SEMPLICEMENTE....IO!

Scrivere un libro senza preoccuparsi della sua sopravvivenza sarebbe da imbecilli (cit. Umberto Eco)

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Tizianac1
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Et: 37
Prov: FG
 

E' possibile acquistare e scaricare il mio libro 'Amore: arte di vivere' a questo indirizzo: 

http://www.amazon.it/dp/B00I7BD3NK

 

IL MIO INDIRIZZO EMAIL

Per chiunque volesse contattarmi può farlo direttamente a questo indirizzo email

tizianacuttano@libero.it

 
 

FRASE DEL GIORNO!!!

La felicità vera è quella felicità che ci rende davvero felici senza fingere di esserlo.

 

LA VITA DI MADRE TERESA DI CALCUTTA

La vita un'opportunit, coglila.
La vita bellezza, ammirala.
La vita beatitudine, assaporala.
La vita un sogno, fanne una realt.
La vita una sfida, affrontala.
La vita un dovere, compilo.
La vita un gioco, giocalo.
La vita preziosa, abbine cura.
La vita ricchezza, conservala.
La vita amore, godine.
La vita un mistero, scoprilo.
La vita promessa, adempila.
La vita tristezza, superala.
La vita un inno, cantalo.
La vita una lotta, accettala.
La vita un'avventura, rischiala.
La vita felicit, meritala.
La vita la vita, difendila.

 

I PASSI DELL'AMORE

L'amore è sempre paziente e gentile, non è mai geloso.

L'amore non è mai presuontuoso o pieno di sè, non è mai scortese o esgoista, non si offende e non porta rancore.

L'amore non prova soddisfazione per i peccati altrui ma si delizia della verità. E' sempre pronto a scusare, a dare fiducia, a sperare e a resistere a qualsiasi tempesta.

L'amore è come il vento, anche se non lo vedo, so che esiste perchè lo sento. 

Il vero amore ti può cambiare la vita, lascia che sia il cuore a condurre i tuoi passi.

 

Sono malata di una malattia incurabile,

quella malattia che ti fa chiudere lo stomaco,

quella malattia che ti fa camminare 3 metri sopra il cielo,

quella malattia che ti rende strana e pensierosa,

quella malattia di cui tutti vorrebbero essere vittime

ma c’è molta paura di soffrire,

quella malattia che ti fa sorridere

anche quando una lacrima ti sfiora il viso,

quella malattia della quale tutti sono a conoscenza

ma che nessuno sa spiegare,

quella malattia che ti fa sentire dentro una strana felicità

che ti fa dimenticare tutto quello che hai intorno,

quella malattia che ti fa passare momenti indimenticabili

attimi che non si ripeteranno mai,

quella malattia che ti fa disegnare cuori ed iniziali dappertutto,

quella malattia facile da prendere ma difficile da curare

perché può curarla una persona sola e non si tratta del dottore,

quella malattia che ti prende molte volte nella vita

ma che sono una volta è quella vera,

quella malattia che ti fa fare cose

che non avresti mai minimamente immaginato

che poi ripensandoci ti fa sorridere dicendo fra te ‘non è possibile’,

quella malattia che rende fragile

anche la persona più dura di questo mondo,

quella malattia di cui prima o poi tutti verranno contagiati,

quella malattia che molte volte non si ammette di avere

per paura di apparire deboli ma della quale alla fine il cuore è super malato.

Si io sono malata di quella malattia

che tutti chiamano Amore!! 

 

SONO QUELLA CHE SONO

Sono quella che sono
Sono fatta così
Se ho voglia di ridere
Rido come una matta
Amo colui che m'ama
Non è colpa mia
Se non e sempre quello
Per cui faccio follie
Sono quella che sono
Sono fatta così
Che volete ancora
Che volete da me
Son fatta per piacere
Non c'e niente da fare
Troppo alti i miei tacchi
Troppo arcuate le reni
Troppo sodi i miei seni
Troppo truccati gli occhi
E poi
Che ve ne importa a voi
Sono fatta così
Chi mi vuole son qui
Che cosa ve ne importa
Del mio proprio passato
Certo qualcuno ho amato
E qualcuno ha amato me
Come i giovani che s'amano
Sanno semplicemente amare
Amare amare...
Che vale interrogarmi
Sono qui per piacervi
E niente può cambiarmi

Jacques Prévert

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Grafica_MarySARA28LUGLIO2amico_per_sempre1964Nik79pTerzo_Blog.Giusmiky_74_15GiuseppeLivioL2christie_malrylacey_munroTizianac1SoloDaisyesmeralda.carinisolicino1Fanny_Wilmot
 

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI LINK PREFERITI

 

 

« Cos'è l'amore?SORPRESA!!!! »

Per dire che una persona ha amato bisogna prima dire che si sofferto e non poco.

Post n°436 pubblicato il 16 Gennaio 2015 da Tizianac1

 

Allora perché vogliamo amare? Perché ognuno di noi non ha altro scopo se non quello di trovare l'altra metà della torta? Perché tutti vogliono scalare una montagna?

 

La risposta è che una volta essersi arrampicati su per la montagna; una volta aver perso tutto quel tempo per risalire; una volta essersi feriti lievemente o in profondità durante la scalata si riesce ad arrivare in cima. E una volta lì te ne freghi delle ferite, del dolore e della sofferenza che hai passato, te ne freghi di quello che senti. Il tuo unico pensiero è di usare tutte le tue ultime forze rimaste per riuscire a dire che nonostante le difficoltà tu ce l’hai fatta. Ti sforzi, usi tutte le tue energie, non t'importa di soffrire non t'importa della sofferenza non t'importa di morire. Perché sai che una volta arrivati in cima alla montagna potrai posarti al suo centro e distenderti su di esso, potrai riposarti e recuperare le forze, respirare solo e unicamente il suo profumo, rimanere lì immobile, fino a quando non diventerai tu stesso parte della montagna. Solo allora si raggiunge la felicità, solo allora si raggiunge l'amore. Nella vita però si sa che non può essere tutto semplice, nella realtà si sa che non tutto va sempre bene. Una salita potrebbe essere troppo ripida perché sia superata, una ferita potrebbe essere troppo profondo per farti continuare, un colpo di vento potrebbe farti cadere proprio quando sei quasi in cima. E allora ti ritroveresti solo, sempre più solo, vicino a una montagna fredda senza più calore, senza nessun altro posto dove andare, senza riuscire a pensare di poter scalare un'altra montagna, perché sarebbe troppo doloroso. E stai lì, aspetti che piova, aspetti che arrivi la primavera, un miracolo per riuscire a scalare di nuovo la montagna pur sapendo che non sarà più bella come prima ma sarà pur sempre la tua rivincita perché solo allora ci sarai riuscito. Solo allora dopo tanta sofferenza avrai finalmente capito cosa voglia dire Amare!

Tratto da Amore: arte di vivere (http://www.amazon.it/dp/B00I7BD3NK)

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/tizianacuttano/trackback.php?msg=13075105

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
 
 
 

INFO


Un blog di: Tizianac1
Data di creazione: 30/06/2008
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963