado sono triste per un reale che mi mette molta ansia. In rete e in TV cerco sempre di qualcosa di leggero.
 
soltanto_unsogno
soltanto_unsogno il 26/01/21 alle 11:09 via WEB
Sto cercando di evitare notizie brutte, litigo spesso con mio marito che vede solo trasmissioni che parlano di covid, ormai se ne parle su quasi tutti i canali, compri il giornale e quasi tutta cronaca nera, qui in rete cerco di alleggerire la mente ascoltando musica e postando anche cavolate, mi aiuta a tenere la mente in allegria, ma certo e' che tra la politica e questo maledetto covid ci sta distruggendo la nostra psiche, anche lo stare chiusi in casa non ci aiuta..ora vado a mangiarmi una cucchiata di cioccolato al pistacchio, ottimo rimedio per darmi un po' di allegria..ne vuoi un po'? Ciaooooooooo
 
francy71_12
francy71_12 il 26/01/21 alle 12:11 via WEB
ciao Sal bellissima cover , concordo con quello che hai scritto io ultimamente quando vedo post su social che non mi piacciono cerco qualcosa di piu leggero anche perchè in questo periodo sono stanca di brutte notizie ho bisogno di vedere o leggere notizie positive sereno martedì
 
g1b9
g1b9 il 26/01/21 alle 12:27 via WEB
Niente social, li odio, ma per quanto si stia lontano dai media c'è un momento in cui è difficile non aggiornarsi. Ecco allora la pioggia di cattive notizie, a cui è difficile sottrarsi, lasciandoci ferire ogni giorno di più in quei luoghi dove fiducia e speranza albergano. La vita oggi è quella e non ci permettono di cambiarla, anche volendo!. Ciao Sal, un sorriso:)Giovanna
 
saverio.ancona
saverio.ancona il 26/01/21 alle 14:57 via WEB
Leggendo il tuo post, mi rendo conto di una grande verità, spesso sconosciuta, viviamo vittime del pc e del telefonino, succubi dei messaggi che ci guidano e, accettiamo che la nostra vita venga portata mano a manoda chi ci usa. Buon pomeriggio!
 
fleurbleu17
fleurbleu17 il 26/01/21 alle 15:11 via WEB
Penso che lo smartphone distruggerà del tutto la socializzazione dal vivo e dell' avere emozioni per qualsiasi motivo. In questi giorni al TG ci sono notizie di minorenni che perdono la vita per colpa di "sfide" virtuali assurde!! I genitori dovrebbero essere più vicini ai loro figli e avere maggior dialogo con loro. Dialogo che ormai è scomparso del tutto tra adulti o tra genitori e figli. Non c'è da aggiungere più nulla, sappiamo che il WEB ha messo chiunque nella sua rete come tanti pesci, insomma succubi del virtuale. Ps: Cover magnifica di Battisti. Complimenti a voi. Un sorriso globale. Ciaooooo
 
monellaccio19
monellaccio19 il 26/01/21 alle 18:34 via WEB
Fatalmente, è necessario parlare di limiti e no di dosi massicce. L'informazione ahimè, occorre, magari centellinata, ma è necessario assorbirla. Io poi, specie per persone che conosco e/o parenti e amici, vado in ansia alla prima notizia di uno...starnuto fatto in maniera impropria!!! L'invito è giusto: vivere senza scossoni evitando colpi maligni alla nostra stabilità emotiva. Buona serata Sal.
 
blaskina88
blaskina88 il 26/01/21 alle 22:36 via WEB
É proprio così Sal, la pubblicazione di notizie negative supera quella delle notizie positive. Infatti anche in tv non si parla d altro che di sciagure e di catastrofi. Ps. Grande mito Lucio Battisti, complimenti Erick e Sal.
 
neopensionata
neopensionata il 27/01/21 alle 01:10 via WEB
Piccoli gesti come un sorriso, un cenno, una parola giusta, son quelli che rafforzano il piacere dell'amicizia.. Hanno il dono involontario di alleggerire i tuoi pensieri. Buon mercoledì !!!!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 
 
 
 

immagine

A tutte le amiche di Blog e non che ci sopportano
e condividono con noi parte di questa community:
SAL&ALLEGRABAND

 
 
 
 
 
 
 

immagine

 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

prolocoserdiananeopensionataROSSA.LUNA40pi.scifopokerinadepressablaskina88Alessandro_ManieriLucas1405gianniskymonellaccio19saverio.anconameme49fleurbleu17maps.14giuliana.foto
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom