**TEST**
Creato da albert.z il 31/08/2006
Proposte contro gli sprechi e i privilegi delle caste

https://twitter.com/albertozen" class="twitter-follow-button" data-show-count="false" data-lang="it">Segui @albertozen

 

Contatta l'autore

Nickname: albert.z
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 71
Prov: RO
 

FACEBOOK

 
 

Area personale

 

Ultime visite al Blog

woodenshipalbert.zsilviosorellamariomancino.mpaperinopa_1974Sky_EagleLisa20141quattrozeroquattromassimo.sbandernofiordiloto2dgl0Stolen_wordscile54NoRiKo564oscardellestelle
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

GRILLO

            

Scarica il programma del Movimento 5 Stelle

 

Costi della politica, le proposte dell'Italia dei Valori

http://www.italiadeivalori.it/bastacasta/1/6856-costi-della-politica-le-proposte-dellitalia-dei-valori

 
 

Ultimi commenti

Citazioni nei Blog Amici: 38
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Parlamento pulito: no a impunita'

Basta! Parlamento pulito                                    
 

PRAGMATISMO

NO ALLE IDEOLOGIE, SI AL PRAGMATISMO.

NUOVA COSTITUZIONE COSTRUITA DAL POPOLO

PER REGOLARE I POTERI DEI PARTITI E DEI POLITICI.

NO AI PRIVILEGI DELLA CASTA DI DECIDERE IL PROPRIO STIPENDIO.

SI AL PRINCIPIO CHE TRA STIPENDIO PIU' BASSO E QUELLO PIU' ALTO

DEVE ESSERCI UN RAPPORTO FISSO.

STIPENDI DEI POLITICI IN MEDIA EUROPEA.

STIPENDIO DEL MANAGER NON SUPERIORE A 13 VOLTE

QUELLO MEDIO DELL'OPERAIO DELLA SUA AZIENDA.

NO ALLE STOCK OPTION

NO ALLA FINANZA CREATIVA, NO AI DERIVATI

 

 Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Alcune delle immagini contenute sono prese dal web. Per qualsiasi problema fatemi sapere e verranno rimosse.

 

 

« REGOLE DEMOCRATICHE FONDAMENTALIPER UNO SVILUPPO POSSIBILE »

Cassa integrazione lavorando

Post n°1523 pubblicato il 21 Dicembre 2012 da albert.z
 

https://www.facebook.com/zennaroalberto?sk=notes#!/notes/alberto-zennaro/cassa-integrazione-ma-lavorando/10151324395234241

Oltre alla cassa integrazione occorre un nuovo sistema che faccia superare meglio la crisi. Per le imprese in crisi, CON IL SISTEMA ATTUALE LA CASSA INTEGRAZIONE PAGA UNO STIPENDIO RIDOTTO AI LAVORATORI, CHE STANNO A CASA E PERDE TUTTI SOLDI. LO stato perde gli introiti delle mancate tasse sia sui lavoratori sia sull'azienda. INOLTRE, SPESSO L'AZIENDA CHIUDE. Non basta dare la cassa integrazione e lasciare a casa gli operai. Occorre un sistema aggiuntivo: Cassa di Sostegno all''impresa in crisi, che può venire dalle tasse o da un fondo creato, con il contributo delle aziende, che paga parte del salario ai lavoratori che continueranno a lavorare quasi a tempo pieno.

 Il procedimento diventa: 1) l'azienda chiede lo stato di crisi; 2) lo Stato verifica le cause della crisi. a)Se la crisi è strutturale concede, attraverso la BANCA STATALE i fondi per la riconversione. b) Se la crisi è momentanea e può essere superata concede , il ricorso alla Cassa Sostegno all'Impresa per pagare una parte dello stipendio degli operai, che continueranno a lavorare con stipendio al 95% di quello normale. L'azienda, pagherà l'altra parte  con soldi suoi. L'azienda avrà il vantaggio di produrre a costo ridotto e potrà vendere più facilmente i propri prodotti.  Passata la crisi, l'azienda restituirà, nell'arco di 5 anni, il 60% dei soldi avuti dalla Cassa Sostegno all'Impresa. Il 30% li metterà lo Stato. Al fondo Cassa Sostegno all'Impresa mancherà solo il 10%. Lo Stato, dato che l'azienda lavora continua ad avere pressoché intatti gli introiti delle tasse sia dai lavoratori che quelli sugli utili dell'azienda.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/spartaco/trackback.php?msg=11800838

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento