Creato da t_xte il 02/02/2008

controcorrente

Il mondo secondo me

 

« ma...SERPI »

Un amore

Post n°266 pubblicato il 30 Settembre 2010 da t_xte
 

Dopo tanto cercare finalmente ti ho trovato almeno nel vasto mare virtuale. Troppi anni son passati eppure un violento turbinio di emozioni mi ha scosso il cuore. "E' proprio lui... oddio che faccio?". Un momento di indecisione, poi il mio istinto ha il sopravvento: "Ma sì, gli scrivo, chi se ne frega!". Due parole e diciotto anni passati sopra alle nostre teste. "Ciao ti ricordi di me? Come stai?", ecco la tua risposta, il putiferio dentro me mi aveva scombussolata. Mi scrivi che stai bene, e auguri ogni bene a me e soprattutto alla mia famiglia. No, diciotto anni! e non posso accettare una risposta che mi congeda così in quattro e quattr'otto. Insisto con garbo, e ti faccio capire che non son più disposta a lasciarti andare. Mi rispondi che le persone che ti hanno dato qualcosa restano nel tuo cuore e che tu ci sarai sempre per loro. Son lusingata, grazie! Così ci lasciamo con la speranza di riscriverci ancora.

Diciotto anni e trecento chilometri ci separano, ma c'è ancora tanto che vorrei raccontarti e altrettanto che vorrei sapere da te.

Altro è giusto che taccia. La ragione mi guiderà.

Io intanto ti ho ritrovato e ciò che per te può essere un'inedia per me non lo è.

Non sei il grande amore, ma un amore grande.

Oggi, come allora, un turbinio di emozioni.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/stb/trackback.php?msg=9328247

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
mythodea6
mythodea6 il 30/09/10 alle 01:21 via WEB
Bello...bello davvero, riuscire a cololocare nel posto giusto del cuore le emozioni vissute...non evitarle o rinnegarle per paura o finto orgoglio...spero sia questo il senso...perchè non vorrei saperti troppo nostalgica:)))Un abbraccio_infinito...dal cuore***
 
 
t_xte
t_xte il 02/10/10 alle 09:49 via WEB
Deuzza, sì, quella persona l'ho potuta catalogare in un qualche modo. Gli ho proposto di scriverci ogni tanto, ma senza alcunchè di equivoco. Solo per sapere un po' di cosa facciamo, dove viviamo. ecc. Lui mi ha detto che è meglio di no, di non scrivere più. Stronzataggine o turbamento??? che ne pensi? Buon fine settimana tesorina, baci baci ***
 
   
mythodea6
mythodea6 il 02/10/10 alle 10:02 via WEB
Tesoro....:) di getto così??? STRONZAGGINE all'ennesima potenza!!Ma porca putt...guarda se comincio con le parolacce potrei non finire più!!!!Il nostro animo romantico fa si che pensiamo al turbamento, perchè in realtà è quello che proviamo noi...ma loro credimi, loro...non vogliono rompimenti di coglioni..no!!! semplicemente questo!!!...cavolo quanta durezza, mi sono riletta:((...ma sono anche convinta di quello che dico...ovviamente non posso parlare proprio nello specifico...potrebbe esistere la classica "eccezione che conferma la regola", ma l'esperienza, l'etè (sob) e anche il lavoro che faccio, mi hanno raccontato storie "non eccezionali"! Guarda, tesoro, un'ecezione si potrebbe creare nel caso tu ti dimostrazzi stronza, facessi finta di non ricordarti di lui, lo snobbassi, gli parlassi in modo distaccato...allora si che susciti il loro interesse allora il cacciatore che è nel loro dna deve dimostrare la sua capacità di conquista...salvo poi accontentarsi di questo:((...Io ti abbraccio e ci sono lo sai...anche altrove^___^
 
     
t_xte
t_xte il 02/10/10 alle 23:21 via WEB
In "le relazioni pericolose" (film con John malcovich, michelle pfeiffer ecc) c'è una battuta, che parafrasata dice che le donne non vivono delle gioie dell'amore come ne può gioire un uomo, ma ciò che le gratifica è soltanto l'amore che possono dare. Gli uomini son prevalentemente fetenti e stronzi ma a tratti esistono eccezioni, tra queste mio marito... Io ho già accantonato quell'individuo. Semplicemente perchè non merita nulla da me. Nemmeno una pestata sulle gengive come si deve. Niente. L'indifferenza uccide. Bacio_notte
 
     
mythodea6
mythodea6 il 06/10/10 alle 06:47 via WEB
Sono felice di questo atteggiamento:))) Davvero, e poi l'eccezione ce l'hai al tuo fianco e te le puoi godere quanto e quando vuoi;))) Ti abbraccio forte Simo_bella...torno presto***
 
     
mythodea6
mythodea6 il 13/10/10 alle 10:41 via WEB
Io son pure tornata...ma non ti trovo mai:(((((((((((((((((
 
     
t_xte
t_xte il 13/10/10 alle 11:30 via WEB
E invece ti spettavo.... sai? Come stai amica_speciale? Il freddo è tornato...:( cambio guardaroba.... a presto!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

I MIEI LINK PREFERITI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2bonmaumiziobtmythodea6daimon50charlie19260MITE_ATTACHET_2right00negoziosatriconinokenya1mariomorigisimoncina73RaggioDiLuna630strong_passionVolo_di_porpora
 
Citazioni nei Blog Amici: 15
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

travaglio

 

PREMIO

Award Brillante

Ringrazio


 Francesco 1375
 

 Che cos' è il Premio 

Brillante Weblog

Il Premio Brillante Weblog viene assegnato a siti e blog

che si distinguono nella loro brillantezza

sia nei temi che nel design il suo scopo è di promuovere e

gratificare più o meno tutti nella blogsfera mondiale

 

 

 

 

IV (PARLA PER ME)

Fossi una foglia appassita che tu potessi portare;
fossi una rapida nuvola per inseguire il tuo volo;
un'onda palpitante alla tua forza, e potessi

Condividere tutto l'impulso della tua potenza,
soltanto meno libero di te, oh tu che sei incontrollabile!
Potessi essere almeno com'ero nell'infanzia, compagno

Dei tuo vagabondaggi alti nei cieli, come quando
superare il tuo rapido passo celeste
sembrava appena un sogno; non mi rivolgerei

A te con questa preghiera nella mia dolente
necessità. Ti prego, levami come un'onda, come
una foglia o una nuvola. Cado

Sopra le spine della vita e sanguino! Un grave
peso di ore ha incatenato, incurvato
uno a te troppo simile: indomito, veloce e orgoglioso.


V


Fà di me della tua cetra, com'è della foresta;
che cosa importa se le mie foglie cadono
come le sue! Il tumulto

Delle tue forti armonie leverà a entrambi un canto
profondo ed autunnale, e dolcemente triste.
Che tu sia dunque il mio spirito, o Spirito fiero!

Spirito impetuoso, che tu sia me stesso!
Guida i miei morti pensieri per tutto l'universo
come foglie appassite per darmi una nascita nuova!

E con l'incanto di questi miei versi disperdi,
come da un focolare non ancora spento,
le faville e le ceneri, le mie parole fra gli uomini!

E alla terra che dorme, attraverso il mio labbro,
tu sia la tromba d'una profezia! Oh, Vento,
se viene l'Inverno, potrà la Primavera essere lontana?



Percy B. Shelley