varie ed eventuali

storie di una s_figa della madonna

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

 

Spiragli su abissi

Post n°184 pubblicato il 20 Aprile 2013 da lariza
Foto di lariza

Lara meditava immobile, come in trance, lo sguardo perso nel verde delle foglie, illuminate da un tremolio di luna.
Ricordava il lucore di un altra luna, in altro posto, quasi un altro mondo, di sicuro un'altra vita, che l’aveva vista tremare tra le mani di Lui.
Il mare sciabordava di sotto, sugli scogli mormorando una canzone che parlava di onde che schiumavano leggere sotto quella distesa di rocce, a fare da sottofondo, semmai ce ne fosse stato bisogno, a quel momento. Timore e desiderio. 
Lui voleva conoscere la sua pelle, appropriarsene, renderla sua, rivelarla ai suoi sensi. 
Lei desiderava essere compresa.
Così, leggere, le mani di lui le scoprivano le spalle esili dal colore di perla, candide, appena sfiorate dal chiarore della luna, timido e lattiginoso. La scoprì fino ai fianchi con le due mani insieme in un gesto lento, rassicurante, mentre socchiudeva lo sguardo, alla visione di tanta bellezza. 
La bellezza naturale di una statua di carne immortalata in uno di quegli atteggiamenti di eleganza che l’avrebbero sempre sorpreso. Tipico di lei. 
Nero tutto intorno. 
Si disegnavano sotto il tocco lieve le curve morbide. Le carni fresche e soffici di donna si sottrassero pudiche per un attimo, facendosi schermo con le mani incrociate sul seno . 
Stupore negli occhi di lui. La figura dal profilo sottile e proporzionato si stagliava contro la luna.
Le forme perfette di  un corpo incorrotto dalla costruzione artificiosa del fitness, le fattezze  genuine di un Eva moderna, ogni dettaglio in armonia con l’altro, ogni imperfezione in armonia con la bellezza.  Le sue forme  erano percorse dallo sguardo di lui come dune sinuose  ed anfratti in ombra.  
Si offrivano  spontaneamente al tocco di quegli occhi amati, alla visione tattile delle dita che le percorrevano come uno strumento da cui trarre le vibrazioni perché erompesse la melodia  meravigliosa di un anima immersa  in un ansimo d’amore purissimo. 
Solo una cascata di lunghi capelli tentava, smentendosi, di coprire quelle nudità, ottenendo di renderle irresistibili, carezzando le delicate morbide spalle, il collo elegante come torre d’avorio, sfiorando le colline gemelle dei seni fatti per essere contenuti in mani d’uomo,  svettanti sul busto sottile. 
Come una vittima al suo prediletto sacerdote, ella stava davanti a lui, porgendosi .
Amore e fiducia senza fine. 
Impossibile pensare che fosse stato tutto un miraggio.
No, non per Lara.  

 
 
 

QUESTO BLOG STA MORENDO

Post n°183 pubblicato il 16 Aprile 2013 da lariza

 

R.I.P.

 
 
 

la Favorita

Post n°182 pubblicato il 09 Aprile 2013 da lariza
Foto di lariza

Non senti un tintinnio d’argenti,

un aroma di profumi speziati che annebbiano i sensi?

Una mora bellezza dagli occhi di velluto avanza…

La Favorita del Sultano…

Primeggia nell’harem per la grazia sensuale e l’eleganza delle movenze,

i suoi sguardi accendono le notti del Sultano,

esaltano le sue fantasie,

eccitano le sue brame di conquista.

Nessuna vittoria eguaglia il possesso della donna Favorita,

l’aspirazione al dominio sulla sua anima

prevale sul godimento del suo corpo

giacchè Ella è di un'altra essenza, quella delle libere farfalle,

degli animali selvaggi e delle belve feroci che non puoi addomesticare,

ma con cui correre lungo le distese del desiderio con il suo desiderio.

Ella è Blanca, principessa di Andalusia,

schiava del Sultano, schiavo suo

per amore, la Favorita.

 
 
 

Sirena

Post n°181 pubblicato il 06 Aprile 2013 da lariza
Foto di lariza

E poi che volesti sentirne il canto e provarne il bacio
da che impazzisti
provasti a odiarla e tenerla tua prigioniera
folle d'amore e di dolore, oh uomo!
non ti riuscì di stare tra i due elementi ov'ella è nata
creatura donna che non trovò posto sull'arca della salvezza
e fece della sua condanna la sua natura
dar saggio di sè ma non possesso
pena la morte
chè la Sirena è temprata ai supplizi
ma non alla gioia che le fù negata dalla crudeltà di Lui
che dovea salvarla



 La sirena è il simbolo della donna ferita dall'uomo, che fonde le sue gambe in un unico elemento per impedire che la sua femminilità venga violata dal cinismo del maschio. per questo ella abita i profondi abissi da cui emerge solo per procurarsi nutrimento. La sua doppia natura di donna ed animale la giustifica rispetto i suoi delitti. La Sirena caccia, per sopravvivenza della specie, utilizzando la medesima pulsione maschile che la ferì col suo inganno. Ella si vendica del genere maschile senza consapevolezza.Ella è pura.

 
 
 

Buona Pasqua

Post n°177 pubblicato il 02 Aprile 2013 da lariza
Foto di lariza

Ad ogni tramonto segue sempre un alba.
Il senso del nostro cammino è quello di vivere il giorno,
godere il tramonto,
attendere la speranza che la nuova alba sia rinascita.
Auguro a tutti Voi miei amici, che ogni giorno sia Pasqua, passaggio dalla vita che è stata,
alla nuova, colma di progetti, speranze, ideali da realizzare.


come vorrei crederci davvero

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: lariza
Data di creazione: 28/02/2010
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

panella.claudioPacciamatoilariacampisimaschio_passionale1slanic.renataluigimacagnanokonitomarialuisa.caprellaf.torellilamascheradiferro258mochino1stevan.robertobloom001puntoverde_sortinoje_est_un_autre
 

ULTIMI COMMENTI

E me l'ero chiesto sì.
Inviato da: je_est_un_autre
il 12/08/2014 alle 22:22
 
olà.... quanto tempo! ti mando un messaggio in privato :-P
Inviato da: lunedi.bs
il 12/08/2014 alle 20:51
 
ovvio che sì ;)
Inviato da: GianFrusaglia
il 03/03/2014 alle 09:40
 
è una battuta, Gian? ah ah ah
Inviato da: lariza
il 03/03/2014 alle 00:50
 
buon s. valentino :)
Inviato da: GianFrusaglia
il 14/02/2014 alle 15:45
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom