Creato da sottoilsegnodileo il 14/05/2010
I GENERI MUSICALI RICHIESTI DAI MIEI AMICI

I miei link preferiti

Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Ultime visite al Blog

alf.cosmosavvbiazoppeangeloteddy060luana.orazi1980luc70dgl0blast45max_6_66gallone4ferrariogisellalubopotocco_di_principessacicinelliluanaataposanto.arcidiacono
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

LA CENSURA E' DI MODA A VARESE.

Post n°109 pubblicato il 24 Gennaio 2012 da sottoilsegnodileo

ESISTE ANCORA LA CENSURA?
Post n°617 pubblicato il 24 Gennaio 2012 da ossurerotte

 

CRONISTORIA DI UNA CENSURA

 

CARISSIMI AMICI E CARISSIME AMICHE, NEL SEGNALARE LA DISCRIMINAZIONE NEI MIEI CONFRONTI TENUTA DAL QUOTIDIANO “ LA PREALPINA “ di Varese, che si definisce “ quotidiano indipendente, nato nel 1888 “, ma invece sfacciatamente di parte, avendomi fornito di volta in volta delle giustificazioni che non stanno nè in cielo nè in terra. Vi invito ad inondare detto quotidiano di proteste e di solidarietà nei miei confronti. Vi lascio per poterlo fare l’ indirizzo di posta elettronica: direttore@prelpina.it

Questa lettera, che, secondo il Direttore non poteva essere pubblicata in quanto sembrava un romanzo, solo perché sono abituato a lasciare uno spazio tra un periodo e l’ altro, è stata da me modificata nel modo sottostante

“ Egregio Signor Direttore,

Con sorpresa a pag.24 nelle cronache della Malpensa mi sono ritrovato la lettera del Sindaco di Sumirago, professor Camillo Brioschi. Ho specificato il suo titolo professionale in quanto mi sarei aspettato piu' raffinatezza e diplomazia da parte del personaggio, che invece ha usato le seguenti parole: " Questo è il nostro nulla, alla faccia di chi continua ad accusarci di non aver fatto niente ". E già: " Chi si loda, s' imbroda "! E qui sta il punto! Cosa ha fatto l' attuale amministrazione?

Esaminiamo di volta in volta gli interventi che l' attuale Amministrazione sostiene di aver eseguito, portando a termine i cosiddetti tre punti fondamentali: 1°) P.G.T.: è noto lo scontro al quale ho assistito nell' aula comunale durante la discussione sul Piano Generale del Territorio e sul quale, tra le altre cose che condivido in pieno, DORIANO TONELLI ha reso un’ intervista alla PREALPINA, a firma Gabriele Ceresa, pubblicata domenica 15 gennaio u.s. Nel corso del P.G.T. ex piano regolatore fu cambiata la destinazione d' uso di alcuni appartenenti a membti della MAGGIORANZA LEGHISTA da agricoli ad edificabili. 2°) I PROBLEMI IDRICI: bisognerebbe ringraziare il buon Dio per un periodo di piogge e di nevicate copiose che hanno caratterizzato questi ultimi quattro anni 3°) I CIMITERI: all' inizio del suo terzo mandato il sig. Brioschi ad una concittadina, che protestava perchè al padre deceduto non fosse stata data una degna sepoltura, ebbe a rispondere all' incirca così: " Signora, di che si lamenta: abbiamo a disposizione 600.000 euro per la sistemazione dei Cimiteri ".Area delle Feste: tale realizzazione merita un discorso a parte. Al di là dei meriti dell’ uno o dell’altro, sarebbe stato piu’ opportuno utilizzare i nostri soldi e non quelli di Giorgetti e intestare l’ area a nome dei tanti benefattori che hanno donato del loro al nostro Comune. Bisogna anche dire che invece di destinare dei fondi per tale area sarebbe stato più opportuno pensare a creare un centro di aggregazione per anziani e giovani.

LASCIO A VOI LETTORI SU QUANTO SU EVIDENZIATO LE OPPORTUNE VALUTAZIONI.

LE MIE, SULL' OPERATO DI QUESTA GIUNTA, SONO IN PARTICOLAR MODO CRITICHE, E A BEN RAGIONE! Qualche anno fa, ebbi a scrivere: " SUMIRAGO CITTA' MORTA " e ripeto questo concetto: nulla è stato fatto per migliorare la qualità della vita dei suoi CITTADINI. Ebbi a proporre al sindaco alcuni punti atti a favorire alcuni interessi della popolazione Sumiraghese, quali: a) la pulizia delle scritte indecorose, che, oltre a deturpare le strade, potrebbero favorire le nuove generazioni ad emulare ciò che i loro predecessori hanno fatto. Tra l'altro, una di queste scritte recita così: " PADANIA LIBERA, TERONI ( proprio così ) ED EBREI LA STESSA FINE: TUTTI AL ROGO "! B) un interessamento, insieme ai Sindaci dei Comuni serviti dai pullman delle FERROVIE NORD MILANO, intervenendo presso la Provincia e la Regione per una migliore distribuzione delle corse, visto che a Sumirago esiste il nulla. c) la installazione di un semaforo a tempi, come ad Arsago Seprio ed altrove, per favorire la libera circolazione dei mezzi, senza causare intralci di sorta.

A distanza di 4 anni l' Amministrazione non ha fatto alcunchè!

ANZI, HA FATTO QUALCOSA DI PEGGIO! E MI DISPIACE SINCERAMENTE CHE IN CIO' IO SIA TRA LE PARTI IN CAUSA. Avrei preferito non essere coinvolto e dedicarmi anima e corpo per gli interessi dei miei amici sumiraghesi coinvolti,con me in un vero atto di " macelleria sociale ", rei di essere assegnatari di appartamenti di edilizia popolare. EBBENE, L' AMMINISTRAZIONE USCENTE, NON SAPENDO COME FARE PER GESTIRE GLI AFFITTI, HA DELEGATO L' ALER ALLA RISCOSSIONE DEGLI STESSI: QUESTA OPERAZIONE COSTA ALL' INQUILINO CIRCA 10 VOLTE TANTO RISPETTO A CIO' CHE PRIMA PAGAVA.

ADESSO CIO' CHE STA FACENDO L' AMMINISTRAZIONE E' PURA PROPAGANDA ELETTORALE, CONCITTADINI NON LASCIATEVI INGANNARE DA QUESTA PROPAGANDA BECERA!

ettore russo ( detto il punzecchiatore ) – SUMIRAGO “

NON PUBBLICATA IN QUANTO SECONDO IL DIRETTORE DEL QUOTIDIANO STAMPATO A VARESE " la prealpina ", la mia non era una lettera, ma un romanzo.

A questo punto, visto che non lascio alcunche' al caso, dopo aver consultato le copie del suddetto quotidiano in mio possesso e visto che altre lettere ben più prolisse delle mie continuavano e continuano ad aver l’ onore della cronaca, ho provveduto ad inviare la lettera riveduta e corretta, con il seguente allegato:

“ Stimatissimo Dott. Provenzi, nel corso della mia vita ho sempre detto " pane al pane e vino al vino " ed non ho mai ingannato colui che mi ha chiesto qualcosa e spesso accettando come ricompensa la sua amicizia e nient' altro.
Per tale motivo mi indigno quando qualcuno mi prende in giro! Mi si dica, pertanto che il Suo giornale , magari non Lei, ma qualche suo collaboratore non vuole che io attacchi in continuazione il Professor Brioschi e la Lega di Sumirago: sarebbe contro la logica del Suo giornale che è un quotidiano indipendente, potrei farmene una ragione ma non mi va di essere preso per i fondelli, assolutamente non mi va!
Sono un tipo pacifico, posso accettare tutto, ma quando qualcuno mi calpesta i piedi, in genere rispondo con un calcio.
Non critico il Brioschi per il gusto della critica, ma per quello che non ha fatto in 20 anni di governo della cittadina di Sumirago.
Lei mi aveva scritto che non aveva pubblicato la mia lettera, perchè avevo scritto un romanzo, ma come avevo detto a Vin.co martedì scorso al Bar di Albusciago che non esiste alcun limite di lunghezza imposto e che se ce ne fosse stato uno, mi sarei regolamentato.
Noto che oltre Armiraglio, pure il dr. Paolo Caravati il 7 gennaio " REPLICA A MACCHI " e anche un certo Angelini Gabriele di Vedano Olona, con la lettera dal titolo " BUONI CONSIGLI " dell' 11 gennaio, per non parlare di altre tre lettere lette nella giornata di oggi, come inviata e pubblicata dall' ex vicesindaco di Gallarate, Paolol Caravati, " e se VIN.CO avesse ragione ", da EmilioVanoni, di Induno Olona, che disserta sulle " OMELIE DI DON ANGELO " e ancora di Gabriele Angelini di Vedano Olona dal titolo " TEMPO PERSO ".
Orbene se il motivo per la mancata pubblicazione della mia missiva fosse stato supportato da uguale trattamento per le lettere in oggetto, non sarei stato qui ad importunarla.
Devo invece rilevare che il motivo può essere un altro, suffragato anche da ciò che mi aveva riferito Coronetti il giorno 18 c.m. ore 9.15 circa al Bar di Albusciago e cioè che la mia seconda email a Lei spedita era sprovvista dell' allegato.
Mi precipitai a casa per controllare la mia p.e.c. e tutto era in ordine e comunque subito rispedii lo scritto.
Ieri verso le 12 ho avvisato Vincenzo, ma ancora stamattina, una mia risposta tempestiva all' intervista del Brioschi non è stata pubblicata: i lettori meritano di sapere la verità!

Ora a distanza circa di due settimane, la mia risposta all’intervista di Brioschi non è stata pubblicata, a questo punto, e non è un ricatto il mio, ma una forma di correttezza e solo per la mia considerazione nei suoi confronti e per l’ affetto per il Suo giornale, prima di agire, L’ avverto che se entro martedì la mia lettera non verrà pubblicata, mi attiverò presso gli altri organi di informazione, compresi quelli telematici, per sensibilizzare l’ opinione pubblica su questo tentativo che vede coinvolto LA PREALPINA.
Chiedo scusa per averti annoiato! Ben distintamente la saluto, ettore russo – Sumirago “

IL TEMPO E’ SCADUTO E VISTO CHE QUANDO PROMETTO MANTENGO, ORA NON AVENDO ANCORA IL QUOTIDIANO IN OGGETTO PUBBLICATO LA MIA LETTERA SENZA UN GIUSTIFICATO MOTIVO, OGNI PROMESSA E’ DEBITO E PARTO CON LA FASE CHE AVEVO PREANNUNCIATO.

Vi ringrazio per il sostegno. ettore russo – Sumirago ( detto ilpunzecchiatore )

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 
 
 

BUON NATALE!

Post n°105 pubblicato il 18 Dicembre 2011 da sottoilsegnodileo

                 

                  

                 

 

Dal Vangelo secondo Luca Lc 1, 26-38.

In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te».
A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».
Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio».
Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso