Creato da trylli22 il 06/05/2009

sognami

per te anima

 

 

La consapevolezza di essere "INVICTO" ,mai sconfitto.....

Post n°49 pubblicato il 12 Dicembre 2013 da trylli22
Foto di trylli22

Dal profondo della notte che mi avvolge,
Buia come un pozzo che va da un polo all'altro,
Ringrazio qualunque dio esista
Per l'indomabile anima mia.


Nella feroce stretta delle circostanze
Non mi sono tirato indietro né ho gridato.
Sotto i colpi d’ascia della sorte
Il mio capo è sanguinante, ma indomito.


Oltre questo luogo d'ira e di lacrime
Si profila il solo Orrore delle ombre,
E ancora la minaccia degli anni
Mi trova e mi troverà senza paura.


Non importa quanto stretto sia il passaggio,
Quanto piena di castighi la vita,
Io sono il padrone del mio destino:
Io sono il capitano della mia anima.

William Ernest Henley

 
 
 

SO' NA CIACIONA......

Post n°48 pubblicato il 12 Maggio 2013 da trylli22
Foto di trylli22

La “ciaciona” è la tipica bellezza mediterranea dalle linee morbide e dalle forme opulente. Nel napoletano antico c’è un vocabolo, oggi desueto, per indicare la carne fresca e morbida dei bambini: “ciaccia.” Come “ciccia”, è una corruzione infantile di “carne”. Nella fase della lallazione i bambini tendono a storpiare i vocaboli, e ciaccia è nato così. Come pipì, popò, pupù… Poi “ciaccia” diventa “sciascia”. Il verbo che ne deriva, “sciasciarse” (o “ciaciarse”), vuol dire “ristorare la propria carne.” In una parola: godere. Il napoletano conosce mille e uno modi di “ciaciarse”: restarsene a letto a poltrire, “spaparanzarsi” sul divano di casa per ore intere… Ma il principe dei godimenti è certamente quello sessuale.

Nella fantasia sessuale del napoletano un po’ sfaticato che non vuole “sbattersi” (una fantasia modesta, non troppo faticosa), la ciaciona non manca mai. Lei sa come farlo "arricreare". La radice di “ciaciona” è la stessa di “ciaciarse.” ‘A ciaciona è una donna accogliente, sorridente, riposante e avvolgente. La si deve immaginare morbida, dai fianchi generosi e dal seno ampio: caratteristiche che permettono all’uomo di “ciaciarsi”, di vedersene bene. Fino a non troppo tempo fa il modello di bellezza dei napoletani erano le donne di Rubens o di Luca Giordano: donne opulente, sensuali. Oggi che la tentazione dell’anoressia, complici i media massificanti e massificati, è arrivata anche a Napoli, una cosa è certa: nessuna donna androgina, senza forme rotonde, dai fianchi inesistenti, l'addome piatto, senza un filo di cellulite, potrà mai essere una “ciaciona.” Pertanto, per una donna florida, un pò fuori dai canoni di bellezza imposti dagli stilisti di tutto il mondo; per una che sa mantenersi in un proporzionato soprappeso, con leggerezza e .......

 
 
 

CIACIONA BELLA.....

Post n°47 pubblicato il 12 Maggio 2013 da trylli22
Foto di trylli22

‘O CIACIONA

Con le sue forme morbide, opulente,

nel vederla ti puoi sentire male:

mentre passa radiosa tra la gente

ti vien detto: “Che donna eccezionale!”


La ciaciona sorride, e poi ti accoglie:

il suo seno è promessa di riposo.

Ma attento: perché a sceglierla per moglie

poi non potrai non esserne geloso.


Se la incontri, al mercato od alla posta,

e le dici: “Ma ‘o ssai quanto si’ bona?”,

te la devi aspettare, la risposta:

“Sì, certo che lo so: so’ na ciaciona…”

 
 
 

la vita

Post n°46 pubblicato il 07 Aprile 2013 da trylli22


Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere.

 
 
 

viva la vita

Post n°45 pubblicato il 30 Dicembre 2012 da trylli22
Foto di trylli22

 

DA OGGI VOGLIO VIVERE SPETTINATA... ^___^
perchè tutte le cose belle della vita spettinano..
fare l'amore spettina.
Ridere a crepapelle, spettina.
Viaggiare, volare, correre, tuffarti in mare, spettina.
...
Toglierti i vestiti, spettina.
Baciare la persona che ami, spettina.
Giocare, spettina.
Cantare fino a restare senza fiato, spettina.
Ballare fino a farti venire il dubbio se sia stata una buona idea metterti i tacchi alti stanotte, ti lascia i capelli irriconoscibili...
Quindi, ogni volta che ci vedremo, avrò sempre i capelli spettinati...
Tuttavia, non dubitare che io stia vivendo il momento più felice della mia vita.
E' la legge della vita: sarà sempre più spettinata la donna che scelga il primo vagoncino sulle montagne russe di quella che scelga di non salire...
Può essere che mi senta tentata di essere una donna impeccabile, pettinata ed elegante dentro e fuori.
Questo mondo esige bella presenza: pettinati, mettiti, togliti, compra, corri, dimagrisci, mangia bene, cammina diritta, sii seria...
Forse dovrei seguire le istruzioni però... quando mi ordineranno di essere felice?
Forse non si rendono conto che per risplendere di bellezza, mi devo sentire bella...
La persona più bella che possa essere!
L'unica cosa veramente importante: quando mi guardo allo specchio, vedo la donna che devo essere.
Perciò, ecco la mia raccomandazione a tutti donne e uomini:
Abbandonati!
Mangia le cose più buone!
Bacia!
Abbraccia!
Balla!
Innamorati!
Rilassati!
Viaggia!
Salta!
Vai a dormire tardi!
Alzati presto!
Corri!
Vola!
Canta!
Fatti bella!
Mettiti comoda!
Ammira il paesaggio!
Goditela!
e soprattutto........
lascia che la vita ti spettini.......!!!!
Il peggio che può succederti è che sorridendo di fronte allo specchio, tu debba pettinarti di nuovo! ♥♥♥

 
 
 

per riflettere.......

Post n°44 pubblicato il 13 Luglio 2012 da trylli22

« che poi ti contraddici...che poi sei stronzo anche tu!! »
che poi ti emozioni... (The Big Kahuna)
Post n°13 pubblicato il 21 Giugno 2012 da abiledisabileallegro

Goditi potere e bellezza della tua gioventù. Non ci pensare.
Il potere di bellezza e gioventù lo capirai solo una volta appassite.
Ma credimi tra vent'anni guarderai quelle tue vecchie foto.
E in un modo che non puoi immaginare adesso.

Quante possibilità avevi di fronte
e che aspetto magnifico avevi!
Non eri per niente grasso come ti sembrava.

Non preoccuparti del futuro.
Oppure preoccupati ma sapendo che questo ti aiuta quanto masticare un chewing-gum per risolvere un'equazione algebrica.

I veri problemi della vita saranno sicuramente cose che non ti erano mai passate per la mente, di quelle che ti pigliano di sorpresa alle quattro di un pigro martedì pomeriggio.

Fa' una cosa ogni giorno che sei spaventato: canta!

Non essere crudele col cuore degli altri.
Non tollerare la gente che è crudele col tuo.

Lavati i denti.

Non perdere tempo con l'invidia: a volte sei in testa, a volte resti indietro.
La corsa è lunga e, alla fine, è solo con te stesso.

Ricorda i complimenti che ricevi, scordati gli insulti.
Se ci riesci veramente, dimmi come si fa...

Conserva tutte le vecchie lettere d'amore,
butta i vecchi estratti-conto.

Rilassati!

Non sentirti in colpa se non sai cosa vuoi fare della tua vita.
Le persone più interessanti che conosco a ventidue anni non sapevano che fare della loro vita.
I quarantenni più interessanti che conosco ancora non lo sanno.

Prendi molto calcio.

Sii gentile con le tue ginocchia,
quando saranno partite ti mancheranno.

Forse ti sposerai o forse no.
Forse avrai figli o forse no.
Forse divorzierai a quarant'anni.
Forse ballerai con lei al settantacinquesimo anniversario di matrimonio.
Comunque vada, non congratularti troppo con te stesso,
ma non rimproverarti neanche: le tue scelte sono scommesse,
come quelle di chiunque altro.

Goditi il tuo corpo,
usalo in tutti i modi che puoi,
senza paura e senza temere quel che pensa la gente.
E' il più grande strumento che potrai mai avere.

Balla!
Anche se il solo posto che hai per farlo è il tuo soggiorno.


Leggi le istruzioni, anche se poi non le seguirai.
Non leggere le riviste di bellezza:
ti faranno solo sentire orrendo.

Cerca di conoscere i tuoi genitori,
non puoi sapere quando se ne andranno per sempre.
Tratta bene i tuoi fratelli,
sono il miglior legame con il passato
e quelli che più probabilmente avranno cura di te in futuro.

Renditi conto che gli amici vanno e vengono,
ma alcuni, i più preziosi, rimarranno.
Datti da fare per colmare le distanze geografiche e gli stili di vita,
perché più diventi vecchio, più hai bisogno delle persone che conoscevi da giovane.

Vivi a New York per un po', ma lasciala prima che ti indurisca.
Vivi anche in California per un po', ma lasciala prima che ti rammollisca.

Non fare pasticci con i capelli: se no, quando avrai quarant'anni, sembreranno di un ottantacinquenne.

Sii cauto nell'accettare consigli,
ma sii paziente con chi li dispensa.

I consigli sono una forma di nostalgia.
Dispensarli è un modo di ripescare il passato dal dimenticatoio,
ripulirlo, passare la vernice sulle parti più brutte
e riciclarlo per più di quel che valga.

Ma accetta il consiglio... per questa volta.

 
 
 

APPARTENENZA

Post n°43 pubblicato il 11 Settembre 2011 da trylli22
Foto di trylli22

Post n°48 pubblicato il 29 Agosto 2011 da espertooffresi3
Foto di espertooffresi3

 

....a volte capita che le vite di un uomo e di una donna....

.....si incrocino casualmente in circostanze rilassanti e divertenti....

....capita anche che ci si scopra desiderosi entrambi di approfondire questa conoscenza....

....capita che l’uomo comprenda al volo, per uno strano gioco del destino, l’istinto di lei....

....e la condivisione di queste emozioni sgorghi naturalmente tra loro....

....le emozioni, che la fanno da padrone in questo rapporto, li legano e li separano....

....ma è l’istinto, di entrambi, che non lascia spazio a parole o spiegazioni....

....v’è solo una certezza, il legame che li unisce trascende da spiegazioni logiche....

....essi, semplicemente, si Appartengono....

 

 

 
 
 

MASCHIO NAPOLETANO,TUTELA UNESCO O WWF..........

Post n°42 pubblicato il 01 Settembre 2011 da trylli22
Foto di trylli22

...tratto da un quotidiano di qualche giorno fa...

qualche giorno fa ho letto su un sito di una proposta singolare.Una giornalista raccontava di essere andata in piscina al Nord ed essersi sentita dire dal bagnino di prendere da sola i lettini che le spettavano.Da qui ,da buona napoletana che ha lasciato la sua città per vivere al nord,ha rimpianto Napoli e il maschio napoletano,al punto da volerlo considerare patrimonio dell'Unesco.I napoletani ,si sa,sono da considerarsi una razza a parte;anche il grande Mastroianni si augurava un mondo popolato di napoletani per il loro garbo e l'umanità.E' anche vero che quando vai via da Napoli ti accompagna un senso di colpa,una consapevolezza che prima o poi ti mancherà.Che proprio quando comincerai ad apprezzare la vita  più ordinata di un'altra città,lei ti chiamerà a se:come una sirena cercherà di attirarti ancora e tu non potrai sfuggirle,anche se non tornerai indietro,sentirai il dolore di averla lasciata.

Napoli colpisce nei sentimenti.La sua grande arma è l'empatia.Qui,qualche volta puoi trovare anche dei maschi che ti augureresti facessero parte del WWF,puoi trovare tutto,ma non può sfuggirti la solidarietà della gente.E' difficile anche che il cattivo napoletano tenti d'imbrogliare il debole:in genere fa il furbo con chi sembra più forte.A Napoli trovi chi si mette nei tuoi panni se sei in difficoltà,perchè il tabù qui è l'indifferenza.I napoletani sono come bimbi abbandonati,tendono la mano già con lo sguardo,se sei debole sei già uno di loro:E come i bimbi,credono nei sentimenti più di tutto,tanto che per diventare grandi spesso vanno via per lavorare con la testa,come fanno al Nord.Poi devono ritornare;DALLA MENTE AL CUORE,quasi sempre.

Che dire di più su Napoli ,amata ed odiata...la mia città!

 
 
 

grazie a Pino, un amico ...gigante

Post n°41 pubblicato il 01 Settembre 2011 da trylli22
Foto di trylli22

 
 
DORMIVEGLIA
Post n°241 pubblicato il 22 Agosto 2011 da catanzarogiusep50_1
 
Foto di catanzarogiusep50_1

 

UN VOLTO AMICO

Non dormo e non son

desto, il mio pensiero corre

ma va indietro di qualche ora.

Un viso, un sorriso, una mano sulla bocca,

aspetta ch'io risponda, d'un tratto un suono

un dolce suono il suo riso, lei ora è felice

io sono lì accanto a lei e il resto non conta;

scheziamo, ridiamo, sorridiamo

ci guardiamo e ci facciamo anche le linguacce

come dei bambini godiamo del nostro gioco,

un gioco pulito e sincero la nostra è vera

AMICIZIA 

ma la mia mente va ancora indietro,

un altro viso, senza il sorriso,

un bretella scivolata giù dalla spalla sensualmente,

due grandi occhi guardano il vuoto,

vorrei far ridere e sorridere anche lei,

ma il suo cuore è gonfio di rabbia

 quegli occhi nel vuoto cercano una soluzione

   ma questa è lontana e non sa nemmeno dove

provo a smorzare a scherzare

ma subito anche il mio cuore si riempe di dolore

il dolore di un AMICO 

 

 
 
 

grazie a shira959_2010.....lo trovo perfetto

Post n°40 pubblicato il 21 Agosto 2011 da trylli22

 

Alla fine, dopo tante cadute, dopo tanti errori ho capito 
che non serve a niente o comunque a molto poco arrabbiarsi ....
che la vita è come un battito di ciglia e va assaporata, gustata come se ogni attimo fosse l'ultimo che ci viene concesso ....
che ignorare le cose che avvengono non cambia le cose stesse, mettere la testa sotto la sabbia impedisce di capire e reagire ....
che non può essere sufficiente guardare le persone quando ci sono vicine per poterle capire .... che si devono ascoltare in silenzio ....
che spesso spendiamo tempo prezioso per delle cavolate e che il tempo va ottimizzato .... 
che non è sufficiente essere onesti per meritare il rispetto degli altri ....
che il valore delle persone non si misura con il loro grado culturale
che bisogna accettare il nostro modo di essere senza volere a tutti i costi assomigliare a qualcun altro ....
che non si finisce mai di imparare e quindi bisogna essere pronti a recepire da tutti quelli che ci circondano ....
che tutti sbagliamo e quindi bisogna almeno una volta saper perdonare, anche se non sempre è facile dimenticare (e forse non è nemmeno giusto!!) ....
che bisogna saper vivere i propri istinti senza farli "reprimere" sempre dalla ragione ....
che un sorriso riscalda il cuore sia di chi lo dona che di chi lo riceve ....
che la miglior "vendetta" è voltare le spalle e non considerare chi ti fa del male ....
che alla fine di tutto, nonostante i sacrifici, le difficoltà, i mille problemi sono 
una donna immensamente fortunata....

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30