Varie & eventuali

...insomma me stessa...

Creato da sik87 il 13/12/2007

 

Spazio CARAIBICO:

SI TORNA A BALLARE
settembre 2010

Per tutti gli appassionati di Caraibico di L'Aquila e dintorni, informo che le serate danzanti in cui scatenarsi sono le seguenti:

Martedì dalle 23.00
Bar MARACANA'
(Località Coppito, L'Aquila)

ingresso gratuito

Venerdì dalle 23.30
Discoteca AQUILA BIANCA
(Località Fossa, L'Aquila) 

ingresso 5 € con consumazione

 

Ci vediamo in pista salseri...


 

 

Spazio FOTO:

Fabio & me

Sara & me


Morganti (AE serie A) & me


Terna Arbitrale

 

Tag

 

FACEBOOK

 
 

I miei link preferiti

 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

Contatore sito 

Attualmente online:
site statistics

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Neuschwanstein...il cast......Buon  Natale! »

Il Presepe nel mondo...

Post n°86 pubblicato il 23 Dicembre 2008 da sik87
 

Il presepe si diffonde nelle diverse culture con significative varianti, anche se l'idea di base, quella cioè di ricreare la fatidica scena della nascita del Cristo, resta invariata.
Per quanto concerne la diffusione del presepe nel mondo, possiamo suddividere tutte le varianti presepiali in due grandi macroaree: quella europea e quella comprendente il resto del mondo.

Il presepe spagnolo

Le origini del presepe in Spagna sono da rintracciare all'epoca della dominazione borbonica a Napoli. Infatti, gli scambi e i traffici che si attuarono tra Napoli e la Spagna, influenzarono quest'ultima sulla tradizione della costruzione del presepe durante il periodo natalizio. In Spagna, il presepe si diffuse maggiormente nella regione della Catalogna, grazie anche alla passione di Ramon Amadeu (1745-1821) il più famoso scultore dell'epoca che si dilettava nella costruzione dei pastori in creta. È da ricordare che la prima associazione di appassionati del presepe nacque proprio in Spagna intorno al 1860, anche se quest'ultima ebbe vita assai breve. Si diffuse allora la più importante “ Asociaçion de Pesebristas”, che dal 1921 influenzò anche le successive scuole. Tra i vari appassionati del presepe, si distaccarono alcuni abili artigiani che diedero vita alla “scuola del gesso catalana”, che stravolsero l'idea del presepe allora in voga. Essi diedero vita al cosiddetto presepe “storico”, ossia quello che più riproduce fedelmente paesaggi, costumi e costruzioni della Palestina ai tempi della nascita di Gesù.

Il presepe provenzale

La tradizione provenzale vuole che la nascita del presepe sia da attribuirsi alla Madre Pica che già nel 1200 costruiva rappresentazioni di scene di vita religiosa in Provenza e in Linguadoca. Alcuni studiosi infatti, ritengono che la tradizione del presepe nacque proprio in Francia e che S. Francesco d'Assisi (a cui, per molti, si fa risalire le origini della tradizione del presepe) non fece altro che replicare questa tradizione con alcune significative varianti. Il presepe provenzale è comunque influenzato dai tratti del barocco italiano e non si sviluppò prima del settecento. Per ricreare i pastori si utilizzavano manichini lignei con mani, teste e piedi in terracotta o cera: segno evidente di una influenza dell'artigianato italiano. A livello storico la Rivoluzione Francese spezzò la tradizione del presepe. Tradizione che riaffiorò prepotentemente ai tempi del concordato tra Pio VII e Napoleone Bonaparte. Il presepe entrò nelle case più umili anche grazie all'azione del figurinaio Jean Louis Lagnel, che produceva pastori di argilla, prodotti in stampi, a basso costo.

Il presepio nei paesi di lingua tedesca

La tradizione del presepe nei paesi di lingua tedesca è molto sentita, anche perché leggenda vuole che nel Duomo di Colonia, in Germania, si trovino le spoglie dei Re Magi, qui trasportate da Costantinopoli dall'imperatrice Elena. In molte città come Monaco, Augusta, Norimberga si allestiscono nelle piazze dei veri e propri mercati di Gesù Bambino (letteralmente Christkindlemarket).

Il presepio nei paesi dell'est europeo

Ai paesi dell'est europeo sono riconducibili quattro tradizioni diverse, rappresentate da quattro nazioni diverse: Ungheria, Russia, Polonia e Slovacchia. La tradizione ungherese vuole che il presepe, o Betlemme, si costruisca in un cassa a forma di chiesa o stalla e che sia trasportabile a mano. I personaggi che animano il presepe invece sono fatti di legno o carta o tutt'al più di ovatta e davanti a questa rappresentazione arde costantemente una candela votiva. Il presepe russo è costruito su due piano. Sul lato superiore vengono riprodotti i classici episodi della nascita del Cristo in una grotta; sul lato inferiore, invece, vengono riprodotte scene umoristiche di vita quotidiana e popolare. In Polonia, invece, tradizione vuole che il presepe abbia forma di una cattedrale ricoperta di carta stagnola colorata. Si compone di tre parti: una superiori dove angeli annunciano il tanto atteso evento della nascita del bambino Gesù, in quella centrale viene raffigurata la grotta con il bue e l'asinello, e infine la parte inferiore è costituita da rappresentazioni di contadini polacchi insieme ai Re Magi. Per quanto riguarda la Slovenia, infine, in ogni casa contadina si costruisce un presepio che adornerà un lato della casa definito per questo “sacro”.

Il presepe nel resto del mondo

Il presepio nei paesi dell'America Latina può essere definito un presepe folkloristico a cui si da risalto il sole splendente e l'azzurro dei cieli, in quanto in questi Paesi il Natale ricade in piena estate. In questi luoghi il presepe si diffuse a causa dell'evangelizzazione degli “indigeni” da parte di gesuiti e sacerdoti portoghesi, spagnoli e francesi. In Africa invece, i primi presepi che si costruirono erano fatti di gesso e furono portati dai missionari. Fu difficile riuscire a convincere le popolazioni locali che Dio, avesse sembianze di un neonato bianco. Col passare del tempo il presepe africano si è arricchito di scenografie e materiali maggiormente di origine africana. Nei lontani paesi d'oriente il presepe si affermò soprattutto nelle varie oasi cristiane. Si narra che l'imperatore delle Indie Akbar (1556-1605), nonostante non si convertì al Cristianesimo, provò sempre grande simpatia per questa arte che lasciò diffondere nel suo vasto impero.


...e naturalmente TANTISSIMI AUGURI 
                       PER UN FELICE NATALE... A TUTTI!

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/sik87/trackback.php?msg=6171779

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
amicagio.ad
amicagio.ad il 24/12/08 alle 07:56 via WEB
Un dolcissimo Natale pieno di cose belle! Con affetto ti abbraccio Ambra
 
 
sik87
sik87 il 24/12/08 alle 17:53 via WEB
Tantissimi auguri anche a te...un bacio!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 


 

Contatta l'autore

Nickname: sik87
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 34
Prov: AQ
 

Area personale

 

Ultime visite al Blog

salvo_251carr.angeliciinnografsrlmarterosso76tullietmeloaurorafrange47andrea.giulia5officinadallamassaratabaccheria_zanikekko97.lmarmeniablackvenom1977Tarma83belloni.raffaella
 

 

Spazio FILOSOFIA:

C'è' un solo bene, il sapere, e un solo male, l'ignoranza

Non indagare tutto: tante cose è meglio che restino nascoste

IO SO DI NON SAPERE

«Ecco perché ancora oggi io vo d'intorno investigando e ricercando...se ci sia alcuno...che io possa ritenere sapiente; e poiché sembrami che non ci sia nessuno, io vengo così in aiuto al dio dimostrando che sapiente non esiste nessuno»

"ΓΝΩΘΙ ΣΑΥΤΟN"
(Gnòthi Sautòn, «Conosci te stesso»)

_Socrate_

 

 

Spazio PREMI (1):



Assegnato da

FELICI E SOGNATORI
di 
Francesco 1375
il 1/07/2008

A mia volta lo dedico a tutti coloro che mi aiutano a mantenere sempre vivo questo blog!
...................................................



Assegnato da
FANTASTICANDO !
di 
realgar0
il 4/09/2008

e da
...VIVERE...
di neruda74s
l' 8/09/2008

 

Spazio PREMI (2):

PREMIO IMPRONTA


Assegnato da

FANTASTICANDO !
di realgar0
il 19/09/2008
.............................................


Premio D eci e lode

"D eci e lode" è un premio, un certificato, un attestato di stima e gradimento per ciò che il premiato propone.

Assegnato da
FANTASTICANDO !
di realgar0
il 19/09/2008

 

Spazio PREMI (3)

Assegnato da
FANTASTICANDO !
di realgar0
il 2/10/2008