Creato da huvec il 12/06/2007

restonudoe manifesto

contro la legge biagi

 

 

« caro ministroMessaggio #12 »

Post N° 11

Post n°11 pubblicato il 18 Ottobre 2007 da leg75
 

Il dibattito sul lavoro precario, una realtà che ormai riguarda almeno due generazioni, è, a mio modesto parere, viziato da alcuni luoghi comuni e da carenza di informazioni. Cominciamo dalla Legge Biagi. Sgomberiamo il campo dall'idea che la legge 30 abbia creato il lavoro precario nel nostro paese. Infatti a livello legislativo le misure di flessibilità nel mercato del lavoro sono state massicciamente introdotte con il pacchetto Treu del 1997. Se non sbaglio votò a favore anche Rifondazione. Vero è che la legge 30 ha forse allargato alcune maglie nella disciplina previgente, ma non ha avuto questo impatto rivoluzionario. In fondo il contratto a progetto è uguale al cococo, ha cambiato solo nome. è anche vero che la legge 30 ha previsto degli strumenti che rendono più facile la lotta a certe odiose forme di sfruttamento. Tutto abbiamo applaudito quando gli ispettori del ministero del lavoro hanno sanzionato i call center e ordinato la trasformazione dei contratti in essere in contratti di lavoro subordinato. Ebbene, tali provvedimenti sono stati previsti dalla legge 30. Invece dal dibattito è quasi del tutto assente il tema degli ammortizzatori sociali. In tutti i paesi con una forte flessibilità del lavoro è previsto un sistema di ammortizzatori sociali, che serve sia a garantire la sopravvivenza quando il lavoro non c'è, sia a integrare il reddito quando questo è troppo basso. In realtà il Libro Verde di Marco Biagi proprio a questo modello, la cosiddetta flexicurity, si ispirava. Peccato che quando si è trattato di tradurne il legge il contenuto questa parte se la siano dimenticata, come s el'erano dimenticata quelli che avevano elaborato il pacchetto Treu. L'Italia è l'unico paese occidentale che non ha una rete di protezione sociale nei confronti di disoccupati e indigenti, soprattutto se giovani. Invece si spendono tante risorse per mandare la gente in pensione a 56 anni con il 90% dell'ultima retribuzione. E i sindacati fanno tassare i precari al 40 per cento per trovare le risorse necessarie a sostnere questo sistema. E poi il problema del lavoro, precario o no, è rappresentato dalla mancanza di investimenti. Questo paese fa paura agli investitori stranieri a causa della burocrazia, del fisco punitivo, della giustizia lenta, ma anche a causa della nostra maledetta cultura che ci rende allergici al rispetto delle regole, per non parlare della criminalità organizzata che rende certe regioni più simili alla Colombia più che a un paese europeo.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/siamoprecari/trackback.php?msg=3439476

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
>> Siamo tutti precari su pEaCe!!!
Ricevuto in data 19/10/07 @ 17:15
Tratto da: Pravda, Venerdì 19/10/2007 Nuovo intervento del direttivo Social-Vaticano sull’occupaz...

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

scotchecolagpmarconebrauner2002pq55red_xsnowhite1francomari65riccard0ooops3zoppeangelosevluialinamarclaudiocbxhuvecmauroporseo
 

ULTIMI COMMENTI

Grazzie!
Inviato da: les jouets, les jeux
il 10/08/2013 alle 10:40
 
ho scoperto ora il vostro blog...un po' me ne...
Inviato da: agodgl11
il 21/10/2008 alle 19:38
 
Auguri per una serena e felice Pasqua...Kemper Boyd
Inviato da: Anonimo
il 23/03/2008 alle 17:15
 
Ma sai cosa mi fa più in.....bip bip? Che poi i *figli di...
Inviato da: Anonimo
il 07/01/2008 alle 19:50
 
Auguri di un felice, sereno e splendido Natale dal blog...
Inviato da: Anonimo
il 25/12/2007 alle 23:12
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom