la bradipessa

alla ricerca dei propri limiti, delle proprie potenzialità e di (un po') di autostima

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: sillylamb
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 42
Prov: MI
 

DEDICATO A S.

 

"Se saprai starmi vicino,
e potremo essere diversi,
se il sole illuminerà entrambi
senza che le nostre ombre si sovrappongano,
se riusciremo ad essere "noi" in mezzo al mondo
e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere.

Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo
e non il ricordo di come eravamo,
se sapremo darci l'un l'altro
senza sapere chi sarà il primo e chi l'ultimo
se il tuo corpo canterà con il mio perché insieme è gioia...                                          


Allora sarà amore
e non sarà stato vano aspettarsi tanto."


Neruda

 

 

 

DEDICATO AL LEO, AL KIMBA E A DIVERIA

immagine

Dio creò il Persiano perchè l'uomo potesse accarezzare il leone.

Dovremmo essere saggi la metà dei gatti. E anche belli la metà.

I gatti sono stati messi al mondo per contraddire il dogma secondo il quale tutte le cose sarebbero state create per servire l'uomo.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 92
 

ULTIMI COMMENTI

Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Meteo
il 06/08/2018 alle 12:03
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Wetter
il 06/08/2018 alle 12:03
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Pogoda
il 06/08/2018 alle 12:02
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Sat24
il 06/08/2018 alle 11:59
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Speed Test
il 06/08/2018 alle 11:58
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vittorio.poion_the_airsteo_lordrigato.mauroplacidoscilinorlandopelusomarygracevirginBasta_una_scintillabombagabriDominioperversoassunta.ghianicharles.cuellofoxylmr06anmic_lecco
 

QUANTI SIAMO?

tracker
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Messaggi del 01/03/2011

MAROCCO 2011, PARTE I: SCIALPINISMO SULL'ATLANTE

Post n°1044 pubblicato il 01 Marzo 2011 da sillylamb
 
Foto di sillylamb

Ed eccomi di ritorno da questa avventura davvero fantastica. Posti favolosi, un gruppo affiatato, paesaggi da sogno. Questa prima parte è quella che mi è piaciuta di più, per i ritmi a me più congeniali e sciare oltre i 4000m con le cime bianche che contrastano contro il deserto a valle è davvero un'esperienza fantastica. E naturalmente un grazie infinito ai miei compagni di viaggio che nn solo hanno reso possibile l'avverarsi di questo sogno, ma sono anche stati maestri pazienti permettendomi di migliorare molto la mia tecnica e nn facendomi mai sentire di peso.

DETTAGLI DI VIAGGIO

Come arrivare: Marrakech è collegata a Milano da voli easyjet giornalieri

Quando andare: i mesi in cui le precipatazioni nevose sono maggiori sono febbraio e marzo e pertanto questi sono i mesi più consigliati per la pratica dello scialp nella regione. Da tener presente che le precipatazioni variano molto da anno ad anno.

Bibliografia e cartografia: Ho utilizzato molte informazioni reperibili sul web. Esistono cmq delle guide francesi che riportano gli itinerari possibili e la Lonely Planet è utile per visitare Marrakech.

Con chi andare: anche se è possibile muoversi in piena autonomia, abbiamo preferito appoggiarci a un'agenzia locale che ci ha permesso di nn preoccuparci più di tanto del programma nè delle prenotazioni dei rifugi ad un prezzo decisamente inferiore rispetto alle agenzie italiane.

Salute e sicurezza: il Marocco è considerato un paese abbastanza stabile e tranquillo, tanto che nn è stato toccato dall'ondata di violenza che ha colpito gli altri paesi nordafricani in questo periodo. Per le assicurazioni sanitarie è equiparato all'Europa. NN ci sono vaccinazioni obbligatorie, consigliato il tifo e l'epatite A. NN c'è alcuna difficoltà a reperire acqua in bottiglia. Ci eravamo portati dietro un numero spropositato di farmaci contro la diarrea e nessuno di noi ne ha avuto bisogno.

I giorno: il vaggio e Marrakech
Siamo atterrati nel nuovissimo aeroporto di Marrakech intorno a mezzogiono. Il recupero bagagli è stato celere e senza intoppi (avevamo messo 2 sci per sacca anche se da regolamento nn sarebbe stato possibile e nn abbiamo avuto problemi di sorta), siamo stati recuperati dal nostro accompagnatore e siamo passati in hotel a lasciare giù i bagagli. Quindi abbiamo avuto mezza giornata a disposizione per girare la città. Si parte dalla piazza di Jemaa el Fna che è il cuore della città con incantatori di serpenti, cantastorie, scimmie ammaestrate, portatori d'acqua. Da sapere che se fate una foto, poi il soggetto si aspetta di venir pagato almeno 10dh (la moneta locale; 10dh = 1€). Si passa quindi nel mercato. Qui i vicoli sono stretti e nn esiste una mappa dell'aerea. Le botteghe sonouna addossata all'altra e molto simili: babbucce, articoli in cuio, spezie, teiere e gioielli in argento... si alternano senza soluzione di continuità. Il fatto è che per me fare acquisti è stato impossibile: appena ci si ferma si viene letteralmente aggrediti dal venditore e poi nn si riesce più a scollarselo di dosso. Inoltre c'è la famosa contrattazione: il prezzo nn è fisso, ma nn sapendo qual è il reale valore dell'oggetto per me era molto difficile portarne avanti una. Quando finalmente si esce dal mercato (e la cosa nn è semplice; io ho adottato la tecnica dell'andare dritto per quanto possibile) ci si ritrova nei pressi del museo di Marrakech (in pratica un palazzo) e della scuola coranica, unico esempio di arte musulmana aperto al pubblico. A breve distanza si trova poi la conceria.  Quindi si riattraversa il mercato (è impensabile girarci attorno) e si visita la kasbah, ossia il quartiere reale con i nidi delle cicogne che spiccano dai tetti.
Mangiare e dormire: a pranzo siamo stati al Riad Limouna, mentre per cena e a dormire siamo stati al Riad Dubai: camere pulite, silenziose e spaziose e cibo buono. Riguardo al cibo, nn è che si mangi male, ma la nostra dieta è stata abbastanza monotona in quanto si basava su una zuppa al cumini che a pranzo veniva sostituita da un'insalata, seguita dalla tajina di pollo, in pratica uno stufato di verdure e pollo o, quando andava bene, da spiedini di pollo o agnello; per dessert immancabili le arance, talvolta profumate con la cannella e il tea verde alla menta.

II giorno: salita al rifugio 
Regione: Marocco
Località di partenza: Imlil, 1600m
Meta: Refuge de Toubkal  (3207m)
Dislivello: 1600m circa
Punti di appoggio: esistono 2 rifugi, il nostro e quello des Mouflon, uno sopra l'altro e assolutamente sovrapponibili per i servizi: c'è una stanza con caminetto che serve anche per asciugare pelli e scarpette e il cui utilizzo costa 20dh/pax/die, alcune sale per mangiare, la cucina, i bagni (standard di pulizia accettabili) con la doccia (avrebbe dovuto essere calda, ma se nn si era il primo la temperatura dell'acqua sarà stata sì e no di 30°C) e i dormitori con i letti a castello senza le coperte; portatevi i sacco-a-pelo pesanti: noi andavamo a letto con una temperatira sugli 8°C e ci svegliavamo con circa 14°C (effetto stalla); le stanze nn sono riscaldate e sono abbastanza umide, cmq rispetto quello che mi avevano detto nn mi sono trovata così male: in fondo siamo pur sempre a una quota ragguardevole a 3200m di quota!
Inoltre lungo tutta la strada si incontrano baracchini che vendono bibite e spremute d'arancia
Difficoltà: E
Periodo consigliato: l'itinerario è percorribile tutto l'anno; io l'ho fatto dom 20-2-11 e ho calzato gli sci 300m sotto al rifugio; già quando siamo scesi molta della neve si era sciolta
Tempo di percorrenza: 4h
Tipo di percorso: traversata su mulattiera (per portare i bagagli e gli sci abbiamo usato i muli fino al limite della neve e poi i portatori)
Itinerario: da Imlil ci si incammina tra gli alberi da frutto e si sale al villaggio soprastante, nei pressi di una piana detritica. La si attraversa e si continua a salire raggiungendo la moschea di Si Chamharouck, ultimo villaggio a quota 2300m con una suggestiva pietra bianca. Si cambia versante passando sulla sinistra orografica e si continua a salire raggiungendo infine i rifugi.

