Creato da laloda il 12/01/2005
Dedicato a.............

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 

Ogni tanto passo da:

Citazioni nei Blog Amici: 9
 

Ultime visite al Blog

wxzylibera.rorifugadallanimafiumechevalalodaFlautoDiVertebradesaix62RavvedutiIn2Stolen_wordsoscardellestellelaeternastreet.hassleil_pablochristie_malrymarlow17
 

Ultimi commenti

Scrivi ciò che pensi e lo scrivi pure bene . Io le pratico...
Inviato da: RavvedutiIn2
il 24/07/2016 alle 22:56
 
hai ragione, è un testo molto bello e ci sono dentro delle...
Inviato da: fugadallanima
il 17/05/2016 alle 11:29
 
:-)
Inviato da: fiumecheva
il 22/04/2016 alle 21:41
 
Se ti ama capirà...
Inviato da: tenerame69
il 24/07/2012 alle 21:59
 
TUTTO BELLO CIO CHE DICI ED ESPRIMI!!!!!!! PROVA ORA A...
Inviato da: leonamiele
il 02/07/2012 alle 19:55
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Una vita nuova.... una VITALa Musica »

Dove eravamo rimasti

Post n°241 pubblicato il 21 Aprile 2016 da laloda

Si mi piace cominciare questo post con queste parole: Dove eravamo rimasti?

Può sembrare una domanda banale, ma se ci pensate non lo è; quante volte vi fermate e provate a pensare a quello che avete fatto, a quello che avreste voluto fare, ai sogni realizzati e a quelli impossibili o che non avete potuto realizzare per vari motivi.

Ebbene io ho ricominciato, dopo tanto tempo, a fermarmi e riflettere; ed allora mi nasce spontanea la domanda: dove ero rimasto?

E ricomincio da qui, da dove sono ora, che non è molto diverso da dove ero rimasto, a riflettere.

A proposito di riflessioni: avete mai pensato da cosa nasce il termine?

Vediamo alcune definizioni: 

Nella filosofia moderna,Locke considera la riflessione, o "senso interno", come una delle due fonti di tutte le nostre idee: attraverso la sensazione abbiamo le idee che ci vengono dall'esterno, con la riflessione abbiamo le idee delle nostre operazioni mentali, come percepire, dubitare, credere, ragionare, volere, desiderare ecc.

Kant distingue fra la riflessione "logica" e la riflessione "trascendentale": la prima è la comparazione di molteplici rappresentazioni, per trovarne le note comuni oppure diverse; la seconda è la determinazione delle relazioni reciproche fra le cose, secondo quattro coppie di concetti: identità e diversità, comunanza e opposizione, interno ed esterno, materia e forma.  

Ma in realtà riflettere deriva dal latino reflectere ovvero rimandare indietro qualcosa.

Ora io penso che sia opportuno fermarsi a "riflettere" in modo che gli altri abbiano, di ritorno, di rimando, la giusta percezione di quello che siamo e di quello che facciamo.

Mi perdonino i filosofi, io non lo sono e sono invece uomo di numeri, e quindi perdonino la mia grana grossa nei pensieri, ma mi piace pensare e scrivere quello che penso.

Buona serata a tutti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/truefriend/trackback.php?msg=13390639

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
fiumecheva
fiumecheva il 22/04/16 alle 21:41 via WEB
:-)
(Rispondi)
RavvedutiIn2
RavvedutiIn2 il 24/07/16 alle 22:56 via WEB
Scrivi ciò che pensi e lo scrivi pure bene . Io le pratico entrambe , le due forme di riflessione . Che cosa stupida ho detto , MOLTI le praticano entrambe . Ma pochi non riescono mai a fermare questa maledetta / benedetta scatola , chiamata cervello . Unito a Coscienza . Ciao a te . Roberto
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.