stefylastrega

diario online

 

AREA PERSONALE

 

immagine  

mi avevano insegnato

mi avevavo insegnato che 1+1=2 e di conseguenza 2+1=3...

mi avevano insegnato che un passo dopo l'altro fanno un percorso...

mi avevano insegnato che si raccoglie per quel che si semina...

mi avevano insegnato a pensare ad un uomo per sempre, ad una casa per sempre, ad un lavoro per sempre...

mi avevano insegnato a sorridere quando sei felice...

ho imparato un mondo che non esiste

 

 

FACEBOOK

 
 

ROBY BAGGIO CAPITANO DEL BRESCIA


 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

 

cade la pioggia - negramaro

Post n°98 pubblicato il 25 Gennaio 2008 da virgola24
Foto di virgola24

Cade la pioggia e tutto lava
cancella le mie stesse ossa
Cade la pioggia e tutto casca
e scivolo sull’acqua sporca
Si, ma a te che importa poi
rinfrescati se vuoi
questa mia stessa pioggia sporca
Dimmi a che serve restare
lontano in silenzio a guardare
la nostra passione che muore in un angolo e
non sa di noi
non sa di noi
non sa di noi
Cade la pioggia e tutto tace
lo vedi sento anch’io la pace
Cade la pioggia e questa pace
è solo acqua sporca e brace
c’è aria fredda intorno a noi
abbracciami se vuoi
questa mia stessa pioggia sporca
Dimmi a che serve restare
lontano in silenzio a guardare
la nostra passione che muore in un angolo
E dimmi a che serve sperare
se piove e non senti dolore
come questa mia pelle che muore
che cambia colore
che cambia l’odore
Tu dimmi poi che senso ha ora piangere
piangere addosso a me
che non so difendere questa mia brutta pelle
così sporca
tanto sporca
com'è sporca
questa pioggia sporca
Si ma tu non difendermi adesso
tu non difendermi adesso
tu non difendermi
piuttosto torna a fango si ma torna
E dimmi che serve restare
lontano in silenzio a guardare
la nostra passione non muore
ma cambia colore
tu fammi sperare
che piove e senti pure l’odore
di questa mia pelle che è bianca
e non vuole il colore
non vuole il colore
no..
no..
La mia pelle è carta bianca per il tuo racconto
scrivi tu la fine
io sono pronto
non voglio stare sulla soglia della nostra vita
guardare che è finita
nuvole che passano e scaricano pioggia come sassi
e ad ogni passo noi dimentichiamo i nostri passi
la strada che noi abbiamo fatto insieme
gettando sulla pietra il nostro seme
a ucciderci a ogni notte dopo rabbia
gocce di pioggia calde sulla sabbia
amore, amore mio
questa passione passata come fame ad un leone
dopo che ha divorato la sua preda ha abbandonato le ossa agli avvoltoi
tu non ricordi ma eravamo noi
noi due abbracciati fermi nella pioggia
mentre tutti correvano al riparo
e il nostro amore è polvere da sparo
il tuono è solo un battito di cuore
e il lampo illumina senza rumore
e la mia pelle è carta bianca per il tuo racconto
ma scrivi tu la fine
io sono pronto

 
 
 

in volo

Post n°97 pubblicato il 14 Novembre 2007 da virgola24
Foto di virgola24

in questro momento mi trovo a bordo dello "spazzolone" volante di margherita che, invisibile, sorvola mosca in attesa di raggiungere il suo amato. ma prima dovrà stringere un patto col diavolo.

lo spunto è da un brano de "il maestro e margherita" uno splendido romanzo di michail bulgakov

 
 
 

il viaggio in italia di goethe

Post n°96 pubblicato il 25 Ottobre 2007 da virgola24
Foto di virgola24

nel settecento era di moda (per chi poteva permetterselo) il grand tour: un viaggio attraverso l'europa per conoscerne la cultura e le abitudini. lo scrittore tedesco johann wolfgang goethe scelse l'italia per riscoprire i valori della classicità e ritrovare ispirazione artistica. partì sotto falso nome e si innamorò del nostro paese. qui sotto una testimonianza del primo viaggio:

"Conosci tu il paese dove fioriscono i limoni?
Nel verde fogliame splendono arance d'oro
Un vento lieve spira dal cielo azzurro
Tranquillo è il mirto, sereno l'alloro
Lo conosci tu bene?
Laggiù, laggiù
Vorrei con te, o mio amato, andare!"

ma ecco cosa scrisse lo stesso goethe dopo le sue successive visite in italia:

"L’Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti
come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c’è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé.
Bello è il paese! Ma Faustina, ahimè, più non ritrovo.
Non è più questa l'Italia che lasciai con dolore".

 
 
 

il compleanno della strega

Post n°93 pubblicato il 24 Ottobre 2007 da virgola24
Foto di virgola24

oggi è il mio compleanno. è sempre un momento speciale. nel bene e nel male. una tappa dell'anno che traccia un bilancio

 
 
 

che libro avete sul comodino?

Post n°92 pubblicato il 23 Ottobre 2007 da virgola24
Foto di virgola24

io sto leggendo "il maestro e margherita" di michail bulgakov (l'impatto è ottimo). e voi???

 
 
 

il saluto di werther

Post n°91 pubblicato il 16 Ottobre 2007 da virgola24
Foto di virgola24

- un frac azzurro scuro e un panciotto giallo - sono gli abiti con cui werther ha voluto congedarsi dal mondo e soprattutto da lotte

delizioso l'incipit affidato alle confidenze dell'autore al lettore: "ho riunito con diligenza tutto ciò che ho potuto trovare intorno alla vita del povero Werther, e qui lo espongo, certo che me ne sarete riconoscenti; infatti non vi sarà possibile negare la vostra ammirazione e il vostro amore al suo spirito e al suo cuore, le vostre lacrime al suo destino.
e tu, anima buona, che al pari di lui vivi l'interno tormento, trai conforto dal suo dolore e accogli questo libretto in qualità di amico, ove per tua negligenza o per colpa della sorte non riesca a trovarne di più intimi".

una curiosità: "i dolori del giovane werther" di johann wolfgang goethe è considerato il primo best seller della storia della letteratura

 
 
 

nobel 2007 per la letteratura a doris lessing

Post n°90 pubblicato il 12 Ottobre 2007 da virgola24
Foto di virgola24

ecco la motivazione dell'accademia di svezia: "questa cantrice dell'esperienza femminile, che con scetticismo, passione e potere visionario ha messo sotto esame una civiltà divisa".

 
 
 

forse una premonizione...

Post n°89 pubblicato il 02 Ottobre 2007 da virgola24
Foto di virgola24

"ci sarà un'esplosione enorme che nessuno udrà e la terra, ritornata alla forma di nebulosa, errerà nei cieli priva di parassiti e malattie" (italvo svevo)

la frase che chiude "la coscienza di zeno" (pubblicato nel 1923) suona come impressionante premonizione del disastro atomico. con le sue parole italo svevo ripercorre in ultima analisi il disagio dell'uomo contemporaneo che si vede gradualmente sopraffatto dalla suo stesso desiderio di progresso

 
 
 

qual è il vostro libro preferito?

Post n°88 pubblicato il 19 Settembre 2007 da virgola24
Foto di virgola24

lancio questo sondaggio

io intanto propongo la mia TOP TEN:

1) il ritratto di dorian gray - oscar wilde

2) autodafè - elias canetti

3) opinioni di un clown - heinrich boll

4) notre dame de paris - victor hugo

5) il libro dell'inquietudine - fernando pessoa

6) romeo e giulietta - william shakespeare

7) delitto e castigo - fedor dostoevskij

8) il processo - franz kafka

9) crimini dell'immaginazione - vincenzo ruggero

10) zorro - margaret mazzantini

 
 
 

chi li ha presi?

Post n°87 pubblicato il 12 Settembre 2007 da virgola24
Foto di virgola24

uan, five e ambrogio erano i compagni dei pomeriggi televisivi di tanti bambini degli anni '80. i pupazzi, tutti di fattura artigianale, sono stati poi donati ad una scuola milanese di arte drammatica. ma la notte del 15 ottobre 2005 sono stati misteriosamente rubati. la loro sparizione è ancora un caso irrisolto

 
 
 

la sindrome del malato

Post n°86 pubblicato il 10 Settembre 2007 da virgola24
Foto di virgola24

"tutte le cure m'arrecarono qualche sollievo temporaneo per cui ogni volta l'eventuale nuova diagnosi sembrava confermata. prima o poi risultava meno esatta, ma non del tutto erronea... tutte le diagnosi vivono esattissime nel mio corpo e si battono fra di loro per il primato"

italo svevo

è un nuovo esempio dell'ironia un po' amara che contraddistingue il personaggio di zeno cosini, protagonista de "la coscienza di zeno", qui alle prese con la sua malattia  

 
 
 

ora prevedo

Post n°85 pubblicato il 05 Settembre 2007 da virgola24
Foto di virgola24

previdi di non prevedere quanto prevedevo fosse imprevedibile.

non prevedendo te, ho previsto imprevedibilmente l'imprevisto.

 
 
 

autoironia dello scrittore

Post n°84 pubblicato il 04 Settembre 2007 da virgola24
Foto di virgola24

«Se un giovane scrittore riesce a fare a meno di scrivere, non dovrebbe esitare a farlo»

andrè gide

un pungente omaggio a chi si prodiga nell'arte dello scrivere

ce lo regala lo scrittore francese andrè gide, premio nobel per la letteratura nel 1947

 
 
 

passione comparata

Post n°83 pubblicato il 31 Agosto 2007 da virgola24
Foto di virgola24

gli studiosi di letteratura comparata sostengono che questa materia può essere considerata da un lato agente di distinzione e dall'altro agente di unificazione. se da una parte contribuisce cioè a risvegliare l'orgoglio nazionale, dall'altra è invece indagine che valica i confini

 
 
 

l'ultima sigaretta

Post n°82 pubblicato il 27 Agosto 2007 da virgola24
Foto di virgola24

"è troppo comodo vivere pensando di essere grandi di una grandezza latente"

italo svevo

nel suo approccio alla psicanalisi, attraverso le pagine de "la coscienza di zeno" italo svevo ci conduce nella mente di un personaggio, zeno cosini, attanagliato dall'ossessione di essere diverso da quello a cui mira.

non ci sono limiti alle scusanti che egli invoca a difesa della propria condotta. e la sigaretta che accende, di volta in volta, sarà sempre illusoriamente l'ultima... fino all'approdo alla vecchiaia nella quale zeno, invece di combattere il vizio del fumo, si rassegnerà a eliminare il turbamento (addirittura peggiore) che il proposito di eliminare il vizio gli procura.  

 
 
 

debolezza o forza?

Post n°81 pubblicato il 27 Agosto 2007 da virgola24
Foto di virgola24

"nell'occhio del campanaro tremolava una lacrima, ma non cadde"

victor hugo

l'estate è praticamente finita e ho chiuso anche la lettura di notre dame de paris. lascio le belle pagine di hugo con questa citazione dedicata alla figura di quasimodo, il campanaro gobbo e sordo che ama a tal punto la zingara esmeralda da annullare completamente se stesso pur di conciliare il suo sonno, proteggere i suoi occhi dalla vista di cose sgradite (a cominciare dalla sua stessa figura) e soprattutto cercare disperatamente di salvarle la vita.   

emblematica la lacrima che giace nell'occhio del campanaro ma non ha la pretesa di cadere. quasimodo ne lascerà scendere una, l'unica, solo alla morte dell'amata.

 
 
 

sete di te m'incalza

Post n°80 pubblicato il 10 Agosto 2007 da virgola24
Foto di virgola24

Sete di te m'incalza nelle notti affamate.
Tremula mano rossa che si leva fino alla tua vita. Ebbra di sete, pazza di sete, sete di selva riarsa. Sete di metallo ardente, sete di radici avide. Verso dove, nelle sere in cui i tuoi occhi non vadano in viaggio verso i miei occhi, attendendoti allora.


Sei piena di tutte le ombre che mi spiano.
Mi segui come gli astri seguono la notte.
Mia madre mi partorì pieno di domande sottili.
Tu a tutte rispondi. Sei piena di voci.
Ancora bianca che cadi sul mare che attraversiamo.
Solco per il torbido seme del mio nome.
Esista una terra mia che non copra la tua orma.
Senza i tuoi occhi erranti, nella notte, verso dove.


Per questo sei la sete e ciò che deve saziarla.
Come poter non amarti se per questo devo amarti.
Se questo è il legame come poterlo tagliare, come.
Come, se persino le mie ossa hanno sete delle tue ossa.
Sete di te, sete di te, ghirlanda arroce e dolce.
Sete di te, che nelle notti mi morde come un cane.
Gli occhi hanno sete, perchè esistono i tuoi occhi.
La bocca ha sete, perchè esistono i tuoi baci.
L'anima è accesa di queste braccia che ti amano.
Il corpo, incendio vivo che brucerà il tuo corpo.
Di sete. Sete infinita. Sete che cerca la tua sete.
E in essa si distrugge come l'acqua nel fuoco.

pablo neruda

 
 
 

già, baricco...

Post n°79 pubblicato il 09 Agosto 2007 da virgola24
Foto di virgola24

già, baricco... c'è in lui qualcosa di geniale e di incompiuto. i suoi mondi paralleli, le voci dei suoi personaggi, i suoi rimandi più o meno espliciti al reale.

un modello per me, oserei dire da perfezionare. un narratore contemporaneo che sa lasciare il segno 

 
 
 

baricco e l'iliade

Post n°78 pubblicato il 09 Agosto 2007 da virgola24
Foto di virgola24

"omero, iliade" non è l'ultima fatica di alessandro baricco e non è neanche un libro nuovissimo (è datato 2004). è semplicemente il libro che mi è capitato sotto mano in questi giorni un po' strani, tra l'attesa delle ferie e i mille problemi quotidiani. è una trasposizione in prosa della famosa opera attribuita ad omero, un tentativo di renderla più "accessibile", escludendo la voce narrante e descrivendo le vicende attraverso una serie di 21 monologhi dei singoli personaggi. è un'iliade "umanizzata", narrata cioè escludendo l'intervento degli dei. ed è questo lo scoglio contro il quale il libro di baricco si è più volte scontrato. come escludere il valore degli dei nella tradizione greca? io invece mi sento di difendere l'opera dello scrittore italiano. escludere gli dei non è stata una dimenticanza nè un tentativo di banalizzazione, bensì una strategia per restituire le emozioni alla sola voce dell'uomo, o dell'uomo-eroe.

 
 
 

buon compleanno

Post n°77 pubblicato il 05 Luglio 2007 da virgola24
Foto di virgola24

la 500 è la macchina che per prima mi ha fatto mettere il naso fuori appena sono nata.

auguri di cuore quindi alla mia 500 blu consevata in garage

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: virgola24
Data di creazione: 28/11/2005
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

bal_zactulliodgl8cipollina2000mariarilkedoublelleiauhtrimarcomiriamartistikanovaTommaso.Mirandacaruccip1956munch74quinlorialepunk0tuco10in3Pd
 

 

ULTIMI COMMENTI

<object width="400"...
Inviato da: vita1954c
il 19/01/2009 alle 18:55
 
buon compleanno.
Inviato da: diamante75m
il 24/10/2008 alle 09:42
 
da quando BAGGIO nn gioca +..nn è +...
Inviato da: diamante75m
il 01/10/2008 alle 02:47
 
interessante idea... sto leggendolo proprio in questi...
Inviato da: liubiza
il 07/09/2008 alle 21:49
 
immensamente..BAGGIO!!
Inviato da: diamante75m
il 08/08/2008 alle 11:12
 
 

STO PREPARANDO UNA BUONA CENA

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
immagine
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom