Creato da marcolinopuntiglio il 28/11/2014
per tutti

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

oraziopicanoSTREGAPORFIDIAGraphic_Userinevasasimona_77rmanmicupramarittimabelladigiorno_mmarcolinopuntiglio
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

La muffa: cosa comporta

Foto di marcolinopuntiglio

Le muffe sono un tipo di funghi pluricellulari, capaci di ricoprire alcune superfici sotto forma di spugnosi miceli e solitamente si riproducono per mezzo di spore.

È comunemente chiamata muffa un agglomerato di questi sottili miceli, formatisi su materia vegetale o animale, generalmente come uno strato schiumoso o filamentoso, come segno di decomposizione e marcescenza. Nella tassonomia e nella filogenia le muffe non costituiscono un gruppo preciso, trovandosi nelle divisioni ZygomycotaDeuteromycotaAscomycota.

 

La muffa, in casa nostra la possiamo trovare ovunque: muri, angoli, soffitti, mobili o tappeti, in bagno o in cucina, insomma in tutti quei luoghi dove la concentrazione di umidità è particolarmente elevata.

Per evitare ciò è bene fare un lavoro di prevenzione nella conduzione della casa:

  • non asciugate mai il bucato in casa
  • non mettete troppe piante in casa e attenti al ristagno nei sottovasi
  • installate una cappa di aspirazione in cucina
  • cercate di non montare armadi a muro.
  • tinteggiate le pareti con pitture antimuffa professionali, che evitano il proliferare delle spore: la muffa si nutre di residui organici, che si trovano in larga misura nelle pitture viniliche convenzionali.
  • installate una ventola nel bagno e nella cucina per evitare il depositarsi del vapore acqueo che si sviluppa quando cucinate o vi fate la doccia:la ventolina deve stare accesa almeno per 15 minuti dopo che si esce dal bagno o si finisce di cucinare, il tempo che i muri si asciughino
  • arieggiate sempre la casa lasciando le finestre aperte per almeno 10 minuti, piú volte al giorno.

 

 

 

Non sottovaltuiamo il problema muffa, perché oltre a causare un danno estetico nelle nostre abitazioni é molto pericoloso per le nostra salute e quella dei nostri amici a quattro zampe !

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso