Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 89
 

Ultime visite al Blog

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi del 12/01/2018

 

Storie di Viagra – EFFETTI METRICI

Post n°8413 pubblicato il 12 Gennaio 2018 da sagredo58
 

 

Che sesso e gossip siano gli argomenti che tirano di più sui social non è scoperta recente, interessante è stato però misurarne gli effetti di amplificazione.

 

In particolare verificare che, se il sesso tira, il viagra ne amplifica il tiraggio, così arrivando a dimostrare che il Viagra non delude mai, nel Reale, quanto nel Virtuale!

Dimostrazione che va sempre fatta con dati metrici.

 

Nell'arco degli ultimi 12 mesi il blog di Sagredo ha avuto tre picchi di visite superiori a tutti gli altri:

  • mercoledì 12 aprile, 717 visite in un giorno, quasi 3 volte il normale;

  • mercoledì 30 agosto 2017, 1.008 visite in un giorno, quasi 4 volte;

  • martedì 9 gennaio 2018, 2.579 visite nel secondo giorno dell'esperimento Storie di Viagra, quasi 8 volte il normale.

 

Un'ulteriore tabella può aiutare a confrontare questi tre picchi:

GIORNO

Visite

Pagine Viste

Pag x Visita

Visite

Pagine Viste

Pag x Visita

numero di ...

% rispetto alla media annua

12-apr-17

717

1.124

1,6

270%

232%

86%

30-ago-17

1.008

1.234

1,2

380%

254%

67%

09-gen-18

2.094

2.579

1,2

789%

531%

67%

 

Di che ho parlato ad aprile e ad agosto? Ormai avreste dovuto capirlo, di sesso ovviamente:

  • il 12 aprile ero impegnato a smontare la leggenda metropolitana secondo la quale il Vate, Gabriele D'Annunzio, si è fatto togliere un paio di costole per potersi fare un pompino da solo;

  • il 30 agosto, con una serie intitolata "C'era una volta il sesso", rigettavo il termine Sapiosessuale.

 

La barra dell'istogramma del blog al solo parlare di sesso si drizzava di 3-4 volte rispetto alla posizione a riposo, tipica degli altri argomenti trattati.

 

Eccolo allora l'effetto Viagra: se al sesso ci aggiungi il Viagra, come ho fatto adesso con questo esperimento, la barra dell'istogramma del blog si drizza di ben 8 volte, il doppio che parlando di sesso senza Viagra!

 

L'esperimento si conclude qui, con la dimostrata constatazione che il Viagra:

  • oltre ad impennare il cazzo, se assunto per via orale, nel Reale;

  • dispiegato sul blog impenna la barra dell'istogramma delle visite, facendola crescere del doppio, nel Virtuale!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Storie di Viagra – DELUDERE L’ASPETTATIVA

Post n°8412 pubblicato il 12 Gennaio 2018 da sagredo58
 

 

Quanto al secondo effetto, se il titolo voleva indurre aspettativa, lo svolgersi del testo dei post che compongono la serie voleva invece deluderla.

 

Vero che i post partono con una sorta di insulsa lezioncina medica di base, anomala solo nell'introduzione del Boa costrictor e nell'uso di cazzo invece che di PENE, come detto per indurre aspettativa, ma poi le storielline raccontate, non a caso:

  • non hanno nulla di pruriginoso;

  • piuttosto sottendono perfino una morale che rimette la donna al giusto posto;

  • si spingono a denunciare l'esplicita diffusa difficoltà dell'uomo a palesare l'uso di Viagra a farmaciste, compagne, amici e conoscenti;

  • citano perfino quella che ha le sembianze di una decerebrata barzelletta (non a caso me l'ha raccontata l'angusto), in cui una moglie scoglie Viagra nell'acqua della pasta cosa che fa rimare rizzati gli spaghetti!

 

L'esperimento voleva attrarre per poi deludere, si è verificato questo effetto?

Si, ed è sempre il dato metrico a sostanziarlo.

 

Se con aspettativa arrivi su un blog, su una serie di post, e rimani soddisfatto dall'incipit di quello che inizi a leggere che fai?

  • torni sul blog, a cercare nuovi post, nel frattempo magari esplori il blog;

  • rileggi il post, ne cerchi altri sul medesimo tema;

  • aspetti la puntata successiva, continuando a ripassare per verificare se è stata pubblicata;

  • rileggi all'indietro i post precedentemente pubblicati;

in sintesi ti accanisci sulla serie di post.

 

Cosa provoca questo accanimento?

Fa si che per ogni visita si leggano più post, in questo modo aumentando il numero di pagine visitate per visita.

Questo ho riscontrato ogni volta che ho trattato un argomento d'interesse e non deludente nello sviluppo.

 

Nel caso dei post sul Viagra dell'esperimento le pagine visitate per visita si sono abbattute ai 2/3 della media annuale, poco più 1 pagina per visita invece che delle quasi 2 tipiche.

Arrivi leggi, ti deludi, e scappi, non approfondisci!

Questo è quello che è accaduto coerentemente all'impostazione dei post.

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Storie di Viagra – INDURRE ASPETTATIVA

Post n°8411 pubblicato il 12 Gennaio 2018 da sagredo58
 

Veniamo all'interpretazione dei dati metrici.

 

Il numero di visite superiore alla media annua tra le 8 e le 6 volte è indice di interesse per l'argomento, o meglio di aspettativa.

 

Qual'è l'argomento?

Viagra, certo, ma non basta ...

 

Il titolo adottato, "Storie di Viagra", l'unico atto creativo di tutta la serie, induce l'idea:

  • non di una noiosa trattazione medico-farmaceutica avulsa da una connotazione sessuale;

  • piuttosto di qualche pruriginosa descrizione/confessione d'esperienza sessuale diretta, per inciso motivo per usare la parola cazzo invece che pene (cosa che soddisferà un'acuta lettrice che ha percepito la distonia nei post iniziali della serie);

  • o addirittura di qualche storia erotico/pornografica Viagra centrica.

 

In altre parole il titolo induce un'aspettativa di sesso:

  • l'aspettativa genera visite,

  • il contatore delle visite impenna fino ad 8 volte di più del solito nel secondo giorno!

 

Il fatto che le condizioni più estreme si siano verificate nel secondo giorno è consequenziale alla logica dell'esperimento che, non a caso, è stato condotto su tre giorni:

  • il primo giorno si diffonde l'aspettativa,

  • che poi cresce nel secondo giorno,

  • per infine deludersi, diminuendo, nel terzo giorno.

 

La logica dell'esperimento prevedeva anche un secondo effetto, puntualmente riscontrato ...

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso