Blog
Un blog creato da lidermax.mv il 26/10/2007

TorineggiandO

Su e giù per le Ex-Sabaude Lande

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

IL CIELO SU/SOPRA TORINO

 

 

« Le Leggi della StupiditàFaceTruc »

E adesso la pubblicità...

Post n°793 pubblicato il 09 Gennaio 2009 da lidermax.mv
 

Questa riflessione nasce dalla coraggiosa presa di posizione del presidente francese Sarkozy, che per decreto ha eliminato gli spazi pubblicitari dalla televisione pubblica duranta la fascia serale dei programmi.

Ma andiamo per gradi...

Canoni televisivi nei paesi più televisivamente avanzati d'Europa


  • Germania
    : 193 euro per 2 reti pubbliche finanziate dalla pubblicità per il 2,2 e il 6,4 per cento (quindi: più canone, pubblicità quasi zero)
  • Spagna: canone zero per 2 reti pubbliche
  • Gran Bretagna: 225 euro per 10 (dieci!) reti pubbliche, senza pubblicità
  • Francia: 116 euro per 4 (quattro) reti pubbliche finanziate con il 30 e il 40 per cento di pubblicità
  • Italia: 106 euro con la pubblicità che sfiora il 50 per cento
Cosa si deduce? Dove si paga un canone più alto, il servizio pubblico televisivo dipende in misura minimale dalla pubblicità, che quindi non impatta sui programmi trasmessi. Dove si paga meno, la pubblicità la fa da padrona.



Come interpretare questo dato? Semplice, chi si rivolge al mercato pubblicitario vende i propri spazi al miglior offerente e quindi, teoricamente, attinge a molte più risorse di chi invece si basa quasi esclusivamente sula canone fisso.

Più risorse, in condizioni normali, significano una migliore qualità del servizio.
Contestualmente però, l'utilizzo di risorse pubblicitarie rende il servizio schiavo della vendita degli spazi promozionali: questo si traduce in frequenti interruzioni dei programmi per dar spazio agli spot. Se questo è accettabile durante una puntata dell'Isola dei Famosi, lo è di meno all'interno di un'opera lirica o di uno spettacolo teatrale o anche semplicemente di un bel film.

Cosa succede in Italia?

Canone mediamente basso. E pubblicità al 50%. Il servizio? Lasciamo perdere. Sempre meno programmi di qualità o anche minimamente educativi. E naturalmente infarciti di spot, telepromozioni, televendite e pubblicità più o meno occulte: mentre questo potremmo aspettarcelo da una televisione commerciale come Mediaset. Che in effetti funziona così.

Qual è il trucco? Perchè siamo in Italia ed il trucco c'è. Chi vende secondo voi la pubblicità, ovvero gli spazi promozionali? Sul mercato esistono 2 grandi "venditori", la Sipra (33% del mercato), azienda pubblica metà Rai e metà IRI (facciamo finta di non notare che la Rai prende soldi dal canone e anche dalla Sipra) e, sopratutto Publitalia 80 (66% del mercato, fatturato di circa 2.500.000 di euro nel 2000), di proprietà del sig. Berlusconi Silvio.

Capite perchè la Rai preferisce tenere il canone "basso" e sostentarsi con la pubblicità? Capite perchè è così importante possedere tre televisioni e "gestirne" politicamente altre tre?!? Son soldi, mica noccioline!

Capite anche che NON SUCCEDERA' MAI che in Italia il premier tolga la pubblicità dal servizio pubblico televisivo nella fascia serale (quella su cui si guadagna di più).

Capite che quando si parla di conflitto d'interessi, si parla di interessi miliardari non di semplici hobby come il bricolage?

E non ho neanche parlato di radio, giornali, e sopratutto la nuova frontiera, Internet.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

KINDLE ADDICTED

Oggi E-Leggo

 

ULTIME VISITE AL BLOG

oslo73maffina288white.pawnMc_GillpuccibeautybisybisyormaliberaIO.so_g_noerinflowercassetta2kaioshin73pitgirl2002lintelligenzaetuttoGiannizzerotto90natir1974
 

IN BACKGROUND

World Down Syndrome Day

 

IO SCARABEO E TU?

Io SCARABEO ONLINE
e mi diverto, vuoi provare?

Informati QUI

 

LA MIA VIDEOTECA

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: lidermax.mv
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 57
Prov: TO
 

FOTO DAL FRONTE