III giorno: salita al Toubkal
Regione: Marocco
Località di partenza: refuge du Toubkal (3207m)
Meta: Toubkal che con i suoi 4165m di è la cima più alta dell'Atlante
Dislivello: 960m circa
Punti di appoggio: nessuno
Difficoltà: BS
Tempo di percorrenza: 3h30 solo salita
Tipo di percorso: A/R per la stessa via
Pericoli oggettivi e materiale supplementare: il pendio a monte del rifugio è molto ripido, per cui in caso di neve molto dura è consigliabile affrontarlo con picozza e ramponi, sci in spalla
Itinerario: dal rifugio, si guada il fiume nel punto più comodo e si affronta il ripido pendio in direzione ovest. Si giunge così ad un pianoro a quota 3500m da dove l'itinerario è assolutmante intuitivo: si tratta di risalire il vallone soprastante, che alterna tratti più e meno ripidi, fino al colle a quota 4000m. Qui di solito si lasciano gli sci (la cresta nn è sciabile e quando siamo andati noi nn c'era nemmeno neve) e si risale l'ampia cresta a sinistra, su pietraia, fino in vetta.
discesa per la via di salita.

IV giorno: 2 4000 in una volta: Ras e Timesguida
Regione: Marocco
Località di partenza: Refuge de Toubkal, 3207m
Meta: Ras (4083m) e Timesguida (4089m)
Dislivello: itinerario con saliscendi per un totale di 1100m circa
Punti di appoggio: nessuno
Difficoltà: BSA
Tempo di percorrenza: 4h solo salita
Tipo di percorso: A/R per la stessa via
Pericoli oggettivi e materiale supplementare: dal colle occorre affrontare un pezzo di cresta leggermente esposto con passaggi facili su roccia (I grado): necessari picozza e ramponi
Itinerario: risalire il vallone alle spalle del rifugio che conduce senza difficoltà al colle Tizi n'Ouagane a quota 3750m (2h; in FOTO, MIA). Qui si tolgono gli sci e si affronta la cresta a destra per trovarsi poi sul plateau sommitale. Rimessi gli sci, lo si percorre ineramente, puntando al colle che separa il Ras dal Timesguida. Si salgono quindi le 2 cime.
Discesa per la via di salita. Se nn si volesse ripercorrere la cresta con gli sci in spalla, è possibile fare un ripido canalino sulla destra che riporta al colle.

V giorno: al cospetto dell'Akioud
Regione:
Marocco
Località di partenza: Refuge de Toubkal, 3207m
Meta: colle a destra dell'Akioud, quota 3850m
Dislivello: 700m circa
Punti di appoggio: nessuno
Difficoltà: BS
Tempo di percorrenza: 2h solo salita
Tipo di percorso: A/R per la stessa via
Pericoli oggettivi e materiale supplementare: canale ripido ma nn difficolto, sufficienti i rampanti
Itinerario: risalire la valle principale alle spalle del rifugio per circa 120m, poi prendere uno stretto ed evidente canale sulla destra, racchiuso tra rocce. Lo si risale interamente, trovandosi poi in un'ampia conca dai pendii più dolci. Risalirla puntanto al colle posto a destra della cima rocciosa dell'Akioud.
Discesa per la via di salita.
Note: la nostra guida voleva portarci in vetta e probabilmente ce l'avremmo anche fatta senza grossi problemi, ma era l'ultimo giorno e ci attendeva la lunga disvesa fino a Imlil e nn volevamo fare troppo tradi, per cui ci siamo accontantati di questo colle che cmq ci ha regalato una divertente discesa su neve primaverile.

 

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: sillylamb
Data di creazione: 26/01/2006
 

immagine

Le montagne sono le preghiere di Dio

 

LE MIE MONTAGNE IN LOMBARDIA (2008-2013)

Provincia di Lecco:
- Grignone per la cresta di Piancaformia (alpinismo invernale)
Giro delle Grigne
- Zucco Sileggio

Provincia di Sondrio:
Pizzo Olano (scialp)
Salmurano (scialp)
- lago del Truzzo
- Surettahorn (scialp)
Bernina (alpinismo)
- bivacco Colombo, Palon de la Mare, monte Vioz (alpinismo)
Disgrazia (alpinismo)
- Gran Zebrù (alpinismo)
- Forcellino (scialp)
- Passo Porcile (scialp)
- il bivacco Ca' Bianca (scialp)
- Da Isola a Frondaglio (ciaspole)
- il lago di Colina (MTB)
-  il Cevedale (alpinismo)

Provincia di Bergamo:
- Bronzone
- Sasna (scialp)
- Mte Misma
Traversata delle creste della Presolana (alpinismo)
- Araralta e baciamorti (ciaspole)
- Pizzo Arera

Provincia di Brescia:
- Adamello (scialp)
- Monte Carone
- Guglielmo (ciaspole)

Provincia di Varese:
- Mte Settetermini (MTB)

 

LE MIE MONTAGNE IN LOMBARDIA, 3

Provincia di Sondrio:
- Punta dgli spiriti (scialp)
Gole Cardinello e lago d'Emet
- Tambò (scialp)
- Cima pesciola (scialp)
- Meriggio (scialp)
- Alpe Bondeno (ciaspole)
- Tresero (scialp)
- Cassandra (scialp)
- Ferrè (alpinismo)
- Scalino (scialp)
- Dosdè (scialp) 

Provincia di Como:
- Bregagno (scialp)
- Cima Pianchette (ciaspole)
- Berlinghera 

Provincia di Bergamo:
- Pizzo delle Segade (ciaspole)
- anello dei Campelli
- Vodala by night (scialp)
- Pizzo del Becco 

Provincia di Lecco:
- San Primo (scialp)
- Legnone da Colico
- Resegone (ciaspole)
- Moregallo (per il canalone Belasa)
- Grignone in invernale 

Provincia di Brescia:
- Frerone (scialp)
- Monte Creino 

Provincia di Varese:
-
 Pizzoni Laveno & Mte Nudo
Piambello (MTB) 

 

LE MIE MONTAGNE IN VALLE D'AOSTA(2008-2009-2010)

LE MIE MONTAGNE IN VALLE D'AOSTA (2011 E SEGG)

- Saron (scialp)
- Oilletta (scialp)
- Col Chavacourt (scialp)
Cima di Creya
- Gran Tournalin
- Roccia nera e Gemello del Breithorn (alpinismo)
- Dome de Gouter (alpinismo)
- Mont Avic
- 2 itinerari con le ciaspole in valdigne: alpeggi Tirecorne e lago d'Arpy
- Spalla W Becca Trecare (scialp)
- Tour Ronde (alpinismo)
- Breithorn Centrale (scialp)
Roisetta (scialp)
- Bieteron (scialp)
- Zumstein (scialp)
- Cleve de Moula
- Gran Cima (scialp)
- Tsaplana
(ciaspole)
- Gran Pays (scialp)
- Croce di fana (ciaspole)
- intorno all becca di Viou
-  da Bard a Machaby
- 2 itinerari in MTB: lago Miserin e Pointe de Chaligne
-  colle Champillon (scialp)
- S. Ambrogio 2011: a piedi sulle mulattiere di Quart, scialp al colle della Croce, ciaspolata notturna all'alpe Arp Vieille
- lago di Zuckie
(ante)cima d'Entrelor (scialp)
- lago Cignana (MTB)
- Bivacco Gervasutti
- Nei valloni di Leviona e Pesson 

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE (2006-07)

PIEMONTE:
Verbano-Cusio-Ossola:
- il rifugio Maria Luisa e il Grieshorn (ciaspole)
- Massa del Turlo
- l'anello di Pogallo
- Pizzo Diei e Monte Cistella
- Corona dei Troggi (ciaspole)
- Monte Massone
- Monte Cazzola (ciaspole)
Provincia di Biella:
- Monte Bo
Provincia di Torino:
-
Colma di Mombarone
Provincia di Alessandria:
- Monti Ebro e Chiappo (ciaspole)
- Monte Tobbio

LIGURIA:
Provincia di Savona:
- L'anello del Beigua
- L'anello del Monte Sordo
- L'anello di Finale
- Da Varigotti a Noli
Provincia di Genova:
punta Martin
il sentiero del Brugneto
- sui sentieri dell'ardesia: Monte Zatta e il Monte S. Giacomo
- Monti Reixa e Argentea

TOSCANA
- nelle foreste casentinesi: le cascate dell'acqua Cheta e il Monte Falterona

ESTERO
Francia:
- il mio Verdon: l'Imbut, il Breis e il Martel
- Cret de la Neige
- Le lac Blanc
Svizzera:
- Val di Campo: il rifugio Val Viola e la forcola di Cardan (ciaspole)
- Poncione d'Alnasca
- Traversata S. Carlo - Foroglio per la bocchetta della Crosa
- Il lago di Cama
- Monte Bar (ciaspole)
- La capanna Cremorasco e il Pizzo Corgella

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE (2008-09)

Piemonte
Provincia di Torino:
-
3 itinerari con le ciaspole dal rifugio Selleries: il lago Laus, il colle del Sabbione, il monte Orsiera
- il Rocciamelone
- il sentiero delle anime
- Punta Mariasco
Verbano-Cusio-Ossola:
- Alpe Veglia e dintorni
- Monte Togano

Emilia Romagna
Provincia di Piacenza:
- Monti Bue, Maggiorasca e Nero (ciaspole)
- Monte Alfeo
Provincia di Parma:
- traversata del parco dei 100 laghi
- Monte Orsaro

Liguria:
-
Manico del Lume (GE) e giro della Palmaria (SP)

Trentino Alto Adige:
Provincia di Bolzano:
- l'Ortles (alpinismo)

Toscana:
Provincia di Massa-Carrara:
- 2 ferrate nelle Apuane: il Monte Forato e il Pizzo Uccello

Estero:
Svizzera:
- capanna Gesero e Monte Marmontana
- Chuebodenhorn
- val Vergeletto, quota 2108
- Magehorn (scialpinismo)
- Piz Grevasalvas (scialpinismo)
- Capanna Poncione di Braga (ciaspole)
- Piz cadreigh (scialpinismo)
- Monte Fumadiga
- Pizzo Claro
- l'Adula (alpinismo)
Francia:
-
Fort de la Croix de Bretagne
- Mont Buet

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE, 3 (2009-2010-2011)

Estero:
Svizzera:
- Poncione di Valpiana (scialp)
- Cima dell'Uomo
- Nella valle dei Cani
Piz lagrev (scialp)
- Breithorn (scialp)
Piz Scalotta (scialp)
- Piz Uccello (scialp)
- Foisc (scialp)
- Piz Rondadura (scialp)
Marocco:
-
scialp sull'Atlante: Toubkal, Ras, Timesguida, colle quota 3850m nei pressi dell'Akioud
USA (California):
- Alta Peak
- Sierra Nevada Summit Lake
- Yosemite North Rim
- Sta Cruz Island

Trentino Alto Adige:
- Rifugio Trivena e Passo delle marmotte (ciaspole)
- Alpe di Villandro (ciaspole)
- valle del Ciamin
(ciaspole)
- ciaspole e torggelen: Cornetto e da Soprabolzano a Collalbo

Piemonte:
Provincia di Torino:
- Dormillouse (scialp)
- Testa di Money (alpinismo)
- Rifugio Mautino e Monte Corbiun (ciaspole)
- scialp e ciaspole in Valle Stretta: Colle di valle Stretta, col des Muandes, lago Verde, vallone di Rochemolles
Verbano-Cusio-Ossola
- Arbola
(scialp)
- Cima Valrossa (scialp)
- Mte Capio
Provincia di Vercelli:
- Monte Bo valsesiano (scialp)

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE, 4

Piemonte:
Provincia di Cuneo:
- Monviso (alpinismo)
- sentiero Frassati in Val Maira
- cima delle Rossette (scialp)
- Cima genova per la cresta Sigismondi (alpinismo)
Provincia di Torino:
- rifugio Jervis e Punta barant (ciaspole)
- Cima del bosco (scialp)
- Cima delle Liste (scialp)
Punta delle vallette (scialp)
Provincia di Novara:
- Mte Fenera (MTB)
VCO:
-
Corno orientale nefelgiù (scialp)
- Monte Faiè
- cima Jazzi (alpinismo)
Provincia di Biella:
- cresta dei carisey (alpinismo)

Emilia Romagna:
Provincia di Reggio Emilia:
- Monte Cusna

Trentino Alto Adige:
- rifugio Lancia e Col santo (ciaspole)
- Tra i masi della val Sarentino

Estero:
Svizzera:
-
Mte Gambarogno
- lago di Canee
- Palù (scialp)
- Bishorn (scialp)
- Punta di Stou (scialp)
- Piz Surgonda (scialp)
- Capanna campo tencia e lago Morghirolo (ciaspole)
Austria:
- Feldalphorn (ciaspole)
Francia:
- Dom de la Neige des Ecrins (alpinismmo)

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE, 5

Piemonte:
Provincia di Torino:
- Punta d'Almiane (scialp)
- Cavalcurt
- Forte di Foens (MTB)
- Roc Peirous (scialp)
- colle della battaglia (scialp)
- prato in fiera (scialp)
- Monte Lion (scialp)
Provincia di Cuneo:
-
Colle Ciaslaràs (scialp)
- Piovosa (scialp)
Provincia di Vercelli:
-
colle della piana (scialp)
- colle Piccolo Altare (scialp)
VCO:
- Corbernas (scialp)
giro dei 5 passi

Trentino Alto Adige:
Provincia di Bolzano:
- anello Brugger Schupfer (ciaspole)
- Laite Va Spiz (scialp)

Estero:
Norvegia:
- scialp alle Lofoten: Fagerfjellet e Stormheimfjellet
Svizzera:
- Septimerpass (MTB)
- Nadelhorn (alpinismo)
- Stotzigen fisten (scialp)
- Tallihorn (scialp)
- Chilchalphorn (scialp)
- Pigna d'Arolla (scialp)
- Strahlorn e Allainhorn (scialp)
- Generoso
Francia:
-
refuge de Gouter
Argentina:
- Cerro des los Cristales

 

LE MIE MONTAGNE ALTROVE, 6

Estero:
Svizzera:
- Chili Bielenhorn (scialp)
- Lucendro (scialp)
- Alphubel (scialp)
Piz d'Emmat Dadaint (scialp)
- Straffelgrat (scialp)
- Einshorn (scialp)
- Weissmies (alpinismo)
- Allainhorn, cresta Est (alpinismo)
- Piz Arpiglia (scialp)
- Piz Mezdì (scialp)
- Boshorn (scialp) 

Piemonte:
Provincia di Torino:
- colle delle Lance (scialp)
- Blegier (scialp)
- Giornalet (scialp)
VCO:
- Basodino (scialp) 
- traversata Veglia-Devero
- Mater & Margineta
alpeggi sopra Cannobio
Provincia di Cuneo:
- Chersogno (scialp)
- Oronaye (alpinismo)
- Colle della Lausa & anello Collalunga (scialp)
Colle Sagneres (scialp) 

Trentino Alto Adige:
- Presanella (alpinismo)
 

Veneto:
Provincia di Belluno:
- Pavione
Mont'Alt de Framont
Provincia di Verona:
- giro delle 5 cime
Monte Sparavero

 

PICCOLE SODDISFAZIONI

Anche se quello a cui tengo di più è la parte "alpinistica", qualcuno ha notato e apprezzato le mie ricette. Questo blog pertanto è segnalato su Petitchef.com

Ricette di cucina