Creato da: toposamurai77 il 30/01/2007
un blog interamente dedicato alla naginata, con aggiornamenti su stage, incontri e manifestazioni.

Contatta l'autore

Nickname: toposamurai77
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 45
Prov: TO
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

FuroreNero.Xroberto.braccianteirene.rguido.dagnino1949filofilo1978claudiocavinakingmob0vivianacotugno1978ziapatri74gadgetgadgetvalerio.grazia1Dottorpestemiki59mRosyFerrocastellazzi.davide
 

Ultimi commenti

siamo tutti con te sensei!!!
Inviato da: stevek
il 27/06/2007 alle 19:17
 
Ciao!!! Finalmente ce l'ho fatta a lasciarti un...
Inviato da: zagara70
il 26/06/2007 alle 12:15
 
ma lo sai che somigli a Nakano Sensei, nei modi...
Inviato da: stevek
il 25/06/2007 alle 12:08
 
grazie a te per averci permesso di partecipare grazie a te...
Inviato da: stevek
il 29/04/2007 alle 18:17
 
Un bel week end! Nel rpossimo spero di avere un esperienza...
Inviato da: RusselKane
il 26/04/2007 alle 18:51
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« LETTERE DA IWO JIMAMessaggio #13 »

NAGINATA RITMICA

Post n°12 pubblicato il 08 Marzo 2007 da toposamurai77

...Ebbene si, amici. Questo è un blog che vuole occuparsi di naginata quindi... vi propongo un tema a me molto caro ma, temo, altrettanto discusso.

LA NAGINATA RITMICA

Esiste ed è oggetto di gara ai campionati mondiali (che tra l'altro quest'anno si svolgeranno il primo week-end di settembre a Bruxelles e a cui vi consiglio di venire).

In Giappone è sicuramente molto più diffusa, anche perchè, come mi spiegava un maestro giapponese, le ore di lezione sono di molto superiori alle nostre e quindi ci si può dedicare a più aspetti della stessa disciplina. In Europa purtroppo la naginata ritmica è molto meno praticata ed apprezzata. Credo che il problema nasca da alcuni nostri retaggi culturali: le arti marziali DEVONO essere manifestazione di spirito combattivo, dell'antico spirito samurai. E giù... a vedere manifestazioni di forza e virilità, "e che vinca il più forte".

E' solo una mia modesta opinione, ma la naginata ritmica ci dà l'occasione per fare una riflessione più ampia, che abbracci le arti marziali in genere... E' vero, tutte le arti marziali giapponesi sono retaggio dell'antica vita samurai. Ma ci dimentichiamo sempre (o forse non vogliamo ricordarcene) che i samurai, oltre a combattere e a sviluppare la loro forza, erano conosciuti per i loro studi, praticavano shodo, amavano il teatro kabuki, scrivevano haiku, sedevano sotto i ciliegi per apprezzarne i fiori e i loro colori. E allora perchè non la naginata ritmica? Forse perchè rende più evidente aspetti, più vicini allo spirito femminino (ma poi chi l'ha detto?), che non vogliamo riconoscere?

Le arti marziali sono ricerca di armonia, con sè stessi e con il mondo. A chi pratica aikido non è mai capitato di eseguire una tecnica, dinamica, veloce e, facendola bene, provare come la sensazione di "danzare" ("fluttuare" crea meno problemi?) nell'aria? Ebbene, la naginata, in tutte le sue manifestazioni, dallo scontro fisico, duro, in bogu, all'esecuzione di kata, alla ritmica E' armonia, è la ricerca di una fusione tra il proprio spirito e la propria arma... il mio spirito, quando pratico una delle mie amate discipline, spesso danza. Di gioia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/shiseinaginata/trackback.php?msg=2391212

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
RusselKane
RusselKane il 08/03/07 alle 16:29 via WEB
Concordo con quanto da te scritto. In effetti è il percorso della via interiore che si manifesta all'esterno ed in tutto il nostro essere e non viceversa. Solitamente chi sente parlare di arti "marziali" ma non le conosce veramente ha sempre delle idee preconcette ed errate. Un pò come quei praticanti che arrivano tutti eccitati e poi si rendono conto che occorre tempo studio ed autodisciplina per avere dei risultati e li vedi sparire e rivolgersi ad arti più "commerciali". Alla fine quello che conta è il tuo benessere, è il superare le tue difficoltà contro te stesso per crescere e migliorare, l'aspetto virile o combattivo possono essere un incentivo ma rappresentano solo un aspetto. Kiss Kiss RK
(Rispondi)
 
stevek
stevek il 08/03/07 alle 16:30 via WEB
tutto ciò ha un nome: iki, che riducendone molto il concetto viene talvolta tradotto con eleganza... iaido è iki, aikido è iki, jujutsu,karatejutsu è iki, shodo chanoyu è iki, kyudo è iki...anche la naginata delle koryu è iki ...ma è iki alzarsi al mattino,lavarsi e andare al lavoro, parlare con le persone,andare in bagno dormire...amare... se avessimo più iki anche l'amore sarebbe più..."elegante" se vuoi..."kuki shuzo, la struttura dell'iki, adelphi" ciao e a presto nyoho
(Rispondi)
 
robbigalli
robbigalli il 11/03/07 alle 18:35 via WEB
Sai che so veramente poco della naginata? Cosa mi consigli?
(Rispondi)
 
stevek
stevek il 12/03/07 alle 10:17 via WEB
naginata: la lama di una spada sopra un bastone... le tecniche della spada, più le tecniche del bastone più le tecniche della lancia...lame forgiate con cura....dimensioni variabili...come le alabarde occidentali tante forme e diversi sitemi di maneggio. con la lancia e l'arco, erano le armi predilette, prima del tachi...in qualunque scuola eri addestrato al suo utilizzo,soprattutto perchè da spadaccino dovevi difenderti dalle armi lunghe...
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.